La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

15/01/99Massimo Lolli1 GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE PRESENTAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "15/01/99Massimo Lolli1 GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE PRESENTAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 15/01/99Massimo Lolli1 GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE PRESENTAZIONE

2 15/01/99Massimo Lolli2 LA PRESTAZIONE E IL RAPPORTO FRA RISULTATI CONSEGUITI E OBIETTIVI ASSEGNATI IN UN ARCO DI TEMPO CONVENZIONATO (ANNO) ESEMPIO : RISULTATI/OBIETTIVI DI VENDITA ; RISULTATI/OBIETTIVI DI PRODUTTIVITA GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE / COSA E

3 15/01/99Massimo Lolli3 PER GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE SI INTENDE IL PROCESSO ATTRAVERSO IL QUALE IL CAPO DIRETTO GESTISCE E VALUTA LA PRESTAZIONE DEL COLLABORATORE GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE / COSA E?

4 15/01/99Massimo Lolli4 PERCHE GESTIRE E VALUTARE LA PRESTAZIONE ? GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE / PERCHE?/1 STRATEGIA OBIETTIVI AZIENDALI OBIETTIVI AZIENDALI OBIETTIVI FUNZIONALI OBIETTIVI FUNZIONALI RISULTATI/ OBIETTIVI INDIVIDUALI RISULTATI/ OBIETTIVI INDIVIDUALI PER REALIZZARE GLI OBIETTIVI AZIENDALI

5 15/01/99Massimo Lolli5 PER ORIENTARE E ADEGUARE LE PERSONE AL CAMBIAMENTO GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE / PERCHE?/2 ALLINEARE LE PRESTAZIONI AL CAMBIAMENTO ALLINEARE LE PRESTAZIONI AL CAMBIAMENTO BUSINESS CAMBIAMENTO BUSINESS CAMBIAMENTO AZIENDA CAMBIAMENTO VALORI, COMPETENZE PROCESSI

6 15/01/99Massimo Lolli6 PER SVILUPPARE LA MOTIVAZIONE E LA PRESTAZIONE DEL COLLABORATORE, E MIGLIORARE LA RELAZIONE CON IL CAPO GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE / PERCHE?/3

7 15/01/99Massimo Lolli7 GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE / PERCHE?/4 MANCATA GESTIONE DELLA PRESTAZIONE Non conosco i miei obiettivi.Non so cosa pensa di me il mio capo.. GESTIONE DELLA PRESTAZIONE Conosco i miei obiettivi.Conosco i miei punti di forza e di debolezza.. DEMOTIVAZIONE. DECADIMENO PRESTAZIONE MOTIVAZIONE. SVILUPPO PRESTAZIONE

8 15/01/99Massimo Lolli8 GLI OBIETTIVI DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE E GESTIONE DELLA PRESTAZIONE SONO DUNQUE : 1.SVILUPPARE LA PRESTAZIONE E LA MOTIVAZIONE DEL COLLABORATORE; 2. FAVORIRE LO SVILUPPO PERSONALE E PROFESSIONALE DEI COLLABORATORI ; GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE / OBIETTIVI/1

9 15/01/99Massimo Lolli9 3. FORNIRE AL COLLABORATORE UN FEED BACK FRANCO ED OGGETTIVO DELLA PRESTAZIONE; 4. SVILUPPARE NEL MANAGEMENT LA CAPACITA DI VALUTARE OGGETTIVAMENTE LE PRESTAZIONI ; 5. MIGLIORARE LA COMUNICAZIONE E IL CLIMA FRA CAPO E COLLABORATORE GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE / OBIETTIVI/2

10 15/01/99Massimo Lolli10 6. ORIENTARE E SVILUPPARE LE PRESTAZIONI VERSO GLI OBIETTIVI AZIENDALI ; 7. FORNIRE INPUT AI PROCESSI DI FORMAZIONE E DI SVILUPPO. GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE / OBIETTIVI/3

11 15/01/99Massimo Lolli11 GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE / OBIETTIVI/4 LA EROGAZIONE DI PREMI NON E UN OBIETTIVO DEL PROCESSO, MA UN FATTO COLLEGATO ; UNA BUONA VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE E CONDIZIONE NECESSARIA ( E NON SUFFICIENTE) PER UN PREMIO.

