La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Solvency II: la visione di ANIASolvency II: la visione di ANIA dopo laccordo del 13 novembre sulla Direttiva Omnibus II dopo laccordo del 13 novembre sulla.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Solvency II: la visione di ANIASolvency II: la visione di ANIA dopo laccordo del 13 novembre sulla Direttiva Omnibus II dopo laccordo del 13 novembre sulla."— Transcript della presentazione:

1 Solvency II: la visione di ANIASolvency II: la visione di ANIA dopo laccordo del 13 novembre sulla Direttiva Omnibus II dopo laccordo del 13 novembre sulla Direttiva Omnibus II * * * Conferenza stampa online 20 novembre

2 Timing Timing Qualche tema ancora aperto Qualche tema ancora aperto -Omnibus II -Atti Delegati -RTS / Linee guida EIOPA preparatory Guidelines EIOPA preparatory Guidelines Iniziative ANIA Iniziative ANIA I TEMI 1

3 OMNIBUS II / SOLVENCY II: IL POSSIBILE CALENDARIO IL POSSIBILE CALENDARIO 2

4 OMNIBUS II «LTGA PACKAGE» (1/2) VOLATILITY ADJUSTMENT (VA) MATCHING ADJUSTMENT (MA) MISURE TRANSITORIE (TM) TIPO DI AGGIUSTAMENTOcorrezione dello spread o riduzione riserve NATURA STRUTURALE/PERMANENTE si, con soglia per componente nazionale sino, max 16 anni CALIBRAZIONE 65% applicato allo spread del portafoglio di riferimento euro spread own assets, corretto dal fundamental spread (35% corporate; 30% government) differenza curva Solvency I e curva Solvency II PORTAFOGLIO DI RIFERIMENTO mix di corporate e government bonds, non specifico per compagnia specifico per compagnia di fatto, specifico per compagnia (?) IMPATTO SU SCR (solvency capital requirement) no Beneficio per lo SCR ? limiti a diversificazione e trasferibilità no PRE APPROVAZIONEnosi 3

5 VOLATILITY ADJUSTMENT (VA) MATCHING ADJUSTMENT (MA) MISURE TRANSITORIE (TM) CAMPO DI APPLICAZIONE nessuna restrizione (ma correzioni nazionali solo per prodotti nazionali); no combinazione con MA criteri rigidi di applicazione; no combinazione con VA O TM solo in-force business al ; no combinazione con MA OPTING-OUTsi COUNTRY-SPECIFIC currency specific, ma correzioni per paese temporanee nono (?) RISK MANAGEMENT analisi di sensitività policy scritta analisi di sensitività MISURE DI VIGILANZA report annuale Ivass sullapplicazione report annuale Ivass sullapplicazione; Ivass può limitare la riduzione del valore delle riserve; phasing-in plan PUBLIC DISCLOSUREsi 4 OMNIBUS II «LTGA PACKAGE» (2/2)

6 VOLATILITY ADJUSTMENT: FORMULA DI CALCOLO in generale: VA CURRENCY = [(portafoglio di riferimento IR euro - risk free IR) – c.r.a.] * 65% 5 spread euro corretto per il rischio spread euro corretto per il rischio Application ratio in particolari condizioni : VA TOTAL = [spread euro corretto per il rischio + (spread paesec corretto per il rischio – 2 * spread euro corretto per il rischio)] * 65% ossia se: - RC (corretto per il rischio) spread paese – 2 * r.c. spread euro > 0 - RC (corretto per il rischio) spread paese > 100 bps

7 6 Tasso di applicazione del Volatility adjustment: proposte a confronto Tasso di applicazione del Volatility adjustment: proposte a confronto 20

8 Credit risk adjustment: rinviato a livello 2Credit risk adjustment: rinviato a livello 2 Equivalenza di paesi terzi (regime provvisorio per 10 anni, rinnovabili)Equivalenza di paesi terzi (regime provvisorio per 10 anni, rinnovabili) Tavole di correlazioneTavole di correlazione Estensione (di 1 mese) del periodo a disposizione del Parlamento europeo per obiezioni agli standard tecnici di regolamentazione (Rts- regulatory technical standards)Estensione (di 1 mese) del periodo a disposizione del Parlamento europeo per obiezioni agli standard tecnici di regolamentazione (Rts- regulatory technical standards) Diritto dell «

9 Testo «informale» della Commissione europea di ottobre 2011; Osservazioni del Parlamento: lettera del Rapporteur alla Commissione; luglio- settembre 2014Data di presumibile pubblicazione delle proposte: luglio- settembre 2014; Temi aperti:Temi aperti: Calibrazioni dello SCR (Solvency Capital Requirement) Calibrazioni dello SCR (Solvency Capital Requirement) Partecipazioni Partecipazioni Gruppi Gruppi Prodotti con garanzie a lungo termine (Ltg) Prodotti con garanzie a lungo termine (Ltg) - Volatility Adjustment: portfolio di riferimento - Correzione per il Credit Risk Misure di livello 2: Misure implementative/atti delegati 8

10 Level 3 Measures: EIOPA TECHNICAL STANDARDS EIOPA TECHNICAL STANDARDS Solvency Capital Requirement Equity index for the equity risk dampener Adjustment for currency pegs Pooling arrangements for counterparty risk Look-through approach for the calculation of the solvency capital requirement Measurement of basis risk in risk mitigation techniques Non-life catastrophe risk Procedures to be followed for the verification of external credit assessments Allocation of credit assessments to a scale for credit quality steps Conditions for categorisation of regional governments and local authorities to be treated as exposures to central government Criteria for the national legislative measures and methodology for health risk equalisation systems Group Supervisory Exchange of information in colleges Supervisory Review Supervisory transparency and accountability Technical Provisions Basic risk free interest rate curve including extrapolation and adjustments to the basic risk free rate curve Contract boundaries Own Funds Classification of own funds Application of the criteria for ancillary own funds Undertaking-specific Parameters Standardised methods for undertaking-specific parameters Supervisory Reporting and public disclosure Reporting Disclosure Valuation of assets and liabilities Valuation Internal Models Partial Internal Models Joint decision for group internal models Special Purpose Vehicles Special purpose vehicles 9

