> <<< << viaggiamo sicuri Linsufficiente addestramento, la poca esperienza nella guida, lo stile di vita, lattenzione e la vigilanza, la velocità, lo stato emotivo, lefficienza visiva, laffaticamento, la riduzione dei tempi di reazione ma soprattutto le malattie, fra le quali luso di alcool, droghe e sostanze psicoattive (farmaci), che, incidendo immediatamente e direttamente sulla capacità di guida del conducente, determinano una rilevante causa degli incidenti stradali. acquisiamo consapevolezza della portata di tutti i fattori: prevenzione, normativa, controlli e sanzioni">

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sicurezza Stradale Nella sua missione a fare prevenzione partecipa cultura la Protezione Civile alla diffusione della LA SICUREZZA STRADALE COME PRIORITA'!

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sicurezza Stradale Nella sua missione a fare prevenzione partecipa cultura la Protezione Civile alla diffusione della LA SICUREZZA STRADALE COME PRIORITA'!"— Transcript della presentazione:

1 Sicurezza Stradale Nella sua missione a fare prevenzione partecipa cultura la Protezione Civile alla diffusione della LA SICUREZZA STRADALE COME PRIORITA'! A cura del volontario Marcello Santopietro Funzionario Vigilanza Ispettiva – INAIL Caserta e sicurezza. sulleducazione stradale

2 Sicurezza Stradale Per le attività di soccorso e di assistenza la Protezione civile potrà avvalersi del personale delle associazioni di volontariato. Direttiva Presidente del Consiglio dei Ministri >> Gli incidenti stradali provocano ogni anno in Italia circa decessi (2% del totale), circa ricoveri ospedalieri e prestazioni di pronto soccorso non seguite da ricovero; rappresentano inoltre la prima causa di morte tra i maschi sotto i 40 anni. Il gran numero di persone che subiscono lesioni, più o meno gravi, in seguito ad incidenti stradali costituiscono la prova che, anche in termini di costi sociali legati allassistenza e alla riabilitazione, ci troviamo di fronte ad una emergenza non trascurabile. E del tutto evidente quindi che le problematiche legate alla sicurezza stradale, pur nella molteplicità dei fattori implicati e degli organismi ed enti interessati ad azioni preventive e correttive, costituiscono certamente un aspetto primario della Sanità pubblica. E diventato prioritario, pertanto, individuare continuamente nuove strategie di prevenzione che consentano, a breve, medio e lungo termine, di porre un argine a questo allarmante fenomeno dei nostri tempi. (Ministero della salute) <<< <<

3 conoscere significa prevenire Sicurezza Stradale "L'INCIDENTE NON E' FATALITA' >> <<< << viaggiamo sicuri Linsufficiente addestramento, la poca esperienza nella guida, lo stile di vita, lattenzione e la vigilanza, la velocità, lo stato emotivo, lefficienza visiva, laffaticamento, la riduzione dei tempi di reazione ma soprattutto le malattie, fra le quali luso di alcool, droghe e sostanze psicoattive (farmaci), che, incidendo immediatamente e direttamente sulla capacità di guida del conducente, determinano una rilevante causa degli incidenti stradali. acquisiamo consapevolezza della portata di tutti i fattori: prevenzione, normativa, controlli e sanzioni

4 Sicurezza stradale Ogni anno nel mondo muore circa 1 milione di persone per incidenti della strada. Sicurezza stradale in Italia e in Europa: Gli incidenti stradali causano ogni anno un costo sociale e umano elevatissimo. I Paesi dellUnione europea si sono posti lobiettivo di ridurre del 50% entro il 2010 il numero di morti e di feriti causati da incidenti stradali (Piano nazionale della sicurezza stradale). In Italia si registrano annualmente a causa di incidenti stradali circa morti (secondo le statistiche delle cause di morte), cioè meno del 2 % di tutte le morti; il dato assume maggiore rilievo se lo si legge in altro modo: dei decessi per incidente stradale, infatti, il 50% avviene prima dei 41 anni di età e il 25% prima dei 23 anni, mentre nella gran parte degli altri decessi annui la morte avviene dopo i 78 anni. Negli ultimi 30 anni sono morti in Italia per incidente stradale circa persone, di cui un terzo aveva tra 15 e 29 anni. Si vengono a creare ogni anno in Italia invalidi permanenti (stima di massima), avvengono ricoveri e prestazioni di pronto soccorso senza ricovero. <<< <<>>

