La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL CANCRO DEL COLON RETTO: il ruolo del medico di base e dello specialista I° corso di aggiornamento Coordinatore: Prof. Piero Narilli Divisione di Chirurgia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL CANCRO DEL COLON RETTO: il ruolo del medico di base e dello specialista I° corso di aggiornamento Coordinatore: Prof. Piero Narilli Divisione di Chirurgia."— Transcript della presentazione:

1 IL CANCRO DEL COLON RETTO: il ruolo del medico di base e dello specialista I° corso di aggiornamento Coordinatore: Prof. Piero Narilli Divisione di Chirurgia Generale – Nuova Itor Università degli Studi di Roma la Sapienza I° corso di aggiornamento Coordinatore: Prof. Piero Narilli Divisione di Chirurgia Generale – Nuova Itor Università degli Studi di Roma la Sapienza Evento n° 2 10 marzo 2008 Evento n° 2 10 marzo 2008

2 INCIDENZA nuovi casi /anno MORTALITA casi/ anno TRATTAMENTO CHIRURGICO 75% INCIDENZA nuovi casi /anno MORTALITA casi/ anno TRATTAMENTO CHIRURGICO 75% ENTITA DEL PROBLEMA P.Narilli 2008 Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor

3 COLON DESTRO10-15% COLON TRASVERSO 5-10% COLON SINISTRO 5-10% SIGMA 25% 60% RETTO 35 COLON DESTRO10-15% COLON TRASVERSO 5-10% COLON SINISTRO 5-10% SIGMA 25% 60% RETTO 35 Localizzazione Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

4 Emicolectomia Destra Emicolectomia Sinistra Emicolectomia Destra Emicolectomia Sinistra Resezione Anteriore Amputazione Addomino Perineale (Miles) Intervento sec. Hartmann Resezione Anteriore Amputazione Addomino Perineale (Miles) Intervento sec. Hartmann TERAPIA CHIRURGICA Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

5 Ca. intraperitoneale Ca. extraperitoneale Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

6 Ca. extraperitoneale Tipo istologico Diffusione nel grasso perirettale Diffusione linfatica verso le stazioni otturatorie ed iliache Invasione diretta (assenza del peritoneo ) delle strutture pelviche Tipo istologico Diffusione nel grasso perirettale Diffusione linfatica verso le stazioni otturatorie ed iliache Invasione diretta (assenza del peritoneo ) delle strutture pelviche Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

7 EXERESI DORGANO: - margine distale - margine radiale EXERESI LINFONODALE: - estensione della linfectomia - exeresi totale del mesoretto EXERESI DORGANO: - margine distale - margine radiale EXERESI LINFONODALE: - estensione della linfectomia - exeresi totale del mesoretto TRATTAMENTO CHIRURGICO EXERESI Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

8 Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

9 TERAPIA CHIRURGICA Intervento sec. Hartmann Colostomia terminale Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

10 EXERESI RADICALI 320 / 389 casi Miles (113) R.A. (207) Ribotta, 1999 Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista

11 USO DELLE SUTURATRICI MECCANICHE Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

12 ALTA >8 cm 6 cm BASSA 6-8cm ULTRABASSA 4-6cm COLOANO 2-4cm Resezione anteriore Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

13 RESEZIONI INTERSFINTERICHE RADICALITA ottenuta con la sezione a livello del canale anale lasportazione dello sfintere interno Da Schiessel. Dis Colon Rectum, 1999 ! Lo sfintere esterno non deve essere infiltrato T4 Lo sfintere esterno non deve essere infiltrato T4 Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

14 RESEZIONI INTERSFINTERICHE DEL RETTO SEDE TUMORE 0 – 2.5 cm dalla LP cm dallanal verge SEDE TUMORE 0 – 2.5 cm dalla LP cm dallanal verge STADIO T1 – T3 MORTALITA 0-3% MORBILITA deiscenze 5 – 50% emorragie 2.5 – 10% emorragie 2.5 – 10% RECIDIVE LOCALI 0 – 10% * (f.up medio 2 – 6.8 aa) *nessuna anastomotica *nessuna anastomotica SOPRAVVIVENZA 75 – 79% a 5 aa. prevalenza stadio T3 ( 50-70% ) prevalenza stadio T3 ( 50-70% ) PUBMED, 2003 Anal Ring Linea Pettinata Anal Verge Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

