La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DG Concorrenza Convegno IIC - AGCOM 29 ottobre 2002 Convegno IIC - AGCOM 29 ottobre 2002 Implicazioni del nuovo quadro comunitario e della direttiva 2002/77.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DG Concorrenza Convegno IIC - AGCOM 29 ottobre 2002 Convegno IIC - AGCOM 29 ottobre 2002 Implicazioni del nuovo quadro comunitario e della direttiva 2002/77."— Transcript della presentazione:

1

2 DG Concorrenza Convegno IIC - AGCOM 29 ottobre 2002 Convegno IIC - AGCOM 29 ottobre 2002 Implicazioni del nuovo quadro comunitario e della direttiva 2002/77 sulla diffusione televisiva Christian Hocepied Commissione Europea DG Concorrenza

3 DG Concorrenza Situazione delle emittenti televisive nellambito del nuovo quadro regolamentare Reti di comunicazione elettronica: sistemi di trasmissione … che consentono di trasmettere segnali via cavo, via radio, a mezzo di fibre ottiche o con altri mezzi elettromagnetici, comprese le reti satellitari,... le reti utilizzate per la diffusione circolare dei programmi sonori e televisivi,..., le reti televisive via cavo, indipendentemente dal tipo di informazione trasportato (art. 2 DQ, art. 1 DC) Reti di comunicazione elettronica: sistemi di trasmissione … che consentono di trasmettere segnali via cavo, via radio, a mezzo di fibre ottiche o con altri mezzi elettromagnetici, comprese le reti satellitari,... le reti utilizzate per la diffusione circolare dei programmi sonori e televisivi,..., le reti televisive via cavo, indipendentemente dal tipo di informazione trasportato (art. 2 DQ, art. 1 DC)

4 DG Concorrenza Contenuto trasmesso sulle reti (fuori ambito di applicazione del nuovo quadro) Conseguenze delle nuove definizioni Servizi di comunicazione e di accesso (es. servizi di diffusione radiotelevisiva o di accesso condizionato) Infrastrutture di comunicazione (reti e relative facilities)

5 DG Concorrenza Decisione Spettro radio 676/2002/CE Le direttive applicabili alla diffusione televisiva Direttiva Quadro 2002/21/CE (Art. 95) Direttiva Autorizzazioni 2002/20/CE Direttiva Accesso 2002/19/CE Direttiva Servizio Universale 2002/22/CE Direttiva Protezione dati 2002/58/CE Direttiva Concorrenza 2002/77/CE (Art. 86)

6 DG Concorrenza Eliminazione di diritti esclusivi e speciali per le emittenti radiotelevisive Articolo 2 DC 1.Agli Stati membri è fatto divieto di accordare o mantenere in vigore qualsiasi atto legislativo, regolamentare o amministrativo che: a) designa o limita a due o più il numero di imprese autorizzate a fornire un servizio di comunicazione elettronica o ad esercitare un'attività di comunicazione elettronica, senza conformarsi a criteri obiettivi, proporzionati e non discriminatori, o b) conferisce a delle imprese, non in conformità con suddetti criteri, vantaggi legali o regolamentari che influiscono sostanzialmente sulla possibilità di altre imprese di fornire lo stesso servizio di comunicazione elettronica o di esercitare la stessa attività di comunicazione elettronica nella medesima area geografica in condizioni sostanzialmente equivalenti. 2.Gli Stati membri adottano i provvedimenti necessari affinché il diritto di prestare servizi di comunicazione elettronica o di installare, ampliare o fornire reti di comunicazione elettronica sia garantito a ciascuna impresa.

7 DG Concorrenza Procedure per lassegnazione delle frequenze Distinzione fra autorizzazione del servizio e diritto alluso di frequenze Distinzione fra autorizzazione del servizio e diritto alluso di frequenze Lallocazione e l'assegnazione di radiofrequenze da parte delle ANR devono essere fondate su criteri obiettivi, trasparenti, non discriminatori e proporzionati art.9 DQ + 7 DA + 4 DC Lallocazione e l'assegnazione di radiofrequenze da parte delle ANR devono essere fondate su criteri obiettivi, trasparenti, non discriminatori e proporzionati art.9 DQ + 7 DA + 4 DC Art. 5(2) + Considerando 12 DA: bundling di allocazione delle frequenze e di autorizzazione del contenuto - in ogni caso restrizioni nazionali solo se giustificate Art. 5(2) + Considerando 12 DA: bundling di allocazione delle frequenze e di autorizzazione del contenuto - in ogni caso restrizioni nazionali solo se giustificate Considerando 23 DA: la promozione della concorrenza consente di escludere le emittenti televisive dalle procedure di gara Considerando 23 DA: la promozione della concorrenza consente di escludere le emittenti televisive dalle procedure di gara