5 Sicurezza stradale Statistica Ogni giorno in Italia si verificano in media 617 incidenti stradali, che causano la morte di 16 persone e il ferimento di altre 874. Nel complesso, nell'anno 2003 sono stati rilevati oltre 225 mila incidenti stradali, per i quali sono morte di 6 mila persone, mentre altre 320 mila hanno subito lesioni di diversa gravità. Rispetto al 2002 si riscontra una diminuzione del numero degli incidenti (-5,9%), del numero dei morti (-10,7%) e del numero dei feriti (-6,6%). Le principali cause degli incidenti Nel 2003 il 95,5% degli incidenti stradali è stato causato dal comportamento scorretto del conducente alla guida del veicolo. Nellambito dei comportamenti errati di guida, la guida distratta, il mancato rispetto della distanza di sicurezza e leccesso di velocità) costituiscono da sole il 45% dei casi. Lo stato delle infrastrutture ha inciso per il 2,3% dei casi. Nellambito di questa categoria, gli ostacoli sulla carreggiata rappresentano il 72% delle cause, mentre i restanti casi riguardano lo stato di manutenzione della strada. Lo stato psico-fisico alterato, pur non rappresentando una percentuale elevata del totale delle cause (1,8%) è caratterizzato da tre cause fondamentali: lebbrezza da alcool (7.524 casi pari al 72% della categoria), il malore ed il colpo di sonno che con casi pesano per il 19%. Soltanto in casi sono stati difetti o avarie del veicolo ad aver causato gli incidenti stradali. <<< <<>>

6 EU - casi mortali periodo Conducenti e passeggeri di veicoli motorizzati, cicli pedale e pedoni deceduti nei 30 giorni la data dellincidente stradale. <<< <<>>

7 Consiglio dei Ministri D. L. n. 113/ L. 214/2003 Le principali disposizioni: Patente: diventano definitivi i provvedimenti di sospensione e revoca della patente per difetto di requisiti psicofisici e viene introdotta la patente a punti. Sanzioni varie: revisionate ed inasprite alcune sanzioni in materia di: - circolazione contromano; - attraversamento di incrocio con semaforo rosso (con sospensione della patente in caso di recidiva); - sorpassi vietati (con sospensione della patente per i casi più gravi); - utilizzo del telefono cellulare durante la guida; - mancata precedenza ai pedoni; - mancato utilizzo della cintura di sicurezza (con sospensione della patente per 15 giorni in caso di recidiva); - sanzione specifica per il conducente che lascia il motore acceso durante la sosta. >> <<< <<

8 Dispositivi di visibilità: in caso di necessità di presegnalazione di veicolo fermo per avaria sarà obbligatorio utilizzare dispositivi retroriflettenti o luminosi per rendere visibile chi provvede al segnalamento. Casco: introdotto lobbligo del casco anche per conducenti di tricicli e quadricicli non dotati di cellula di sicurezza o di carrozzeria chiusa; aumentata la sanzione in caso di mancato utilizzo (anche a veicolo fermo). Autotrasporto: prevista la riacquisizione di un maggiore punteggio nei corsi di aggiornamento per la patente a punti; previste inoltre strisce riflettenti per veicoli adibiti al trasporto cose, con massa complessiva superiore alle 3,5 t.; inasprite le sanzioni per i conducenti che non rispettino i limiti temporali di guida, di riposo e di pausa; previste anche particolari e severe verifiche e controlli per i veicoli muniti di cronotachigrafo e di limitatore di velocità (revoca della patente in caso di alterazione del limitatore). Fari: introdotto lobbligo di tenere accesi i fari anabbaglianti (o, per i veicoli che ne sono dotati, le luci di marcia diurna) anche di giorno su tutte le strade extraurbane. D.L. n.113 del 27 giugno 2003 (segue) >><< <<<