15 EXERESI LOCALI T1T1T1T1 T2T2 ? ?T2T2 ? ? ? Tis Tis >T 3 Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

16 Endoscopic treatment of early CRC may be considered complete when submucosal invasion beyond 1500 micron, lymphatic permeation, sprouting, and infiltrating growth are all denied. Shimomura J. Gastroent. & Hepatol Local excision Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

17 stadiazione pre-operatoria accurata recidive locali EXERESI LOCALI TERAPIA CHIRURGICA Tecniche chirurgiche innovative Tecniche chirurgiche innovative T1 6% T1 6% T2 23% T2 23% T3 47% T3 47% Ng Ak,Cancer,2000 Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

18 riduzione % di RECIDIVA LOCALE riduzione % di RECIDIVA LOCALE TME Total Mesorectal Excision ( nerve sparing ! ) Esperienza del chirurgo (durata intervento, n° trasfusioni etc.) Terapia neoadiuvante (RT + o – chemiot.), adiuvante, IORT TME Total Mesorectal Excision ( nerve sparing ! ) Esperienza del chirurgo (durata intervento, n° trasfusioni etc.) Terapia neoadiuvante (RT + o – chemiot.), adiuvante, IORT Ca rettale avanzato extraperitoneale Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

19 Ca rettale avanzato extraperitoneale TERAPIA NEOADIUVANTE TIMING CHIRURGICO Short term ( 25 Gy / 7gg) : < 7 gg Long term (50 Gy /40gg ) : gg TIMING CHIRURGICO Short term ( 25 Gy / 7gg) : < 7 gg Long term (50 Gy /40gg ) : gg RT Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

20 Ca rettale avanzato extraperitoneale 8,2 % 2,4 % Recidiva locale RT Downstaging RT % RT+chemio % TERAPIA NEOADIUVANTE Kapiteijn,N.Engl.J.Med.,2001 Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

21 Ca rettale avanzato extraperitoneale RADIOCHEMIOTERAPIA NEOADIUVANTE Il Downstaging autorizza a modificare il programma terapeutico? Il Downstaging autorizza a modificare il programma terapeutico? Possibile aumento morbilità p.o. Miglioramento della sopravvivenza? * Scomparsa clinica ca.,ma non istologica 75 %** Possibile aumento morbilità p.o. Miglioramento della sopravvivenza? * Scomparsa clinica ca.,ma non istologica 75 %** * Trials controllati discordanti (svedese 1997,tedesco ) ** Hiotis.J.Am.Coll.Surg 2002 Aumentata resecabilità delle lesioni Salvataggio dello sfintere ( ? ) Migliore controllo locale Aumentata resecabilità delle lesioni Salvataggio dello sfintere ( ? ) Migliore controllo locale Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista P.Narilli 2008

22 Curative Resection 696 patients "complete" curative resection cancer resection rate was 99.3% complete cancer removal 84.8% p.o. mortality 3.2% i.o. mortality 1.3% Curative Resection 696 patients "complete" curative resection cancer resection rate was 99.3% complete cancer removal 84.8% p.o. mortality 3.2% i.o. mortality 1.3% Risultati immediati TERAPIA CHIRURGICA Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

23 -RISULTATI LAP. OPEN L.R. 16 % 18 % L.R. 16 % 18 % O.S. 86 % 85 % O.S. 86 % 85 % -MORBILITA 20 % 38 % * -DEISCENZE 4.2% ( 3% nel colon,13% nel retto ** ) Nelson H, N. Eng. J. Med Nelson H, N. Eng. J. Med * Braga,Ann Surg 2002 ** Kockerling. Surg End, 1999, studio multicentrico su 1147 casi Chirurgia laparoscopica versus open Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

24 -ampia variabilita dei dati di incidenza (da 0 a 30%) -importanza della esperienza in questo tipo di chirurgia -ampia variabilita dei dati di incidenza (da 0 a 30%) -importanza della esperienza in questo tipo di chirurgia LE DEISCENZE ANASTOMOTICHE Vignali, J Am Coll Surg, 1997 SPECIALISTS DO IT BETTER SPECIALISTS DO IT BETTER TRATTAMENTO CHIRURGICO Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

25 Stadio I 90% Stadio II 72% 50% Stadio III (N+) 50% 21% COLON RETTO Sopravvivenza a 5 anni TERAPIA CHIRURGICA risultati a distanza TERAPIA CHIRURGICA risultati a distanza Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