11 Level 3 Measures: EIOPA GUIDELINES MEASURES EIOPA GUIDELINES MEASURES Internal Models Application process for internal models Policy for changing internal models Use test for internal models Use of expert judgment in internal models Probability distribution forecast in internal models Methodological consistency between methods to calculate the probability distribution forecast with the methods to calculate the technical provisions in internal models Calibration approximations in internal models Profit and loss attribution in internal models Validation in internal models Documentation in internal models External models Technical Provisions Valuation of the technical provisions Own Funds Classification of own funds Process for supervisory approval ancillary own funds Identification and calculation ring-fenced funds Solvency Capital Requirement Participations Loss absorbing capacity of technical provisions/deferred taxes Health underwriting risk Application of the market risk module Catastrophe risk Undertaking-specific Parameters Approval process and quality of data for undertaking specific parameters Third Country branches Third country branches Groups Group solvency calculation Intragroup and risk concentration Colleges Valuation of assets and liabilities Valuation System of Governance Governance Own risk and solvency assessment Capital add-ons Recovery period Extension of the recovery period Supervisory review process Supporting and public disclosure Supervisory review process Audit of Solvency II publicly disclosed information Equivalence Methodology for equivalence assessments of national supervisory authorities 10

12 EIOPA «Preparatory Guidelines»: IL CALENDARIO Sulla base degli esiti delle negoziazioni O-II EIOPA rivedrà le scadenze per FLAOR e reporting 27 SET.: EIOPA pubblica versione definitiva GLs IN PARTE EIOPA pubblicherà Technical Specifications per il 1° pilastro TERMINI PER LINVIO DEL REPORTING: reporting «solo» annuale (22 settimane dopo il ) reporting «solo» trimestrale (8 settimane dopo il ) reporting «di gruppo» annuale (28 settimane dopo il ) reporting «di gruppo» trimestrale (14 settimane dopo il ) MAR.-19 GIU: Consultazione pubblica 31 DIC.: NSAs Comunicano ad EIOPA «comply or explain» NOV.: EIOPA pubblica versione definitiva GLs in tutte le lingue ufficiali dellEU Le imprese inviano al NSA lORSA report (rif a FY 2014) 28 FEB.: le NSAs inviano ad EIOPA il «progress report» (rif a FY 2014) Le imprese inviano al NSA lORSA report (rif a FY 2015) 28 FEB.: le NSAs Inviano da EIOPA il «progress report» (rif a FY 2015)

13 Corporate Governance Corporate Governance Forward-looking assessment/ORSA Forward-looking assessment/ORSA Pre-application internal models Pre-application internal models Supervisory reporting Supervisory reporting IVASS sarà «compliant» IVASS sarà «compliant» il recepimento avverrà tramite Regolamento e Lettere al mercato il recepimento avverrà tramite Regolamento e Lettere al mercato EIOPA Preparatory Guidelines 12

14 SISTEMA DI GOVERNANCE Le Linee Guida riguardano tutte le aree del sistema di governance definite negli artt della Direttiva n. 2009/138/EC: Le Linee Guida riguardano tutte le aree del sistema di governance definite negli artt della Direttiva n. 2009/138/EC: requisiti generali di governance; requisiti generali di governance; requisiti di competenza e onorabilità (fit and proper); requisiti di competenza e onorabilità (fit and proper); risk management; risk management; prudent person principle; prudent person principle; gestione del capitale; gestione del capitale; controllo interno; controllo interno; internal audit; internal audit; funzione attuariale; funzione attuariale; outsourcing; outsourcing; profili di governance dei gruppi. profili di governance dei gruppi. 13

15 FORWARD-LOOKING ASSESSMENT/ORSA la valutazione nel continuo della conformità ai (art.45 (1) b)): la valutazione nel continuo della conformità ai (art.45 (1) b)): - requisiti patrimoniali di solvibilità - requisiti riguardanti il calcolo delle riserve tecniche la valutazione della misura in cui il profilo di rischio dellimpresa si discosti dalle ipotesi sottostanti al requisito patrimoniale di solvibilità (art. 45 (1) c))la valutazione della misura in cui il profilo di rischio dellimpresa si discosti dalle ipotesi sottostanti al requisito patrimoniale di solvibilità (art. 45 (1) c)) Tre aspetti principali: la valutazione del fabbisogno di solvibilità globale (art.45 (1) a)) la valutazione del fabbisogno di solvibilità globale (art.45 (1) a)) Valutazioni strettamente connesse ai requisiti quantitativi di Solvency II 14

16 Commissione permanente Economia e Fina nza Commissione permanente Economia e Fina nza Gruppo di lavoro Solvency II - Gruppo di lavoro Solvency II Nuove iniziative 2013/2014 Nuove iniziative 2013/2014 -Linee guida per la fase preparatoria allintroduzione di Solvency II -Solvency II Data Quality -Software per il Reporting -Newsletters Attività ANIA


Scaricare ppt "Solvency II: la visione di ANIASolvency II: la visione di ANIA dopo laccordo del 13 novembre sulla Direttiva Omnibus II dopo laccordo del 13 novembre sulla."

Presentazioni simili


Annunci Google