La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Modena IV Circoscrizione FILOSOFIA IN QUARTIERE Quinto incontro 8 marzo 2012 Nancy, La città lontana 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Modena IV Circoscrizione FILOSOFIA IN QUARTIERE Quinto incontro 8 marzo 2012 Nancy, La città lontana 1."— Transcript della presentazione:

1 Modena IV Circoscrizione FILOSOFIA IN QUARTIERE Quinto incontro 8 marzo 2012 Nancy, La città lontana 1

2 Il dramma della nostra esistenza individuale e politica La resistenza di Nancy in nome del tatto 2

3 Il nostro dramma: «toccare il mondo senza toccarlo» Nancy fa del contatto la questione stessa dello stare al mondo senza poter prendere contatto con lo spazio, con labitare, con lessere dellesser-ci, perché domina una contiguità sfuggente, «partes extra partes», e tutto permane nel limbo insensato di un quasi-contatto, di un quasi-esser- ci, un quasi-vivere. Solo tracce e abbozzi, opere non compiute, libri non scritti, amori non vissuti, verità non fondate. Questo è «toccare il mondo senza toccarlo»: il dramma della nostra esistenza individuale e politica. 3

4 Jean-Luc Nancy, La città lontana Prima parte (1987) 4

5 La città è anelito allordine, al senso, e pratica della voglia di anarchia. È bisogno di identità e sistematico mescolamento delle differenze. La città funziona in quanto aporia. 5

6 Il mondo ci invita a non pensarlo più sul registro del fenomeno, ma su quello della disposizione (spaziatura, tatto, contatto, percorso). Ogni città non è immune dalla non-città (dal destino- modello della trasformazione del luogo in spazio indifferenziato del movimento e del transito)! 6

7 Epitome La città … lidea di un luogo, di un nome, di una maniera di abitare e di passare. La città si allontana da noi, diventa unaltra città, qualcosa di diverso da una città: cerchiamo ancora la sua misura, e il sapere necessario per attraversarla e nello stesso tempo per allontanarcene. 7

8 Lontano… Los Angeles Prima Parte (1987) La città, un problema iper-semiotizzato Come lasciare alla città la sua chance? 8

9 A Los Angeles ci vuole lautomobile. La città come via, come attraversamento senza fine 9

10 Berlino, il muro Taglia una città in due È un taglio troppo enorme per essere un tracciato Oppure è la traccia stessa: la cancellazione tendenziale della città nella città 10

11 Berlino, Potsdamer Platz. I 95 quartieri di Berlino … entrambe espongono uninaudita capacità della città di respingere linteriorità, lintimità di cui si è caricata la nostra idea, la nostra immagine della città… 11

12 Limpasse della città […] forse ogni città è unimpasse, un intoppo cieco Assi di allineamento e di spaziamento Costruire e abitare divaricano i loro significati 12

13 A Los Angeles, non cè niente che raccolga. 13

14 I nodi delle freewey si sollevano al di sopra di questo spazio, senza luogo, senza località 14

15 La città-territorio Non se ne esce La città senza centro e senza periferia 15

16 Los Angeles: lordine dellindifferenza Los Angeles: l«essenza di luogo banale: unassenza di luogo, un non-luogo, unequivalenza indefinitamente moltiplicata delle direzioni e delle circolazioni, di cui labitazione è solo un corollario» Ecco linidentità della città 16

17 Los Angeles non è per camminare 17

18 Los Angeles non è borghese Los Angeles non è proletaria Non è dolce, non è per lo sguardo La città nel destino del declassamento 18

19 Una lontananza della città dalla città Non ci sono quartieri… Il quartiere è la città che vuole ricostituirsi e ripiegarsi allinterno della città. A Los Angeles, qualsiasi tendenza o tentazione locale o localistica è travolta. Il luogo passa nellestensione, e quella che potremmo chiamare la ragione urbana… passa in qualche cosa che non è una follia, bensì, un modo più sottile, unindifferenza a siffatta ragione, una lontananza della città dalla città. p

20 La fatica di vivere a Los Angeles Il contenzioso originario di vita e città Los Angeles non è una città La nostalgia ideologica della città comunitaria 20

21 Los Angeles è lo spazio della città in tutta la sua forza di spaziamento Qui il mare costeggia tutta la città, ed è assente. 21

22 Los Angeles offre uninfinità dimmagini. «Mi sarebbe piaciuto pubblicare solo delle foto, scelte fra le centinaia di cui questa città mi ha oberato.» 22

23 Come tutti, io riesco a vedervi soltanto lassenza stessa dellanima della città 23

24 La questione dellabitare Non confondere labitare con labitazione borghese Il valore dellabitare: lo spazio che apre e a cui si apre Il corpo somatizza il cancro del territorio e viceversa 24

25 Linabitazione: la bidonville La bidonville è la deiezione della città, la sua violenza raccolta nel fango 25


Scaricare ppt "Modena IV Circoscrizione FILOSOFIA IN QUARTIERE Quinto incontro 8 marzo 2012 Nancy, La città lontana 1."

Presentazioni simili


Annunci Google