La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Esercizio 1 Progettazione DataBase di una biblioteca privata Si vuole automatizzare una biblioteca privata che presta libri agli amici. Gli amici sono.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Esercizio 1 Progettazione DataBase di una biblioteca privata Si vuole automatizzare una biblioteca privata che presta libri agli amici. Gli amici sono."— Transcript della presentazione:

1 Esercizio 1 Progettazione DataBase di una biblioteca privata Si vuole automatizzare una biblioteca privata che presta libri agli amici. Gli amici sono indicati con il nome o il soprannome. Si fa riferimento ai libri attraverso i titoli e la biblioteca non possiede libri con lo stesso titolo. A tal fine è opportuno memorizzare i dati relativi agli amici e ai libri per ricavare le informazioni su ciò che viene dato in prestito. Ai fini della progettazione concettuale le entità individuate sono le seguenti: Libri Amici

2 Progettazione logica Tra le due entità individuate sussiste una relazione N:N per cui si ritiene opportuno inserire una ulteriore entità (tabella di mezzo) chiamata Dataprestiti. 1 : N N : 1 N : N Libri Amici Dataprestiti

3 Progettazione logica Gli attributi individuati per lentità Libri sono: Gli attributi individuati per lentità Amici sono: Id Libro Titolo libro Autore editore Prezzo dacquisto Id Amico Nome/SoprannomeAmico Telefono Città Idprestito Campo link alla tabella Amici Campo link alla tabella Libri Data consegna Data reso prevista Data reso effettiva Gli attributi individuati per lentità Dataprestiti sono:

4 Tabella Amici Tabella Libri Progettazione logica Definizione delle caratteristiche degli attributi Nome Campo Tipo campoDimensioneVincoliNote IdAmicoNumericoIntero lungoPrimary key Nome/SoprannomeAmicoTesto40Not null TelefonoTesto15Not null Testo40unique cittàTesto30Not null Nome CampoTipo campoDimensioneVincoliNote IdLibroNumericoIntero lungoPrimary key TitololibroTesto50Not Nul AutoreTesto40Not null EditoreTesto40Not null Prezzo dacquistovaluta

5 Progettazione logica Definizione delle caratteristiche degli attributi Tabella DataPrestiti t Nome CampoTipo campo DimensioneVincoliNote idPrestitoNumericoIntero lungoPrimary Key Fk AmiciNumericoIntero lungoForeign keyLink alla tabella Amici Fk libriNumericoIntero lungoForeign keyLink alla tabella libri DataconsegnaDataNot null DataresoprevistaDataNot null DataresoeffettivaDataNot null

6 Schema logico

7 Base di dati – Tabelle idAmicoNome/SoprannomeA mico Telefono Città AGiuseppe Peppin ro.it Bari BMario NULLTorino CPino Pinucc mail.c om Bari Id prestiti dataprestitodataresoprevistaDataresoeffettivaFkAmiciFkLibri 102/02/201010/04/201020/04/2010C1A 210/12/201008/01/2011A3C Amici Dataprestiti IdtitoloTitololibroAutoreEditorePrezzodacquisto 1ALa bella e la bestia EeeeeeeOoooooo12,00 2BDal bit a internet GggggJjjj 34,00 3CManuale di economia HjkklsLlopp 56,00 Libri

8 Chiavi e valori nulli Nella tabella Amici una chiave primaria è ID Amici, unaltra è Nome/SoprannomeAmici; Nella tabella Libri una chiave primaria è IDTitolo, unaltra è Titololibri; Nella tabella Dataprestiti la chiave primaria è Idprestiti e unaltra è Idprestiti e Dataconsegna Oltre queste chiavi, nel definire le caratteristiche degli attributi, sono state riportate anche le chiavi esterne delle relazioni. I valori nulli non possono esserci nei campi chiave primaria. Nellesempio del database riportato, un valore nullo potrebbe aversi nellattributo della tabella Amici, considerato che non tutti gli amici possono esserne forniti. La dicitura nullin quel caso,pur costituendo una perdita di informazione, non è causa di grossi problemi.

9 Esercizio 2 Basi di dati ospedale

10 Base di dati ospedale Nella tabella Pazienti Superchiave: CodCognomeNome Cod è chiave minimale e superchiave ed è anche chiave primaria perchè non nulla tabella Reparti superchiavi: cod, Nome, NomePrimario, CodPrimario. chiavi minimali:Cod, Nome; sono anche primarie perchè non nulle tabella Ricoveri superchiave e chiave minimale primaria: PazienteInizio Tabella Medici superchiave: Matr. oppure Matr,NomeCognome, oppure NomeCognomeReparto. chiave minimale e primaria: Matr, oppure NomeCognomeReparto anche CognomeReparto è una chiave ma solo "per caso"

11 Vincoli di integrità Nella base di dati ospedale i vincoli di integrità si riscontrano come segue: tra gli attributi Paziente, Inizio della relazione Ricoveri e la relazione Pazienti; tra l'attributo Cod della relazione Reparti e la relazione Ricoveri; tra l'attributo Matr della relazione Medici e la relazione Reparti Ci possono essere dei valori nulli nella tabella Pazienti in corrispondenza delle ennuple attribuite agli attributi Cognome e Nome (es. viene ricoverato al pronto soccorso un individuo di cui non sono note le generalità ma ha diritto comunque ad essere curato)


Scaricare ppt "Esercizio 1 Progettazione DataBase di una biblioteca privata Si vuole automatizzare una biblioteca privata che presta libri agli amici. Gli amici sono."

Presentazioni simili


Annunci Google