8 DG Concorrenza Disposizioni applicabili alla RAI In quanto responsabile di obiettivi di interesse pubblico generale, può beneficiare di procedure specifiche per la concessione di diritti duso delle radiofrequenze (art. 5.2 DA + 4 DC) In quanto impresa pubblica verticalmente integrata che fornisce reti pubbliche di comunicazione elettronica, se occupa una posizione dominante, non deve operare discriminazioni a favore delle proprie attività (art. 3 DC)

9 DG Concorrenza Cosa accade alle autorizzazioni esistenti? Non devono venir meno – i diritti esclusivi devono essere eliminati Non devono venir meno – i diritti esclusivi devono essere eliminati Ai titolari di autorizzazioni deve essere garantito il diritto di prestare servizi di comunicazione elettronica (art. 2 DC) Ai titolari di autorizzazioni deve essere garantito il diritto di prestare servizi di comunicazione elettronica (art. 2 DC) Le condizioni devono essere soggette a revisione (art. 17 DA) Le condizioni devono essere soggette a revisione (art. 17 DA)

10 DG Concorrenza Obblighi di accesso (art 5. DAc) Incoraggiare/garantire uninterconnessione adeguata e linteroperabilità dei servizi Incoraggiare/garantire uninterconnessione adeguata e linteroperabilità dei servizi In presenza di notevole potere di mercato: In presenza di notevole potere di mercato: obblighi di trasparenza (art. 9 ) obblighi di trasparenza (art. 9 ) obblighi di non discriminazione in relazione all'interconnessione e/o all'accesso (art.10) obblighi di non discriminazione in relazione all'interconnessione e/o all'accesso (art.10) obblighi di separazione contabile in relazione a particolari attività nell'ambito dell'interconnessione e/o dell'accesso (art 11) obblighi di separazione contabile in relazione a particolari attività nell'ambito dell'interconnessione e/o dell'accesso (art 11) accogliere richieste ragionevoli di accesso ed autorizzare l'uso di determinati elementi di rete e risorse correlate (art 12) accogliere richieste ragionevoli di accesso ed autorizzare l'uso di determinati elementi di rete e risorse correlate (art 12) obblighi in materia di recupero dei costi e controlli dei prezzi, tra cui l'obbligo che i prezzi siano orientati ai costi, nonché l'obbligo di disporre di un sistema di contabilità dei costi, qualora l'analisi del mercato riveli che l'assenza di un'effettiva concorrenza comporti da parte delloperatore interessato il mantenimento dei prezzi ad un livello eccessivamente elevato (art 13) obblighi in materia di recupero dei costi e controlli dei prezzi, tra cui l'obbligo che i prezzi siano orientati ai costi, nonché l'obbligo di disporre di un sistema di contabilità dei costi, qualora l'analisi del mercato riveli che l'assenza di un'effettiva concorrenza comporti da parte delloperatore interessato il mantenimento dei prezzi ad un livello eccessivamente elevato (art 13)

11 DG Concorrenza Identificazione dei mercati soggetti a regolamentazione ex ante: responsabilità congiunta Commissione – ANR Mercati del prodotto e dei servizi: Commissione Mercati del prodotto e dei servizi: Commissione Definizione dei mercati del prodotto/servizi nella Raccomandazione (solo quelli che possono essere soggetti a regolamentazione ex-ante) Definizione dei mercati del prodotto/servizi nella Raccomandazione (solo quelli che possono essere soggetti a regolamentazione ex-ante) Mercato geografico rilevante e altri mercati: ANR Mercato geografico rilevante e altri mercati: ANR ANR definiscono i mercati geografici ANR definiscono i mercati geografici ANR possono definire i mercati del prodotto/servizi diversi da quelli individuati nella Raccomandazione, ma la Commissione può domandarne la modifica se non giustificati ANR possono definire i mercati del prodotto/servizi diversi da quelli individuati nella Raccomandazione, ma la Commissione può domandarne la modifica se non giustificati

12 DG Concorrenza Definizioni di mercato nellallegato alla bozza della raccomandazione del 17 giugno 2001 Definizioni di mercato nellallegato alla bozza della raccomandazione del 17 giugno 2001 Mercato n. 7: Servizi di diffusione radiotelevisiva e reti di distribuzione per la trasmissione di contenuti agli utenti finali Mercato wholesale n. 7: Servizi di diffusione radiotelevisiva e reti di distribuzione per la trasmissione di contenuti agli utenti finali Accesso delle emittenti televisive (editori di contenuto) alla rete ed ai servizi di diffusione televisiva di operatori/e con SMP Accesso delle emittenti televisive (editori di contenuto) alla rete ed ai servizi di diffusione televisiva di operatori/e con SMP Situazione attuale

