La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Capo III° Titolo IX° DLgs 81 del 2008 Amianto Asbesto Capo III° Titolo IX° DLgs 81 del 2008 Asbesto Amianto S.Silvestri.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Capo III° Titolo IX° DLgs 81 del 2008 Amianto Asbesto Capo III° Titolo IX° DLgs 81 del 2008 Asbesto Amianto S.Silvestri."— Transcript della presentazione:

1 Capo III° Titolo IX° DLgs 81 del 2008 Amianto Asbesto Capo III° Titolo IX° DLgs 81 del 2008 Asbesto Amianto S.Silvestri

2 Cosa è successo in 16 anni

3 Esposizioni decisamente più contenute che in passato ma non ELIMINATE

4 Cosa è successo in 16 anni Esposizioni decisamente più contenute che in passato ma non ELIMINATE Controllo costante da parte del Sistema Prevenzione

5 Cosa è successo in 16 anni Esposizioni decisamente più contenute che in passato ma non ELIMINATE Controllo costante da parte del Sistema Prevenzione Formazione (patentini)

6 Cosa è successo in 16 anni Esposizioni decisamente più contenute che in passato ma non ELIMINATE Controllo costante da parte del Sistema Prevenzione Formazione (patentini) Sorveglianza epidemiologica

7 Cosa succederà

8 Applicazione rigorosa del decreto 81/2008 con RIDUZIONE ulteriore delle esposizioni

9 Cosa succederà Applicazione rigorosa del decreto 81/2008 con RIDUZIONE ulteriore delle esposizioni Controllo mirato da parte del Sistema Prevenzione Sorveglianza epidemiologica Formazione (patentini)

10 Percorso legislativo S.Silvestri

11 Percorso legislativo Direttiva 2003 /18/CE S.Silvestri

12 Percorso legislativo Direttiva 2003 /18/CE DLgs 257/2006 S.Silvestri

13 Percorso legislativo Direttiva 2003 /18/CE DLgs 257/2006 Capo III° Titolo IX° DLgs 81/2008 S.Silvestri

14 Percorso legislativo Direttiva 2003 /18/CE DLgs 257/2006 Capo III° Titolo IX° DLgs 81/2008 S.Silvestri

15 Distinzioni Proposta Coordinamento Regioni S.Silvestri

16 Distinzioni Proposta Coordinamento Regioni Testo approvato S.Silvestri

17 III a OCCASIONE PERSA S.Silvestri

18 III a OCCASIONE PERSA PER FARE CHIAREZZA S.Silvestri

19 Punti chiave S.Silvestri

20 Amianto escluso dal capo dei cancerogeni S.Silvestri

21 Campo dapplicazione 1. Fermo restando quanto previsto dalla legge 27 marzo 1992, n. 257, le norme del presente decreto si applicano alle rimanenti attivita' lavorative che possono comportare, per i lavoratori, il rischio di esposizione ad amianto, quali manutenzione, rimozione dell'amianto o dei materiali contenenti amianto, smaltimento e trattamento dei relativi rifiuti, nonche' bonifica delle aree interessate. S.Silvestri

22 Campo dapplicazione 1. Fermo restando quanto previsto dalla legge 27 marzo 1992, n. 257, le norme del presente decreto si applicano alle rimanenti attivita' lavorative che possono comportare, per i lavoratori, il rischio di esposizione ad amianto, quali manutenzione, rimozione dell'amianto o dei materiali contenenti amianto, smaltimento e trattamento dei relativi rifiuti, nonche' bonifica delle aree interessate. S.Silvestri

23 Campo dapplicazione 1. Fermo restando quanto previsto dalla legge 27 marzo 1992, n. 257, le norme del presente decreto si applicano alle rimanenti attivita' lavorative che possono comportare, per i lavoratori, il rischio di esposizione ad amianto, quali manutenzione, rimozione dell'amianto o dei materiali contenenti amianto, smaltimento e trattamento dei relativi rifiuti, nonche' bonifica delle aree interessate. S.Silvestri

24 Art Individuazione della presenza di amianto 1.Prima di intraprendere lavori di demolizione o di manutenzione, il datore di lavoro adotta, anche chiedendo informazioni ai proprietari dei locali, ogni misura necessaria volta ad individuare la presenza di materiali a potenziale contenuto d'amianto. 2. Se vi e' il minimo dubbio sulla presenza di amianto in un materiale o in una costruzione, si applicano le disposizioni previste dal presente capo. S.Silvestri

