La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Trinity Registered Examination Centre N. 8071. Il presente documento è stato redatto sulla base del » »Regolamento dIstituto » »Patto di Corresponsabilità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Trinity Registered Examination Centre N. 8071. Il presente documento è stato redatto sulla base del » »Regolamento dIstituto » »Patto di Corresponsabilità"— Transcript della presentazione:

1 Trinity Registered Examination Centre N. 8071

2 Il presente documento è stato redatto sulla base del » »Regolamento dIstituto » »Patto di Corresponsabilità » »Verbali del Collegio Docenti, Consiglio dIstituto e Dipartimenti Disciplinari » »Dati forniti dalla Presidenza - Segreteria Didattica e Amministrativa

3 Finalità dellIstituto Scelte didattiche Orientamento Programmazione Area Di Progetto I Saperi Minimi Verifiche e Valutazione Interventi contro la dispersione

4 Finalità dellIstituto L'Istituto si pone di raggiungere, con il concorso sinergico di tutte le attività previste (curriculari, integrative ed extracurriculari), le finalità e gli obiettivi trasversali legati a valori civili, culturali e professionali con lo scopo di: Promuovere laccoglienza, lintegrazione e la consapevolezza, da parte di alunni ed utenti, di appartenere ad una Istituzione aperta e sensibile ai problemi dei giovani, che interagisce per i suoi fini educativi e formativi con Enti, Associazioni ed Istituzioni varie operanti sul territorio Favorire la formazione dell'identità personale delle studentesse e degli studenti Stimolare lo sviluppo di personalità coerenti ed equilibrate, ma anche dinamiche e aperte a nuove esperienze, libere nel giudizio, capaci di collaborare con gli altri e consapevoli della loro funzione sociale Educare al senso di responsabilità Acquisire coscienza di sé come persona e delle proprie radici culturali in vista di un inserimento in una società multietnica Sviluppare autonomia di giudizio, educazione alla sensibilità sociale, morale ed estetica Acquisire il possesso di strumenti logico-interpretativi della realtà e della specificità di linguaggi diversi: storico- naturali, matematici, formali e artificiali.

5 Obiettivi trasversali Valorizzare le diversità offrendo a tutti gli alunni pari opportunità di crescita, valorizzando da un lato leccellenza, sostenendo ed incoraggiando dallaltro le situazioni di ritardo, di difficoltà di apprendimento, mediante interventi individualizzati da attuarsi in classe o in contesti diversi Concorrere ad un adeguato orientamento di genere che tenga conto dei mutamenti sociali e radicare la coscienza di genere in una visione dei percorsi culturali Promuovere la cultura della sicurezza e garantire lincolumità delle persone e la salvaguardia dei beni materiali Saper affrontare situazioni nuove con autonomia decisionale Realizzare una sintesi tra visione critica del presente e memoria storica Saper padroneggiare il proprio orientamento per una progettazione consapevole del futuro

6 Obiettivi Specifici Istituzione di laboratori pomeridiani per lo svolgimento di attività creative, espressive, rivolte a tutte le classi Istituzione di corsi di sostegno per le classi iniziali del biennio e del triennio Istituzione di corsi di recupero curriculari pomeridiani, organizzati anche per classi parallele, per alunni che presentino carenze sia di natura metodologica che disciplinare Continuazione dei progetti di Educazione alla salute e di Educazione alla legalità in collaborazione con soggetti esterni Prosecuzione delle iniziative di Orientamento scolastico mediante lintensificazione di scambi con università ed incontri con ex allievi dellIstituto iscritti alle diverse facoltà Favorire la predisposizione dei giovani allattività produttiva per un rapporto più chiaro con il mondo del lavoro Viaggi di integrazione culturale, visite guidate, escursioni, stage

7 Scelte didattiche ed organizzative Lofferta formativa è stata discussa in una riunione presieduta dal Dirigente Scolastico con le Funzioni Strumentali e la componente genitori. Lofferta formativa, in attesa della riforma dei cicli scolastici, tiene conto dellimpostazione secondo le indicazioni Ministeriali in merito allinnalzamento dellobbligo scolastico, ai nuovi esami di Stato, debiti formativi e voto di condotta (D.L.1/9/2008,n.137). Accanto allinsegnamento tradizionale i docenti programmano curricoli formativi essenziali per le singole discipline, anche moduli di apprendimento disciplinare e pluridisciplinare, scandendoli in conoscenze, competenze e capacità. I Consigli di classe definiscono il percorso formativo di ogni classe attraverso una pianificazione modulare che preveda i tempi e le modalità delle verifiche, le pause di recupero e le attività di approfondimento.

