La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Z Z Pn Ps ORIZZONTE EQUATORE Q Q N S E W Nord Come si disegna la Sfera Celeste? (N.B. Conosciamo la latitudine 60°NORD) Disegnare una circonferenza Mettere.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Z Z Pn Ps ORIZZONTE EQUATORE Q Q N S E W Nord Come si disegna la Sfera Celeste? (N.B. Conosciamo la latitudine 60°NORD) Disegnare una circonferenza Mettere."— Transcript della presentazione:

1 Z Z Pn Ps ORIZZONTE EQUATORE Q Q N S E W Nord Come si disegna la Sfera Celeste? (N.B. Conosciamo la latitudine 60°NORD) Disegnare una circonferenza Mettere lo Zenith, il Nadir e lorizzonte celeste Dato che dallosservatore allequatore sulla terra cè la latitudine, allora si può disegnare lequatore celeste riportando la latitudine a partire dallo zenit (proiezione dellosservatore sulla sfera celeste). Disegnare la colatitudine (90 – ) e mettere i poli celesti Mettere i punti cardinali sullorizzonte Una volta identificato il meridiano superiore dellosservatore (Pn – Z – Ps) mettere il mezzocielo superiore Q e quello inferiore Q (il mezzocielo superiore è lintersezione tra il meridiano superiore dellosservatore e lequatore celeste).

2 Z Z Ps Pn ORIZZONTE EQUATORE Q Q S N W E Sud Come si disegna la Sfera Celeste? (N.B. Conosciamo la latitudine 60°SUD) Disegnare una circonferenza Mettere lo Zenith, il Nadir e lorizzonte celeste Dato che dallosservatore allequatore sulla terra cè la latitudine, allora si può disegnare lequatore celeste riportando la latitudine a partire dallo zenit (proiezione dellosservatore sulla sfera celeste). Disegnare la colatitudine (90 – ) e mettere i poli celesti Mettere i punti cardinali sullorizzonte Una volta identificato il meridiano superiore dellosservatore (Pn – Z – Ps) mettere il mezzocielo superiore Q e quello inferiore Q (il mezzocielo superiore è lintersezione tra il meridiano superiore dellosservatore e lequatore celeste).

3 Z Z Pn Ps ORIZZONTE EQUATORE Q Q N S E W Nord Determinazione delle coordinate ALTAZIMUTALI di un astro 1.Posizionare lastro 2.Disegnare il cerchio verticale passante per lastro dallo zenit allorizzonte. 3.LALTEZZA (h) è larco di cerchio verticale contato da 0° a 90° dallorizzonte fino allastro 4.La DISTANZA ZENITALE (z) è larco di cerchio verticale contato dallo zenit allastro (è sempre complementare dellaltezza) 5.LAZIMUTH (AZ) è larco di orizzonte contato sempre da NORD in senso orario da 0° a 360° (N-E-S-W-N) fino al verticale dellastro (piede dellastro sullorizzonte) 6.LANGOLO AZIMUTALE (Z) è larco di orizzonte contato dal punto cardinale con lo stesso nome del polo elevato, verso E o verso W (percorso più breve) da 0° a 180° fino al verticale dellastro (piede dellastro sullorizzonte). Ha un prefisso (N-S) e un suffisso (E-W) h z Az Z Nellesempio del disegno h = 50° z = 40° Az = 290° Z = N 70 W

4 Z Z Pn Ps ORIZZONTE EQUATORE Q Q N S E W Nord Determinazione delle coordinate LOCALI ORARIE di un astro 1.Posizionare lastro 2.Disegnare il meridiano passante per lastro dal polo elevato (Polo Nord) allequatore. 3.La DECLINAZIONE ( ) è larco di meridiano contato da 0° a 90° (verso Nord o Sud) dallequatore fino allastro. Ha un suffisso N/S. 4.La DISTANZA POLARE (p) è larco di meridiano contato dal polo elevato allastro (per astri nellemisfero opposto al segno della latitudine è maggiore di 90°) 5.LANGOLO ORARIO (t) è larco di equatore contato da 0° a 360° a partire dal Mezzocielo Superiore SEMPRE verso W, fino al meridiano per lastro (piede dellastro sullequatore. 6.LANGOLO AL POLO (P) è larco di equatore contato mezzocielo superiore, verso E o verso W (percorso più breve) da 0° a 180° fino al meridiano dellastro (piede dellastro sullorizzonte). Ha un suffisso (E-W) Nellesempio del disegno = 55°N p = 35° t = 75° P = 75 W p t PwPw

5 Z Z Pn Ps ORIZZONTE EQUATORE Q Q N S E W h z p t PwPw Az Z Nella figura sono riportate sia le coordinate ALTAZIMUTALI, sia quelle LOCALI ORARIE. Analizziamo la figura nella sua completezza Consideriamo la porzione di sfera indicata nel rettangolo tratteggiato. Il triangolo sferico evidenziato di chiama TRIANGOLO DI POSIZIONE.

