La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

STRUTTURA E REDAZIONE DI UN PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO Dr. Alfredo Pecoraro Servizio Veterinario IAPZ A.S.L. Napoli 3 Sud.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "STRUTTURA E REDAZIONE DI UN PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO Dr. Alfredo Pecoraro Servizio Veterinario IAPZ A.S.L. Napoli 3 Sud."— Transcript della presentazione:

1 STRUTTURA E REDAZIONE DI UN PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO Dr. Alfredo Pecoraro Servizio Veterinario IAPZ A.S.L. Napoli 3 Sud

2 Parti in cui divide un provvedimento amministrativo Prima parte la denominazione formale del tipo di provvedimento amministrativo lintestazione che contiene l autorità emanante loggetto che esprime la funzione del provvedimento nel caso concreto il numero di protocollo Seconda parte il preambolo la motivazione il dispositivo Terza parte il luogo in cui il provvedimento è stato adottato la data di adozione del provvedimento la sottoscrizione

3 Denominazione e titolo mancanti o errati non invalidano latto ( TAR Calabria, sez I.,n° 190/2009 ) Protocollo errato o mancante non rende illegittimo il provvedimento ( TAR Umbria, n° 391/206 ) La mancanza dellintestazione non comporta lillegittimità se dal contesto dellatto è possibile stabilire lorgano che ha adottato latto, ad es. guardando a chi ha partecipato alla votazione ( organo collegiale ) o a chi ha firmato latto ( organo monocratico )

4 OGGETTO pur non costituendo a rigore una parte essenziale dellatto, la descrizione delloggetto rappresenta un elemento di primaria importanza per facilitare la cognizione, contribuendo a garantire effettiva trasparenza allattività amministrativa riassume, in estrema sintesi, il contenuto e la funzione del provvedimento amministrativo e, in particolare, della parte del dispositivo caratteristiche : sinteticità ( poche parole per riassumere il contenuto della decisione ) chiarezza ( il contenuto della decisione deve emergere in modo trasparente ) completezza ( la brevità non deve andare a scapito della completezza ) corrispondenza ( quanto indicato nelloggetto deve corrispondere al contenuto della decisione )

5 CONTENUTO: loggetto deve specificare gli elementi essenziali della decisione: la tipologia di atto amministrativo il destinatario la situazione a cui latto di riferisce la normativa applicata SUGGERIMENTI Formulare l oggetto dopo la stesura finale dellatto Loggetto deve essere chiaro, non criptico rispetto al contenuto dellatto: nella formulazione vanno evitate le espressioni generiche o le semplici indicazioni di numeri e date di atti. Esempi: Parziale modifica ed integrazione al D.D. n° 13/2012 e s.m.i ( oggetto incomprensibile ) Ditta Colte srl – provvedimenti ( oggetto generico )

6 ESEMPIO REGIONE…………… ASL n°………………. Via…………………………… Comune di………………….. Prot. 1234/12 Ombrosi, Ordinanza n° 234 IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Oggetto: Ordinanza di revoca di sospensione dellattività del caseificio di proprietà della ditta IL LATTE BUONO srl. Regolamento CE 882/2004

7 PREAMBOLO ( o premesse ) Contiene gli elementi di diritto ( norme giuridiche, circolari, giurisprudenza ) che hanno determinato lavvio del procedimento amministrativo gli elementi di fatto (atti, circostanze, accertamenti, fatti, situazioni ) lindicazione delle fasi significative del procedimento amministrativo ( istanze di parte, pareri, conferenza dei servizi, comunicazione dellavvio del procedimento ) Il preambolo presenta un contenuto complesso e variabile, difficilmente sintetizzabile per tutte le tipologie di provvedimenti amministrativi Non sempre è possibile sul piano pratico distinguere in modo netto e preciso dove finisca il preambolo e dove inizia la motivazione, nel senso che talvolta, luno e laltro appaiono in parte fusi tra loro