8 Attività di accoglienza e sostegno Nelle prima settimana di attività lIstituto organizza attività di accoglienza. Il Dirigente Scolastico, i responsabili di plesso e gli insegnanti delle classi del primo anno organizzano incontri con studenti e genitori per informali sul funzionamento della scuola e li invitano a proporre iniziative da inserire nel presente Piano. Nellambito delle attività didattiche, prima di procedere alla programmazione disciplinare e di classe, gli insegnanti verificano, attraverso test, le conoscenze iniziali degli allievi per adeguare i programmi al livello medio della classe. Dallesito di dette prove dipenderà lattivazione tempestiva di interventi di sostegno per quegli alunni del primo e del terzo anno che presentano lacune diffuse per garantire loro il successo formativo. Dai risultati di detti test si organizzano corsi di sostegno e/o di approfondimento e, relativamente alle classi iniziali del biennio e del triennio, corsi di recupero pomeridiani Dopo i risultati del primo quadrimestre si avviano gli IDEI per quegli alunni che hanno riportato un profitto non sufficiente.

9 La Progettazione Curriculare I docenti operano per ambiti disciplinari individuando tutti quegli aspetti delle singole discipline che concorrono a meglio definire il curricolo. Allinizio dellanno scolastico si riuniscono nei dipartimenti per stabilire le linee comuni didattico-disciplinari. Tale momento di lavoro costituisce lossatura portante dellintero apparato curriculare andando a gettare le fondamenta di un modo nuovo di pensare il processo dinsegnamento / apprendimento. Allinterno del Consiglio di classe dopo la discussione sulle proposte, vengono individuati metodi, mezzi e strumenti, per renderle operative allinterno delle singole classi.

10 Viene scelta la programmazione modulare in quanto essa consente di conciliare gli obiettivi standard nazionali di apprendimento con la diversità degli utenti della scuola e delle situazioni di insegnamento, attraverso una sintesi efficace tra il generale e il particolare; essa ben si intrinseca con lesigenza di strutturare percorsi differenziati, di prevedere interventi di recupero in itinere, alla fine di ogni modulo, di operare scelte rispondenti al contesto, alle possibilità degli alunni, dei saperi essenziali.

11 Alla fine dellanno scolastico, il docente predispone una relazione finale che comprende il profilo e la valutazione complessiva della classe, criteri e metodi didattici utilizzati. Per le classi Quinte, la relazione finale è parte integrante del documento che accompagna gli alunni allEsame di Stato. Si rimanda pertanto al materiale prodotto dagli ambiti disciplinari e dai Consigli di classe sia in termini di piani di lavoro che di programmazione delle attività didattiche.

12 La Programmazione Didattica In fase di programmazione ogni docente ha predisposto un piano educativo didattico, e lo ha depositato in segreteria il giorno 8 novembre. Esso comprende: lanalisi della situazione di partenza gli obiettivi di apprendimento i contenuti e i tempi indicativi di svolgimento le metodologie, la tipologia ed il numero di verifiche.

13 I coordinatori delle classi iniziali del biennio e del triennio segnalano i casi di insufficienza per consentire lorganizzazione di corsi di sostegno anche per aree disciplinari. Relativamente alle classi del biennio, in fase di programmazione, sono state adottate le nuove indicazioni relative allelevamento dellobbligo distruzione a 10 anni contenuti nel documento tecnico ed allegati 1 e 2 ( Art. 2 D.M. 22 agosto 2007) Alla fine di ogni modulo si programmano attività di recupero curriculari. I docenti verificano le attività attraverso le schede di valutazione, specifiche per ogni disciplina e ogni tipologia di prova scritta, con indicatori e descrittori ben chiari per lutenza, Dette schede, approvate dai gruppi di lavoro disciplinari, e allegate al POF, sono depositate in segreteria a disposizione di studenti e famiglie.

14 Area di Progetto Elemento caratterizzante il Corso di studi indirizzo Brocca della sezione classica e dellIstituto Tecnico Commerciale è l'inserimento dell'Area di Progetto che, in base al principio della unitarietà del sapere deve portare, nel corso del triennio, allattuazione di progetti di ricerca multidisciplinare, specifiche del territorio in cui docenti ed allievi diventano ricercatori con il proposito di: favorire lapprendimento di strategie cognitive mirate a comprendere come si formano ed evolvono le conoscenze far cogliere allalunno le relazioni esistenti fra l"astratto" e il "concreto"

15 sollecitare lalunno ad affrontare nuovi problemi con spirito di autonomia e creatività promuovere nellalunno atteggiamenti che favoriscano la socializzazione, il confronto delle idee, la tolleranza verso la critica esterna e l'insuccesso, la revisione critica del proprio giudizio e la modifica della propria condotta di fronte a prove ed argomenti convincenti favorire il confronto fra la realtà scolastica e la realtà di lavoro, con particolare riferimento a quelle presenti sul territorio. I problemi dell'area di progetto terranno conto di diversi aspetti: conoscitivo, applicativo, tecnologico, informatico, economico, organizzativo e di documentazione. Tali problemi offriranno loccasione ad un consistente nucleo di attività operative realizzate in forma interdisciplinare.

