La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto Rete per la formazione di qualità (RFQ) La comunità di pratica del Ministero della Salute Progetto Rete per la formazione di qualità (RFQ) La.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto Rete per la formazione di qualità (RFQ) La comunità di pratica del Ministero della Salute Progetto Rete per la formazione di qualità (RFQ) La."— Transcript della presentazione:

1 Progetto Rete per la formazione di qualità (RFQ) La comunità di pratica del Ministero della Salute Progetto Rete per la formazione di qualità (RFQ) La comunità di pratica del Ministero della Salute SNA - Via dei Robilant n RomaRoma, 11 novembre 2013 d Maurizio Trapanese Presidenza del Consiglio dei Ministri Scuola Nazionale dellAmministrazione Ministero della Salute Ufficio Generale Risorse, Organizzazione e Bilancio

2 alcuni elementi appartenevano ad entrambi i gruppi i referenti per le politiche formative i facilitatori (tutor) di dipartimento e direzione generale Il 19 e il 20 marzo 2012 nasce la comunità di pratica locale del Ministero della Salute …. 26 MEMBRI

3 Rete dei Tutor di Dipartimento e Direzione generale e i Referenti per le politiche formative del personale Lavvio della comunità di pratica del Ministero della Salute Il primo incontro: Introduzione alla comunità di pratica: lo schema concettuale e il metodo di co-costruzione; Laboratorio di scrittura e di narrazione autobiografica (scrittura individuale e narrazione in gruppo delle storie di vita professionale dei partecipanti alla comunità di pratica); Focus-group su esperienze in campo formativo ed esigenze di approfondimento

4 La comunità di pratica del Ministero della Salute RICERCA DI UN INTERESSE COMUNE

5 Alla fine, in maniera naturale, dopo un travaglio che dura i primi 2 incontri nasce la comunità di pratica locale dei Referenti per le politiche della formazione … … dove oltre ai referenti ufficiali si sono aggiunti anche alcuni colleghi che, pur non gestendo direttamente la formazione, avevano voglia di avviare iniziative formative

6 MINISTERO DELLA SALUTE Ufficio generale risorse, organizzazione e bilancio Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute Direzione generale della prevenzione FORMAZIONE TRASVERSALE FORMAZIONE TECNICO-SANITARIA

7 La Comunità di pratica del Ministero della Salute COSTITUZIONE GRUPPI DI LAVORO 1° cluster: Tecniche e analisi dei bisogni, programmazione, valutazione della formazione 2° cluster: Aggiornamento e formazione permanente degli operatori della formazione 3° cluster: Comunicazione e visibilità 4° cluster: Normativa 26 febbraio ° cluster: Docenti interni (20 membri)

8 La comunità di pratica del Ministero della Salute … la comunità si è riunita in forma plenaria 6 volte nel 2012 e 4 volte nel 2013 Allinizio la SNA ci ha aiutato … Poi abbiamo preso il testimone … e introdotto nuove idee:

9 La comunità di pratica del Ministero della Salute Il Ciclo di vita della Comunità di pratica 46 MEMBRI POTENZIALI

10 La comunità di pratica del Ministero della Salute 1° GRUPPO: Tecniche e analisi dei bisogni, programmazione, valutazione della formazione: OBIETTIVI Standardizzare metodologie e strumenti di rilevazione dei fabbisogni anche in rapporto al piano della formazione Standardizzare strumenti per lassessment ex ante, per la valutazione in itinere e la valutazione di impatto ex post Elaborazione di una proposta per il miglioramento dei comportamenti organizzativi attraverso specifici interventi formativi

11 LAPPLICAZIONE SEMPLIFICATA DELLA"Guida all'analisi dei fabbisogni, alla programmazione e alla pianificazione della formazione" (del prof. Capaldo) La comunità di pratica del Ministero della Salute PRINCIPALI RISULTATI ANALISI DEL FABBISOGNO FORMATIVO OBIETTIVI STRATEGICO ISTITUZIONALI DEL MINISTERO

12 La comunità di pratica del Ministero della Salute PRINCIPALI RISULTATI: UN NUOVO MODO DI CONDURRE LANALISI DEL FABBISOGNO FORMATIVO LANALISI DELLE SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE INDIVIDUALI