8 PREAMBOLO ( o premesse ) Sequenze allinterno del preambolo ( Istituto di Teoria e Tecniche dellInformazione Giuridica – CNR ) 1)Indicare gli elementi di fatto e di diritto che hanno determinato lavvio del procedimento, ovvero la situazione per la quale è sorta lesigenza di adottare il provvedimento ( ad es. normativa da applicare, il verificarsi di un fatto, richiesta di parte o di ufficio, il comportamento del destinatario del provvedimento ) Formula di rito: PREMESSO CHE 2) Indicare gli elementi di diritto ed altri elementi quali ad es. domande, pareri, proposte, raccomandazioni, progetti, pertinenti e rilevanti Formula di rito: VISTO

9 3) Indicare gli elementi obiettivi che lorgano emanante riporta così come sono, sia che siano realizzati in seno allente sia che si siano realizzati allesterno dellente FORMULE DI RITO DATO ATTO CHE : lorgano attesta elementi obiettivi che esistono o si sono realizzati in seno allente cui appartiene e che pertanto apprende o riscontra in modo immediato e diretto ( lorgano competente si limita a fotografarli così come sono senza fare alcuna valutazione ) PRESO ATTO CHE : lorgano registra elementi obiettivi che esistono o si sono realizzati al di fuori dellente cui appartiene e che pertanto apprende o riscontra in modo mediato ( lorgano competente si limita a fotografarli così come sono senza fare alcuna valutazione )

10 4) Indicare gli accertamenti, le verifiche, le circostanze, i fatti, i comportamenti, le istanze, i pareri ed i controlli da registrare dopo le attività di verifica FORMULE DI RITO ACCERTATO CHE VERIFICATO CHE RISCONTRATO CHE CONSTATATO CHE Si usano per segnalare gli esiti di unattività di accertamento o ispettiva, compiuta spesso sulla base di conoscenze tecniche ( esiti di un sopraluogo, di unispezione ). L organo si limita a fotografare così come sono, senza fare alcuna valutazione discrezionale. Si consiglia di usare queste formule solo nei casi in cui sia stata realmente svolta unapposita e specifica attività di indagine e di utilizzare le formule del punto precedente in tutti gli altri casi

11 5) Indicare la valutazione sugli elementi accertati e noti; esprimere una prima valutazione su un aspetto che sara ripreso approfonditamente nella fase della motivazione Formula di rito: RILEVATO CHE ALTRE FORMULE RICHIAMATO : si usa generalmente per citare la giurisprudenza e la dottrina adottate a sostegno dellatto ACQUISITO AGLI ATTI PRESSO : si usa per citare documenti che appartengono allistruttoria che sono conservati presso la struttura competente ( ad es. verbali, istanze, relazioni tecniche, corrispondenza interna ed esterna, pareri di organi tecnici ). Questi documenti non vanno allegati allatto.

12 Esempio continua PREMESSO che con ordinanza n° 123 del ho imposto la sospensione dellattività del caseificio sito nel comune di Ombrosi alla via Salice 12, di proprietà della ditta…………………….in possesso del numero di registrazione ………….. DATO ATTO del verbale di sopralluogo redatto da personale di questa ASL in data…………nel caseificio in questione VISTI 1) il Reg. CE 852/2004 2) il Reg. CE 882/2004 3) il D.Lvo 193/2007 4) la Deliberazione delle Giunta Regionale n°…….del……. ACCERTATO che le carenze igienico-sanitarie riscontrate in data……, che avevano portato allemanazione dellordinanza sindacale n° 123 del , sono state completamente eliminate

13 MOTIVAZIONE i presupposti di fatto : gli elementi di fatto indicati nel preambolo devono essere valutati giuridicamente per verificare se possono portare alladozione di un atto positivo o negativo da pare della pubblica amministrazione Deve indicare: le ragioni giuridiche : le norme che, in presenza e sulla base dei presupposti di fatto, giustificano ladozione di un determinato atto amministrativo Art. 3, Legge 241/90 : la motivazione deve indicare i presupposti di fatto e le ragioni giuridiche che hanno determinato la decisione dellamministrazione, in relazione alle risultanze dellistruttoria