16 Le tematiche Per lindirizzo Brocca sono state individuate le seguenti tematiche: Il dialogo tra culture Classe 2^ B Il senso del limiteClasse 3^ B Città e SocietàClasse 2^ D Le classi Gea dellIstituto Tecnico Commerciale realizzeranno Una presentazione multimediale con la produzione di CD rom Sulle seguenti tematiche: Classe 3^ A Creazione di un pub Classe 4^ A Ludoteca sul tema: Garibaldi Classe 5^ A Classe 3^ C Melito e dintorniClasse 5^ C

17 I Saperi Minimi Con riferimento agli Assi culturali (asse dei linguaggi, asse matematico, asse scientifico-tecnologico ed asse storico- sociale) i dipartimenti disciplinari hanno elaborato programmazioni e griglie di valutazione tenendo conto degli obiettivi minimi ed i saperi essenziali contenuti nel documento Tecnico emanato lo scorso anno scolastico dal M.P.I. riguardanti i saperi di base che gli studenti devono possedere a conclusione dellobbligo della loro formazione scolastica, e sui quali poggiare, con la scolarizzazione successiva ed anche con ogni altra iniziativa di formazione. A tale scopo viene adottata la didattica modulare poiché si presta allesigenza di strutturare percorsi differenziati, di prevedere interventi di recupero in itinere, nella parte conclusiva di ogni modulo, di operare scelte rispondenti al contesto, alla possibilità degli alunni ai saperi essenziali

18 Obiettivi minimi approvati dai Dipartimenti per lA.S. 2008/2009 LICEO

19 Dipartimenti Liceo Area Umanistico Espressiva Italiano Latino Triennio Latino e Greco Triennio Area Storico-Sociale Area Scientifico Matematica

20 Area Umanistica (Italiano – Latino – Greco - Inglese) Biennio ConoscenzeCompetenzeAbilità Conoscenza delle principali strutture della lingua italiana e straniera Conoscenza delle regole grammaticali e sintattiche delle lingue classiche Lessico fondamentale per la gestione di semplici comunicazioni orali Elementi fondamentali per lanalisi di unopera darte Conoscere i contenuti essenziali della civiltà, della storia e della letteratura inglese Conoscere le principali forme dellespressione artistica Acquisizione di comportamenti e di atteggiamenti corretti, responsabili e adeguati allambiente scolastico. Sapersi esprimere in maniera corretta e chiara Saper argomentare le proprie tesi Leggere, comprendere, interpretare e produrre testi di vario tipo Utilizzare la lingua italiana e straniera a scopo comunicativo e operativo Leggere e decodificare un corpus limitato di autori latini e greci ritrovando in essi linee di continuità e alterità culturale tra civiltà italiana, latina e greca Comprendere il messaggio contenuto in un testo orale, scritto e iconografico Rielaborare ed esporre in modo chiaro e logico le informazioni acquisite Cogliere i caratteri specifici di un testo Sintetizzare i contenuti disciplinari sia in forma orale che scritta Prendere appunti e redigere sintesi e relazioni Produrre testi corretti e coerenti Utilizzare in modo adeguato le strutture grammaticali e sintattiche Riflettere sui propri atteggiamenti in rapporto agli altri, anche in contesti multiculturali Riconoscere, apprezzare e rispettare le opere darte e i beni culturali

21 Area Storico-Sociale – Biennio - Triennio (Diritto – Gergrafia) ConoscenzeCompetenzeAbilità Regole che governano leconomia e concetti fondamentali del mercato del lavoro La situazione della donna nelle formazioni sociali sia in senso diacronico che sincronico (nelle varie aree geografiche) Comprendere limportanza delle regole negli aggregati o aggregazioni di individui-sia in una dimensione diacronica che in una sincronica relativamente alle varie aree geografiche - sia nelle aggregazioni stabili: società, Stati, che in gruppi anche di formazione contingente, non duratura (gruppi di gioco, squadre) Rispetto delle regole come strumento necessario per la tutela effettiva e soddisfacimento dei diritti garantiti dalla Costituzione, tra i quali anche il diritto ad un ambiente salubre e sicuro(ambiente come territorio, ambiente di lavoro, strade) Senso di appartenenza ad una comunità o gruppo (nazione, religione, squadra) al proprio territorio e della conoscenza e rispetto delle diversità, dellaltro (delle altre religioni, nazioni, etnie, in genere dellantagonista, dellavversario in competizioni sportive e di ogni genere) Utilizzare correttamente gli Utilizzare correttamente gli strumenti specifici per la conoscenza della storia Collocare i più rilevanti eventi storici affrontati secondo le coordinate spazio-temporali Collocare i più rilevanti eventi storici affrontati secondo le coordinate spazio-temporali Individuare i fattori di sviluppo economico-sociale, istituzionale, culturale Individuare i fattori di sviluppo economico-sociale, istituzionale, culturale Individuare correttamente le cause e gli effetti dei mutamenti istituzionali e sociali Individuare correttamente le cause e gli effetti dei mutamenti istituzionali e sociali Costruire time line e mappe concettuali Costruire time line e mappe concettuali Esporre i contenuti studiati con Esporre i contenuti studiati con accettabile proprietà di linguaggio accettabile proprietà di linguaggio Enucleare da fonti e documenti informazioni storico-culturali Enucleare da fonti e documenti informazioni storico-culturali