9 D.L. n.113 del 27 giugno 2003 Veicoli non assicurati: vengono semplificate le procedure di sequestro del veicolo. Notifica ed accertamento delle violazioni: disciplinati in modo più organico i casi in è consentita la notificazione successiva del verbale di contestazione. Alcool e Stupefacenti: la polizia stradale potrà effettuare accertamenti preliminari non invasivi su tutti i conducenti allo scopo di verificare che non sussistano tracce di abuso di sostanze alcoliche o di uso di sostanze stupefacenti. Previsti controlli anche su conducenti coinvolti in incidenti stradali sottoposti a cure mediche. Per i conducenti professionali i test positivi consentiranno la revoca della patente. Il conducente dovrà sottoporsi a test medici tesi ad accertare che non sia etilista cronico. Polizia stradale: razionalizzate le competenze in materia di espletamento dei servizi di polizia stradale con estensione anche alla polizia provinciale, penitenziaria e forestale. PatentePatente: tabella decurtazione dei punteggi << <<<

10 Tabella dei punteggi previsti allart. 126 bis codice della strada Per le patenti rilasciate dopo il 1° ottobre 2003 a soggetti che non siano già titolari di altra patente B o superiore, i punti riportati nella tabella, per ogni singola violazione, sono raddoppiati qualora le violazioni siano commesse entro i primi tre anni dal rilascio. la decurtazione dei punteggi LA PATENTE E I PUNTI << <<<

11 Punti 10 Art.142,9° c.Superare i limiti di velocità di oltre 40 km/h Art.143,12°c.Circolare contromano nelle curve, sui dossi o in condizioni di limitata visibilità Art.148,16°c. 3 p. Sorpasso effettuato in situazioni gravi e pericolose (curve, dossi, incroci, ecc.) Art.168,8° c.Trasporto di materie pericolose senza autorizzazioni o in violazione delle prescrizioni Art.168,9° c.Trasporto di materie pericolose senza osservare le prescrizioni ministeriali relative ad idoneità tecnica e dispositivi di equipaggiamento dei veicoli Art.176,19°c.Fare inversioni di marcia in autostrada o sulle strade extraurbane principali o precedervi in contromano Art.176,20°c. rif.1°c.b) Effettuare retromarcia in autostrada. <<< >>

12 Punti 10 Art.176,20°c. rif. 1° c) e d) Circolare in autostrada o sulle extraurbane principali sulle corsie di emergenza e dimmissione ed uscita fuori dai casi previsti Art.179,2°c. e 2 bis Veicolo sprovvisto di cronotachigrafo o limitatore di velocità Art.186,2°e7 c. Guidare in stato di ebbrezza Art.187,7°e8 c. Guida in condizioni di alterazione fisica e psichica correlata a sostanze stupefacenti Art.189,5°c. II p. Darsi alla fuga in incidente con gravi danni ai veicoli causato dal proprio comportamento Art.189,6°c.Darsi alla fuga in incidente con lesioni a persone causato dal proprio comportamento Art.192,7°c.Forzamento del posto di blocco dove il fatto non costituisca reato <<< <<

13 Punti 8 Art.149,6°c.Mancato rispetto della distanza di sicurezza che abbia causato un incidente con lesioni gravi Art.150,rif. Art.149 6°c. Comportamento irregolare nelle strettoie che abbia causato gravi danni a persone o veicoli Art.154,7°c.Fare inversioni di marcia in prossimità o in corrispondenza degli incroci, delle curve o dei dossi. <<<

14 Punti 6 Art.145,5°c.Mancata osservanza dello stop Art.146,3°c.Passaggio con semaforo rosso o agente del traffico Art.147,5°c.Violare gli obblighi di comportamento ai passaggi a livello <<<