14 La motivazione non puo esaurirsi in mere enunciazioni generiche o clausole di stile del tipo ritenuto opportuno provvedere a………, considerata la necessità di stabilire…………. ( CdS, sez. VI, n° 2537/2007 ) Trattasi di formule che, non spiegando di fatto il perché sia opportuno e/o necessario provvedere in un dato modo o quale siano le esigenze da soddisfare e come siano state valutate, determinano la mancanza o il difetto di motivazione Mentre il preambolo richiama elementi di fatto e di diritto oggettivi, la motivazione riporta valutazioni a sostegno di queste elementi Formula di rito: CONSIDERATO CHE RITENUTO CHE VALUTATO CHE

15 Esempio continua CONSIDERATO : a.che le carenze igienico-sanitarie accertate in data …….sono state effettivamente e completamente eliminate nel caseificio, sito nel Comune di Ombrosi alla via Salice 12, b.che allo stato la struttura presenta tutti i requisiti igienico-sanitari previsti dall allegato……. del Reg. CE 852/2004 per quanto concerne la produzione post-primaria c.quanto disposto dal Regolamento CE 882/2004 e dal Decreto Legislativo 193/2007

16 DISPOSITIVO ( o decisione ) Contiene la parte prescrittiva del provvedimento amministrativo Il dispositivo è introdotto da verbi quali: DELIBERA DECRETA ORDINA DETERMINA DISPONE

17 Il dispositivo deve contenere: una manifestazione di volontà ( ad es. concessioni, autorizzazioni, revoca, modifica ) una manifestazione di conoscenza ( ad es. certificazione, attestazione ) un giudizio ( ad es. parere, proposta, valutazione tecnica ) i soggetti a cui latto deve essere comunicato o notificato o trasmesso il termine e lautorità cui è possibile ricorrere ( art. 3, comma 4, Legge 241/90; DPR 1199/1971 ) i soggetti ai quali compete provvedere allesecuzione o che devono controllare che essa avvenga i riferimenti per lesecutività dello stesso ( da quando produrrà gli effetti, ad es. immediata eseguibilità )

18 La mancanza del termine e dellautorità alla quale è possibile ricorrere determina solo irregolarità, con possibile riammissione in termini, ove limpugnazione sia stata fatta dinanzi ad un organo incompetente fuori termine e sussista lerrore scusabile al cui verificasi abbia contribuito lAmministrazione procedente con la sua omissione ( CdS, sez. IV, n° 1528/2008; CdS, sez. III, n° 840/2009 )

19 LUOGO Dove il provvedimento è stato adottato Se gli effetti esulano dallambito spaziale di competenza dellAutorità si ha nullità dellatto DATA Momento delladozione dellatto È importante per valutare il rispetto dei termini prescritti per ladozione dellatto La mancanza di essa non è di per sé causa di invalidità, ma di mera irregolarità ( TAR Piemonte, sez. II, n° 3580/2009 ) Quando la data assuma significato determinante per il provvedimento non è esclusa la validità qualora sussista altro fatto a dare certezza ( TAR Puglia, sez. II, n° 53/2010 ): ad es. qualora latto sia stato notificato al destinatario, si assumerà questa data come quella di emanazione del provvedimento stesso ( TAR Abruzzo, sez. I, n° 449/2008 )

20 SOTTOSCRIZIONE Organi monocratici: firma dellAutorità che emana latto Organi collegiali: firma di chi rappresenta lorgano ( ad es. il Presidente dellAssemblea o del Collegio) Assenza : per parte della giurisprudenza è illegittimo ( CdS, sez. II, n° 1679/2007 ) per altra è nullo ( TAR Liguria, sez. II, n° 169/2007 ) Illegibile, abbreviata, sigle ( CdS, sez. IV, n° 4356/2009 ) o scarabocchio è comunque valida quando sia possibile individuare lorgano che ha adottato latto ( TAR Molise, sez. I, n° 675/2007 ; CdS, sez. V, n° 1792/2005 ), altrimenti latto è illegittimo ( TAR Veneto, sez. II, n° 2883/2009 ) Sulle copie ci puo essere anche firma stampata o il timbro, purchè sulloriginale ci sia la sottoscrizione di pugno ( CdS, sez. VI, nn° 2541 e 5622/2009 )