22 Filosofia e Storia ConoscenzeCompetenzeAbilità Le periodizzazioni Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una dimensione diacronica attraverso il confronto fra le epoche e in una dimensione sincronica attraverso i confronto fra aree geografiche e culturali. Collocare lesperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione, della collettività e dellambiente Utilizzare correttamente gli Utilizzare correttamente gli strumenti specifici per la strumenti specifici per la conoscenza della storia conoscenza della storia Collocare i più rilevanti eventi Collocare i più rilevanti eventi storici affrontati secondo le storici affrontati secondo le coordinate spazio-temporali coordinate spazio-temporali Individuare i fattori di sviluppo Individuare i fattori di sviluppo economico-sociale, istituzionale, economico-sociale, istituzionale, culturale culturale Individuare correttamente le Individuare correttamente le cause e gli effetti dei mutamenti cause e gli effetti dei mutamenti istituzionali e sociali istituzionali e sociali Costruire time line e mappe Costruire time line e mappe concettuali concettuali Esporre i contenuti studiati con Esporre i contenuti studiati con accettabile proprietà di accettabile proprietà di linguaggio linguaggio Enucleare da fonti e documenti Enucleare da fonti e documenti informazioni storico-culturali informazioni storico-culturali

23 ConoscenzeCompetenzeAbilità Principali correnti/periodi letterari analizzati nelle loro componenti costitutive e ambientazione storico- sociale. Profilo dei maggiori esponenti letterari Lettura e analisi di passi antologici / brani classici Le strutture fondamentali della lingua latina Tradurre e analizzare brani di classici Traduzione e analisi morfosintattica Saper analizzare i testi Saper esporre in modo comprensibile largomento studiato Saper leggere correttamente Saper scrivere in modo corretto e coerente il proprio pensiero Produrre elaborati adeguati ad un argomento proposto, nel rispetto delle consegne date Saper comprendere e interpretare il senso complessivo di un testo classico Comprensione e traduzione del testo nel complesso corretta Esporre in modo chiaro e corretto argomenti di storia letteraria Italiano e Latino - Triennio Greco ConoscenzeCompetenzeAbilità Conoscenza essenziale delle strutture morfosintattiche della lingua latina, greca e lingua straniera Comprensione di testi di livello adeguato allanno in corso Traduzione con pochi errori gravi o meno gravi e pochi fraintendimenti e improprietà linguistiche Esposizione di argomenti di storia leteraria con linguaggio semplice, che evidenzi una conoscenza essenziale dei contenuti.

24 ConoscenzeCompetenze Abilità Strutture linguistiche e morfosintattiche composite dal livello natura intermedio a quello avanzato Elementi lessicali sufficienti a interpretare semplici testi di natura storico-letteraria Funzioni comunicative dal livello intermedio a quello avanzato Fasi cardini dellevoluzione storico-letteraria Classe Prima dalle origini allEtà Augustea Classe Seconda dai Pre-Romantici allEtà Vittoriana Classe Terza Il XX Secolo riconoscere elementi lessicali e strutture complessi e saperli interpretare correttamente utilizzare gli elementi linguistici studiati per produrre semplici testi comunicativi e descrittivi elementari relativi agli ambiti e ai soggetti esaminati interagire in una breve conversazione su tema specifico (anche storico- letterario elementare) redigere brevi e semplici saggi riassuntivi sugli argomenti studiati leggere Acquisire un metodo di studio ragionato e organico Rielaborare in modo personale le strutture e le funzioni studiate Saper interpretare autonomamente un testo in inglese e riutilizzarne gli elementi essenziali Saper analizzare e sintetizzare i contenuti più evidenti di un testo di argomento storico-letterario Leggere correttamente i testi nella lingua straniera Rielaborare i contenuti in modo lineare ma esaustivo Lingua e Letteratura Inglese

25 Matematica ConoscenzeCompetenzeAbilità Primo Liceo I segmenti del piano cartesiano Trigonometria Secondo Liceo Equazioni di grado superiore al secondo, parabola, circonferenza, ellissi, iperbole, funzioni esponenziali e logaritmiche Terzo liceo Archi associati - Formule di duplicazione Equazioni di primo e di secondo grado Primo Liceo Confrontare e analizzare le figure geometriche Utilizzare le tecniche e le procedure di calcolo Secondo Liceo Individuare le strategie appropriate per la soluzione dei problemi Terzo Liceo Essere consapevoli del legame tra angoli e lati Primo Liceo Applicare le principali formule relative alla retta e alle figure geometriche del piano cartesiano Raccogliere, organizzare e rappresentare insiemi di dati Secondo Liceo Applicare le principali formule sulle coniche Terzo Liceo Saper risolvere semplici equazioni

