La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Il garante della Costituzione Egli è il punto nel quale si collegano tutti i fili che compongono la vita costituzionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Il garante della Costituzione Egli è il punto nel quale si collegano tutti i fili che compongono la vita costituzionale."— Transcript della presentazione:

1 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

2 Il garante della Costituzione Egli è il punto nel quale si collegano tutti i fili che compongono la vita costituzionale ( G. Zagrebelsky). Egli è garanzia del buon funzionamento globale del sistema costituzionale dello Stato. Egli è chiamato a svolgere due compiti. controllo contro gli abusi svolti dagli altri organi; lattivazione, contro la loro inerzia. maggioranze parlamentari stabili Egli in caso di maggioranze parlamentari stabili modera la vita politica. maggioranze parlamentari instabili Egli in caso di maggioranze parlamentari instabili richiama al dovere e mette in moto gli organi costituzionali.

3 Il rappresentante dellunità nazionale non è politica Se per politica si intende quella dei partiti la funzione del P. d. R. non è politica altamente politica Se per politica si intende cura dei supremi interessi pubblici la funzione del P. d. R. è altamente politica

4 Elezione e durata È eletto dal Parlamento in seduta comune in più tre rappresentanti delle regioni ( uno solo della Valle dAosta). Deve avere compiuto 50 anni di età e godere dei diritti civili e politici. Le votazioni sono a scrutinio segreto e nelle prime tre votazioni è richiesta la maggioranza qualificata ( quorum con almeno i 2/3 degli aventi diritto); dalla quarta in poi basta la maggioranza assoluta ( quorum della metà più uno degli aventi diritto). Presta giuramento di fedeltà alla Repubblica e di osservanza della Costituzione a Camere unite. È rieleggibile

5 Il Presidente della Repubblica È il Capo dello Stato (art. 87 Cost.) Rappresenta lunità nazionale Promulga le leggi Scioglie anticipatamente le Camere Nomina il Presidente del Consiglio dei ministri e ciascun ministro Emana i decreti del Governo Comanda le Forze armate Presiede il Consiglio Superiore della Magistratura Nomina 5 giudici della Corte costituzionale Può concedere la grazia Viene eletto dal Parlamento in seduta comune Integrato da rappresentanti delle Regioni

6 I POTERI DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA RISPETTO AL PARLAMENTO Indice le elezioni delle nuove Camere e ne fissa la prima riunione. Promulga le leggi ed emana i decreti aventi valore di legge e i regolamenti. dichiara lo stato di guerra deliberato dalle Camere. può, sentiti i loro Presidenti, sciogliere le Camere o anche una sola di esse. presta giuramento di fedeltà alla Repubblica Accredita e riceve i rappresentanti diplomatici, ratifica i trattati internazionali, previa, quando occorra, l'autorizzazione delle Camere. Può inviare messaggi alle Camere

7 I poteri del Presidente rispetto alla Magistratura Presiede il Consiglio superiore della magistratura. Può concedere grazia e commutare le pene.

8 Le funzioni del Presidente rispetto al Governo Autorizza la presentazione alle Camere dei disegni di legge di iniziativa del Governo. Promulga le leggi ed emana i decreti aventi valore di legge e i regolamenti.

9 Le funzioni del Presidente della Repubblica rispetto al corpo elettorale Indice le elezioni e i referendum.

10 I decreti e la controfirma del P.d.R. I decreti sono atti del P. d. R. firmati da lui e controfirmati dal un Ministro. La controfirma è una conseguenza della irresponsabilità del Presidente che trasferisce la responsabilità ai membri del Governo. SOSTANZIALMENTE PRESIDENZIALI SOSTANZALMENTE GOVERNATIVI Il Presidente non deve interferire con la libertà del Governo e viceversa. Si tratta di atti SOSTANZIALMENTE PRESIDENZIALI: la decisione è sola del Presidente ( vedi la nomina dei senatori a vita o dei giudici costituzionali. ATTI SOSTANZALMENTE GOVERNATIVI : la cui decisione e responsabilità ricade sul Governo e il compito del Presidente è quello di controllo

11 Altre funzioni del Presidente della Repubblica Conferisce le onorificenze della Repubblica. Presiede il Consiglio supremo di difesa. Ha il comando delle Forze armate. Nomina, nei casi indicati dalla legge, i funzionari dello Stato. Indice il referendum popolare nei casi previsti dalla Costituzione.

12 ELEZIONI DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Legislatura Eletti Durata votazioniElezioneGiuramentoScadenza del mandato I Luigi Einaudidal 10 all'11 maggio 1948 (4 scrutini) Eletto l'11 maggio 1948 con 518 voti (maggioranza 451) 12 maggio maggio 1955 II Giovanni Gronchidal 28 al 29 aprile 1955 (4 scrutini) Eletto il 29 aprile 1955 con 658 voti (maggioranza 422) 11 maggio maggio 1962 III Antonio Segnidal 2 al 6 maggio 1962 (9 scrutini) Eletto il 6 maggio 1962 con 443 voti (maggioranza 428) 11 maggio maggio 1969 dimissioni: 6 dicembre 1964 IV Giuseppe Saragatdal 16 al 28 dicembre 1964 (21 scrutini Eletto il 28 dicembre 1964 con 646 voti (maggioranza 482) 29 dicembre dicembre 1971 V Giovanni Leonedal 9 al 24 dicembre 1971 (23 scrutini) Eletto il 24 dicembre 1971 con 518 voti (maggioranza 505) 29 dicembre dicembre 1978 dimissioni: 15 giugno 1978 VII Alessandro Pertinidal 29 giugno all'8 luglio 1978 (16 scrutini) Eletto l'8 luglio 1978 con 832 voti (maggioranza 506) 9 luglio luglio 1985 dimissioni: 29 giugno 1985

13 ELEZIONI DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Legislatura Eletti Durata votazioniElezioneGiuramentoScadenza del mandato IX Francesco Cossiga24 giugno 1985 (1 scrutinio) Eletto il 24 giugno 1985 con 752 voti (maggioranza 674) 3 luglio luglio 1992 dimissioni: 28 aprile 1992 XI Oscar Luigi Scalfaro dal 13 maggio al 25 maggio 1992 (16 scrutini) Eletto il 25 maggio 1992 con 672 voti (maggioranza 508) 28 maggio maggio 1999 dimissioni: 15 maggio XIII Carlo Azeglio Ciampi 13 maggio 1999 (1 scrutinio) Eletto il 13 maggio 1999 con 707 voti (maggioranza 674) 18 maggio maggio 2006 dimissioni: 15 maggio XV Giorgio Napolitano dall8 al 10 maggio 2006 (4 scrutini) Eletto il 10 maggio 2006 con 543 voti (maggioranza assoluta dei componenti lAssemblea 505) 15 maggio maggio 2013


Scaricare ppt "IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Il garante della Costituzione Egli è il punto nel quale si collegano tutti i fili che compongono la vita costituzionale."

Presentazioni simili


Annunci Google