La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

XVI Congresso Nazionale Società Italiana di Medicina dellAdolescenza (SIMA) 2 - 4 Dicembre 2010. Salsomaggiore Terme. Il Consultorio Giovani counselling.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "XVI Congresso Nazionale Società Italiana di Medicina dellAdolescenza (SIMA) 2 - 4 Dicembre 2010. Salsomaggiore Terme. Il Consultorio Giovani counselling."— Transcript della presentazione:

1 XVI Congresso Nazionale Società Italiana di Medicina dellAdolescenza (SIMA) Dicembre Salsomaggiore Terme. Il Consultorio Giovani counselling con ladolescente e promozione della salute. Dr. Giovanni Gravina - ASL 5 Pisa

2 Consultorio Giovani Dr. Giovanni Gravina Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Un setting peculiare uno spazio emotivo un luogo aperto e intimo Il luogo della consultazione è uno spazio di confine, neutrale, tra il mondo degli adulti e quello degli adolescenti, in cui ci si riconosce dignità reciproca; nel C.G. le modalità specifiche della presa in carico si coniugano con la qualità dello stare insieme in un terreno sentito come proprio dalladolescente.

3 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Letà adolescenziale rappresenta un momento importante del ciclo vitale che vede gli adolescenti impegnati nella costruzione della propria identità, attraverso un processo che li conduce a separarsi dalle identificazioni infantili e a costruire nuove caratteristiche personali e nuovi modi di funzionamento sociale.

4 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Adolescenza - cambiamenti fisici e sessuali - autonomia dalla famiglia - cambiamenti psicologici: processi di pensiero percezione di sé relazioni con gli altri Accoglienza e presa in carico C.G. Prevenzione 1.aria e 2.aria

5 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Elaborazione di un nuovo senso di identità Integrazione del nuovo sé corporeo Comparsa del pensiero astratto Sviluppo del senso etico-morale e della mentalizzazione Organizzazione delle funzioni della sessualità Compiti evolutivi delladolescenza

6 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Chiusura, isolamento o apertura, espansione Auto- ed eteroaggressività Controllo e discontrollo Rituali, ossessioni ed esplosioni Omologazione e trasgressione Ansia, panico e abulia Vissuti e Contraddizioni

7 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa - Sviluppare la capacità di gestire: impulsività e tendenza all'agire aggressività scarsa tolleranza alle frustrazioni - Sviluppare la funzione riflessiva : ripensare adeguatamente gli agiti e le esperienze ricomprendere nuove emozioni e sentimenti

8 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Ciò che si intende per benessere e salute, non necessariamente corrisponde a ciò che ne pensano gli adolescenti.

9 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Rischio ergo sum Può esserci per ladolescente una gestione della trasgressione? Esplorazione e sperimentazione Alimentazione e immagine corporea Tabacco Alcool Sostanze stupefacenti Esperienze sessuali e affettive Mondo emotivo e relazionale

10 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Lintegrazione mente-corpo La trasgressione per il controllo dellangoscia I l corpo e le sue spinte istintive, forti sensazioni ed emozioni, nuove esperienze e nuovi agiti ; la mente non ancora pronta che richiede rielaborazione, acquisizione di nuove competenze; Il confronto con adulti di riferimento spesso inadeguati e con modelli e stereotipi (media e contesti sociali) spesso impropri, eccessivi, idealizzati.

11 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Rischio ergo sum Per gli adolescenti sembra essere la norma esporsi al pericolo, sperimentare comportamenti a rischio (sessualità, uso di sostanze, diete incongrue). Il rischio esprime ricerca, negazione, sfida rispetto al pericolo, senso di potenza, affermazione di autonomia.

12 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa I l benessere delladolescente è declinato da: - Stare bene con se stesso e con gli altri - piacersi, vedersi bene allo specchio, sentirsi belli, avere un corpo che rispecchia le proprie aspettative, - avere la testa che funziona bene, sentirsi intelligenti, ottenere risultati positivi, fare progetti e mirare a qualcosa, - sentirsi supportati nelle scelte, sentirsi protetti e valorizzati, - sentirsi parte di un gruppo, avere confronti positivi.

13 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Il malessere : uno stato danimo che genera emozioni negative - Senso di inadeguatezza, incertezza, fallimento, delusione, difficoltà, paura, tristezza, conflittualità - incertezza rispetto alla propria identità: paura del cambiamento - perdita di controllo, non sentirsi allaltezza, avere paura del confronto, dubbi su quanto si è in grado di fare, porsi obiettivi irraggiungibili, sensazione di non essere adeguati agli standard - non sentirsi parte di un gruppo, non entrare in sintonia con i pari, timore di non piacere agli altri, difficoltà a farsi accettare, a dichiarare la propria individualità, a sostenere le proprie idee

14 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Focus non soltanto sul trasmettere conoscenze ma sul modellare gli atteggiamenti e sviluppare le abilità personali.

