La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I DISTURBI DA CALORE POSSONO ESSERE CLASSIFICATI IN ORDINE CRESCENTE DI GRAVITÀ S ONO DA RICORDARE :

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I DISTURBI DA CALORE POSSONO ESSERE CLASSIFICATI IN ORDINE CRESCENTE DI GRAVITÀ S ONO DA RICORDARE :"— Transcript della presentazione:

1 I DISTURBI DA CALORE POSSONO ESSERE CLASSIFICATI IN ORDINE CRESCENTE DI GRAVITÀ S ONO DA RICORDARE :

2 A)C OMUNI PATOLOGIE DA CALORE : COLLASSO DA CALDO, DISIDRATAZIONE PROGRESSIVA, CRAMPI DA CALORE, EDEMA DA CALORE, SINCOPE DA CALORE, LICHEN TROPICALE

3 B) C OLPO DI SOLE C) C OLPO DI CALORE D) U STIONI

4 T UTTI QUESTI DISTURBI SONO CARATTERIZZATI DALLA PERMANENZA PROLUNGATA E DALLA ATTIVITÀ FISICA IN AMBIENTE CALDO, DALLA PERDITA ELEVATA DI ACQUA E S ALI MINERALI E DALLA IPERTERMIA. (> DELLA T° INTERNA DEL CORPO ).

5 Q UANDO LA TEMPERATURA CORPOREA SALE OLTRE I ° C INIZIANO A ESSERE DANNEGGIATI DIVERSI TESSUTI POSSONO COMPARIRE PICCOLE EMORRAGIE CEREBRALI CON DISTRUZIONE DELLE CELLULE NERVOSE.

6 NEL COLPO DI CALORE LA INTERNA PUÒ SUPERARE I NEL COLPO DI CALORE LA T° INTERNA PUÒ SUPERARE I 50° C ED IN QUESTI CASI I DANNI CEREBRALI, AL FEGATO E AI RENI POSSONO ANCHE ESSERE LETALI PER LA COMPARSA DI UNA INSUFFICIENZA DI QUESTI ORGANI CHE SPESSO SI MANIFESTA DOPO PARECCHI GIORNI

7 C OLLASSO DA CALDO S ECONDARIO ALLA SUDORAZIONE O A DIARREA CON PERDITA DI H 2 O E S ALI MINERALI. I L SOGGETTO PRESENTA VERTIGINI, MALORE GENERALIZZATO ED È SUDATO P RESSIONE A RTERIOSA GENERALMENTE BASSA

8 C OLLASSO DA CALDO C HE COSA NON SI DEVE F ARE S OMMINISTRARE BEVANDE GHIACCIATE, S OMMINISTRARE BEVANDE GHIACCIATE, COMPRESSE CONCENTRATE DI S ALI O ALCOLICI COMPRESSE CONCENTRATE DI S ALI O ALCOLICI

9 C OLLASSO DA CALDO C HE COSA SI DEVE F ARE T RASPORTARE IL SOGGETTO IN LUOGO FRESCO T RASPORTARE IL SOGGETTO IN LUOGO FRESCO S DRAIARLO SUPINO S DRAIARLO SUPINO T OGLIERE INDUMENTI PESANTI E ALLENTARE ABITI STRETTI T OGLIERE INDUMENTI PESANTI E ALLENTARE ABITI STRETTI P OSIZIONE ANTISHOCK P OSIZIONE ANTISHOCK

10 C OLLASSO DA CALDO C HE COSA SI DEVE F ARE F AR BERE PICCOLI SORSI DI ACQUA FRESCA F AR BERE PICCOLI SORSI DI ACQUA FRESCA E FFETTUARE SPUGNATURE E VENTILARE E FFETTUARE SPUGNATURE E VENTILARE

11 C RAMPI DA CALORE S PASMI MUSCOLARI IMPROVVISI, DOLOROSI E CONTINUATIVI S PASMI MUSCOLARI IMPROVVISI, DOLOROSI E CONTINUATIVI PREVALENTEMENTE ARTI INFERIORI ( PIEDE E POLPACCIO ) PREVALENTEMENTE ARTI INFERIORI ( PIEDE E POLPACCIO ) C AUSE C ALORE, PERDITE DI S ALI A LTERAZIONI METABOLICHE

12 C RAMPI DA CALORE C HE COSA SI DEVE F ARE A LLUNGARE E STIRARE I MUSCOLI SENZA MASSAGGIARE S OMMINISTRARE ACQUA LEGGERMENTE SALATA O BEVANDE COMMERCIALI ADATTE ALLA REIDRATAZIONE

13 E DEMA DA CALORE L IMITATO GONFIORE AI PIEDI ED ALLE MANI S I VERIFICA NELLE PERSONE NON BEN ACCLIMATATE, PERSONE ANZIANE O CON PROBLEMI CIRCOLATORI C OSA FARE : SOLLEVARE GLI ARTI INFERIORI PER FAVORIRE IL RITORNO VENOSO

14 COLPO D I SOLE S I HA DOPO LUNGA ESPOSIZIONE AL SOLE SENZA ADEGUATA PROTEZIONE DEL CAPO S I VERIFICA UN AUMENTO DI T° LOCALIZZATO A LIVELLO INTRACRANICO C ON POSSIBILITÀ DI EDEMA CEREBRALE

15 COLPO D I SOLE S INTOMI V IOLENTISSIMO MAL DI TESTA V IOLENTISSIMO MAL DI TESTA F OTOFOBIA F OTOFOBIA S TATO DI AGITAZIONE E POSSIBILI ALLUCINAZIONI S TATO DI AGITAZIONE E POSSIBILI ALLUCINAZIONI S I POSSONO AVERE SINTOMI GASTROINTESTINALI QUALI NAUSEA E VOMITO S I POSSONO AVERE SINTOMI GASTROINTESTINALI QUALI NAUSEA E VOMITO