26 Metastasi epatiche da ca.colon-rettale 40-70% dei pazienti operati per ca. colo-rettale avra ca. colo-rettale avra metastasi epatiche Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

27 CASISTICA ( 1209 PAZIENTI ) SOPRAVVIVENZA 921 non resecabili ( 76 % ) 6.9 mesi 62 resecabili-non resecati 14.2 mesi 43 resecati - non radicale 13.3 mesi 226 (18.6%) 183 resecati - radicale 40% a 5 anni 73 pazienti (6%) J.Sceele Br J Surg 1990 Metastasi epatiche da ca.colon-rettale Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

28 MARGINI DI SEZIONE INDENNIMARGINI DI SEZIONE INDENNI NUMERO E DIMENSIONE DELLE METASTASINUMERO E DIMENSIONE DELLE METASTASI INTERVALLO LIBERO DI MALATTIAINTERVALLO LIBERO DI MALATTIA STADIO DELLA NEOPLASIA PRIMITIVASTADIO DELLA NEOPLASIA PRIMITIVA MARGINI DI SEZIONE INDENNIMARGINI DI SEZIONE INDENNI NUMERO E DIMENSIONE DELLE METASTASINUMERO E DIMENSIONE DELLE METASTASI INTERVALLO LIBERO DI MALATTIAINTERVALLO LIBERO DI MALATTIA STADIO DELLA NEOPLASIA PRIMITIVASTADIO DELLA NEOPLASIA PRIMITIVA FATTORI PROGNOSTICI SIGNIFICATIVI ANALISI MULTIVARIATA Metastasi epatiche da ca.colon-rettale Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

29 Months Survival rate % Metastasi epatiche : sopravvivenza a distanza dopo il trattamento chirurgico Metastasi epatiche : sopravvivenza a distanza dopo il trattamento chirurgico Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

30 work in progress… Tecniche diagnostiche Laparoscopia Chirurgia robotica Trattamento delle metastasi Chemioprevenzione Genetica Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

31 Conclusioni La chirurgia rappresenta il mezzo più efficace per curare il paziente affetto da cancro colon-rettale consentendo di ottenere i migliori risultati a lungo termine. E possibile, nella, maggioranza dei casi di ca. del retto basso, effettuare, in centri chirurgici di provata esperienza, interventi radicali che permettono di conservare la funzione dello sfintere anale. Il ruolo delle terapie integrate è sempre più evidente ed in particolare negli stadi avanzati queste consentono di ottenere sempre migliori risultati. Gli studi in corso fanno sperare che nel prossimo futuro sarà possibile effettuare una più accurata stadiazione biologica con la quale regolare per ogni singolo tumore e per ogni singolo paziente il trattamento migliore (e che forse sarà sempre meno chirurgico …… ) Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

32 A Tumore limitato alla mucosa, infiltrazione fino alla sottomucosa B1 Tumore fino alla muscolaris propria e non oltre B2 Tumore supera la muscolaris propria e infiltra i tessuti circostanti C1 Come B1 ma con interessamento linfonodale C2 Come B2 ma con interessamento linfonodale A Tumore limitato alla mucosa, infiltrazione fino alla sottomucosa B1 Tumore fino alla muscolaris propria e non oltre B2 Tumore supera la muscolaris propria e infiltra i tessuti circostanti C1 Come B1 ma con interessamento linfonodale C2 Come B2 ma con interessamento linfonodale Classificazione di Dukes ( modificata secondo Astler e Coller) Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

33 1290 casi deiscenze % anastomosi colo-rettali alte basse ultra basse colo-ano

34 TNM Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

35 Ca rettale avanzato Estensione oltre la parete rettale T 3 Infiltrazione di altri organi T 4 Metastasi linfonodali N + Estensione oltre la parete rettale T 3 Infiltrazione di altri organi T 4 Metastasi linfonodali N + Chirurgia Exeresi radicale palliativa Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008

36 Il cancro del colon-retto: il ruolo del medico di base e dello specialista Chirurgia Nuova Itor P.Narilli 2008


Scaricare ppt "IL CANCRO DEL COLON RETTO: il ruolo del medico di base e dello specialista I° corso di aggiornamento Coordinatore: Prof. Piero Narilli Divisione di Chirurgia."

Presentazioni simili


Annunci Google