La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Protezione Civile Comune di Borgoricco Corso di Orientamento A cura di: PAVAN Barbara.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Protezione Civile Comune di Borgoricco Corso di Orientamento A cura di: PAVAN Barbara."— Transcript della presentazione:

1 Protezione Civile Comune di Borgoricco Corso di Orientamento A cura di: PAVAN Barbara

2 Corso di Orientamento Orientarsi determinare la propria posizione rispetto ai punti cardinali saper leggere una carta topografica saper proseguire litinerario

3 Corso di Orientamento bussola Senza una carta topografica ci troveremmo nellimpossibilità di orientarci e di muoversi con tranquillità e sicurezza nel territorio che non conosciamo

4 Corso di Orientamento CARTOGRAFIA rappresentazione su carta, approssimata, ridotta e simbolica delle caratteristiche della superficie terrestre.

5 Corso di Orientamento Piante e mappe: in maggiore di 1:10.000, sono molto dettagliate sia per la limitata zona rappresentata, sia per la ricchezza di particolari. Carte topografiche: in scala fra 1: e 1: , anche queste sono molto ricche di particolari e rappresentano piccoli tratti di superficie terrestre Carte corografiche: in scala fra 1: e 1: raffigurano una o più regioni ed indicano vie di comunicazione Carte geografiche: in scala superiore di 1: e rappresentano uno o più stati o anche un intero continente

6 Corso di Orientamento Per capire il contenuto della carta topografica bisogna conoscere i cinque segreti Scala Punti cardinali Meridiani Segni convenzionali Isoipse

7 Corso di Orientamento SCALA la scala indica di quante volte il disegno è più piccolo del terreno reale Scala 1: centimetro sulla carta = centimetri nella realtà 1: cm = 25 m 1: cm = 5 Km N.B.: le distanze misurate sulla carta sono distanti in linea daria quindi le distanze reali su di un terreno montuoso sono più lunghe

8 Corso di Orientamento PUNTI CARDINALI Chiunque si ponga in osservazione del sole a mezzogiorno è rivolto verso SUD (meridione), il NORD (settentrione) si trova alle sue spalle LEST (levante od oriente) è alla sua sinistra e corrisponde approssimativamente alla posizione del sole al momento del suo sorgere. LOVEST (ponente od occidente) è alla sua destra e corrisponde allincirca al punto dove il sole tramonta

9 Corso di Orientamento Per rappresentare i punti cardinali si utilizza la cosiddetta Rosa dei venti Gli spazi compresi fra i quattro punti cardinali si definiscono quadranti

10 Corso di Orientamento MERIDIANI Circonferenze immaginarie che collegano il Polo Nord con il Polo Sud Polo Nord

11 Corso di Orientamento SEGNI CONVENZIONALI Per ottenere le carte topografiche si adottano segni e colori convenzio- nali: in nero sono disegnati i particolari del terreno opera delluomo (ponti, strade, muri,ecc), in azzurro è indicata lidrografia (laghi, fiumi, ecc.), in marrone sono rappresentati i rilievi del terreno (curve di livello, scarpate, ecc).

12 Corso di Orientamento

13 ISOIPSE linee che congiungono tutti i punti alla stessa altezza sul livello del mare leggere le curve di livello significa guardare la carta e capire come si presenterà il terreno in generale le possiamo dire che più le curve sono vicine luna allaltra, più il terreno è ripido; più sono lontane più il pendio è dolce

14 Corso di Orientamento BUSSOLA La bussola è uno strumento indispensabile per individuare il percorso da fare, per orientare la carta topografica, per stabilire le direzioni volute, lazimut (angolo), scoprire i nomi delle cime ed i luoghi che vediamo.

15 Corso di Orientamento 1- Ago magnetico 2- Capsula girevole 3- Ghiera graduata 4- Linee meridiane 5- Freccia del Nord 6- Freccia di direzione 7- Placca trasparente 8- Righello

16 Corso di Orientamento La bussola deve essere sempre usata tenendola in posizione orizzontale, lontana da oggetti di ferro o che conducono corrente elettrica, in quanto essi formano campi magnetici che influenzano lago calamitato. La distanza da tenere dagli oggetti metallici è il doppio della lunghezza delloggetto.

17 Corso di Orientamento I lati più lunghi della placca di base hanno una scala graduata in millimetri e/o in pollici, che serve per misurare le distanze sulla carta o per collegare due luoghi (punto di partenza e punto di arrivo)

18 Corso di Orientamento Il lato corto della bussola, opposto alle frecce direzionali, deve trovarsi sempre in prossimità del nostro corpo allaltezza della cintura quando la teniamo in mano

19 Corso di Orientamento La freccia direzionale indica sulla carta la direzione che si deve seguire per raggiungere il punto di arrivo.

20 Corso di Orientamento Ruotando labitacolo ruota anche la graduazione da 0° a 360° incisa sul margine esterno. Tale rotazione consente di determinare lazimut, cioè langolo formato dalla direzione NORD e dalla direzione Punto di arrivo. Quindi lazimut è la direzione di marcia rispetto alla direzione NORD.

21 Corso di Orientamento Le linee Nord-Sud parallele alla freccia di orientamento posta sul fondo dellabitacolo servono per mettere in relazione la bussola con la carta topografica.

22 Corso di Orientamento Orientamento della cartina senza lausilio della bussola Lo si può fare semplicemente ruotandola fino a che gli elementi topografici in essa rappresentati, non vengano a disporsi come sul terreno: ciò che vediamo a destra sul terreno, lo sarà anche sulla carta, così come ciò che ci è davanti e così via.

23 Corso di Orientamento appoggiamo la bussola sulla carta, con l'ago in prossimità di un meridiano su di essa segnato tenendo solidali carta e bussola fra il pollice e le altre dita, ruotiamo il tutto fino a che l'ago magnetico si dispone parallelo ai meridiani Orientamento della cartina con la bussola

24 Corso di Orientamento Determinazione della direzione di marcia appoggiamo la bussola sulla carta, allineandone uno dei bordi lunghi della placca con la direzione che ci interessa (luogo in cui siamo-luogo in cui dobbiamo recarci), facendo attenzione che la freccia di direzione sia rivolta verso il punto di arrivo

25 Corso di Orientamento ruotiamo la ghiera graduata fino a rendere le linee meridiane parallele ai meridiani della carta, badando che la freccia del nord incisa sulla base della capsula sia rivolta al nord della stessa

26 Corso di Orientamento tolta la bussola dal foglio, poniamola dinanzi a noi tenendola orizzontal- mente all'altezza dell'ombelico, con la freccia di direzione rivolta in avanti mantenendo lo strumento sempre nella stessa posizione rispetto al corpo, ruotiamo su noi stessi fino a che l'ago non venga a situarsi dentro e parallelo alla freccia del nord la freccia di direzione della bussola ci indica ora la direzione da prendere

27 Corso di Orientamento ORA TOCCA A VOI…….. BUONA RICERCA!!.....da dove comincio?


Scaricare ppt "Protezione Civile Comune di Borgoricco Corso di Orientamento A cura di: PAVAN Barbara."

Presentazioni simili


Annunci Google