12 15/01/99Massimo Lolli12 GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE /COME FARE /1 SCHEMA GENERALE INIZIO ANNO ASSEGNAZIONE OBIETTIVI ASSEGNAZIONE OBIETTIVI VALUTAZIONE RISULTATI E COMPETENZE VALUTAZIONE RISULTATI E COMPETENZE FINE ANNO PIANO DI MIGLIORAMENTO PIANO DI MIGLIORAMENTO OBIETTIVI SFIDANTI E MISURABILI FATTI OGGETTIVI DISCUSSI IN MANIERA FRANCA MIGLIORARE LE COMPETENZE PER MIGLIORARE LA PRESTAZIONE

13 15/01/99Massimo Lolli13 GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE /COME FARE /2 SCHEMA GENERALE ASSEGNAZIONE OBIETTIVI ASSEGNAZIONE OBIETTIVI VALUTAZIONE RISULTATI E COMPETENZE VALUTAZIONE RISULTATI E COMPETENZE PIANO DI MIGLIORAMENTO PIANO DI MIGLIORAMENTO ANALISI DELLE CAUSE DELLA MANCATA PRESTAZIONE SOLUZIONI PER MIGLIORARE LA PRESTAZIONE

14 15/01/99Massimo Lolli14 GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE /COME FARE /3 ASSEGNAZIONI OBIETTIVI/ IL PROCESSO PREPARAZIONE Il capo prepara gli obiettivi del collaboratore compilando la scheda di valutazione Il capo incontra il collaboratore, e gli comunica gli obiettivi. ASSEGNAZIONE OBIETTIVI

15 15/01/99Massimo Lolli15 GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE /COME FARE /4 VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE IL SEGRETO DI UNA EFFICACE VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE CONSISTE NELLO STIMOLARE NEL COLLABORATORE LAUTOVALUTAZIONE

16 15/01/99Massimo Lolli16 GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE /COME FARE /5 LAUTOVALUTAZIONE STIMOLA NEL COLLABORATORE LA PRESA D I COSCIENZA DE : RAPPORTO OBIETTIVI/ RISULTATI PUNTI DI FORZA / DEBOLEZZA DELLA PRESTAZIONE E LO DISPONE FAVOREVOLMENTE AL COLLOQUIO DI VALUTAZIONE

17 15/01/99Massimo Lolli17 GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE /COME FARE /6 VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE AUTOVALUTAZIONE PREPARAZIONE COLLOQUIO DI VALUTAZIONE PREPARAZIONE COLLOQUIO DI VALUTAZIONE COLLOQUIO DI VALUTAZIONE COLLOQUIO DI VALUTAZIONE Il CAPO CHIEDE AL COLLABORATORE DI AUTO VALUTARSI ( SCHEDA DI AUTO VALUTAZIONE) PRIMA DEL COLLOQUIO IL CAPO COMPILA LA SCHEDA DI VALUTAZIONE IL CAPO INCONTRA IL COLLABORATORE E DISCUTE LA VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE

18 15/01/99Massimo Lolli18 GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE /COME FARE /6 ANALIZZIAMO ORA INSIEME LA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE

19 15/01/99Massimo Lolli19 COME DEFINIRE GLI OBIETTIVI PRESENTAZIONE

20 15/01/99Massimo Lolli20 COME DEFINIRE GLI OBIETTIVI AGENDA PRESENTAZIONE Cosa è un obiettivo Come si definiscono gli obiettivi : lacronimo A.R.T.I.M e i 5 criteri di definizione

21 15/01/99Massimo Lolli21 COME DEFINIRE GLI OBIETTIVI / COSA E UN OBIETTIVO Lobiettivo è lesito di una attività, non la attività. Esempi : Vendere prodotti ( attività) Prodotto venduto ( obiettivo); Produrre Tessuti( attività) Tessuto Prodotto ( obiettivo) Emettere fatture ( attività ) Fattura emessa ( obiettivo) Lobiettivo va scritto utilizzando SOSTANTIVO + PARTICIPIO PASSATO

22 15/01/99Massimo Lolli22 COME DEFINIRE GLI OBIETTIVI / I 5 CRITERI Gli obiettivi seguono cinque criteri definitori :essi cioè devono risultare : A mbiziosi R aggiungibili T emporizzati I dentificati M isurabili L Acronimo A.R.T.I.M.