26 ConoscenzeCompetenzeAbilità Secondo Liceo Il moto, la forza e lequilibrio Le leggi della meccanica Terzo liceo La grandezza fisica temperatura: termometro. Il comportamento dei gas Calore e lavoro come modalità di trasferimento dellenergia I passaggi tra gli stati di aggregazione I principi della termodinamica Elettromagnetismo Lelettrizzazione dei corpi Il campo elettrico. Le correnti elettriche. Le leggi relative ai circuiti elettrici. Leffetto Joule Il campo magnetico. Le correnti indotte Secondo Liceo Individuare le strategie appropriate per la soluzione dei problemi Terzo Liceo Confrontare le caratteristiche dei vari campi di forza Risolvere semplici esercizi Secondo Liceo Essere consapevoli delle potenzialità delle tecnologie rispetto al contesto culturale e sociale in cui vengono applicate Terzo Liceo Utilizzare in modo corretto le scale della temperatura Celsius e Kelvin Collegare i concetti macroscopici della temperatura con quelli microscopici Utilizzare in modo corretto le unità di misura del sistema internazionale Collegare i fenomeni elettrici e magnetici alla loro origine a livello microscopico Fisica

27 Obiettivi minimi approvati dai Dipartimenti per lA.S. 2008/2009 Istituto Tecnico Commerciale

28 Dipartimenti I.T.C Asse dei Linguaggi Biennio Lettere Triennio Geografia Economica Religione Educazione Fisica Lingue Straniere Triennio Asse Matematico Scientifico Tecnologico Informatica e Tratt. Testi Area Giuridico Economico Aziendale

29 Area Linguistica (Lettere – Lingua – Religione – Ed.Fisica) Biennio ITC CompetenzeAbilitàConoscenze Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire linterazione. comunicativa verbale in vari contesti. Leggere, comprendere e interpretare testi scritti di vario tipo. Comprendere il messaggio contenuto in un testo orale Esporre in modo chiaro logico e coerente esperienze vissute o testi ascoltati Riconoscere differenti registri comunicativi di un testo orale Padroneggiare le strutture della lingua presenti nei testi Individuare natura, funzione e principali scopi comunicativi ed espressivi di un testo Cogliere i caratteri specifici di un testo letterario Rielaborare in forma chiara le informazioni Principali strutture grammaticali della lingua italiana. Lessico fondamentale per la gestione di semplici comunicazioni orali in contesti formali e informali. Contesto, scopo e destinatario della comunicazione. Codici fondamentali della comunicazione orale, verbale e non verbale. Strutture essenziali dei testi narrativi, espositivi, argomentativi Principali generi letterari, con particolare riferimento alla tradizione italiana Contesto storico di riferimento di alcuni autori ed opere

30 CompetenzeAbilitàConoscenze Produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi. Utilizzare la lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi Prendere appunti e redigere sintesi e relazioni Rielaborare in forma chiara le informazioni Produrre testi corretti e coerenti adeguati alle diverse situazioni Comprendere i punti principali di messaggi e annunci semplici e chiari su argomenti di interesse personale, quotidiano, sociale o professionale Utilizzare in modo adeguato le strutture grammaticali Comprendere globalmente semplici testi scritti su semplici argomenti leggere, decodificare e rielaborare testi Scrivere correttamente semplici testi di interesse personale, quotidiano, sociale o professionale Uso dei dizionari Modalità e tecniche delle diverse forme di produzione scritta: riassunto, lettera, relazioni. Ecc.) Fasi della produzione scritta: pianificazione, stesura e revisione Lessico di base su argomenti di vita quotidiana Regole grammaticali fondamentali I contenuti essenziali degli argomenti di civiltà trattati

31 ConoscenzeCompetenzeAbilità Classe Terza Storia della letteratura: Principali correnti letterarie ed autori dalla nascita ed evoluzione della poesia a Tasso Classe Quarta Storia della letteratura: Principali correnti letterarie ed autori dallIlluminismo – al Romanticismo Classe Quinta Storia della letteratura: Principali correnti letterarie ed autori Dal Verismo e Verga al Romanzo nel secondo dopoguerra Classe Terza e Quarta Conosce e comprende le linee essenziali dello sviluppo letterario e i relativi testi Classe Quinta Utilizza nella produzione scritta e orale anche un linguaggio specifico della disciplina Classe Terza Riferisce attraverso la produzione scritta e orali le informazioni acquisite in forma grammaticalmente corretta Applica le conoscenze apprese in situazioni note in modo corretto Classe Quarta Esprime attraverso la produzione scritta e orale in forma corretta e lessicalmente appropriata Applica le conoscenze apprese in situazioni note in modo consapevole Classe Quinta Applica le conoscenze apprese anche in situazioni non note in modo corretto Lingua e Letteratura Italiana Triennio