25 Art Individuazione della presenza di amianto anche chiedendo informazioni ai proprietari dei locali 1.Prima di intraprendere lavori di demolizione o di manutenzione, il datore di lavoro adotta, anche chiedendo informazioni ai proprietari dei locali, ogni misura necessaria volta ad individuare la presenza di materiali a potenziale contenuto d'amianto. 2. Se vi e' il minimo dubbio sulla presenza di amianto in un materiale o in una costruzione, si applicano le disposizioni previste dal presente capo. S.Silvestri

26 E per lamianto negli impianti……..? S.Silvestri

27 E per lamianto negli impianti……..? E per lamianto nelle opere di scavo………? S.Silvestri

28 Esposizione o contaminazione aerea? Valutazione del rischio S.Silvestri

29 ESPOSIZIONE NASO S.Silvestri

30 ESPOSIZIONE NASO DPI S.Silvestri

31 ESPOSIZIONE NASO DPI ? S.Silvestri

32 CONTAMINAZIONE AEREA NASO S.Silvestri

33 CONTAMINAZIONE AEREA NASO DPI S.Silvestri

34 CONTAMINAZIONE AEREA NASO DPI ESPOSIZIONE S.Silvestri

35 ESPOSIZIONE NASO DPI ESPOSIZIONE S.Silvestri

36 ESPOSIZIONE NASO DPI ESPOSIZIONE ADEGUATO F ATTORE P ROTEZIONE O PERATIVO S.Silvestri

37 MAX 0,1 FF/CC NASO DPI MAX 0,01 FF/CC ADEGUATO F ATTORE P ROTEZIONE O PERATIVO S.Silvestri

38 MAX 0,1 FF/CC NASO DPI MAX 0,01 FF/CC ADEGUATO F ATTORE P ROTEZIONE O PERATIVO S.Silvestri

39 MAX 0,1 FF/CC NASO DPI MAX 0,01 FF/CC FPO = 10 S.Silvestri

40 COSA CAMBIA IN PRATICA? S.Silvestri

41 COSA CAMBIA IN PRATICA? S.Silvestri QUALI ASPETTI POSITIVI ?

42 Reso obbligatorio luso di DPI S.Silvestri

43 Reso obbligatorio luso di DPI Per qualunque livello di esposizione S.Silvestri

44 Superamento del concetto di professionalmente esposto S.Silvestri

45 Superamento del concetto di professionalmente esposto Evento di esposizione a cancerogeni assimilabile allevento infortunistico S.Silvestri

46 I CAMPIONAMENTI VANNO EFFETTUATI ANCHE ALLINTERNO DEI VOLUMI CONFINATI DOVE SI EFFETTUANO LE OPERE DI SCOIBENTAZIONE S.Silvestri

47 RICADUTE: CONTENIMENTO DELLA CONTAMINAZIONE AMBIENTALE S.Silvestri

48 RICADUTE: CONTENIMENTO DELLA CONTAMINAZIONE AMBIENTALE CONOSCEREMO (finalmente) LE ESPOSIZIONI (calcolate) S.Silvestri

49 QUALE DOVRA ESSERE IL LIMITE DELLA CONTAMINAZIONE AMBIENTALE ALLINTERNO DELLE ZONE CONFINATE ? S.Silvestri

50 QUALE DOVRA ESSERE IL LIMITE DELLA CONTAMINAZIONE AMBIENTALE ALLINTERNO DELLE ZONE CONFINATE ? 4000 FIBRE / LITRO S.Silvestri

51 PER QUALE MOTIVO ? S.Silvestri

52 PER QUALE MOTIVO ? IL MASSIMO Fattore di Protezione Operativo ( maschere P3 a pressione positiva) = 400 S.Silvestri

53 Fattore di Protezione Operativo CONTAMINAZIONE AMBIENTALE = ESPOSIZIONE S.Silvestri

54 Il fattore di protezione dei DPI respiratori è definito dal DM 20 agosto 1999 S.Silvestri

55 ESPOSTI NEL REGISTRO SOLTANTO CHI E STATO ESPOSTO A: S.Silvestri

56 ESPOSTI NEL REGISTRO SOLTANTO CHI E STATO ESPOSTO A: > 10 FF/LITRO S.Silvestri

57 SORVEGLIANZA SANITARIA S.Silvestri

58 SORVEGLIANZA SANITARIA Verifica periodica idoneità uso DPI S.Silvestri

59 SORVEGLIANZA SANITARIA Verifica periodica idoneità uso DPI + Accertamenti diagnostici non INVASIVI S.Silvestri

60 Gli ADDETTI o POTENZIALMENTE ESPOSTI S.Silvestri

61 Gli ADDETTI o POTENZIALMENTE ESPOSTI continuano ad essere registrati in virtù del: Art 9 Legge 257/1992 S.Silvestri

62 Gli ADDETTI o POTENZIALMENTE ESPOSTI continuano ad essere registrati in virtù del: Art 9 Legge 257/1992 S.Silvestri Popolazione raggiungibile

