La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Luomo e le cento pecore (vv. 1-7)La donna e le dieci dramme (vv. 8-10)Il padre e i due figli (vv. 11-32)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Luomo e le cento pecore (vv. 1-7)La donna e le dieci dramme (vv. 8-10)Il padre e i due figli (vv. 11-32)"— Transcript della presentazione:

1

2 Luomo e le cento pecore (vv. 1-7)La donna e le dieci dramme (vv. 8-10)Il padre e i due figli (vv )

3 Due figli vv : il minore vv : il maggiore

4 Cambi di attori Cambi di tema Cambi di spazio Cambi di tempo

5 Il figlio minoreIl figlio maggiore i figli - senza il padrevv avv padre e figli insiemevv. 20b-24vv

6 Il figlio minoreIl figlio maggiore introduzione - partenza per un paese lontano/ ritorno v. 13v. 25 eventi - reazioni contrarie: ritornare / non ritornare vv vv il padre esce loro incontro; discorso dei figli e del padre vv vv vv. 23b-24av. 32 …mangiamo e facciamo festa, perché questo mio figlio era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato ma bisognava far festa e rallegrarsi, perché questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato

7 Nomi propri Valori e status religiosi Qualificazioni sociali

8 PadreFiglio minoreFiglio maggiore Narratore (Gesù/Luca) un uomo v. 11 suo/il padre vv Il/i figlio/i vv il minore vv figlio vv il maggiore v. 25 Padre ai servi: «questo mio figlio» v. 24 al maggiore: «questo tuo fratello» v. 32 «figlio (mio)» v. 31 Minore «padre» vv mio padre vv al padre: «non più degno di essere chiamato tuo figlio» vv (vuol dire al padre) «trattami come uno dei tuoi salariati» v. 19 Maggiore al padre: «questo tuo figlio» v. 30 Servoal maggiore: «tuo padre» v. 27 al maggiore: «tuo fratello» v. 27

9 Caratterizzato da un desiderio…non sano Riflettere sulle motivazioni del suo ritorno non della sua andata Deve toccare il fondo Monologo è il climax della scena La fame lo fa tornare, non il pentimento Captatio benevolentiae + fiducia + calcolo Due silenzi da spiegare

10 Si trova nei campi a lavorare (v. 15 // v. 25) È sorpreso, ma non come il lettore Silenzi enormi È messo davanti al fatto compiuto per provocare sua reazione Rammaricato condotta dei figliretribuzione paterna Figlio maggiore ti servo da tanti anni non ho mai trasgredito un tuo comando non mi hai mai dato un capretto per far festa con i miei amici, Figlio minore tuo figlio ha divorato i tuoi a­veri con le prostitute per lui hai ammazzato il vitello grasso Rapporti col Padre solo in termini di legge retribuzione/punizione Recriminazione tipica delle persone fedeli Protesta biblica (Pr 3,12; 13,24; 19,18; 29,17; Sir 42,1.5) I due figli ragionano allo stesso modo Si differenziano per comportamento e tono

11 Allinizio è fuori scena…non sappiamo né suoi sentimenti né valori Prontezza + rapidità forte sentimento interiore Solo la pietà muove i gesti del padre! Non fa calcoli La serie di ordini che impone provoca 2 sorprese per leccesso del dono Esercita la pazienza con entrambi i figli

12 ROTTURA PARALLELISMO v. 24v. 32 (il padre): «Questo mio figlio era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato». E cominciarono a far festa. (il padre): «Questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita, era perdu­to ed è stato ritrovato». Il Padre rimanda a Dio Il figlio minore ai peccatori Il figlio maggiore ai giusti

13 Il pastore e la donna partono alla ricerca! + e dicono di aver ritrovato! Suppongono un errare in terra lontana! a) Pastore 100 pecore – ne perde una – ricerca - ritrova a) Pastore 100 pecore – ne perde una – ricerca - ritrova Avvengono in casa o sulla porta! b) Donna 10 dramme – ne perde una – rovista - ritrova b) Donna 10 dramme – ne perde una – rovista - ritrova Il padre non parte! + e non dice di averlo ritrovato! Il padre non parte! + e non dice di averlo ritrovato! B) Padre invita il maggiore a rallegrarsi per fratello ritrovato B) Padre invita il maggiore a rallegrarsi per fratello ritrovato A) Padre – perde figlio minore - ritrova A) Padre – perde figlio minore - ritrova

14 Lc 5,27-32Lc 15,1-2.7 [Gesù] vide un pubblicano di nome Levi seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi!». Egli, lasciando tutto, si alzò e lo seguì. Levi gli preparò un grande banchetto nella sua casa... e c'era una folla di pubblicani e d'altra gente seduta con loro a tavola, I farisei e i loro scribi mormoravano e dicevano ai suoi discepoli: «Perché mangiate e bevete con i pubblicani e i peccatori?». Gesù rispose: «Non sono i sani che ­hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori a convertirsi». Si avvicinavano a lui tutti i pubblica­ni e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano; «Costui riceve i peccatori e mangia con loro». Allora [Gesù] disse loro questa parabola: «[...] ci sarà più gioia in cielo per un peccatore convertito, che per novantanove giusti che non hanno bisogno di conversione». Lc 15Lc 19,1-10 collettori di tasse e peccatori intorno a Gesù farisei e scribi mormorano: «Costui accoglie i peccatori» risposta di Gesù: «Ho ritrovato la mia pecora perduta» «mio figlio» festa di tutta la casa Gesù si fa invitare da un collettore d'imposte tutti mormorano: «È andato ad alloggiare da un peccatore» risposta di Gesù: «Sono venuto a cercare e salvare ciò che era perduto» «figlio di Abramo» gioia (di Zaccheo) Si invita a cena! Tutti mormoravano Gesù stesso cerca e trova Non solo figlio, ma figlio di Abramo!


Scaricare ppt "Luomo e le cento pecore (vv. 1-7)La donna e le dieci dramme (vv. 8-10)Il padre e i due figli (vv. 11-32)"

Presentazioni simili


Annunci Google