32 ConoscenzeCompetenzeAbilità Classe Terza La ripresa dellanno Mille. Luniversalismo medievale. Il Comune. Nascita delle Monarchie nazionali. Crisi del XIV secolo. Nascita degli Stati Nazionali. Riforma e Controriforma Sviluppo economico. Guerre di successione e rivoluzioni nel XVII secolo Classe Quarta Lo Stato Assoluto - Iluminismo - Concetto di rivoluzione: Rivoluzione Americana, Francese,Industriale. LOttocento: nazionalismo e riorganizzazione geopolitica dellEuropa. Crisi economica nel secondo 800 Classe Quinta Colonialismo e Decoonizzazione- I^Guerra Mondiale-Regimi totalitari- II Guerra Mondiale. Economia fordista e postfordista.Nascita della Repubblica Italiana-Riforma agraria e edilizia. I governi di Centrosinistra e i governi di solidarietà nazionale. Dalla Guerra fredda ai nostri giorni Acquisizione dei termini, delle espressioni e dei concetti propri del linguaggio storico Comprendere la complessità delle vicende storiche nelle loro relazioni con una molteplicità di aspetti ed in un contesto di rapporti spaziali, temporali, causali Ritrovare nello studio del passato stimoli e chiavi di lettura utili per una migliore comprensione del presente e per lo sviluppo di unottica di interesse e di comprensione verso le culture e civiltà diverse o addirittura ritenute inferiori alla civiltà europea occidentale Storia - Triennio

33 ConoscenzeCompetenzeAbilità Classe Terza Aspetti fisici, antropici ed economici dellEuropa e dellItalia Evoluzione storica dellEuropa e i cambiamenti in atto. Tappe evolutive, finalità ed obiettivi dellUE Rapporti dei Paesi europei con il resto del mondo Classe Quarta Caratteri generali dei singoli continenti. Aree economiche mondiali. Caratteristiche fisiche,economiche,politiche e sociali dei principali Paesi. I problemi dello sviluppo e del sottosviluppo Classe Quinta Realtà ambientale, economica, antropica e geopolitica del mondo doggi nelle sue interrelazioni e problematiche Classe Terza Acquisire e riferire in modo ordinato e corretto i contenuti Reperire,ordinare e analizzare fonti diverse di informazione Leggere e interpretare grafici, dati e carte Classe Quarta Utilizzare varie fonti di informazione e gli strumenti della disciplina Esprimere i contenuti in modo corretto e logico utilizzando il linguaggio specifico Classe Quinta Analizzare la realtà socio economica, geopolitica e ambientale del mondo doggi utilizzando gli strumenti della disciplina Dialogare con linguaggio appropriato Classe Terza Iniziare a individuare le cause delle differenti forme di sviluppo Classe Quarta Valutare i problemi dello sviluppo e del sottosviluppo Fare analisi-confronto, in modo corretto e logico, utilizzando il linguaggio specifico Classe Quinta Effettuare collegamenti multidisciplinari e con lattualità Esprimere giudizi di valutazione Geografia Economica

34 Educazione Fisica ConoscenzeCompetenzeAbilità Biennio Principali norme di igiene e principali traumi sportivi Triennio Le regole e le tattiche dei giochi di squadra e di altre discipline proposte Le norme di igiene e di primo soccorso con particolare attenzione ai traumi sportivi Principi basilari dellallenamento Biennio Saper utilizzare schemi motori in modo efficace ed armonico Scegliere gesti adeguati alle situazioni proposte Miglioramento dei gesti tecnici relativi alle attività sportive Triennio Miglioramento delle capacità di forza,velocità, resistenza e mobilità articolare rispetto al livello di partenza Esecuzione di gesti tecnici relativi alle attività sportive proposte Biennio Applicare e rispettare le regole dei giochi sportivi proposti Eseguire in modo ordinato e preciso i gesti tecnici, le azioni motorie richieste Triennio Mettere in pratica gli schemi di gioco ed essere in grado di arbitrare un incontro Realizzare movimenti complessi, in forma economica ed in situazione variabile