13 LE OSSERVAZIONI DEL VALUTATO Analisi qualitativa complessiva Elaborazione dati qualitativi su schede assegnazione n=2245 (2011) 2062 (2012) Analisi osservazioni (a cura del valutato) Le Schede che contengono osservazioni finali (a cura del valutato) sono 167, Circa il 7% del totale. I termini più frequenti utilizzati sono rappresentati nella TAG CLOUD seguente:

14 I PIANI DI MIGLIORAMENTO E CRESCITA PROFESSIONALE SCHEDE VALUTABILI 2011: 1492 PARI AL 66,5% DELLE SCHEDE TOT. SCHEDE VALUTABILI 2012: 1256 PARI AL 60,9% DELLE SCHEDE TOT. 307 SCHEDE DEL PERSONALE DEL COMPARTO SONO RICONDUCIBILI AL MIGLIORAMENTO DEI COMPORTAMENTI ORGANIZZATIVI NELLE SEGUENTI AREE COMPETENZE PROFESSIONALI (14 casi) EFFICACIA (48 casi) ORGANIZZAZIONE (73 casi) RELAZIONI E NETWORKING (172 casi)

15 Distribuzione delle osservazioni codificate nellanalisi qualitative, suddivisa per comportamenti organizzativi I PIANI DI MIGLIORAMENTO E CRESCITA PROFESSIONALE

16 I PIANI DI MIGLIORAMENTO E CRESCITA PROFESSIONALE E LA RILEVAZIONE DEI FABBISOGNI FORMATIVI LA MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE LA VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE PIANI DI FORMAZIONE E SVILUPPO MIGLIORAMENTO CONTINUO

17 STRUMENTI PER LA VALUTAZIONE DELLA FORMAZIONE La comunità di pratica del Ministero della Salute PRINCIPALI RISULTATI DEFINIZIONE DI STANDARD : VALUTAZIONE EX ANTEEX ANTE VALUTAZIONE EX POSTEX POST

18 La comunità di pratica del Ministero della Salute 3° GRUPPO: Comunicazione e visibilità: OBIETTIVI Migliorare la comunicazione interna Raccolta e pubblicazione dei materiali didattici Sensibilizzazione del vertice amministrativo del Ministero

19 La comunità di pratica del Ministero della Salute 4° GRUPPO: NORMATIVA (nasce successivamente) OBIETTIVI Approfondire le tematiche relative alla normativa sullaccreditamento ECM (Educazione Continua in Medicina) e le modalità di acquisizione del ruolo di provider da parte del Ministero della Salute

20 La comunità di pratica del Ministero della Salute 5° GRUPPO: Docenti interni (26 febbraio 2013) OBIETTIVI Valorizzazione delle professionalità interne Contenimento dei costi Migliorare lefficacia della formazione

21 La comunità di pratica del Ministero della Salute I DOCENTI INTERNI Il progetto nasce il 30 aprile 2012 Raccolta candidature entro il 18 maggio 2012 per le seguenti aree tematiche: 1) tecnico-sanitaria medica, 2) tecnico-sanitaria veterinaria, 3) giuridico-economica, 4) sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, 5) statistico-informatica, 6) comunicazione Selezione dei candidati ad opera di specifiche Commissioni Formazione per i docenti interni tramite un apposito corso di formazione realizzato con la SNA dal 25 giugno – 16 ottobre 2012 Raccolta delle proposte formative da parte dei docenti interni Aggiornamento del Piano generale di formazione del personale Realizzazione corsi: gli esempi del corso di Excel e il corso sul Piano di controllo delle Salmonelle Il ruolo del Docente interno nei corsi della SNA: il Tutor didattico

22 La comunità di pratica del Ministero della Salute I DOCENTI INTERNI IL CORSO EXCEL 1.La raccolta della candidature con modalità ONLINEONLINE 2.La valutazione ex ante del fabbisogno formativo ONLINEONLINE RISULTATI 97 iscrizioni pervenute 80 questionari di valutazione ex ante 5 edizioni del corso


Scaricare ppt "Progetto Rete per la formazione di qualità (RFQ) La comunità di pratica del Ministero della Salute Progetto Rete per la formazione di qualità (RFQ) La."

Presentazioni simili


Annunci Google