La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lorenzo il Magnifico Sincro Quantè bella giovinezza che si fugge tuttavia, chi vuol esser lieto sia: del doman non vè certezza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lorenzo il Magnifico Sincro Quantè bella giovinezza che si fugge tuttavia, chi vuol esser lieto sia: del doman non vè certezza."— Transcript della presentazione:

1

2 Lorenzo il Magnifico Sincro

3 Quantè bella giovinezza che si fugge tuttavia, chi vuol esser lieto sia: del doman non vè certezza

4 Questè Bacco e Arianna, belli e lun laltro ardenti: perché l tempo fugge e inganna sempre insieme stan contenti Queste ninfe ed altre genti sono allegre tuttavia. Chi vuol esser lieto sia del doman non vè certezza.

5 Questi lieti satiretti delle ninfe innamorati per caverne e per boschetti han lor posto cento agguati! Or da Bacco riscaldati ballan, saltan tuttavia! Chi vuol esser lieto sia! Del doman non vè certezza!

6 Mida vien dietro a costoro: ciò che tocca oro diventa! E che giova aver tesoro, saltri poi non si contenta? Che dolcezza vuoi che senta chi ha sete tuttavia? Chi vuol esser lieto sia! Del doman non vè certezza!

7 Ciascun apra ben gli orecchi, di doman nessun si paschi; oggi siam, giovani e vecchi, lieti ognun, femmine e maschi! Ogni tristo pensier caschi; facciam festa tuttavia. Chi vuol esser lieto sia, del doman non vè certezza!

8 Donne e giovinetti amanti viva Bacco e viva Amore! Ciascun suoni, balli e canti! Arda di dolcezza il core! Non fatica, non dolore! Ciò chha desser convien sia. Chi vuol esser lieto sia; del doman non vè certezza! 3 L


Scaricare ppt "Lorenzo il Magnifico Sincro Quantè bella giovinezza che si fugge tuttavia, chi vuol esser lieto sia: del doman non vè certezza."

Presentazioni simili


Annunci Google