23 15/01/99Massimo Lolli23 COME DEFINIRE GLI OBIETTIVI / I 5 CRITERI/ 1.AMBIZIOSI A mbiziosi : gli obiettivi non sono la trasposizione di risultati passati nel futuro, ma salti e miglioramenti qualitativi e quantitativi nel futuro di risultati passati, il cui conseguimento opera nel presente. Occorre fare nel futuro di più, meglio, con meno che nel passato ; Lobiettivo è crescita, sviluppo, cambiamento, non conservazione

24 15/01/99Massimo Lolli24 COME DEFINIRE GLI OBIETTIVI / I 5 CRITERI/ 2. Raggiungibili R aggiungibili : gli obiettivi devono essere ambiziosi e raggiungibili. Il salto e/o il miglioramento qualitativo e quantitativo va commisurato alla POTENZIALITA DI PRESTAZIONE Obiettivi ambiziosi, ma non raggiungibili, generano frustazione e perdita di autostima. Obiettivi raggiungibili, ma non ambiziosi generano perdità di competitività

25 15/01/99Massimo Lolli25 COME DEFINIRE GLI OBIETTIVI / I 5 CRITERI/ 3. Temporizzati T emporizzati : Occorre sempre specificare entro quando lobiettivo va conseguito. Esempio : Campionario prodotto entro SUGGERIMENTO : per controllare il conseguimento dellobiettivo è bene che controllato e controllore scompongano lobiettivo in sottoobiettivi, e che per ciascun sotto /obiettivo definiscano la scadenza

26 15/01/99Massimo Lolli26 COME DEFINIRE GLI OBIETTIVI / I 5 CRITERI/ 4. Identificati I dentificati : un obiettivo è identificato quando : è definito il responsabile del conseguimento ( nome e cognome) ; è specificato, specificato, specificato, quanto più possibile. ESEMPIO : Specificare obiettivo prodotto venduto : Ordine partita X articoli ZY sottoscritta dal cliente Mario Rossi entro il 23 marzo 1998 / Responsabile :Gino Bianchi

27 15/01/99Massimo Lolli27 COME DEFINIRE GLI OBIETTIVI / I 5 CRITERI/ 5.Misurabili M isurabili : per ogni obiettivo va definito il criterio di misura in base al quale noi misuriamo il grado di raggiungimento dellobiettivo. ESEMPI :

28 15/01/99Massimo Lolli28 COME DEFINIRE GLI OBIETTIVI / ESEMPI Esempi di obiettivi definiti 1. Fattura per articolo X emessa da Maria Rossi entro 5 giorno lavorativo del mese. Misure : rispetto piano fatturazione ; zero errori. 2. Campionario prodotto entro giorno X da Franco Cortesi. Misure : rispetto piano ; valutazione team mngt. 3. Colloquio di valutazione della prestazione effettuato dai capi diretti ai propri collaboratori entro marzo C.a. (Misure : rispetto programma implementazione )

29 15/01/99Massimo Lolli29 COME DEFINIRE GLI OBIETTIVI / LUCIDO FINALE SINTESI FINALE Lobiettivo è lesito di una attività ( sostantivo + participio passato) Gli obiettivi devono essere : Ambiziosi Raggiungibili Temporizzati Identificati Misurabili


Scaricare ppt "15/01/99Massimo Lolli1 GESTIONE E VALUTAZIONE DELLA PRESTAZIONE PRESENTAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google