La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Francesca Sciarra Sanu II 1. 2 Per rappresentare il cibo nella letteratura, ho scelto filastrocche e poesie per bambini. Dopo unattenta analisi su come.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Francesca Sciarra Sanu II 1. 2 Per rappresentare il cibo nella letteratura, ho scelto filastrocche e poesie per bambini. Dopo unattenta analisi su come."— Transcript della presentazione:

1 Francesca Sciarra Sanu II 1

2 2

3 Per rappresentare il cibo nella letteratura, ho scelto filastrocche e poesie per bambini. Dopo unattenta analisi su come il cibo viene raccontato sia nella letteratura dei poeti italiani, sia nelle poesie per i più piccoli, ho trovato che queste ultime fossero molto più interessanti e molto più realistiche delle prime. A colpirmi sono stati il linguaggio utilizzato, adatto al target a cui è rivolto, ma anche la cura degli autori nel descrivere i particolari degli alimenti. Inoltre mi è piaciuta molto lironia di fondo che rende i sonetti istruttivi ma divertenti. Tutte le poesie presentate, sono prese dal libro: i quindici i libri del come e del perchè, Autore: non specificato, editore: William H. Nault, edizione del I testi scelti sono i seguenti: ad un ignoto inventore, la torta, il formaggio, quando si ha sete. 3

4 Lavarsi la faccia è una soddisfazione specialmente col gelato al lampone. È vero che è un sapone un poco appiccicoso, ma di odore e di sapore delizioso e non cè gusto a sorbirselo pian piano Col rischio che ti coli sulla mano. Mi sembra quindi una necessità leccarselo e succhiarselo a gran velocità. Gloria ed onore alluomo che ha inventato il fresco e squisitissimo gelato. Hilarius 4

5 Una torta voglio fare Che sia grande come il mare, una torta con la panna e invitare anche la mamma. Sarà una torta con luva passa Tonda, liscia, bella, grassa; Col pan di Spagna e coi canditi per i miei amici preferiti. Una torta senza il forno che basti per tutto il giorno: Con una torta così mangiamo a cena e a mezzodì. E se la faccio più grande ancora penso proprio che allora Anche i poveri potrò invitare che non hanno da mangiare. Sarà il giorno più bello dellanno Tutti quanti si sfameranno e con le briciole davanzo Gli uccellini faranno un pranzo. Isa 5

6 Il formaggio è quella cosa Che si fa col latte vecchio Lo si mette dentro un secchio E si lascia stare li. Anonimo 6

7 Sarà buona laranciata e squisita la limonata, il succo di frutta ha le vitamine e la gazosa le bollicine; ma posso dirvi una cosa? Lacqua fresca è deliziosa. Isa 7


Scaricare ppt "Francesca Sciarra Sanu II 1. 2 Per rappresentare il cibo nella letteratura, ho scelto filastrocche e poesie per bambini. Dopo unattenta analisi su come."

Presentazioni simili


Annunci Google