La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lumen gentium Lumen gentium, n. 53: All'annuncio dell'angelo la vergine Maria accolse nel cuore e nel corpo il Verbo di Dio e portò al mondo la vita e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lumen gentium Lumen gentium, n. 53: All'annuncio dell'angelo la vergine Maria accolse nel cuore e nel corpo il Verbo di Dio e portò al mondo la vita e."— Transcript della presentazione:

1

2 Lumen gentium Lumen gentium, n. 53: All'annuncio dell'angelo la vergine Maria accolse nel cuore e nel corpo il Verbo di Dio e portò al mondo la vita e portò al mondo la vita

3 perciò viene riconosciuta e onorata come vera Madre di Dioe del Redentore

4 e a lui unita da uno stretto e indissolubile vincolo riceve l'altissima funzione e dignità di Madre del Figlio di Dio ed è perciò figlia prediletta del Padre Redenta in modo ancor più sublime in considerazione dei meriti del suo Figlio, e dimora dello Spirito Santo

5 Per questo dono straordinario di grazia precede di gran lunga tutte le altre creature celesti e terrestri; ma allo stesso tempo resta congiunta, nella razza di Adamo, con tutti gli uomini bisognosi di essere salvati; anzi è veramente madre delle membra (di Cristo)... perché col suo amore ha cooperato a far nascere nella chiesa i fedeli che di quel capo sono le membra. membro figura (modello Per questo è riconosciuta anche come membro sovreminente e singolarissimo della chiesa, sua figura (typus) e modello eccellentissimo nella fede e nella carità. Ammaestrata dallo Spirito Santo, la chiesa cattolica la venera con affetto e filiale pietà, quale madre amantissima.

6 nella fede e nella carità Maria è stata scelta da Dio per una missione speciale membro è membro della Chiesa è una di noi figura ( è figura (typus) della Chiesa modello è modello eccellentissimo della Chiesa

7 Maria è modello perché da madre diventa discepola di Gesù Maria è modello perché da madre diventa discepola di Gesù Redemptoris Mater, 20: Se mediante la fede Maria è divenuta la genitrice del Figlio datole dal Padre nella potenza dello Spirito santo, conservando integra la sua verginità, nella stessa fede ella ha scoperto e accolto l'altra dimensione della maternità, rivelata da Gesù durante la sua missione messianica. Si può dire che questa dimensione della maternità apparteneva a Maria sin dall'inizio, cioè dal momento del concepimento e della nascita del Figlio. Fin da allora era "colei che ha creduto". Ma a mano a mano che si chiariva ai suoi occhi e nel suo spirito la missione del Figlio, ella stessa come madre si apriva sempre più a quella "novità" della maternità, che doveva costituire la sua "parte" accanto al Figlio. Non aveva dichiarato fin dall'inizio: "Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto" (Lc 1,38)? Mediante la fede Maria continuava a udire e a meditare quella parola, nella quale si faceva sempre più trasparente, in un modo "che sorpassa ogni conoscenza" (Ef 3,19), l'autorivelazione del Dio vivo. Maria madre diventava così, in un certo senso, la prima "discepola" di suo figlio, la prima alla quale egli sembrava dire: "Seguimi", ancor prima di rivolgere questa chiamata agli apostoli o a chiunque altro (cf. Gv 1,43).

8 Troviamo Maria in un atteggiamento di ascolto, di stupore, di riflessione, di interrogazione e infine di fede-obbedienza nei confronti della Parola, alla quale consacra l'intera sua esistenza: Ecco la serva del Signore, mi avvenga secondo la tua parola (Lc 1,38) creduto Lei ha creduto, accolto ha accolto il dono di Dio con tutta la capacità del suo essere umano femminile con tutta la capacità del suo essere umano e femminile (Redemptoris Mater, n. 13) Maria inizia un cammino nuovo di apprendimento: una nuova Scuola Ma la sua fede non si esaurisce in unopzione fondamentale operata una volta per tutte. La fede di Maria apre un nuovo cammino che interpella continuamente e in maniera sempre nuova chi si mette sui misteriosi sentieri di Dio.

9 è come Giovanni, il Battista, che ascolta Gesù ed «esulta di gioia alla voce dello sposo», il quale deve crescere e lui diminuire (cf Gv 3,29-30) Maria non comprende tutto subito (Lc 2,50) è chiamata : a riflettere (Lc 2,19) a interiorizzare (Lc 2,51b) a mettersi in discussione a ripetere con sempre maggior coscienza il suo sì è la povera con gli occhi rivolti al Signore in attesa di un cenno della sua mano (cf Sal 123 [122], 2) è figura di unaltra Maria, quella di Betania, che seduta ai piedi del Maestro ne ascolta la parola (Lc 10,39);


Scaricare ppt "Lumen gentium Lumen gentium, n. 53: All'annuncio dell'angelo la vergine Maria accolse nel cuore e nel corpo il Verbo di Dio e portò al mondo la vita e."

Presentazioni simili


Annunci Google