35 ConoscenzeCompetenzeAbilità Meccanismi di funzionamento della lingua straniera da un livello elementare ad un livello intermedio Strutture principali della L2 Un sufficiente numero di vocaboli di livello medio Prendere parte attiva, in termini di comprensione e produzione, ad una conversazione di argomento di argomento vario sui temi trattati durante lA.S. Comprendere globalmente e anche dettagliatamente, secondo lo scopo di lettura, testi scritti di varia natura Comprendere messaggi orali di vario tipo trasmessi attraverso canali diversi Riconoscere ed interpretare i più semplici documenti che accompagnano la corrispondenza commerciale Redigere messaggi personali o testi di tipo formali rispettandone le norme comunicative e testuali Comprendere, analizzare e sintetizzare testi di vario tipo e di media difficoltà riguardanti argomenti di civiltà della L2 Rielaborare i contenuti appresi, pur abbisognando di qualche stimolo ed appoggio da parte dellinsegnante Comunicare in modo sufficientemente adeguato in alcune situazioni, fra le più comuni, della pratica commerciale attraverso vari canali,utilizzando il sottocodice commerciale, in conformità con le attività proposte Lingue Straniere (Inglese – Francese) Triennio

36 ConoscenzeCompetenzeAbilità Alcuni aspetti della transazione commerciale Significativi aspetti della civiltà Riflettere sulla lingua, ai diversi livelli, partendo dai testi ed individuando, sulla base delle osservazioni, strutture e meccanismi Identificare lapporto alla comunicazione degli elementi non linguistici e non verbali Individuare i generi testuali e al loro interno, le costanti che li caratterizzano Cogliere, comparativamente con litaliano, gli elementi culturali specifici impliciti nella lingua o da essa veicolati Confrontare sistemi linguistici e culturali diversi cogliendone sia gli elementi comuni, sia le identità specifiche Attivare modalità di apprendimento autonomo sia nella scelta di materiali e di strumenti di studio, sia nellindividuazione di strategie idonee a raggiungere gli obiettivi prefissati Lingue Straniere (Inglese – Francese) Triennio

37 Matematica ConoscenzeCompetenzeAbilità Insiemi numerici N,Z,Q,R, rappresentazioni,ordinamento I sistemi di numerazione Espressioni algebriche con i monomi e i polinomi La scomposizione in fattori dei polinomi Le funzioni algebriche Equazioni di primo grado Il piano Euclideo: alluzioni tra retta-congruenza di figure - parallelogramma Comprendere il significato di potenza – Calcolare le potenze e applicarne le proprietà Risolvere brevi espressioni nei diversi insiemi numerici Scomporre polinomi Risolvere equazioni di primo grado e verificarne la correttezza dei procedimenti utilizzati Individuare le proprietà essenziali delle figure e riconoscerle in situazioni concrete Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico e algebrico

38 Scienza della Materia – Classi Prime ConoscenzeCompetenzeAbilità La misura degli errori La rappresentazione di dati e fenomeni. Forze come causa di movimento e deformazione Lequilibrio dei corpi solidi Lequilibrio dei fluidi. Stati della materia e passaggi di stato Temperatura e calore Le leggi dei gas Risolvere problemi semplici in situazioni note Tracciare e interpretare correttamente grafici anche utilizzando i dati di Saper misurare con corretto uso degli strumenti e valutazione degli errori laboratorio Saper relazionare sulle attività svolte in laboratorio

39 Scienza della Materia - Classi seconde ConoscenzeCompetenzeAbilità - I sistemi omogenei e i sistemi eterogenei. - Le sostanze pure: elementi e composti. - Le leggi della chimica - Struttura dellatomo - Legami chimici. - La nomenclatura dei composti inorganici - Reazioni chimiche e lequilibrio chimico - Le soluzioni - Il lavoro e lenergia meccanica - Campi elettrici e corrente elettrica continua - La tecnologia: lacqua, linquinamento dellacqua, analisi qualitative e/o quantitative delle acque.(dei seguenti indici: temperatura, acidità o alcalinità, solidi totali disciolti,durezza, ammoniaca, nitriti,cloruri, fosfati, solfuri) Saper relazionare sulle attività svolte in laboratorio Costruzione di modelli molecolari e interpretazione delle proprietà delle molecole Risoluzione di problemi e reazioni di ossido-riduzioni anche di una certa complessità relativi a situazioni note e di problemi guidati relativi a situazioni nuove

40 Scienze della Terra – Classi Prime ConoscenzeCompetenzeAbilità Moti della Terra e conseguenze Ciclo dellacqua Circolazione generale dellatmosfera Elementi e fattori del clima Struttura degli ecosistemi: flusso di energia e ciclo della materia Teorie evolutive Diversità dei viventi e importanza della classificazione Riconoscere e individuare reti e catene alimentari Leggere e interpretare carte geografiche, grafici, tabelle e carte meteorologiche Comprendere limportanza dei problemi ambientali dellidrosfera e dellatmosfera Usare chiavi dicotomiche per la classificazione

41 Scienze della Terra – Classi Seconde ConoscenzeCompetenzeAbilità Principali rocce e loro ciclo; teoria della tettonica delle placche Princìpi di corretta nutrizione Struttura e funzioni della cellula; riproduzione asessuata e sessuata Leggi di Mendel e trasmissione dei caratteri ereditari Lorganismo come sistema integrato Riconoscere le rocce; comprendere i problemi ambientali della litosfera Riconoscere le principali molecole biochimiche Risolvere semplici problemi Descrivere e interpretare un fenomeno Usare strumenti di laboratorio Costruire un albero genealogico