63 Linee Guida per gli standard della Qualità dellaria Organizzazione Mondiale della Sanità Copenhagen fibra /litro S.Silvestri

64 Linee Guida per gli standard della Qualità dellaria Organizzazione Mondiale della Sanità Copenhagen fibra /litro Rischio di mesotelioma per esposizione continuativa a vita S.Silvestri

65 Linee Guida per gli standard della Qualità dellaria Organizzazione Mondiale della Sanità Copenhagen fibra /litro Rischio di mesotelioma per esposizione continuativa a vita Tra 1 / ed 1 / S.Silvestri

66 Una vita lavorativa è circa 1/10 di una intera vita S.Silvestri

67 Una vita lavorativa è circa 1/10 di una intera vita In ore 1 vita lavorativa = 1920 x 35 = vita intera = 8760 x 75 = S.Silvestri

68 Rischio di mesotelioma per una intera vita lavorativa a 10 ff/litro S.Silvestri

69 Rischio di mesotelioma per una intera vita lavorativa a 10 ff/litro S.Silvestri ( con un livello di fondo <<< 1 ff/litro)

70 Rischio di mesotelioma per una intera vita lavorativa a 10 ff/litro Tra 1 / ed 1 / S.Silvestri ( con un livello di fondo <<< 1 ff/litro)

71 1081 casi intervistati S. Silvestri Casistica completa Archivio Regionale Toscano dei mesoteliomi maligni ad oggi:

72 1081 casi intervistati 849 con esposizione ad amianto78,5% S. Silvestri Casistica completa Archivio Regionale Toscano dei mesoteliomi maligni ad oggi:

73 1081 casi intervistati 849 con esposizione ad amianto78,5% 804 esposti occupazionali (cod 1,2,3) 94,7% S. Silvestri Casistica completa Archivio Regionale Toscano dei mesoteliomi maligni ad oggi:

74 1081 casi intervistati 849 con esposizione ad amianto78,5% 804 esposti occupazionali (cod 1,2,3) 94,7% 23 in ambito familiare (cod 4) 2,7% S. Silvestri Casistica completa Archivio Regionale Toscano dei mesoteliomi maligni ad oggi:

75 1081 casi intervistati 849 con esposizione ad amianto78,5% 804 esposti occupazionali (cod 1,2,3) 94,7% 23 in ambito familiare (cod 4) 2,7% 5 per cause ambientali (cod 5) 0,6% S. Silvestri Casistica completa Archivio Regionale Toscano dei mesoteliomi maligni ad oggi:

76 1081 casi intervistati 849 con esposizione ad amianto78,5% 8 in ambito extra prof.le (cod 6)0,9% 804 esposti occupazionali (cod 1,2,3) 94,7% 23 in ambito familiare (cod 4) 2,7% 5 per cause ambientali (cod 5) 0,6% S. Silvestri Casistica completa Archivio Regionale Toscano dei mesoteliomi maligni ad oggi:

77 1081 casi intervistati 849 con esposizione ad amianto78,5% 8 in ambito extra prof.le (cod 6)0,9% 804 esposti occupazionali (cod 1,2,3) 94,7% 23 in ambito familiare (cod 4) 2,7% 5 per cause ambientali (cod 5) 0,6% S. Silvestri Casistica completa Archivio Regionale Toscano dei mesoteliomi maligni ad oggi:

78 GLI SCOIBENTATORI FUMANO !!!!!!!!!

79 IL FUMO MOLTIPLICA IL RISCHIO!

80 GLI SCOIBENTATORI FUMANO !!!!!!!!! IL FUMO MOLTIPLICA IL RISCHIO! INSERIRE ALMENO 1 ORA DI FORMAZIONE SPECIFICA NEI PROGRAMMI DEI CORSI

81 GRAZIE


Scaricare ppt "Capo III° Titolo IX° DLgs 81 del 2008 Amianto Asbesto Capo III° Titolo IX° DLgs 81 del 2008 Asbesto Amianto S.Silvestri."

Presentazioni simili


Annunci Google