21 Esempio continua ORDINA la revoca dellordinanza n° 123 del e la ripresa dellattività nel caseificio sito in Ombrosi alla via Salice 12. La presente ordinanza deve essere notificata al legale rappresentante della ditta IL LATTE BUONO srl e al responsabile dellUnità Operativa Veterinaria n°………….. La presente ordinanza è immediatamente eseguibile. Il Direttore del Dipartimento di Prevenzione ( Dr………………… )

22 REGIONE…………… ASL n°………………. Via…………………………… Comune di………………….. Prot. 1234/12 Ombrosi, Ordinanza n° 234 IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Oggetto: Ordinanza di revoca di sospensione dellattività del caseificio di proprietà della ditta IL LATTE BUONO srl. D.Lvo 882/2004. PREMESSO che con ordinanza n° 123 del ho imposto la sospensione dellattività del caseificio sito nel comune di Ombrosi alla via Salice 12, di proprietà della ditta…………………….in possesso del numero di registrazione ………….. DATO ATTO del verbale di sopralluogo redatto da personale di questa ASL in data…………nel caseificio in questione VISTI 1) il Reg. CE 852/2004 2) il Reg. CE 882/2004 3) il D.Lvo 193/2007 4) la Deliberazione delle Giunta Regionale n°…….del……. ACCERTATO che le carenze igienico-sanitarie riscontrate in data……, che avevano portato allemanazione dellordinanza sindacale n° 123 del , sono state completamente eliminate ORDINA la revoca dellordinanza n° 123 del e la ripresa dellattività nel caseificio sito in Ombrosi alla via Salice 12. La presente ordinanza deve essere notificata al legale rappresentante della ditta IL LATTE BUONO srl e al responsabile dellUnità Operativa Veterinaria n°………….. La presente ordinanza è immediatamente eseguibile. Il Direttore del Dipartimento di Prevenzione ( Dr………………… ) CONSIDERATO : a. che le carenze igienico-sanitarie accertate in data …….sono state effettivamente e completamente eliminate nel caseificio, sito nel Comune di Ombrosi alla via Salice 12, b. che allo stato la struttura presenta tutti i requisiti igienico-sanitari previsti dallallegato…………… del Reg. CE 852/2004 per quanto concerne la produzione post-primaria c. quanto disposto dal Regolamento CE 882/2004 e dal Decreto Legislativo 193/2007

23 1)parte iniziale del preambolo motivazione parte finale del preambolo 2)preambolo motivazione TIPI DI SEQUENZE Tenendo presente che non è possibile fornire una regola rigida, che valga in modo assoluto in tutti i casi, è possibile avere due diverse sequenze La scelta delluna o dellaltra sequenza deve essere fatta, di volta in volta, da chi redige la proposta, a seconda dellimpostazione ritenuta piu opportuna in relazione al singolo caso

24 Parte iniziale del preambolo premesso che dato atto che, preso atto che accertato che, verificato che, riscontrato che, constatato che rilevato che Motivazione ritenuto che, considerato che, valutato che Parte finale del preambolo visto, richiamato

25 La sequenza preambolo motivazione Viene generalmente preferita quando, data la complessità e la pluralità delle fonti normative e/o difficoltà della loro interpretazione ed applicazione, si ritenga opportuno: prima delineare, mediante le formule VISTO e RICHIAMATO il quadro o la cornice di riferimento successivamente descrivere, mediante le formule RITENUTO CONSIDERATO e VALUTATO, le ragioni giuridiche che, pur nel dubbio interpretativo, sono state ritenute piu corrette per supportare la motivazione