15 Punti 5 Art.141,8°c.Circolare a velocità non commisurata alle particolari condizioni in cui si svolge la circolazione Art.145,10°c.Violare gli obblighi relativi alla precedenza Art.148,15°c. rif. 3°c. Mancato rispetto delle regole di sorpasso Art.149,5°c. 2 p. Non osservare le distanze di sicurezza con conseguente collisione e gravi danni ai veicoli Art.150,5°c. rif. Art.149, 5°c. Comportamento irregolare o pericoloso nelle strettoie causando gravi danni a veicoli Art.171,2°c.Condurre un motociclo o una motocarrozzetta senza casco, con casco irregolare o non allacciato, ovvero trasportare altro passeggero in tali condizioni Art.172,8°c.Mancato allacciamento delle cinture del conducente e/o del trasportato minorenne o mancato uso dei seggiolini per bambini <<< >>

16 Punti 5 Art.172, 9°c.Alterare il corretto uso delle cinture Art.173, 3°c.Usare cuffie o apparecchi radiotelefoni durante la guida e mancato utilizzo delle lenti se prescritte Art.191, 1°c.Violare lobbligo di precedenza ai pedoni Art.191, 3°c.Violazione dellobbligo di consentire al pedone in stato di invalidità o a bambini e anziani lattraversamento in una strada sprovvista di strisce pedonali <<< <<

17 Punti 4 Art.143,11°c.Circolare contro mano (non in curva) Art.143,13°c. rif. 5°c. Omettere di occupare la corsia più libera a destra, sulle strade con carreggiata a due o più corsie Art.161, 2°c.Caduta o spargimento sulla carreggiata di materie viscide ed infiammabili o che potrebbero causare pericolo Art.167,2°, 3°,5° e 6°, D) Trasportare cose con eccedenza di carico superiore a 3 t., o superiore al 30% della massa complessiva per i veicoli fino a 1o t. Art.168,7°c.Trasportare merci pericolose con eccedenza di carico rispetto al limite consentito <<< >>

18 Punti 4 Art.169, 8°c.Trasportare persone in sovrannumero sui veicoli adibiti abusivamente a taxi o a noleggio Art.175,13°c.Circolare in autostrada con veicolo avente carico disordinato, non saldamente assicurato ovvero con carico suscettibile di dispersione perché non coperto adeguatamente Art.189,5°c. I p. Non fermarsi in incidente con soli danni a cose causato dal proprio comportamento <<< <<

19 Punti 3 Art.148,15°c. rif.2°c. Mancato accertamento delle condizioni per effettuare il sorpasso Art.149,4°c.Non osservare le distanze di sicurezza con conseguente collisione con soli danni a cose Art.153,10°c.Far uso dei fari abbaglianti in condizioni vietate Art.164,8°c.Non osservare le prescrizioni di sistemazione e segnalamento di carico sul veicolo Art.167,2°3° 5°e 6° c) Trasportare cose con eccedenze di carico non superiori a 3 t., o al 30% della massa a pieno carico per i veicoli sino a 10 t. Art.167,7°c.Circolare con autocarri adibiti a trasporto di veicoli, di animali, di container, macchine agricole o operatrici e balle di paglia e fieno con eccedenze consentite in altezza sulle strade larghe meno di 6,50 mt. Ovvero aventi opere di sottovia con franco libero superiore a 20 cm. Art.192,6°Mancato rispetto degli obblighi verso funzionari, ufficiali e agenti <<<