13 DG Concorrenza LAGCOM deve effettuare lanalisi di mercato, in collaborazione con lAGCM (art. 16 DQ) LAGCOM deve effettuare lanalisi di mercato, in collaborazione con lAGCM (art. 16 DQ) Gli obblighi ex ante vanno imposti se, dallanalisi di mercato, risulta che il mercato non è in concorrenza effettiva, e cioè se esiste una posizione dominante individuale o collettiva Gli obblighi ex ante vanno imposti se, dallanalisi di mercato, risulta che il mercato non è in concorrenza effettiva, e cioè se esiste una posizione dominante individuale o collettiva La Commissione ha pubblicato le Linee direttrici per lanalisi del mercato e la valutazione del SMP per assistere le ANR. La Commissione ha pubblicato le Linee direttrici per lanalisi del mercato e la valutazione del SMP per assistere le ANR. Fase successiva

14 DG Concorrenza Analisi di mercato Esiste un mercato di servizi di diffusione radiotelevisiva e reti di distribuzione per la trasmissione di contenuti ad utenti finali in Italia? Esiste un mercato di servizi di diffusione radiotelevisiva e reti di distribuzione per la trasmissione di contenuti ad utenti finali in Italia? Lintegrazione verticale non esclude lesistenza di un mercato se tale mercato esiste in altri Stati Membri Lintegrazione verticale non esclude lesistenza di un mercato se tale mercato esiste in altri Stati Membri Cè sostituibilità tra la diffusione televisiva terrestre e quella satellitare? Cè potenziale sostituibilità tra le reti terrestri? Altrimenti, distinzione dei mercati + procedura ex art.7 DQ se cè influenza sugli scambi commerciali Cè sostituibilità tra la diffusione televisiva terrestre e quella satellitare? Cè potenziale sostituibilità tra le reti terrestri? Altrimenti, distinzione dei mercati + procedura ex art.7 DQ se cè influenza sugli scambi commerciali

15 DG Concorrenza British Interactive Broadcasting/OPEN * ( piattaforma per la fornitura di servizi televisivi digitali interattivi ) OPEN BSkyB 32,5% BT 32,5% Midland Bank 20% Matsushita 15% * Decisione della Commissione del 15 Settembre GUCE L 312

16 DG Concorrenza 5 Mercati del prodotto individuati in BiB (a)Servizi televisivi digitali interattivi ** (b)Pay-TV ** (c)Offerta allingrosso di canali sportivi e di film per la pay-TV (c) (d)Servizi tecnici per i servizi televisivi digitali interattivi e di pay-TV ** (e)Mercato delle infrastrutture di accesso al cliente per servizi di telecomunicazione e servizi connessi *

17 DG Concorrenza Accesso condizionato ai servizi televisivi digitali interattivi a prescindere dal mezzo di trasmissione art. 6 DAc Operatori dei servizi di accesso condizionato proporre a tutte le emittenti televisive, a condizioni eque, ragionevoli e non discriminatorie compatibili con il diritto comunitario della concorrenza, servizi tecnici atti a consentire la ricezione dei rispettivi servizi televisivi digitali da parte dei telespettatori o ascoltatori autorizzati mediante decodificatori gestiti dagli operatori dei servizi, conformandosi al diritto comunitario della concorrenza; tenere una contabilità finanziaria distinta per quanto riguarda la loro attività di prestazione di servizi di accesso condizionato ; I titolari di diritti di proprietà industriale relativi ai sistemi e ai prodotti di accesso condizionato concedere licenze ai fabbricanti a condizioni eque, ragionevoli e non discriminatorie e non subordinare o scoraggiare un'interfaccia comune che consenta la connessione con più sistemi di accesso diversi, oppure di mezzi propri di un altro sistema di accesso, purché il beneficiario della licenza rispetti condizioni ragionevoli e appropriate che garantiscano, per quanto lo riguarda, la sicurezza delle transazioni degli operatori del servizio di accesso condizionato. AGCOM deve poter imporre a) Accesso alle interfacce per programmi applicativi (API) b) Accesso alle guide elettroniche ai programmi (EPG)

18 DG Concorrenza Criteri per lidentificazione di mercati che richiedono obblighi regolamentari Barriere allentrata elevate e non transitorie nellambito del periodo considerato Barriere allentrata elevate e non transitorie nellambito del periodo considerato Struttura di mercato tale da rendere poco probabile lapertura del mercato ad una concorrenza effettiva nellambito del periodo considerato Struttura di mercato tale da rendere poco probabile lapertura del mercato ad una concorrenza effettiva nellambito del periodo considerato Valutazione sulla sufficienza degli strumenti del diritto di concorrenza per far fronte al riscontrato fallimento del mercato Valutazione sulla sufficienza degli strumenti del diritto di concorrenza per far fronte al riscontrato fallimento del mercato


Scaricare ppt "DG Concorrenza Convegno IIC - AGCOM 29 ottobre 2002 Convegno IIC - AGCOM 29 ottobre 2002 Implicazioni del nuovo quadro comunitario e della direttiva 2002/77."

Presentazioni simili


Annunci Google