15 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa LIFE SKILLS Abilità cognitive, emotive e relazionali di base, comportamenti flessibili e positivi che permettono di operare e occuparsi efficacemente delle richieste e delle sfide di tutti i giorni, sia sul piano individuale che sociale. (WHO)

16 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Life Skills: competenze per la vita Problem solving Pensiero creativo Capacità di prendere decisioni Pensiero critico Comunicazione efficace Capacità di relazioni interpersonali Autoconsapevolezza Empatia Gestione delle emozioni Gestione dello stress

17 Quali sono le qualità, le abilità che ci aiutano nella vita ? Bellezza, Look Fascino Simpatia Ricchezza Sentirsi capaci Risultati positivi Avere progetti Sentirsi valorizzati Saper ragionare Tollerare frustrazioni Farsi accettare Sostenere le proprie idee Piacersi Esser parte di un gruppo Avere stima di sé Saper decidere Saper affrontare le difficoltà

18 Quali sono le qualità, le abilità che ci aiutano nella vita ? Bellezza, Look Fascino Simpatia Ricchezza Insicurezza Aggressività Passività Inadeguatezza Frustrazione Confusione Malessere Onestà Incertezza Studio Sicurezza Forza morale Razionalità

19 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Focus non soltanto sul sapere, ma sul saper fare e sul saper essere nella relazione con ladolescente, con un modello operativo interdisciplinare. Affrontare gli aspetti bio-psico-sociali in unottica condivisa di integrazione professionale.

20 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Ad ogni operatore è richiesta abilità e competenza per : promuovere un contesto accogliente e non giudicante affrontare la resistenza (negazione, rassegnazione) attivare le risorse del giovane favorire la possibilità di ritrovare potere sulla propria vita aiutare a comprendere e valutare vantaggi e svantaggi del comportamento promuovere assertività, autonomia, autostima e autoefficacia accrescere le capacità di resilienza (riprendersi, risalire, ripartire) favorire, non negare, la percezione della forza vitale Saper fare

21 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Scelte organizzative : sede, n. operatori, orari e modalità di accesso, pubblicità Modalità operative : obiettivi e contenuti interdisciplinarietà compresenza degli operatori gruppi di incontro e peer education consulenze specialistiche formazione degli operatori attività extraconsultoriali Modalità relazionali : accoglienza, clima stile della comunicazione

22 Consultorio Giovani ASL 5 Pisa Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Utenza ( media 2007 – 2009 ) prestazioni / anno (28% prime visite); gruppi: 1525 accessi - 84% utenti donne (52 % 18 – 21 aa. / 22% 14 – 17 aa.) - 16% utenti maschi (59 % 21 – 24 aa.) - 82% utenti con vita sessuale attiva Motivo del primo accesso : - contraccezione 34% - visita medica 28% - informazioni generali 23% - consulenza sessuologica 9% - consulenza sessuologica 6%

23 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Scelte organizzative (Delibera GRT 259 /2006) - sede con spazi esclusivamente dedicati e orario riservato - equipe multidisciplinare strutturata e stabile (5 operatori + tirocinanti) - accesso libero open door, senza prenotazione - un pomeriggio alla settimana (h ) Lattività si svolge su linee parallele, in tempi diversi, in parte sovrapposti, allinizio del pomeriggio in gruppo aperto con operatori compresenti, e successivamente con lattività ambulatoriale individuale (consulenza ginecologica, medico- sessuologica, psicologica), in contemporanea si svolgono le attività di laboratorio.

24 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Modalità operative : contenuti - benessere, malessere, rischio, scelte e stili di vita consapevoli - corporeità e sessualità - immagine corporea - alimentazione e attività fisica (wellness vs. fitness) - processi di autonomia, rapporti con familiari e adulti di riferimento; - relazioni affettive: lamicizia, lamore, la coppia; - differenze di genere, di ruoli, di orientamenti sessuali; - influenze dei mass-media, stereotipi, miti, capacità di senso critico; - rapporti sessuali, le prime volte; - contraccezione; - malattie sessualmente trasmissibili

25 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Modalità operative : lavoro in gruppo Se, da una parte, sono evidenti la riservatezza e il pudore a parlare di sé, è altrettanto evidente come spesso la maggiore ricchezza e le risposte migliori, centrate, incisive, emergono proprio dallo scambio di esperienze tra coetanei, dal confronto con gli altri e con gli operatori, mettendo in comune le difficoltà e le modalità con cui ciascuno può e sa affrontarle. Il focus è la possibilità di fornire le informazioni corrette, necessarie, e anche le prestazioni specialistiche, in maniera articolata e contestualizzata, riuscendo a raccordare le informazioni, e le ineludibili risonanze emotive ed affettive che comportano, con le conoscenze e le risorse personali dei destinatari.