20 Punti 2 Art.142, 8°c.Superare i limiti di velocità di oltre 10 km/h e non superiore a 40 km/h Art.146, 2°c.Mancato rispetto della segnaletica, ad eccezione dei segnali di divieto di sosta e di fermata Art.148,15°c. rif. 8°c. Sorpasso a sinistra di un tram in fermata in sede stradale non riservata Art.158, 2°c. d)g)h) Sosta nelle corsie riservate al transito degli autobus o veicoli su rotaia; sosta o fermata negli spazi riservati a veicoli per persone invalide o in corrispondenza di rampe,scivoli o corridoi di transito; sosta negli spazi riservati alla fermata degli autobus o dei taxi Art.161, 1° e 3°c. Omettere di liberare la carreggiata o di segnalare ingombri provocati dal proprio veicoli Art.162, 5°c.Omettere di segnalare il veicolo fermo sulla carreggiata, fuori dei centri abitati con lapposito segnale di triangolo; non utilizzare i dispositivi di protezione rifrangenti individuali <<< >>

21 Punti 2 Art.165, 3°c.Trainare veicoli in avaria senza adeguata segnalazione o violando le altre prescrizioni Art.167, 2°3° 5°e6° b) Trasportare cos in eccedenza di peso non superiore a e t. o al 20% della massa per i veicoli sino a 10 t. Art.168, 9°c.Trasporto di materie pericolose senza osservare le prescrizioni ministeriali per la tutela dei conducenti o dellequipaggio e la adeguata compilazione dei documenti di trasporto e delle istruzioni di sicurezza Art.169, 9°c.Trasportare persone in sovrannumero sulle autovetture Art.174, 4°c.Mancato rispetto dei periodi di guida e di pausa per gli autisti di camion e autobus non necessitanti di cronotachigrafo Art.174, 5°c.Trainare veicoli, che non siano rimorchi, sulle carreggiate, sulle rampe, sugli svincoli, sulle aree di parcheggio di servizio e su ogni altra pertinenza delle autostrade <<< >><<

22 Punti 2 Art.175, 6°c.Violare le prescrizioni per la circolazione sulle autostrade e sulle superstrade (strade extraurbane principali) Rientrano in questa ipotesi: 1.Lasciare in sosta veicoli sulle autostrade o sulle aree di servizio o di parcheggio 2.Esercitare attività di soccorso senza autorizzazione,ecc. Art.176, 21°c.Violare le prescrizioni dei comportamenti durante la circolazione in autostrada o sulle superstrade Rientrano in questa ipotesi: 1.Non osservare lobbligo di immettersi sulle autostrade e sulle superstrade servendosi delle apposite corsie e dando la precedenza ai veicoli circolanti sulle corsie di scorrimento 2.Uscire dalle stesse autostrade o superstrade senza servirsi delle apposite corsie di decelerazione 3.Cambiare corsia di marcia senza la preventiva segnalazione 4.Omettere di portarsi a sinistra in caso di arresto del traffico in galleria o su tratti ove manchi la corsia di emergenza 5.Lasciare in sosta di notte il veicolo senza tenere accese le luci di posizione e quelle di emergenza 6.Procedere affiancato ad altro veicolo in autostrada o sulle superstrade 7.Non osservare il corretto incolonnamento per il pagamento del pedaggio <<< >><<

23 Punti 2 Art.177,5°c.Ostacolo alla circolazione o accodamento alla marcia dei mezzi adibiti a servizi di polizia, antincendio e autoambulanze Art.178,3°c.Mancato rispetto dei periodi di riposo per gli autisti di camion e autobus muniti di cronotachigrafo Art.189,9°c.Non osservare gli obblighi previsti in caso di incidente, come la salvaguardia, la sicurezza della circolazione ed il mantenimento dello stato dei luoghi e delle tracce; in incidente con soli danni a cose evitare intralcio alla circolazione; fornire le proprie generalità; ecc. Art.191,2°cNon dare la precedenza a pedoni che abbiano già intrapreso lattraversamento di una strada senza strisce pedonali <<< <<

