La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fisica mentale sociale salute positivanegativa benesserefitness malattiamalesseredeformitàmenomazionidisabilitàhandicap Downie -Tannahill 1995 … diseguaglianze?

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fisica mentale sociale salute positivanegativa benesserefitness malattiamalesseredeformitàmenomazionidisabilitàhandicap Downie -Tannahill 1995 … diseguaglianze?"— Transcript della presentazione:

1 fisica mentale sociale salute positivanegativa benesserefitness malattiamalesseredeformitàmenomazionidisabilitàhandicap Downie -Tannahill 1995 … diseguaglianze?

2 Educazione sanitaria, Educazione alla salute, Promozione alla salute Il punto di partenza per ogni azione preventiva per creare salute è lapproccio educativo, anche quando si ricorre ad altri tipi di intervento (es. economici, legislativi) (Green e Kreuter 1999)

3 Modalità di intervento di educazione alla salute Approccio medico sanitario Finalità: aiutare lindividuo a non contrarre una malattia Attività di ed. sanitaria: promuovere interventi medico-sanitari atti a prevenire una malattia Esempi: diffusione di materiale informativo

4 Principale modello di educazione alla salute Modello basato sul passaggio di informazioni (passaggio passivo di informazioni; il comportamento dannoso deriva dalla mancanza di conoscenze) Inefficace! Modello basato sul passaggio di informazioni (passaggio passivo di informazioni; il comportamento dannoso deriva dalla mancanza di conoscenze) Inefficace!

5 La Salute Pubblica Arte e Scienza di promuovere la salute prevenendo le malattie e prolungando la vita grazie agli sforzi organizzativi della società, attraverso la riduzione o la rimozione del fattore di rischio, o interventi per fermare levoluzione della malattia riducendo le conseguenze una volta che questa è insorta La Salute Pubblica ecologica Risposta al rapido mutare delle questioni connesse alla salute e al loro interfacciarsi con i problemi complessivi dellambiente.

6 Approccio socio-ecologico La salute è il prodotto dellinterdipendenza fra lindividuo e i sottosistemi dellecosistema (famiglia, comunità, cultura, ambiente fisico e sociale …) Lecosistema deve aiutare lindividuo in modo che possa prendere decisioni riguardo al proprio comportamento, al fine di mantenere la salute, riducendo lesposizione ai fattori di rischio

7 APPROCCIO SOCIO-ECOLOGICO Il raggiungimento in generale di migliori livelli di salute rende necessario non limitarsi alla cura ma andare a modificare i comportamenti a rischio. Modalità di intervento di educazione alla salute Equità Sviluppo sostenibile Promozione alla salute

8 Modello ecologico Lobiettivo delleducazione alla salute non è solo il prolungamento della durata della vita, ma la qualità della vita. Raramente lindividuo adotta un comportamento di salute perché vuol prolungare la propria vita, ma perché vuol sentirsi meglio La salute è vista, infatti, come una risorsa per raggiungere altri fini (es. dieta, abbronzatura, cultura fisica)

9 Rispetto allapproccio tradizionale è centrale lattenzione al reale accesso agli elementi necessari a condurre i comportamenti positivi alla salute. (Es: gratuità servizi preventivi, utilizzo cibi salubri…..) E FORTE IL RICHIAMO ……… ALLA CARTA DI OTTAWA Modello ecologico

10 Lattenzione è centrata su due fronti: 1.La relazione, intesa come trasmissione di messaggi educativi 2.Lapprendimento Modello Pedagogista La scelta volontaria e la partecipazione dei soggetti al processo di cambiamento è un obiettivo dal quale non si può prescindere. Il soggetto che mantiene un comportamento dannoso sicuramente non ha ricevuto leducazione necessaria ad interpretare in modo corretto linformazione

11 Modello Ambientale (Guttman 2000) Individua come obiettivo azioni politiche e strutturali per costruire un ambiente che non solo sia sicuro per i soggetti che vi abitano ma che li conduca ad assumere stili di vita utili alla salute. No leggi e normative ma interventi che facilitano lassunzione di comportamenti positivi. Gli individui non possono avere sufficienti motivazioni ma è la società che so deve assumere il compito di proteggerli. La malattia è intesa come una sconfitta sociale.