16 COLPO D I SOLE P RESSIONE ESTREMAMENTE VARIABILE P RESSIONE ESTREMAMENTE VARIABILE L A PELLE, A DIFFERENZA DEL COLPO DI CALORE, È SOLITAMENTE FREDDA E SUDATA L A PELLE, A DIFFERENZA DEL COLPO DI CALORE, È SOLITAMENTE FREDDA E SUDATA P REVENZIONE : P REVENZIONE : USARE COPRICAPO, MEGLIO SE UMIDI ; USARE COPRICAPO, MEGLIO SE UMIDI ; BAGNARE FREQUENTEMENTE I CAPELLI BAGNARE FREQUENTEMENTE I CAPELLI

17 COLPO D I SOLE C HE COSA NON SI DEVE F ARE S OMMINISTRARE FARMACI ANALGESICI OD ALTRI FARMACI S OMMINISTRARE FARMACI ANALGESICI OD ALTRI FARMACI C HE COSA SI DEVE F ARE V ENTILARE IL PAZIENTE V ENTILARE IL PAZIENTE M ETTERE GHIACCIO SULLA TESTA E SULLA NUCA M ETTERE GHIACCIO SULLA TESTA E SULLA NUCA

18 COLPO D I CALORE È DA IMPUTARE AD UMIDITÀ E CALORE AMBIENTALI ELEVATI CHE NON CONSENTONO AL CORPO DI AVERE UN ' ADEGUATA DISPERSIONE DEL CALORE TRAMITE LA SUDORAZIONE E LA VASODILATAZIONE, IL CUI SCOPO È MANTENERE LA TEMPERATURA CORPOREA ENTRO I 37°C. IL CUI SCOPO È MANTENERE LA TEMPERATURA CORPOREA ENTRO I 37°C.

19 COLPO DI CALORE SINTOMI PELLE CALDA E ASCIUTTA PELLE CALDA E ASCIUTTA NEL CASO VI SIA UNO SFORZO FISICO PUÒ ESSERE SUDATA MUSCOLI FLACCIDI E VERTIGINI MUSCOLI FLACCIDI E VERTIGINI TACHICARDIA E POSSIBILE AUMENTO PRESSORIO TACHICARDIA E POSSIBILE AUMENTO PRESSORIO

20 COLPO D I CALORE S INTOMI C EFALEA V OMITO E D IARREA C EFALEA V OMITO E D IARREA M OVIMENTI INVOLONTARI DEGLI ARTI M OVIMENTI INVOLONTARI DEGLI ARTI D ISORIENTAMENTO D ISORIENTAMENTO AGITAZIONE AGITAZIONE C ONVULSIONI ED ALLUCINAZIONI C ONVULSIONI ED ALLUCINAZIONI T° CUTANEA MOLTO ELE VATA T° CUTANEA MOLTO ELE VATA

21 COLPO D I CALORE T RATTAMENTO D EMERGENZA L A PERSONA CHE PRESENTA I SINTOMI DEL COLPO DI CALORE DEVE ESSERE SOCCORSA IMMEDIATAMENTE S INTOMI IN PARTE DOVUTI ALLO SHOCK CIRCOLATORIO ( PERDITA DI LIQUIDI E S ALI ) M A SOPRATTUTTO GRAVE IPERTERMIA

22 COLPO D I CALORE T° OLTRE I 41, ° C I N POCHI MINUTI GRAVI DANNI CEREBRALI ED ALTRI ORGANI I NTERVENIRE PRIMA CHE LA T° INTERNA ARRIVI A 50° C R ISCHIO DI MORTE CONCRETO R IDURRE QUANTO PRIMA LA T°

23 COLPO D I CALORE C HE COSA NON SI D EVE F ARE R AFFREDDAMENTO TROPPO REPENTINO ( GHIACCIO O IMMERSIONE IN H 2 O MOLTO FREDDA ) I L BRIVIDO CHE NE CONSEGUE PEGGIORA LA SITUAZIONE N O BEVANDE N O BEVANDE N O A LCOOL N O A LCOOL N O F ARMACI N O F ARMACI

24 COLPO D I CALORE C HE COSA SI D EVE F ARE L UOGO FRESCO E A BASSA UMIDITÀ L UOGO FRESCO E A BASSA UMIDITÀ T OGLIERE GLI INDUMENTI T OGLIERE GLI INDUMENTI AVVOLGERE CON LENZUOLO OD ASCIUGAMANI BAGNATO AVVOLGERE CON LENZUOLO OD ASCIUGAMANI BAGNATO E FFETTUARE SPUGNATURE E FFETTUARE SPUGNATURE V ENTILARE IL VISO V ENTILARE IL VISO S E PERDE CONOSCENZA POSIZIONE DI SICUREZZA

25 COLPO D I CALORE C HE COSA SI D EVE F ARE C ONTROLLARE L ATTIVITÀ RESPIRATORIA C ONTROLLARE L ATTIVITÀ RESPIRATORIA S E NECESSARIO INIZIARE PROTOCOLLO DI EMERGENZA BLS S E NECESSARIO INIZIARE PROTOCOLLO DI EMERGENZA BLS S E UMIDITÀ MOLTO ELEVATA S E UMIDITÀ MOLTO ELEVATA A PPLICARE GHIACCIO SU A PPLICARE GHIACCIO SU I NGUINE ASCELLE E COLLO


Scaricare ppt "I DISTURBI DA CALORE POSSONO ESSERE CLASSIFICATI IN ORDINE CRESCENTE DI GRAVITÀ S ONO DA RICORDARE :"

Presentazioni simili


Annunci Google