24 Punti 1 Art.152, 3°c.Non far uso dei dispositivi di illuminazione o visiva quando è prescritto Art.153,11°c.Uso improprio dei fari Art.167, 2°3° 5°e6° a) Trasportare cose con eccedenza di carico non superiore ad 1 t. o al 10% per i veicoli fino a 10 t. Art.169,10°c.Trasporto irregolare di persone, animale e oggetti Art.170, 6°c.Trasportare persone in soprannumero sui veicoli a due ruote, ovvero violare le prescrizioni relative al trasporto di oggetti o trainare o farsi trainare con veicoli a due ruote Art.174, 7°c.Irregolarità nei documenti degli autisti di camion e autobus non necessitanti di cronotachigrafo Art.178, 4°c.Irregolarità nei documenti degli autisti di camion e autobus muniti di cronotachigrafo <<<

25 LA PATENTE E I PUNTI Ogni patente rilasciata ha un valore di venti punti, registrato allanagrafe nazionale degli abilitati alla guida presso il Dipartimento dei Trasporti Terrestri del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il punteggio diminuisce se vengono commesse infrazioni per le quali è prevista la detrazione di punteggio. Possono essere detratti in una sola volta, al massimo 15 punti. I neopatentati (ovvero coloro ai quali la patente è stata rilasciata dopo il 1 ottobre 2003) sono assoggettati ad un regime più severo: a questi ultimi infatti, nei primi tre anni dal rilascio, viene raddoppiata la quantità di punti detratti. COSA SUCCEDE SE SI PERDONO TUTTI I PUNTI? Esauriti tutti i punti della patente viene disposta la revisione della patente e lautomobilista deve necessariamente sostenere nuovi esami. Se entro trenta giorni dalla notifica della revisione non vengono sostenuti positivamente gli esami, la patente viene sospesa a tempo indeterminato con provvedimento del Dipartimento dei Trasporti. COME RECUPERARE I PUNTI PERDUTI Quando non sono esauriti tutti i punti è possibile recuperare 6 punti (9 per i titolari di patenti C o D) con la frequentazione di corsi specifici organizzati dalle autoscuole e altri soggetti autorizzati. La ricostruzione del patrimonio punti si ottiene altresì con una buona condotta alla guida di 2 anni, non commettendo altre infrazioni che implicano detrazione dei punti. UN PREMIO di due punti viene riconosciuto a chi per due anni consecutivi non commette infrazioni che implicano decurtazione di punti fino ad un massimo di trenta punti. <<< >>

26 LA PATENTE E I PUNTI COME AVVIENE LA DETRAZIONE I punti possono essere detratti solo quando è avvenuto il pagamento della sanzione ovvero è trascorso inutilmente il termine per proporre ricorso avverso il verbale di violazione, ovvero ancora il ricorso è stato respinto dallautorità adita. Il Dipartimento dei Trasporti comunica allinteressato la decurtazione dei punti. Se il conducente non è identificato la decurtazione viene operata sulla patente del proprietario del veicolo, resta ferma la possibilità, per questultimo di segnalare, entro trenta giorni dalla notifica del provvedimento, lidentità del soggetto alla guida del veicolo al momento della rilevazione dellinfrazione. Nel caso in cui il proprietario del veicolo sia una persona giuridica il suo legale rappresentante deve indicare il conducente del veicolo incorrendo diversamente nella sanzione prevista dallart. 180, co. 8 C.d.S. Le stesse norme si applicano agli stranieri che si trovano a transitare nel nostro Paese. Quando questi soggetti commettono nellarco di un anno violazione per un totale di venti punti viene vietata loro la guida sul territorio italiano per un periodo di due anni. Se la detrazione di venti punti avviene nellarco di due anni la sanzione di cui sopra si applica solo per un anno. <<< >><<

27 LA VITA E UN DONO Un giusto comportamento aiuta a PREVENIRE qualsiasi incidente Partecipiamo TUTTI a fare Prevenzione Non aspettare il miracolo Sicurezza Stradale <<< <<


Scaricare ppt "Sicurezza Stradale Nella sua missione a fare prevenzione partecipa cultura la Protezione Civile alla diffusione della LA SICUREZZA STRADALE COME PRIORITA'!"

Presentazioni simili


Annunci Google