12 Modelli di sviluppo della comunità: si cerca di coinvolgere le persone nella progettazione e nella strutturazione della propria educazione, a partire da un bisogno o un problema identificato da un gruppo. Leducatore deve favorire la partecipazione degli individui nei gruppi evitando di creare dipendenza. (es. gruppi AMA) Modelli di sviluppo della comunità: si cerca di coinvolgere le persone nella progettazione e nella strutturazione della propria educazione, a partire da un bisogno o un problema identificato da un gruppo. Leducatore deve favorire la partecipazione degli individui nei gruppi evitando di creare dipendenza. (es. gruppi AMA) Principali modelli di educazione alla salute

13 Modello centrato sulla persona e sullo sviluppo personale: le credenze e le esperienze individuali hanno un ruolo importante nel modo in cui le persone concepiscono e danno senso ai processi di salute. Rafforzando lautostima e la fiducia in se stessi, gli individui si trovano in una posizione migliore per prendere decisioni positive sulla propria salute. Leducatore non è un esperto o un depositario delle conoscenze ma un facilitatore che aiuta i soggetti a riconoscere le proprie potenzialità. (Bandura) Principali modelli di educazione alla salute

14 Educazione alla salute... Linsieme di interventi che combinano esperienze di apprendimento progettate per facilitare le azioni volontarie che conducono alla salute Green, 1991 Promozione della salute... La combinazione di interventi che, attraverso supporti educativi e ambientali, facilitino le azioni e modifichino le condizioni di vita conducendo lindividuo, o la comunità, alla salute Green, 1991

15 Ogni combinazione di esperienze di apprendimento che mirano a predisporre, facilitare e rinforzare gli adattamenti volontari del comportamento di salute individuale e collettivo (Green 1990) MODELLO PROCEDE-PROCEED (è un modello per progettare e insieme è una struttura concettuale) Combina diverse prospettive: EPIDEMIOLOGICHE DELLE SCIENZE SOCIALI, COMPORT. DELLE SCIENZE SOCIALI, COMPORT. E DELLEDUCAZIONE E DELLEDUCAZIONE DI GESTIONE DEI PROBLEMI DELLA DI GESTIONE DEI PROBLEMI DELLA SALUTE SALUTE

16 Fattori Predisponenti Fattori Abilitanti Fattori Rinforzanti Ci si deve domandare quanti sapranno, crederanno, o saranno in grado di fare COSA e in QUANTO TEMPO; quante risorse saranno accessibili PER CHI, DA CHI……. Dobbiamo sempre tenere sotto controllo ….

17 Determinanti Predisponenti conoscenze credenze valori atteggiamenti auto-efficacia percezione Determinanti Predisponenti conoscenze credenze valori atteggiamenti auto-efficacia percezione Determinanti Abilitanti disponibilità di risorse per la salute accessibilità risorse leggi impegno istituzioni skill correlati alla salute Determinanti Abilitanti disponibilità di risorse per la salute accessibilità risorse leggi impegno istituzioni skill correlati alla salute Determinanti Rinforzanti famiglia gruppo dei pari insegnanti datori di lavoro operatori sanitari politici governanti Determinanti Rinforzanti famiglia gruppo dei pari insegnanti datori di lavoro operatori sanitari politici governanti Comportamento specifico individui o organizzazioni (stili di vita) Comportamento specifico individui o organizzazioni (stili di vita) ambiente (condizioni del vivere) ambiente (condizioni del vivere) salute PRECEDE diagnosi educativa ed organizzativa (Green, 1992)

18 Fattori Predisponenti: sono gli elementi che forniscono le ragioni o le motivazioni per un determinato comportamento CONOSCENZE ATTEGGIAMENTI PERCEZIONI CREDENZE VALORI PREFERENZA PERSONALE ABILITA AUTOEFFICACIA PREDISPOSIZIONI GENETICHE ESPERIENZE INFANTILI E PASSATE

19 Fattori Abilitanti: sono gli elementi che facilitano la realizzazione di certe azioni; possono influenzare il comportamento direttamente o indirettamente attraverso un fattore ambientale PROGRAMMI, SERVIZI E RISORSE NECESSARIE PER ESITI A LUNGO TERMINE ACCESSIBILITA DISPONIBILITA E LEGGI

20 Fattori rinforzanti: elementi che appaiono successivi al comportamento e che forniscono continuamente nel tempo ricompense o incentivi per far sì che il comportamento continui SOSTEGNO SOCIALE INFLUENZA DEI PARI ALTRI SOSTEGNI SIGNIFICATIVI

21 Acquisizione ed elaborazione delle informazioni, presa di decisioni Acquisizione ed elaborazione delle informazioni, presa di decisioni Motivazione e prontezza al cambiamento Capacità di applicare le conoscenze su cibo e nutrizione Preferenze alimentari Sicurezza di sè Self-efficacy Ostacoli percepiti, rischi e benefici del cambiamento Atteggiamenti, credenze, percezioni e valori conoscenze Fattori che influenzano il cambiamento nei comportamenti alimentari Contento, 2000

22 Qualità e formato dellinformazione Accesso, disponibilità e costo degli alimenti Commercializzazion e dei cibi Canali di comunicazion e ed educazione Spunti e rinforzi ambientali Organizzazione comunitaria Norme sociali, modelli di ruolo, politiche istituzionali Supporto familiare e sociale al cambiament o Fattori che influenzano il cambiamento nei comportamenti alimentari Contento, 2000