6 P Z Nel Triangolo di posizione (particolare ingrandito dalla lastrina precedente), sono ben visibili tutte le componenti (langolo A in corrispondenza dellastro si chiama ANGOLO ALLASTRO ma non ha rilevanza dal punto di vista nautico): la colatitudine (90 – ) la distanza polare (p) la distanza zenitale (z) Langolo al polo (P) Langolo azimutale (Z) Langolo allastro (A) A

7 Z Z Pn Ps ORIZZONTE Q Q NS E W EQUATORE h z p Z Az PEPE t Esempio 1 di sfera celeste Emisfero SUD Altezza h = 50° Distanza Zenitale z = 40° Azimuth Az = 110° Angolo Azimutale Z = S 70° E Declinazione d = 55°S Distanza Polare p = 35° Angolo Orario t = 285° Angolo al Polo P = 75°E

8 Z Z Pn Ps ORIZZONTE Q Q NS E W EQUATORE h z p Z Az PEPE t Esempio 2 di sfera celeste Emisfero SUD Altezza h = 20° Distanza Zenitale z = 70° Azimuth Az = 015° Angolo Azimutale Z = S 165° E Declinazione d = 10°N Distanza Polare p = 100° Angolo Orario t = 345° Angolo al Polo P = 15°E N.B. La STELLA è nellemisfero opposto a quello dellosservatore ma è comunque visibile perché sopra lorizzonte. Il triangolo di posizione è molto schiacciato

9 Z Z Ps Pn ORIZZONTE Q Q SN W E EQUATORE z p Z Az PEPE t Esempio 3 di sfera celeste Emisfero NORD Altezza h = 20° Distanza Zenitale z = 70° Azimuth Az = 195° Angolo Azimutale Z = N 165° W Declinazione d = 10°S Distanza Polare p = 100° Angolo Orario t = 15° Angolo al Polo P = 15°W N.B. La STELLA è nellemisfero opposto a quello dellosservatore ma è comunque visibile perché sopra lorizzonte. Il triangolo di posizione è molto schiacciato h

10 Z Z Ps Pn ORIZZONTE Q Q SN W E EQUATORE z p Z Az Esempio 4 di sfera celeste Emisfero NORD Astro sul Meridiano superiore dellosservatore Altezza h = 55° Distanza Zenitale z = 35° Azimuth Az = 180° Angolo Azimutale Z =N 180°E/W Declinazione d = 10°N Distanza Polare p = 80° Angolo Orario t = 000° Angolo al Polo P = 000°E/W N.B. La STELLA è sul meridiano superiore nello stesso emisfero dellosservatore. La latitudine in questo caso si può calcolare immediatamente = 90 – h + vedere il disegno) h

11 Z Z Ps Pn ORIZZONTE Q Q SN W E EQUATORE z p Z Az Esempio 5 di sfera celeste Emisfero NORD Astro sul Meridiano superiore dellosservatore Altezza h = 25° Distanza Zenitale z = 65° Azimuth Az = 180° Angolo Azimutale Z =N 180°E/W Declinazione d = 10°S Distanza Polare p = 100° Angolo Orario t = 000° Angolo al Polo P = 000°E/W N.B. La STELLA è sul meridiano superiore nellemisfero opposto dellosservatore. La latitudine in questo caso si può calcolare immediatamente = 90 – h – vedere il disegno) h

12 Z Pn Ps ORIZZONTE EQUATORE Q Q N S E W h z p t PEPE Az Z Esempio 6 di sfera celeste Emisfero NORD (N.B. lastro dalla parte della sfera non visibile dal disegnatore si disegna tra parentesi) Altezza h = 30° Distanza Zenitale z = 60° Azimuth Az = 075° Angolo Azimutale Z = N 075° E Declinazione d = 35°N Distanza Polare p = 55° Angolo Orario t = 280° Angolo al Polo P = 80°E ( )

13 RELAZIONI TRA LE COORDINATE Dalle lastrine precedenti sono emerse le relazioni che legano tra loro le coordinate dello stesso tipo. Di seguito le riassumiamo: OSSERVATORE NELLEMISFERO NORD ASTRO AD EST P E = 360°- t Z = N Az E ASTRO AD OVEST P W = t Z = N (360 – Az) W Pn Z Ms Equatore celeste Orizzonte celeste E W Pn Z Ms Equatore celeste Orizzonte celeste E W N S Punto di osservazione della sfera celeste: sopra il Polo Nord Punto di osservazione della sfera celeste: sopra lo Zenit N Mi N p t (A) P E(A) N p A B t (B) P W(B ) ASTRO A = 44°N p = 46° t = 295° P = 65°E ASTRO B = 25°N p = 65° t = 80° P = 80°W A h z h z B ASTRO A h = 55° z = 35° Az = 090° Z = N 90°E ASTRO B h = 38° z = 52° Az = 285° Z = N 75°W AZ (A) Z (A) AZ (B) Z (B) LOCALI ORARIE ALTAZIMUTALI

14 RELAZIONI TRA LE COORDINATE Dalle lastrine precedenti sono emerse le relazioni che legano tra loro le coordinate dello stesso tipo. Di seguito le riassumiamo: OSSERVATORE NELLEMISFERO SUD ASTRO AD EST PE = 360°- t Z = S (180-Az) E ASTRO AD OVEST PW = t Z = S (Az - 180) W Ps Z Ms Equatore celeste Orizzonte celeste W E Ps Z Ms Equatore celeste Orizzonte celeste W E S N Punto di osservazione della sfera celeste: sopra il Polo Nord Punto di osservazione della sfera celeste: sopra lo Zenit S Mi S p t (A) P W(A ) S p A B t (B) P E(B) ASTRO A = 44°S p = 46° t = 65° P = 65°W ASTRO B = 25°S p = 65° t = 280° P = 80°E A h z h z B ASTRO A h = 55° z = 35° Az = 270° Z = S 90°W ASTRO B h = 38° z = 52° Az = 105° Z = S 75°E AZ (A) Z (A) AZ (B) Z (B) LOCALI ORARIE ALTAZIMUTALI


Scaricare ppt "Z Z Pn Ps ORIZZONTE EQUATORE Q Q N S E W Nord Come si disegna la Sfera Celeste? (N.B. Conosciamo la latitudine 60°NORD) Disegnare una circonferenza Mettere."

Presentazioni simili


Annunci Google