42 Discipline Economico-Aziendali Sintesi degli obiettivi minimi riportati nel documento tecnico sui saperi essenziali ConoscenzeCompetenzeAbilità Collocare lesperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione, a tutela della persona, della collettività e dellambiente Riconoscere le caratteristiche essenziali del sistema socio economico per orientarsi nel tessuto produttivo del territorio Discipline Giuridico EconomicheConoscenzeCompetenzeAbilità Analizzare dati e interpretarli sviluppando deduzioni e ragionamenti sugli stessi anche con lausilio di rappresentazioni grafiche, usando consapevolmente gli strumenti di calcolo e contabili e le potenzialità offerte d applicazioni specifiche di tipo informatico Osservare, descrivere ed analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale e artificiale e riconoscere nelle sue varie forme i concetti di sistema e di complessità Utilizzare le tecniche e le procedure contabili e di calcolo Individuare le strategie appropriate per la soluzione dei problemi economico aziendali

43 Asse Scientifico-Tecnologico ConoscenzeCompetenzeAbilità Concetto di misura e sua approssimazione Errore sulla misura Principali strumenti e tecniche di misurazione Sequenza delle operazioni da effettuare Fondamentali meccanismi di catalogazione Utilizzo dei principali programmi software Osservare, descrivere ed analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale e artificiale e riconoscere nelle sue varie forme i concetti di sistema e di complessità Raccogliere i dai attraverso losservazione diretta dei fenomeni naturali (fisici, chimici, biologici, geologici, ecc.) o degli oggetti artificiali o la consultazione dei testi e manuali o media Organizzare e rappresentare i dati raccolti Individuare, con la guida del docente, una possibile interpretazione dei dati in base a semplici modelli Presentare i risultati dellanalisi

44 ConoscenzeCompetenzeAbilità Concetto di sistema e di complessità Schemi,tabelle e grafici Principali software dedicati Semplici schemi per presentare correlazioni tra le variabili di un fenomeno appartenente all'ambito scientifico caratteristico del percorso formativo. Concetto di ecosistema Impatto ambientale limiti di tolleranza Analizzare qualitativamente e quantitativamente fenomeni legati alle trasformazioni di energia a partire dallesperienza Utilizzare classificazioni, generalizzazioni e/o schemi logici per riconoscere il modello di riferimento Riconoscere e definire i principali aspetti di un ecosistema Essere consapevoli del ruolo che i processi tecnologici giocano nella modifica dellambiente che ci circonda considerato come sistema Analizzare in maniera sistemica un determinato ambiente al fine di valutarne i rischi per i suoi fruitori Analizzare un oggetto o un sistema artificiale in termini di funzioni o di architettura

45 Architettura del computer Struttura di Internet Struttura generale e operazioni comuni ai diversi pacchetti applicativi (tipologia di menù, operazioni di edizione, creazione e conservazione di documenti, ecc.) Operazioni specifiche di base di alcuni dei programmi applicativi più comuni Essere consapevole delle potenzialità delle tecnologie rispetto al contesto culturale e sociale in cui vengono applicate Utilizzare le funzioni ci base dei software più comuni per produrre testi e comunicazioni multimediali, calcolare e rappresentare dati, disegnare, catalogare informazioni, cercare informazioni e comunicare in rete Saper cogliere le interazioni tra esigenze di vita e processi tecnologici Fasi di un processo tecnologico (sequenza delle operazioni: daindea al prodotto Il metodo della progettazione Adottare semplici progetti per la risoluzione di problemi pratici Saper spiegare il principio di funzionamento e la struttura dei principali dispositivi fisici e software

46 Trattamento Testi ConoscenzeCompetenzeAbilità Biennio Conopscenza e uso degli strumenti: hardware e software Il sistema operativo Concetto di ambiente di lavoro Simboli grafici:valore e uso nel testo Struttura e potenzialità del software in uso. Funzioni di base. Funzioni avanzate Ricerca,consultazione e interpretazione dei manuali per uso e approfondimenti relativi a strumenti e programmi Il testo. Progettazione, personalizzazione e stesura del testo con riferimento a impaginazioni realizzate in funzione dei contenuti Utilizzare componenti ed attrezzature elettroniche presenti nei laboratori di informatica Comprensione dei testi Capacità di osservazione, di analisi, di riflessione di estrapolazione, di astrazioni logiche, operative e di sintesi Sviluppare capacità critiche, oltre di analisi di un testo nella sua complessità Utilizzare metodologie acquisite in situazioni nuove


Scaricare ppt "Trinity Registered Examination Centre N. 8071. Il presente documento è stato redatto sulla base del » »Regolamento dIstituto » »Patto di Corresponsabilità"

Presentazioni simili


Annunci Google