23 Modello integrato di promozione salute Il modello di salute deve produrre orientamenti sul monitoraggio e la valutazione di efficacia degli interventi al fine di massimizzare limpatto sulla salute. In cosa consiste un intervento di educazione alla salute? (European Health Promotion Indicators Development)

24 INTERVENTO DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE Un intervento di educazione alla salute si caratterizza con una specificità educativa volta a dare autonomia (controllo) e a produrre un cambiamento cognitivo e comportamentale attraverso strategie che pongano la persona al centro del processo e rimandino allimportanza e allinfluenza del contesto nel produrre un cambiamento e nel mantenerlo. Si differenzia così da altri interventi che si propongono solo le finalità di informare e sensibilizzare.

25 Tradizionalmente le azioni di prevenzione dei fattori di rischio comportamentali si sono risvolte ai singoli comportamenti. Coerentemente con lapproccio della promozione della salute, si stanno diffondendo interventi che affrontano il campo dei determinanti comportamentali agendo contemporaneamente su diversi aspetti dello stile di vita in vista di un mutuo rinforzo.

26 Il modello elaborato dal progetto EUHPID risulta una sintesi coerente e di facile comprensione dei concetti correlati al discorso sugli stili di vita, salute e valutazione di efficacia. Il modello è basato su una prospettiva socio- ecologica di salute. La sua peculiarità risiede nellaver cercato di connettere, e non tanto di contrapporre, diverse prospettive attualmente in uso nei contesti di cura e di sanità pubblica, evidenziando in quale direzione riorientare le azioni per promuovere salute e qualità di vita. A supporto ricordiamo la definizione della promozione della salute tratta dall Health Promotion Glossary (1998): La promozione della salute è il processo che consente alle persone di acquisire un maggior controllo dei determinanti della propria salute e migliorarla.

27 IL MODELLO DI SALUTE

28 Predisponenti la ragione iniziale, il primo impulso al… Predisponenti la ragione iniziale, il primo impulso al… Abilitanti uso delle risorse che facilitano lazione facilitano lazioneAbilitanti uso delle risorse che facilitano lazione facilitano lazione Rinforzanti reazione sociale al….. rinforzo del….. Rinforzanti reazione sociale al….. rinforzo del….. Comportamento PRECEDE diagnosi educativa ed organizzativa (Green, 1992) Fattori che influenzano il comportamento

29 Determinanti Predisponenti conoscenze credenze valori atteggiamenti auto-efficacia percezione Determinanti Predisponenti conoscenze credenze valori atteggiamenti auto-efficacia percezione Determinanti Abilitanti disponibilità di risorse per la salute accessibilità risorse leggi impegno istituzioni skill correlati alla salute Determinanti Abilitanti disponibilità di risorse per la salute accessibilità risorse leggi impegno istituzioni skill correlati alla salute Determinanti Rinforzanti famiglia gruppo dei pari insegnanti datori di lavoro operatori sanitari politici governanti Determinanti Rinforzanti famiglia gruppo dei pari insegnanti datori di lavoro operatori sanitari politici governanti Comportamento specifico individui o organizzazioni (stili di vita) Comportamento specifico individui o organizzazioni (stili di vita) ambiente (condizioni del vivere) ambiente (condizioni del vivere) salute PRECEDE diagnosi educativa ed organizzativa (Green, 1992)

30 DIAGNOSI DI COMUNITA DIAGNOSI EDUCATIVA PROGETTO INTERVENTO

31 Evento o condizione che accade con una frequenza o con delle modalità insolite se paragonate a quanto ci si aspetta, cioè alla frequenza o alle modalità con cui si presenta la situazione di riferimento … scarto osservato/atteso

32 Imposto dalla normativa suggerito da fonti autorevoli scelto empiricamente –geografico –consenso tra pari –… …in equilibrio tra… bisogno conoscitivo e capacità/possibilità di definirlo … ma latteso con cui confrontarsi ?

33 CIRROSI EPATICA… è un problema? TEMPO SPAZIO SOCIALE definizione concettuale definizione operativa Il suo variare nel... indicatori mortalità tra 2 censimenti variare del titolo di studio mortalità annuale (tassi x ) 44,9 (71) 45.2 (81) mortalità x titolo studio (primi 6 mesi 1981 tassi x ) 32,4 7,2 elementare laurea

34 …la definizione di obiettivi, in funzione della soluzione di problemi, e lo stabilire i modi e i tempi per raggiungerli


Scaricare ppt "Fisica mentale sociale salute positivanegativa benesserefitness malattiamalesseredeformitàmenomazionidisabilitàhandicap Downie -Tannahill 1995 … diseguaglianze?"

Presentazioni simili


Annunci Google