La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1.Causa politica:contrasti fra gli stati In Europa esistevano molti territori contesi da diversi stati: La Francia voleva sottrarre alla Germania lAlsazia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1.Causa politica:contrasti fra gli stati In Europa esistevano molti territori contesi da diversi stati: La Francia voleva sottrarre alla Germania lAlsazia."— Transcript della presentazione:

1

2 1.Causa politica:contrasti fra gli stati In Europa esistevano molti territori contesi da diversi stati: La Francia voleva sottrarre alla Germania lAlsazia e la Lorena LItalia voleva liberare Trento e Trieste dal dominio dellimpero Austro-Ungarico Austria,Russia e Italia volevano espandersi nella zona dei Balcani. I rapporti erano tesi anche per lascesa del Giappone e degli Stati Uniti e per lespansionismo della Germania Alla vigilia della guerra lEuropa era divisa in due schieramenti: La Triplice Alleanza che comprendeva Germania,Austria e Italia La Triplice Intesa costituita da Francia,Gran Bretagna e Russia 2.Causa militare:la corsa al riarmo. Le grandi potenze europee,la Germania soprattutto,da anni si preparavano alla guerra,dotandosi di grandi armamenti. Molti pensavano che la guerra sarebbe durata pochi mesi e per questo bisognava colpire per primi il nemico.

3 3.Causa economica:la gara tra le potenze industriali Gli Stati Occidentali si erano impegnati nella conquista dellAfrica e dellAsia per espandere il proprio mercato ed avere il controllo delle materie prime e la guerra era uno strumento perfetto per difendere questi imperi coloniali I grandi gruppi industriali ricavavano enormi profitti dalla costruzione di armamenti e navi 4.Causa culturale:si diffonde un giudizio positivo sulla guerra Parte dellopinione pubblica vedeva nella guerra lunica possibilità di cambiamento della situazione sociale e politica.

4

5 Allo scoppio della guerra lItalia si dichiarò neutrale e il governo italiano si giustificò dicendo che le condizioni della Triplice Alleanza non valevano perché lAustria e la Germania non erano state attaccate. 1.I neutralisti cioè quelli che volevano che lItalia restasse neutrale erano: I socialisti,secondo loro la guerra in corso era dei capitalisti e quindi il proletariato non ne doveva prender parte La maggioranza dei cattolici e la Chiesa con il papa Benedetto XV Molti parlamentari liberali,guidati da Giolitti che ritenevano che lItalia avrebbe ricompensato con dei territori la neutralità italiana 2.Erano interventisti,cioè favorevoli ad entrare in guerra: I nazionalisti,tra cui Gabriele dAnnunzio che volevano entrare contro lAustria per liberare Trento e Trieste I grandi gruppi industriali che pensavano ai profitti che avrebbero ricavato Alcuni tra i socialisti e i democratici secondo cui lItalia doveva schierarsi con le nazioni democratiche(Inghilterra,Francia) Su posizioni simili a quelle dei nazionalisti si trovava lex socialista Benito Mussolini che era stato espulso dal Partito Socialista perché era favorevole alla guerra. Il 26 Aprile il Governo Italiano firmò a Londra un patto segreto,il patto di Londra,in cui lItalia si impegnava a intervenire nel conflitto a fianco della Francia e dellInghilterra in cambio di acquisizioni territoriali. Il 24 maggio 1915 lItalia entrò in guerra a fianco delle potenze della Triplice Intesa.

6 Anni Fronte Occidentale La Germania invade il Belgio e il Lussemburgo Dopo la battaglia della marna inizia la guerra di trincea(fossa scavata nel terreno) o di posizione tra le truppe tedesche e quelle franco-inglesi. 2. Fronte Orientale Tannemberg e sui laghi masuri gli eserciti tedeschi e austriaci fermarono quello russo 3.Fronte Italiano Attacco Italiano contro gli Austriaci sul fiume Isonzo

7

8 Intervento degli USA in guerra a fianco dellintesa (6 aprile 1917) perché i tedeschi affondarono le navi inglesi gli Stati Uniti ritenevano questi affondamenti contrari ai principi di libertà di navigazione e commercio e poi Inghilterra,la Francia e lItalia dovevano dei soldi agli americani che a loro volta non volevano perderli. Fronte orientale:rivoluzione dottobre in Russia e lesercito era allo sbando,per evitare linvasione del proprio territorio,la russia esce dalla guerra ma ufficialmente il 3 marzo 1918 quando viene firmata la pace di Brest-Litovsk con la quale la russia cedeva alla Germania la Polonia e i Paesi Baltici e dichiarava lindipendenza dellUcraina Fronte Italiano:le truppe austriache passarono dal fronte russo a quello italiano e riportarono una netta vittoria a Caporetto. Con difficoltà si riesce a stabilire una nuova linea di difesa sul Piave grazie al generale Armando Diaz

9 Anno 1918 Fronte occidentale:nella 2° battaglia di Marna lesercito franco-inglese sconfigge quello tedesco Fronte Italiano:lAustria viene sconfitta dallItalia a Vittorio Veneto

10 I trattati di pace I colloqui di pace si svolsero a Parigi e i trattati in località vicine.I rappresentanti delle potenze vincitrici: Per lItalia Vittorio Emanuele Orlando,per la Francia Georges Clemenceau,per la Gran Bretagna David Lloyd George, e per gli USA Woodrow Wilson. Wilson dava molta importanza alla autodeterminazione(ogni nazione doveva essere indipendente e scegliere la propria forma di governo) I trattati rispettarono solo in parte questo principio,ecco cosa prevedevano: Molti stati Europei furono riconosciuti indipendenti(Ungheria,Lettonia,Lituania,Estonia,Iugoslavia,Cecoslovacchia) LAustria perse 7/8 dei territori dellantico impero La Turchia perse tutti i territori tranne la città di Istanbul AllInghilterra la Palestina e lIraq Alla Francia la Siria La Germania doveva pagare 132 miliardi di marchi,mantenere un esercito e una flotta molto ridotti e fu privata delle colonie LAlsazia e la Lorena tornarono alla Francia che venne autorizzata a utilizzare le miniere della regione tedesca della Saar Altri territori tedeschi passarono alla Danimarca e alla Polonia LItalia ricevette il Trentino,LAlto Adige,La Venezia Giulia e Trieste però si palò di vittoria mutilata perché nel patto di Londra erano stati promessi altri territori(in Albania,Dalmazia,Turchia).

11

12 La Guerra segno lingresso delle masse sulla scena della storia,il popolo italiano fece la sua prima esperienza di unità Il movimento socialista si rafforzò in tutta europa Le donne,che avevano lavorato mentre gli uomini erano al fronte, acquistavano coscienza dei loro diritti cambiò latmosfera sociale(dallottimismo cominciava un periodo molto più scuro)


Scaricare ppt "1.Causa politica:contrasti fra gli stati In Europa esistevano molti territori contesi da diversi stati: La Francia voleva sottrarre alla Germania lAlsazia."

Presentazioni simili


Annunci Google