La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA PIAZZA. Luomo come essere politico, elemento della π ó λις e responsabile del governo della comunit à-Stato, era morto con Aristotele; con Alessandro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA PIAZZA. Luomo come essere politico, elemento della π ó λις e responsabile del governo della comunit à-Stato, era morto con Aristotele; con Alessandro."— Transcript della presentazione:

1 LA PIAZZA

2

3 Luomo come essere politico, elemento della π ó λις e responsabile del governo della comunit à-Stato, era morto con Aristotele; con Alessandro si concepisce luomo come individuo. Lindividuo doveva risolvere due problemi: lorganizzazione della sua vita personale e i suoi rapporti con gli altri individui che, insieme a lui, costituivano il mondo abitato. - William Tarn, La civiltà ellenistica - MENANDRO

4 LA DONNA DI SAMO Personaggi DEMEA: Vecchio MOSCHIONE: Figlio di Demea CRISIDE: Concubina di Demea NICERATO: Vecchio PARMENONE: Servo di Demea PLANGONE: Figlia di Nicerato

5

6

7

8 VIRTUS SENECA CORTE FOLLA Quamdiu sim alienum est: quamdiu ero, vere ut sim, meum est.

9 ...si per dies noctesque par et aequalis animi tenor erecti et placentis sibi est, pervenisti ad humani boni summam.

10 Igitur longum utriusque silentium. Post Seneca hactenus promptius, ut respiceret Burrum ac sciscitaretur, an militi imperanda caedes esset.

11 Quid tibi vitandum praecipue existimes quaeris? turbam. [...] Ego certe confitebor imbecillitatem meam: numquam mores quos extuli refero; aliquid ex eo quod composui turbatur, aliquid ex iis quae fugavi redit. [...] Inimica est multorum conversatio.Utique quo maior est populus cui miscemur, hoc periculi plus est.

12 MANZONI Siccome però questa massa, avendo la maggior forza, la può dare a chi vuole, così ognuna delle due parti attive usa ogni arte per tirarla dalla sua, per impadronirsene: sono quasi due anime nemiche, che combattono per entrare in quel corpaccio, e farlo movere.

13 La porta fu sfondata, linferriate svelte; e il torrente penetrò per tutti i varchi Quelli urlano, si tirano indietro, come possono; danno con le schiene ne petti, co gomiti nelle pance, co calcagni sulle punte de piedi a quelli che son dietro a loro l fumo cresce e saddensa; la fiamma si ridesta; con essa le grida sorgono più forti. «Viva labbondanza! Muoiano gli affamatori! Muoia la carestia! Crepi la Provvisione! Crepi la giunta! Viva il pane!»

14 Luomo era gradito alla motitudine, per quella tariffa di sua invenzione favorevole a compratori, e per quel suo eroico star duro contro ogni ragionamento in contrario Faceva poi un effetto mirabile il sentire che veniva a condurre in prigione il vicario Il vecchio Ferrer presentava ora alluno, ora allaltro sportello, un viso tutto umile, tutto ridente, tutto amoroso «Sì, signori; pane, abbondanza. Lo condurrò io in prigione: sarà castigato [...] Sì, sì, comanderò io: il pane a buon mercato» «Il re nostro signore non vuole che codesti fedelissimi vassalli patiscan la fame» LE CINQUE GIUSTIZIE DI FERRER

15 Ne tumulti popolari cè sempre un certo numero duomini che, o per un riscaldamento di passione, o per una persuasione fanatica, o per un disegno scellerato, o per un maledetto gusto del soqquadro, fanno di tutto per ispinger le cose al peggio; propongono o promuovono i più spietati consigli, soffian nel fuoco ogni volta che principia a illanguidire. [...] Ma, per contrappeso, cè sempre anche un certo numero daltri uomini che, con pari ardore e con insistenza pari, sadoprano per produrre leffetto contrario. [...] Chi forma poi la massa, e quasi il materiale del tumulto, è un miscuglio accidentale duomini che, più o meno, per gradazioni indefinite, tengono delluno e dellaltro estremo. [...] Siccome però questa massa, avendo la maggior forza, la può dare a chi vuole, così ognuna delle due parti attive usa ogni arte per tirarla dalla sua, per impadronirsene: sono quasi due anime nemiche, che combattono per entrare in quel corpaccio, e farlo movere.

16 FREUD: MASSENPSYCHOLOGIE UND ICH-ANALYSE Im Seenleben des Einzelnen kommt ganz regelmäβig der andere als Vorbild, als Objekt, als Helfer und als Gegner in Betracht, und die Individualpsychologie ist daher von Anfang an auch gleichzeitig Sozialpsychologie, in diesem erweiterten, aber auch durchhaus berechtigten Sinne.

17 · Die Masse ist impulsiv, wandellbar und reizbar. Sie wird fast ausschlieβlich vom Unbewuβten geleitet · Nichts ist bei ihr vorbedacht · Sie ist unfähig zu einer Dauerwillen · Sie hat das Gefühl der Allmacht · Sie ist beeinfluβbar und leichtglaubig, kritiklos · Ihre Gefühle sind einfach und überschwenglich. Keiner Zweifel, keine Ungewiβheit LE BON PSYCHOLOGIE DES FOULES

18 Merken wir an, daβ in diesem beiden künstlichen Massen jeder Enzelne einerseits an der Führer, anderseits an die anderen Massenindividuen libidinös gebunden ist.

19 Das Libido ist ein Ausdruck aus der Affektivitätslehre. Wie heiβen so die Energie solcher Triebe, welche mit all dem zu tun haben, was man als Liebe zusammenfassen kann.

20 Die Herdentireb ist die Illusion der Liebe der Oberhauptest, das jeden Einzelnen liebt. Das bewirkt die Identifizierung zwischen den Einzelnen in der Masse. Niemend muβ überwiegen.

21 Eine solche primäre Masse ist eine Anzahl von individuen, die ein un dasselbe Objekt an die Stelle ihres Ichideals gesetz und sich infolgendessen in ihrem Ich miteinander identifiziert haben.

22 HAWTHORNE: THE SCARLET LETTER After many days, when the time sufficed for the people to arrange their thoughts in reference to the forgoing scene, there was more than one account of what had been witnessed on the scaffold.

23 After many days,[...]there was more than one account of what had been witnessed on the scaffold. [...] It is singular, nevertheless, that certain persons, who where spectators of the whole scene, and professed never once to have removed their eyes from the Reverend Mr Dimmesdale, denied that there was any mark whatever on his breast, more than on a new-born infant's. Neither, by their report, had his dying words acknowledged, nor even remotely implied any the slightest connection, on his part, with the guilt for which Hester Prynne had so long worn the scarlet letter.

24 MUSSOLINI: PER CONCLUDERE OH ETIOPIA! ABBIAMO PAZIENTATO QUARANT'ANNI ORA BASTA!

25

26

27

28


Scaricare ppt "LA PIAZZA. Luomo come essere politico, elemento della π ó λις e responsabile del governo della comunit à-Stato, era morto con Aristotele; con Alessandro."

Presentazioni simili


Annunci Google