La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INFORMATICA, DOMOTICA, ANZIANI: PUÒ FUNZIONARE? RIFLESSIONI E PROSPETTIVE Riccardo Crivelli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INFORMATICA, DOMOTICA, ANZIANI: PUÒ FUNZIONARE? RIFLESSIONI E PROSPETTIVE Riccardo Crivelli."— Transcript della presentazione:

1 INFORMATICA, DOMOTICA, ANZIANI: PUÒ FUNZIONARE? RIFLESSIONI E PROSPETTIVE Riccardo Crivelli

2 2 IDA - STAC Informatica, Domotica, Anziani: Può Funzionare? INDICE Alcune osservazioni empiriche Un modello Ipotesi A – ICT e anziani in buona salute B – ICT e anziani con problemi di salute Dimensione salute Dimensione clinica Dimensione tecnologica Dimensione organizzativa ed economica Due conclusioni autorevoli

3 Alcune osservazioni empiriche Evoluzione demografica: invecchiamento della popolazione Evoluzione epidemiologica: cronicizzazione dei problemi di salute Dimensione economico-istituzionale: cambiamenti sul piano delle cure, dei concetti di malattia e salute, delle risorse economiche e finanziarie, dellorganizzazione, della localizzazione Evoluzione delle nuove tecnologie: pervadono, volenti o nolenti, la nostra vita 3 IDA - STAC

4 Un modello Tenendo conto: Dellevoluzione demografica ed epidemiologica Della dimensione economico-istituzionale Dellevoluzione delle nuove tecnologie è possibile immaginare un nuovo modello di servizi socio sanitari a favore degli anziani In funzione dello stato di salute delle persone, si possono distinguere due situazioni: A – le persone anziane in buona salute B – le persone anziane con problemi di salute 4 IDA - STAC

5 Ipotesi Le ICT possono dare il proprio contributo al benessere delle persone anziane in ambedue le situazioni: Da un lato, le tecnologie innovative possono sostenere la qualità di vita e la partecipazione dei cittadini anziani e/o diversamente abili, permettendo loro di mantenere un ruolo sociale attivo; Dallaltro lato, le tecnologie innovative offrono innumerevoli applicazioni quali contributo alla risoluzione di problemi di malattia o disabilità. 5 IDA - STAC

6 A – ICT e anziani in buona salute 6 IDA - STAC Le tecnologie possono aiutare gli anziani a rimanere in buona salute, indipendenti, attivi, integrati nella comunità, nella propria abitazione

7 A – Gli anziani possono far capo alle tecnologie innovative per: -La casa - Domotica … -La comunicazione- e-health, telehealth … -Il lavoro -Computer, cellulare … -Il tempo libero -Computer, cellulare … -La mobilità - Sensori, -La salute e sicur.- Tools, devices, tele- assistenza 7 IDA - STAC

8 B – ICT e anziani con problemi di salute 8 IDA - STAC Dimensione salute Dimensione tecnologica Dimensione clinica Cronicizzazion e Decentralizza zione Comunica- zione e formazione Le malattie cambiano Cure a domicilio Nuovi apparecchi Dimensione organizzativa e economica Le modalità di erogazione cambiano Ridefinizione dellassetto istituzionale

9 Dimensione salute 9 IDA - STAC Dimensione salute Croniciz- zazione Le malattie cambiano Reform Chronic Illness Care? Essendo riusciti ad eliminare diverse cause allorigine di malattie acute, abbiamo ottenuto vite più lunghe afflitte però da malattie croniche... Globalmente lOMS stima che 3 decessi su 5 (4 su 5 nei paesi a medio-basso reddito) avvengono in un contesto di malattie croniche. (Health Affairs – Vol. 28, Nr. 1, 2009, p. 12, trad.)

10 Dimensione clinica 10 IDA - STAC Dimensione clinica Decentraliz- zazione Molte più cure a domicilio Spingendo un po … in ospedale verranno ricoverati solo pazienti che devono essere operati o che hanno bisogno di assistenza infermieristica intensiva. Molte più cure rispetto al passato possono oggi essere erogate a domicilio: ventilazioni meccaniche, assistenza post-chirurgica, somministrazione farmaci, gestione a distanza di problemi di salute legati alla condizione cronica, telemdecina …

11 Dimensione tecnologica 11 IDA - STAC Dimensione tecnologica Comunica- zione e formazione Nuovi apparecchi La tecnolgia può … esserer daiuto sia nellambito e-heath, con tutta una serie di dispositivi di monitoraggio e di intervento tipici di questo settore, sia nellambito della casa intelligente … (A. De Gloria, G. Spinelli, Anziani e servizi di comunicazione, NTTI, Anno 15, n. 2, 2006, p. 60) Si parla anche di tecnologie abilitanti (enabeling technologies)

12 Dimensione organizzativa ed economica 12 IDA - STAC Dimensione organizzativa e economica L Modalità di erogazione cambiano Ridefinizione dellassetto istituzionale La cronicizzazione dei problemi di salute, la decentralizzazione delle strutture e dei servizi, la diffusione delle ICT, richiederanno una ridefinizione dellassetto istituzionale, gestionale, finanziario ed organizzativo del sistema di erogazione di prestazioni sociali e sanitarie a favore delle persone anziane

13 Due conclusioni autorevoli 13 IDA - STAC Utilizzare ICT per comunicare, per fornire informazioni e per accedere a servizi a distanza, per entrare in contatto con altre persone o con i propri familiari contribuisce indubbiamente ad innalzare il livello di benessere della popolazione anziana, soprattutto dal punto di vista della capacità e libertà di azione e relazione dei soggetti, dunque dal punto di vista di quelle che Sen chiama functionings and capabilities. (A. De Gloria, G. Spinelli, Anziani e servizi di comunicazione, NTTI, Anno 15, n. 2, 2006, p. 58)

14 2. Stanno emergendo soluzioni innovative che dovrebbero contribuire a porre rimedio ai problemi di memoria, vista, udito e mobilità, più prevalenti con il passare delletà. Le ICT danno inoltre modo alle persone più anziane di restare attive al lavoro o nella loro comunità. Lesperienza e la professionalità da loro accumulate costituiscono un grande punto di forza soprattutto nella società della conoscenza. (Ageing well in the Information Society, Commissione Europea, giugno 2007) 14 IDA - STAC


Scaricare ppt "INFORMATICA, DOMOTICA, ANZIANI: PUÒ FUNZIONARE? RIFLESSIONI E PROSPETTIVE Riccardo Crivelli."

Presentazioni simili


Annunci Google