La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

S.Benedetto. S.Benedetto Lozio è nemico dellanima, e quindi i fratelli devono in alcune determinate ore, anche esse ben fissate,nella preghiera e nello.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "S.Benedetto. S.Benedetto Lozio è nemico dellanima, e quindi i fratelli devono in alcune determinate ore, anche esse ben fissate,nella preghiera e nello."— Transcript della presentazione:

1 S.Benedetto. S.Benedetto Lozio è nemico dellanima, e quindi i fratelli devono in alcune determinate ore, anche esse ben fissate,nella preghiera e nello studio delle cose divine San Benedetto da Norcia nasce a Norcia nel 480 circa è stato un monaco e santo italiano, fondatore dell'ordine dei Benedettini. Viene venerato da tutte le chiese cristiane che riconoscono il culto dei santi. Benedetto.Norcia480monacosantoitalianoordine dei Benedettinisanti

2 S.Francesco La regola e la vita dei frati è questa, cioè vivere in obbedienza,in castità e senza nulla di proprio, e seguire la dottrina e lesempio del Signore nostro Gesù Cristo. San Francesco d'Assisi, nato ad Assisi il 26 settembre 1182, è stato un religioso italiano. Fondatore dell'ordine mendicante dei Francescani, è venerato come santo dalla Chiesa cattolica. È stato proclamato, assieme a Santa Caterina da Siena, patrono principale d'Italia il 18 giugno 1939 da papa Pio XII.Conosciuto. La sua tomba è meta di pellegrinaggio per decine di migliaia di devoti ogni anno. Oggi, S. Francesco d'Assisi è uno dei santi più popolari e venerati del mondo.Oltre all'opera spirituale, Francesco, grazie al Cantico delle creature, è riconosciuto come l'iniziatore della tradizione letteraria italiana.26 settembre1182religiosoitalianoordine mendicantesantoChiesa cattolicaSanta Caterina da SienapatronoItalia18 giugno1939Pio XIICantico delle creaturetradizione letteraria italiana

3 S.Giovanni Bosco Ho promesso a Dio che fin lultimo mio respiro sarebbe stato per i miei poveri giovani. S.Giovanni Bosco, meglio noto come don Bosco nato a Castelnuovo d'Asti il 16 agosto 1815 fu il fondatore delle congregazioni dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice; papa Pio XI lo ha canonizzato nel 1934.Muore a Torino il 31 gennaio del 1888.Castelnuovo d'Asti16 agosto1815congregazioniSalesianiFiglie di Maria Ausiliatricepapa Pio XI canonizzato1934

4 S.Massimiliano Kolbe Lodio non costruisce nulla. E lamore che salva Massimiliano Maria Kolbe nasce a Zduńska Wola l 8 gennaio Fu un frate francescano conventuale che si offrì di prendere il posto di un padre di famiglia, destinato al bunker della fame nel campo di concentramento di Auschwitz.Venne beatificato nel 1971 e nel 1982 è stato proclamato santo da papa Giovanni Paolo II. Muore ad Auschwitz il 14 agosto 1941.Zduńska Wola8 gennaio1894fratefrancescano conventualecampo di concentramentoAuschwitzbeatificato santopapa Giovanni Paolo IIAuschwitz14 agosto1941

5 Gianna Beretta Se dovete decidere tra me e il figlio scegliete il figlio. Gianna Beretta Molla nata a Magenta il 4 ottobre 1922 è stata un medico italiano, proclamata santa nel 2004 da papa Giovanni Paolo II perché, incinta, con un tumore all'utero, preferì morire anziché accettare cure che arrecassero danno al feto.Muore a Ponte Nuovo il 28 aprile 1962.Magenta4 ottobre1922medicoitaliano2004papa Giovanni Paolo IIincintatumore all'uterofetoPonte Nuovo28 aprile1962

6 Don Bruno Hussar Voglio costruire un piccolo villaggio composto da ebrei,cristiani e musulmani, il cui scopo sia quello di divenire una scuola di pace. Domenicano, padre Bruno Hussar è morto nel 1996 a 85 anni e la sua vita, fin dallorigine, lha portato ad essere uomo di frontiera. Nato al Cairo da famiglia israelita non praticante, poliglotta, laureato a Parigi in ingegneria, riceve il battesimo a 24 anni (1935)e nel 1950 è ordinato sacerdote. Quarantenne, approda in Israele per aprire, in accordo col Padre Provinciale dei Domenicani, un centro di studi sullEbraismo, poi denominato Casa di SantIsaia.

7 Jean Vanire Quando sono venuto a Trosly-Breuil, questo piccolo villaggio a nord di Parigi, ho raccolto Raphael e Philippe.Li ho invitati a venire con me a causa di Gesù e del Vangelo.E così che lArca fu fondata.Tirandoli fuori da un asilo,sapevo che era per tutta la vita[…]. Il mio scopo, creando lArca, era di fondare una famiglia, una comunità per e con quelli che sono deboli e poveri a causa di un handicap mentale e che si sentono soli ed abbandonati.

8 RAOUL FOLLEREAU Più sento avvicinarsi la fine della mia vita, più sento la necessità di ripetervi : è amando che noi salveremo lumanità. E di ripetervi: la più grande disgrazia che vi possa capitare è quella di non essere utili a nessuno, e che la vostra vita non serva a niente. Amarsi o scomparire Nato a Nevers, 17 agosto è stato un giornalista, filantropo e poeta francese.È stato l'ispiratore dell'Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau che dal 1961 aiuta e difende i diritti dei malati di lebbra in tutto il mondo. Muore a Parigi, 6 dicembre 1977.Nevers17 agosto1903giornalistafilantropopoetafranceseAssociazione Italiana Amici di Raoul Follereau1961 dirittimalati di lebbraParigi6 dicembre1977


Scaricare ppt "S.Benedetto. S.Benedetto Lozio è nemico dellanima, e quindi i fratelli devono in alcune determinate ore, anche esse ben fissate,nella preghiera e nello."

Presentazioni simili


Annunci Google