La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La violazione di obblighi erga omnes e I crimini internazionali degli Stati.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La violazione di obblighi erga omnes e I crimini internazionali degli Stati."— Transcript della presentazione:

1 La violazione di obblighi erga omnes e I crimini internazionali degli Stati

2 Articolo 48 Invocazione della responsabilità da parte di uno Stato diverso da uno Stato leso 1. Ogni Stato diverso da uno Stato leso è legittimato ad invocare la responsabilità di un altro Stato ai sensi del paragrafo 2 se: a) lobbligo violato sussiste nei confronti di un gruppo di Stati comprendente quello Stato, ed è stabilito per la tutela di un interesse collettivo del gruppo; o b) lobbligo violato si pone nei confronti della comunità internazionale nel suo complesso.

3 Art. 48 si riferisce ad obblighi erga omnes – Di diritto pattizio – Di diritto internazionale consuetudinario Lo Stato è identificato come non leso – Concetto di lesione materiale Ma titolare di un diritto Può esserci o non esserci Stato specificamente, materialmente leso

4 Cosa possono fare gli Stati non materialmente lesi? Art Ogni Stato legittimato ad invocare la responsabilità in virtù del paragrafo 1 può reclamare dallo Stato responsabile: a) la cessazione dellatto internazionalmente illecito, ed assicurazioni e garanzie di non ripetizione in conformità allarticolo 30; e b) ladempimento dellobbligo di riparazione in conformità con gli articoli precedenti, nellinteresse dello Stato offeso o dei beneficiari dellobbligo violato

5 Art. 54 Misure prese da Stati diversi da uno Stato leso Il presente capitolo non pregiudica il diritto di ogni Stato, legittimato ai sensi dellarticolo 48, paragrafo 1 di invocare la responsabilità di un altro Stato, di adottare misure lecite contro quello Stato per assicurare la cessazione della violazione e la riparazione nellinteresse dello Stato leso o dei beneficiari dellobbligo violato.

6 Soluzione corrispondente alla prassi? Alcuni: no elementi a favore ricorso a contromisure da parte Stati non materialmente lesi In realtà prassi abbastanza nutrita, non solo Stati occidentali

7 Crimini degli Stati Ago: art. 19 Prima parte progetto 1980 Gravi violazioni di obblighi posti da norme cogenti – Esempi Presupponeva regime particolare di responsabilità Cap. VII Carta ONU? Reazioni Stati e dottrina

8 Cap. III Seconda parte CDI 2001 GRAVI VIOLAZIONI DI OBBLIGHI DERIVANTI DA NORME IMPERATIVE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE GENERALE Articolo 40 - Applicazione del presente capitolo 1. Il presente capitolo si applica alla responsabilità internazionale che discende da una violazione grave da parte dello Stato di un obbligo derivante da una norma imperativa del diritto internazionale generale. 2. Una violazione di un obbligo di tal genere è grave se implica da parte dello Stato responsabile una violazione evidente e sistematica del dovere di adempiere lobbligo.

9 Articolo 41 - Conseguenze particolari di una violazione grave di un obbligo ai sensi del presente capitolo 1. Gli Stati devono cooperare per porre fine con mezzi leciti ad ogni violazione grave ai sensi dellarticolo Nessuno Stato riconoscerà come legittima una situazione creata attraverso una violazione grave sensi dellarticolo 40, né presterà aiuto o assistenza nel mantenere tale situazione. 3. Questarticolo non reca pregiudizio alle altre conseguenze previste nella presente parte ed alle ulteriori conseguenze che una violazione, cui si applica il presente capitolo, può comportare ai sensi dei diritto internazionale.

10 Sovrapposizione violazione nozioni obblighi posti da norme cogenti e obblighi erga omnes Applicabili alle gravi violazioni di obblighi posti da norme cogenti gli artt. 48 e 54 Esigenza di coordinamento Reazione istituzionalizzata? Art. 59 Cap. VII Carta Onu? Uso della forza?


Scaricare ppt "La violazione di obblighi erga omnes e I crimini internazionali degli Stati."

Presentazioni simili


Annunci Google