La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani MODULO 1 – Conoscere la frutta e la verdura.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani MODULO 1 – Conoscere la frutta e la verdura."— Transcript della presentazione:

1 Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani MODULO 1 – Conoscere la frutta e la verdura

2 Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani MANGIARE FRUTTA E VERDURA FA BENE! International Agency for Research on Cancer … il consumo frequente di frutta e vegetali e lattività fisica possono fare la differenza … OMS/FAO … basse assunzioni di frutta e verdura costituiscono un fattore di rischio cruciale per patologie quali cardiopatie, cancro ed obesità… Comitato Esperti FAO/OMS – rapporto su Dieta, Nutrizione e Prevenzione … è raccomandata l'assunzione di un minimo di 400 g di frutta e verdura al giorno (esclusi i tuberi amidacei come le patate) per la prevenzione delle malattie croniche, comprese la cardiopatia, il cancro, il diabete Tipo 2 e l'obesità. INRAN – Linee guida per una sana alimentazione italiana … consuma quotidianamente più porzioni di ortaggi e frutta fresca, e aumenta il consumo di legumi… World Health Report 2002 … sembra che bassi consumi di frutta e verdura siano responsabili di circa 2.7 milioni di morti all'anno, collocandosi tra i 10 principali fattori di rischio di morte.

3 Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani PERCHE FRUTTA E VERDURA FANNO COSI BENE? FIBRE SALI MINERALI ACQUA poche PROTEINEpochi GRASSI CARBOIDRATI Bassa densità energetica (poche calorie in un alto volume) FITOCHIMICI VITAMINE

4 Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani ZUCCHERI SEMPLICI (fruttosio) es. mandarini (17%), uva (15%), banane 13%, fichi 11%, mele 10% es. carote (8%), cipolle (6%), peperoni (4%), I CARBOIDRATI CARBOIDRATI COMPLESSI CARBOIDRATI COMPLESSI (amido) es. castagne (25%), banane (2,4%), noci (1,9%) es. patate (16%), spinaci (2,3%), es. fagioli (10%), piselli (2,3%)

5 Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani costituente È il principale costituente dellorganismo umano reazioni vitali È lambiente in cui si svolgono tutte le reazioni vitali temperatura Interviene nella regolazione della temperatura corporea trasporto Permette il trasporto delle sostanze nutritive eliminazione Permette leliminazione delle tossine e delle sostanze di rifiuto. LACQUA

6 Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani LA FIBRA SOLUBILE (pectine, mucillagini, gomme…) Carciofi, pere, pesche, kiwi, mele, albicocche, prugne, mandarini…INSOLUBILE (cellulose, lignina) Piselli, fave, castagne, carote, pere, cavolo, verza, radicchio… Favorisce la sensazione di sazietà Rallenta lassorbimento di zuccheri, grassi e colesterolo Svolge attività prebiotica Aumenta la massa fecale Stimola la peristalsi intestinale Diminuisce i tempi di contatto con gli agenti cancerogeni Fruttag/100gVerdurag/100g Lamponi 7,4Carciofi 5,5 Pere 3,8Cavolini 5,0 Ribes 3,6Cicoria 3,6 Mirtilli 3,1Carote 3,1 Mele 2,6Radicchio 3,0 Mandaranci 2,2 Cima di rapa 2,9 Kiwi 2,2Melanzane 2,6 Pesche 1,9Rape 2,6 Limoni 1,9Cavolfiore 2,4

7 Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani LE VITAMINE VitaminaFunzioneMigliori fonti A (in forma di beta carotene) Permette la visione notturna, mantiene integre la pelle e le mucose, favorisce la crescita. Contrasta lazione nociva dei radicali liberi. Vegetali verdi e giallo-arancione: carote, rucola, zucca, radicchio verde, albicocche, meloni, spinaci, pomodori … C (Acido ascorbico) Partecipa alla formazione di molti tessuti corporei, è un potente antiemorragico, migliora l'assorbimento del ferro vegetale, partecipa alla costruzione dei neurotrasmettitori, potenzia la difesa immunitaria, combatte i "radicali liberi". Ribes, agrumi, kiwi, fragole, peperoni, cavoli, e gli ortaggi a foglia verde. Acido folico (vit. B9) Interviene nella costruzione del patrimonio genetico, nella produzione degli aminoacidi, nella formazione delle cellule immunitarie, nella costituzione della mielina. Alte concentrazioni di folati sono correlate a bassi livelli di omocisteina, a sua volta direttamente correlata al rischio dinfarto. Legumi e verdure a foglia larga di colore verde scuro (per esempio, gli spinaci)

