La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TC 8253 TIMER COUNTER Prof. Marco Solarino. 2 CHE COSA E' Il TC 8253 è un temporizzatore/contatore (Timer/Counter) programmabile. Viene utilizzato all'interno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TC 8253 TIMER COUNTER Prof. Marco Solarino. 2 CHE COSA E' Il TC 8253 è un temporizzatore/contatore (Timer/Counter) programmabile. Viene utilizzato all'interno."— Transcript della presentazione:

1 TC 8253 TIMER COUNTER Prof. Marco Solarino

2 2 CHE COSA E' Il TC 8253 è un temporizzatore/contatore (Timer/Counter) programmabile. Viene utilizzato all'interno del Personal Computer nella gestione dellorologio, dell'altoparlante e del refresh delle RAM dinamiche.

3 3 COSA CONTIENE CH0 CH2 CH1 REGISTRO DI CONTOLLO BUSDATIINTERNOBUSDATIINTERNO D0 - D7 TC 8253 CLOCK 0(CK0) GATE 0(G0) USCITA 0(U0) GATE 1(G1) GATE 2(G2) CLOCK 1(CK1) USCITA 1(U1) USCITA 2(U2) CLOCK 2(CK2)

4 4 COME SI PROGRAMMA Ogni volta che vogliamo utilizzare un canale del TC bisogna inviare una parola di 8 bit al registro di controllo, che stabilisce come funzionerà il canale interessato e che tipo di operazione si vuole fare. Ciascun canale, il cui contenuto può essere letto o scritto, può funzionare in sei diversi modi di funzionamento che vanno specificati nella parola di controllo.

5 5 STRUTTURA DEL CANALE CONTATORE A 16 BIT (CONTEGGIO IN DISCESA) GU CK MSBLSB 88 LATCH

6 6 MODI DI FUNZIONAMENTO (MODO 0 - Interruzione a fine conteggio) Modalità in cui luscita U è bassa fino a quando il conteggio è diverso da zero. Quando il conteggio è zero luscita U va alta e vi rimane fino a nuovo conteggio o riprogrammazione. Lingresso di gate controlla il conteggio: G=1 consente il conteggio, mentre G=0 lo blocca.

7 7 TEMPORIZZAZIONI MODO 0

8 8 MODI DI FUNZIONAMENTO (MODO 1 – Impulso singolo programmabile) Modalità in cui luscita U è inizialmente alta. Va bassa allinizio del conteggio, provocato da un fronte di salita sul gate G, e torna alta al termine del conteggio (impulso basso di durata stabilita dal valore iniziale del contatore). Un nuovo fronte di salita su G provoca la ripartenza del contatore, e quindi il prolungamento dellimpulso.

9 9 TEMPORIZZAZIONI MODO 1

10 10 MODI DI FUNZIONAMENTO (MODO 2 – Generatore di impulsi regolari) Modalità in cui luscita U è inizialmente alta. Il conteggio può partire se G=1. G=0 ferma il conteggio, e quando G torna a 1 il conteggio riparte daccapo. Luscita U va bassa per un periodo di clock ogni N conteggi, dove N è il valore caricato nel contatore, e poi torna alta, fornendo così una sequenza di impulsi bassi regolari.

11 11 TEMPORIZZAZIONI MODO 2

12 12 MODI DI FUNZIONAMENTO (MODO 3 – Generatore di onda quadra) Modalità in cui in uscita è possibile ottenere unonda quadra di frequenza stabilita dal numero caricato nel contatore: f u = f ck / N Dove f u è la frequenza di uscita, f ck è la frequenza di clock (1,19318 MHz) e N è il numero inserito nel contatore. Se G=1, in uscita cè londa quadra, se G=0, allora U=1.

13 13 TEMPORIZZAZIONI MODO 3

14 14 MODI DI FUNZIONAMENTO (MODO 4 – Strobe innescato via software) Modalità in cui luscita U è alta fino a quando il conteggio è diverso da zero. Quando il conteggio è zero luscita U va bassa per un ciclo di clock (strobe), poi torna alta e vi rimane fino a nuovo conteggio o riprogrammazione. Lingresso di gate controlla il conteggio: G=1 consente il conteggio, mentre G=0 lo blocca.

15 15 TEMPORIZZAZIONI MODO 4

16 16 MODI DI FUNZIONAMENTO (MODO 5 – Strobe innescato via hardware) Modalità in cui luscita U è inizialmente alta, e si comporta come nel modo 4. Lingresso di gate si comporta come nel modo 1, cioè un fronte di salita su G provoca lavvio o il riavvio del contatore.

17 17 TEMPORIZZAZIONI MODO 5

18 18 LA PAROLA DI CONTROLLO D7D6D5D4D3D2D1D0 00 = CH0 01 = CH1 10 = CH2 11 = ILLEGALE SCELTA CANALE 00 = MEMORIZZAZIONE 01 = LETT./SCR. LSB 10 = LETT./SCR. MSB 11 = LETT./SCR. COMPLETA (PRIMA LSB POI MSB) OPERAZIONE MODO DI FUNZIONAMENTO 000 = MODO = MODO 1 X10 = MODO 2 X11 = MODO = MODO = MODO 5 TIPO CONTEGGIO 0 = BIN 1 = BCD

19 19 GLI INDIRIZZI In ogni TC i canali e il registro di controllo sono individuati da 4 indirizzi di Input/Output. Nel caso del dispositivo contenuto nel PC tali indirizzi sono i seguenti: CH0=>40H (0x40) CH1=>41H (0x41) CH2=>42H (0x42) Controllo=>43H (0x43)

20 20 PROGRAMMAZIONE La programmazione del TC viene effettuata dal BIOS del sistema all'avvio, configurando i canali 0 e 1 come segue: CH0Modo 3 (Generatore di onda quadra) e contatore impostato a 0. In tal modo si ottiene unonda quadra di 18,2 Hz che invia richieste di interrupt su IRQ0 ogni 55 millisecondi. CH1Modo 2 (Generatore di impulsi regolari) e contatore impostato a 18. In tal modo ogni 15 microsecondi vengono attivati i circuiti di refresh delle RAM dinamiche.

21 21 E IL CANALE 2? CH2 lo utilizzeremo noi per gestire laltoparlante interno del PC, ma questo lo vedremo nella prossima presentazione!


Scaricare ppt "TC 8253 TIMER COUNTER Prof. Marco Solarino. 2 CHE COSA E' Il TC 8253 è un temporizzatore/contatore (Timer/Counter) programmabile. Viene utilizzato all'interno."

Presentazioni simili


Annunci Google