La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RISULTATI CLINICI E DI RICERCA: LA SEPSI IN TERAPIA INTENSIVA Laura Rinaldi 1° Servizio di Anestesia e Rianimazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RISULTATI CLINICI E DI RICERCA: LA SEPSI IN TERAPIA INTENSIVA Laura Rinaldi 1° Servizio di Anestesia e Rianimazione."— Transcript della presentazione:

1 RISULTATI CLINICI E DI RICERCA: LA SEPSI IN TERAPIA INTENSIVA Laura Rinaldi 1° Servizio di Anestesia e Rianimazione

2 CLINICAL and ORGANIZATIONAL PROTOCOLS - pre- ICU - ICU PERORMANCE MEASUREMENT - Sepsis incidence - Sepsis management EDUCATION INFORMATION - Hospital Managers - Nurses, Doctors - Patients Partnership SSC and Institute for Healthcare Improvement INTERVENTI RESUSCITATIVI (6 ORE) 1. Emocolture prima dellantibiotico 2. Bonifica della sede infettiva 3. Terapia antibiotica entro 3 ore 4. Resuscitazione fluidica (10-30 ml/kg) 5. Ottimizzazione metabolismo (SvO 2 > 70%) TI ( ) sepsi severa/shock settico INDICATORI PERFORMANCE CLINICAINTERVENTI GESTIONE (24 ORE) 1. Glicemia < 150 mg/dl 2. Steroidi se shock 3. rhAPC se indicata 4. Ventilazione protettiva se ALI/ARDS

3 TI ( ) sepsi severa/shock settico POPOLAZIONE + INCIDENZA SEPSI TOTALE n° pazienti SAPS II 31±2035±1830±1928±23 Mortalità TI/H 6,1/11,75,4/11,55,9/11,27,2/12,4 n° pazienti deg > 24 ore808 (35%)246 (31%)292 (38%)270 (37%) SAPS II34±1935±1931±2035±19 Mortalità TI/H 11,8/21,711,2/22,012,1/18,912,3/24,2 Sepsi severa26 (3,2%)4(1,6%)8 (2,7 %)14 (5,1%) Shock settico95 (11,7 %)27 (10,9%)29 (10,0%)41 (15,2%) Cirrotici28 (23%)4(13%)10(27%)14(31%) OLT11 (9%)1(3%)3(8%)7(15%)

4 TERAPIA INTENSIVA ( ) 121 PAZIENTI SEPSI SEVERA/SHOCK SETTICO 80 PAZIENTI ELEGGIBILI 67 PAZIENTI 17 SEPSI SEVERA 50 SHOCK SETTICO 41 esclusi: 30 CIRROTICI ATTESA OLT 11 OLT 13 (2° semestre 2007) DATI IN ANALISI

5 TOTAL January June 2005 July Decemb 2005 January June 2006 July Decemb 2006 January June 2007 patients (n) ED admissions (n,%) 16 (24)1 (8)2 (18)3 (30)4 (31)6 (30) SEPSIS TEAM admissions (n,%) 22 (33)---11 (85)11 (55) Primary site of infection Pneumonia(%) Intra-abdominal (%) Septic shock (n, %) 50 (75)11 (85)10 (91)7 (70)9 (69)13 (65) SAPS (mean ± sd) 53±2150±1553±2961±2447±1955±21 SOFA (mean ± sd) 9,7±3,912,3±4,010,1±4,610,1±4,08,4±3,48,4±2,9 Formazione Sept 04 Team Sepsi June06 TI ( ) sepsi severa/shock settico CARATTERISTICHE POPOLAZIONE

6 TI ( ) sepsi severa/shock settico PERFORMANCE CLINICA Interventi Resuscitativi 6 H Interventi Gestione 24 H

7 TI ( ) sepsi severa/shock settico PERFORMANCE CLINICA TEAM SEPSI FORMAZIONE

8 TI ( ) sepsi severa/shock settico MORTALITA TI e H GIViTI shock settico annoSAPS IIMort. H ,9±17,962, ,8±17,661,1 SAPS II 50±1553±2961±2447±1955±21 FORMAZIONE TEAM SEPSI SAPS II Ospedale 30 GIORNI January June 2005 July Decemb 2005 January June 2006 July Decemb 2006 January June 2007

9 TI ( ) sepsi severa/shock settico MORTALITA TI e H GIViTI shock settico annoSAPS IIMort. H ,9±17,962, ,8±17,661,1 SAPS II 50±1658±2764±2456±1661±16 FORMAZIONE TEAM SEPSI SAPS II Ospedale 30 GIORNI January June 2005 July Decemb 2005 January June 2006 July Decemb 2006 January June 2007 SHOCK SETTICO

10 TI ( ) sepsi severa/shock settico INTERVENTI e MORTALITA SAPS II SI COMPLETATO NO COMPLETATO * * * * p< 0,01

11 TI ( ) sepsi severa/shock settico INTERVENTI e MORTALITA Odds ratio for in-hospital mortality (95% confidence intervals)

12 TI ( ) sepsi severa/shock settico TEAM SEPSI e MORTALITA SAPS II PRE-TEAM POST -TEAM Pazienti * * * p 0,01

13 January June 2005 July Decemb 2005 January June 2006 July Decemb 2006 January June 2007 ICU OSPEDALE TI ( ) sepsi severa/shock settico DEGENZA TI e H

14 CONCLUSIONI (1) TI ( ) sepsi severa/shock settico CONCLUSIONI (1) PERFORMANCE CLINICA 1.L APPLICAZIONE degli interventi ritenuti efficaci è AUMENTATA progressivamente in questi anni 2.Questo è stato determinato dalla formazione, ma soprattuto dallavvio di CAMBIAMENTI ORGANIZZATIVI (TEAM SEPSI) 3.La presa in carica PRECOCE del paziente permette di applicare nel TEMPO CORRETTO gli interventi efficaci 4.La completa applicazione (BUNDLES) è ancora NON SODDISFACENTE (migliorabile ??)

15 CONCLUSIONI (2) TI ( ) sepsi severa/shock settico CONCLUSIONI (2)OUTCOME 1.La MORTALITA OSPEDALIERA dei pazienti si è RIDOTTA dal 60% circa al 30% circa (shock settico dal 70% al 35%) 2.Questa riduzione è attribuibile ad un aumento dellAPPLICAZIONE degli interventi ritenuti efficaci e dallATTIVAZIONE del TEAM SEPSI. 3.Nonostante questo significativo aumento di sopravvivenza, la DURATA DELLA DEGENZA in terapia intensiva ed in Ospedale NON E AUMENTATA

16 GRAZIE A TUTTI


Scaricare ppt "RISULTATI CLINICI E DI RICERCA: LA SEPSI IN TERAPIA INTENSIVA Laura Rinaldi 1° Servizio di Anestesia e Rianimazione."

Presentazioni simili


Annunci Google