8 Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani I SALI MINERALI Potassio Regola la pressione osmotica cellulare e la capacità di trattenere i liquidi da parte dell'organismo. Svolge un'importante funzione regolatrice sull'attività dei muscoli scheletrici e del miocardio. Calcio Costituente fondamentale delle ossa e dei denti. interviene nel meccanismo di contrazione dei muscoli, nella coagulazione del sangue... Magnesio Costituente del tessuto osseo. Interviene in numerose reazione metaboliche cellulari ed è indispensabile per il buon funzionamento di diversi enzimi. Ferro Trasporto dellossigeno nel sangue Selenio Effetto protettivo a livello cellulare contro le perossidazioni

9 Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani Lipotesi antiossidante si basa sullevidenza che le popolazioni che seguono un regime alimentare ricco di vegetali freschi, ottime fonti di antiossidanti, mostrano una minor incidenza di malattie degenerative NON BASTA… I fattori protettivi costituiscono un campo di studio in evoluzione continua. Qualche esempio: Allicina (aglio) antibioticoFitosteroli inibiscono lassorbimento del colesterolo Enzimi (papaina, bromelina) digestivi proteici Flavonoidi (antocianidine, quercitina, polifenoli…) antiossidanti, detossificanti, Acido clorogenico previene la formazione di nitrosammine Isotiocianati, Indoli, Sulforafano (cavoli) azione antitumorale Licopene (pomodori) antiossidante Luteina (broccoli) protegge la retina Fitoestrogeni regolatori del livello di estrogeni

10 Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani SazianoSaziano per la buona presenza di fibra e facilitano il controllo del peso corporeo, con una diminuzione dei rischi di ipertensione, diabete e infarto che si associano al sovrappeso e allobesità. PrevengonoPrevengono alcune malattie dell'intestino, sempre grazie all'elevata presenza di fibra: stimolano i movimenti intestinali (peristalsi) e rallentano lassorbimento di grassi e zuccheri. ContrastanoContrastano i danni prodotti dai radicali liberi, grazie alla ricchezza in vitamine e fattori antiossidanti. AiutanoAiutano a reidratare lorganismo per lalto contenuto di acqua. SvolgonoSvolgono azione remineralizzante, per la buona presenza di sali minerali. FornisconoForniscono (soprattutto la frutta) zuccheri semplici, di veloce assimilazione. ContengonoContengono composti fitochimici con specifica azione protettiva. FavorisconoFavoriscono la crescita della naturale flora batterica, e creano un ph intestinale (livello di acidità) sfavorevole alla flora putrefattiva (azione disintossicante). RIASSUMENDO: FRUTTA E VERDURA…

11 Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani ALLA BASE DELLA PIRAMIDE

12 Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani I 5 COLORI DEL BENESSERE Rosso Anguria, Arancia rossa, Barbabietola rossa, Ciliegia, Fragola, Pomodoro, Ravanello, Rapa rossa Licopene, antocianine, vitamina C Giallo-arancio Albicocca, Arancia, Carota, Clementina, Kaki, Limone, Mandarino, Melone, Nespola, Nettarina, Peperone, Pesca, Pompelmo, Zucca Beta carotene, flavonoidi, luteina Verde Agretti, Asparagi, Bieta, Broccoletti, Broccoli, Carciofo, Cavolo, Cetriolo, Cicoria, Cime di rapa, Indivia, Kiwi, Lattuga, Prezzemolo, Ruchetta, Spinaci, Uva, Zucchina Clorofilla, acido folico, vitamina C Blu-viola Fichi, Frutti di bosco, Melanzane, Prugne, Radicchio, Uva nera Antocianine Bianco Aglio, Cavolfiore, Cipolla, Finocchio, Funghi, Mela, Pera, Porri, Sedano Flavonoidi, selenio, allilsolfuro

13 Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani Effettuare un lavaggio accurato Effettuare un lavaggio accurato in acqua corrente, evitando di lasciare a lungo in ammollo i prodotti. Limitare la mondatura Limitare la mondatura alle parti da eliminare effettivamente (una pelatura troppo profonda delle patate può provocare una diminuzione di vitamina C anche del 30-40%). Tagliare gli ortaggi con coltelli ben affilati Tagliare gli ortaggi con coltelli ben affilati (le vitamine A e C sono contenute soprattutto nei succhi che, con lo schiacciamento, verrebbero dispersi). Il consumo della frutta con la buccia Il consumo della frutta con la buccia è ammesso solo per i prodotti ottenuti da agricoltura biologica. LA GIUSTA PREPARAZIONE

14 Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani LA QUARTA GAMMA ortofrutta minimamente processataÈ ortofrutta minimamente processata. Verdura e frutta fresca vengono cernite, lavate, pelate ed eventualmente detorsolate. Dopo tale preparazione sia frutta che verdura vengono tagliate. Il prodotto è quindi perfettamente uguale a quello fresco nelle caratteristiche organolettiche, con la differenza di essere direttamente pronto per il consumo.


Scaricare ppt "Dr.ssa Carla Barzanò, Dr. Giorgio Donegani MODULO 1 – Conoscere la frutta e la verdura."

Presentazioni simili


Annunci Google