26 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Modalità operative : compresenza degli operatori in gruppo - permette la rappresentazione simbolica di una relazione dialogante mente - corpo – società, senza prevaricazione - permette un dialogo informale e aperto - favorisce lumanizzazione dellatto medico (la visita), lincontro con la persona non con il problema - facilita lintegrazione fra elementi cognitivi, emotivi, affettivi, fantasmatici e relazionali dellesperienza di ciascuno. A partire dalle comuni domande connesse alla sfera corporea e sessuale il dialogo in gruppo investe ed esprime altre dimensioni del vissuto adolescenziale da quella familiare, a quella affettiva e amicale.

27 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Modalità operative : peer education - permette di riconoscersi nelle domande degli altri - favorisce il passaggio di informazioni - permette di esprimersi senza essere dei tecnici - facilita il confronto fra le esperienze di ciascuno Linterazione fra coetanei favorisce la possibilità di pensare, rievocare e rielaborare lesperienza e i vissuti di ciascuno. Il gruppo tra pari funziona da camera di espressione e di compensazione del disagio (insicurezze, ferite, attese, paure); il confronto e lo scambio di esperienze possono far emergere nuove risorse in ciascuno.

28 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Laboratori con ragazzi/e per un approfondimento attraverso… Questionari di riflessione Lavori di gruppo Lettura di testi Giochi di ruolo Situazioni di Problem solving Materiale audiovisivo

29 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Laboratori con ragazzi/e per approfondimenti attraverso… Materiale audiovisivo (sul WEB) Innamoratevi di R. Benigni Roberto Ostuzzi - Intervista a Lecce Spot Pe(n)sa differente Filmati DOVE : Beauty pressure Evolution

30 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Modalità operative : formazione degli operatori La qualità e le caratteristiche della relazione che gli operatori sanno e possono instaurare con i giovani è cruciale per lefficacia delle consulenze individuali e in gruppo. Agli operatori, oltre alle competenze tecnico-specialistiche sono pertanto necessari: - disponibilità al lavoro di équipe - consapevolezza delle proprie motivazioni e controattitudini - capacità di ascolto e comunicazione - training ed esperienza nella conduzione di gruppi

31 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Modalità relazionali : - accoglienza e sala dattesa attiva - ascolto attivo e competenza relazionale - comunicazione empatica - training per evitare stile burocratico ( prego, accomodati..) autoritario ( devi fare..) prescrittivo ( occorre fare così..) paternalistico ( mi raccomando, fai..)

32 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Saper fare (competenza relazionale) : contenuti verbali (fatti esposti, pensieri enunciati, dati di realtà) contenuti non verbali (postura, gesti, sguardo, mimica facciale) contenuti paraverbali (emozioni, sentimenti) Chiedere : perché ? vs. come mai ? Dare spiegazioni vs. farsi spiegare Valutare, criticare vs. farsi raccontare Mostrare i problemi vs. riformulare (mi stai dicendo che.., vuoi dire..)

33 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Ascolto attivo : permettere allaltro di sentirsi in sintonia - mettersi nei panni dellaltro, accettare i suoi stati danimo - riconoscere e accogliere il suo punto di vista - comprendere e accettare emozioni, dubbi, preoccupazioni Empatia : - riconosce le proprie ed altrui emozioni, - non impone direttive, ma mette laltro nelle condizioni di esplorarsi, di trovare risorse, - si astiene da approvazioni e disapprovazioni, - lavora sui fatti e sui segnali emotivi connessi, - costruisce lalleanza non sulla base del potere, ma attraverso laccoglienza e la condivisione.

34 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Modalità operative : attività extra-consultoriali - attività nelle scuole, con insegnanti e ragazzi, peer education nelle scuole (previa formazione dei leader) - Stand con contatti in piazza e nelle scuole, incontri pubblici di divulgazione - iniziative in collaborazione con Servizi ASL (es. Centro DCA) enti sportivi, associazioni volontariato, centri sociali - incontri con medici di medicina generale e pediatri l.s. - segnalibro e adesivo con n° telefono dedicato - in preparazione profilo su Facebook

35 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Problemi aperti - scarsa progettualità delle attività nelle scuole (interventi spot), spesso non coordinate, non strutturali. - intercettare i giovani (strumenti e occasioni di contatto) - peso nei piani e nel budget dell ASL - coordinamento organizzativo ed amministrativo - strumenti adeguati per monitoraggio e valutazione qualità - collegamenti in rete (enti e istituzioni, servizi sociali, ecc.)

36 Consultorio Giovani Convegno SIMA 2010 ASL 5 Pisa Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "XVI Congresso Nazionale Società Italiana di Medicina dellAdolescenza (SIMA) 2 - 4 Dicembre 2010. Salsomaggiore Terme. Il Consultorio Giovani counselling."

Presentazioni simili


Annunci Google