26 ESEMPI DI PROVVEDIMENTI CON PROBLEMI DI STRUTTURAZIONE

27 Prot. 1345/M.A Oggetto: Revoca del divieto di immissione al consumo umano di molluschi vivi bivalvi prelevati presso lallevamento della ditta …………….srl IL SINDACO DI ……………….. VISTO il T.U.LL.SS. approvato con R.D n° 1265 VISTA la Legge 283/62 VISTO il Reg.CE 853/2004 che stabilisce……………. VISTO il Reg. CE 854/2004 sullorganizzazione dei controlli ufficiali sui prodotti di origine animale VISTO il Reg. CE 2073/2005 sui criteri microbiologici…….. VISTO il Reg. CE 178/2002 in materia di sicurezza alimentare PRESO ATTO che le analisi di laboratorio di cui al rapporto……………….con il quale si evidenziava il rientro a conformità dei parametri biologici previsti per la zona classificata di tipo A………… ORDINA La revoca del divieto temporaneo di raccolta, commercializzazione, trasformazione, conservazione ed immissione al consumo umano di molluschi bivalvi vivi provenienti da……………….. La presente viene notificata al legale rappresentante della cooperativa Viene trasmessa per le rispettive competenze a………………………………………………. Il Sindaco ____________

28 ORDINANZA n° 45/2012 Oggetto: Revoca ordinanza n°……del……..a carico delle ditte…………………………..per la sospensione teporanea della raccolta e commercializzazione di molluschi bivalvi vivi. IL SINDACO DI ……………….. PREMESSO che nei confronti delle ditte…………………………..è stata emessa ordianza sindacale n°……….del…… relativa alla sospensione temporanea e cautelativa della raccolta e commercializzazione dei molluschi bivalvi vivi PRESO ATTO della nota prot. … del.. a firma del responsabile del Servizio Veterinario dellASL……..da cui si evince la conformità dei parametri microbiologici………. VISTA l articolo 50, comma quinto, del T.U.EE.LL. n° 267/2000 VISTO il D.Lvo n° 555 VISTO il D.P.R n° 395 RITENUTO pertanto di revocare la suindicata ordinanza essendo cessate le cause che ne avevano indotto alla relativa emissione REVOCA Lordinanza sindacale n°….. del …. La presente viene notificata ai legali rappresentanti delle ditte……………… Viene trasmessa per le rispettive competenze a………………………………………………. Informa che nei confronti del presente provvedimento è ammessa opposizione avanti al TAR……. ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato, rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla notifica del presente atto Il Sindaco ____________ I riferimenti normativi errati non inficiano latto finale purchè vi sia la competenza ( TAR Campania, sez. VII, n° 554/2008 )

29 Prot data, Ordinanza 63/2012 Oggetto: Molluschicoltura – revoca ordinanza n°….del…..ambito di monitoraggio …… Il SINDACO di……………… VISTO il Reg.CE 853/2004………. VISTO il Reg. CE 854/2004………… VISTO il REG. CE 2073/2005…………………. VISTO il Reg. CE 178/2002………………. PRESO ATTO che le analisi di laboratorio di cui al rapporto……………………..del …… del IZS di……….. evidenzia il rientro a conformità dei parametri microbiologici in molluschi bivalvi vivi …. VISTA la nota prot………del………………..del Servizio Veterinario………………. VISTA lappartenenza delle cooperative indicate in allegato allambito………. VISTA la precedente ordinanza sindacale n°……del….. ORDINA La revoca dellordinanza n°…… del…… relativa a…………….. Laffissione allalbo pretorio comunale ai fini della generale conoscenza. Il Sindaco _______________

30 Ordinanza n° 11 IL SINDACO Ai sensi dellart. 53, comma 2 del DLvo 267/2000 VISTO il verbale n°……….del………. Con il quale personale dellASL ha accertato nel caseificio sito…..alla via…..la violazione dellart. 5 del Reg. CE 852/2004 per…………………… CONSTATATA la regolarità delle contestazioni e delle notificazioni VISTO il verbale di audizione del ………….. RITENUTO dallesame degli atti che gli accertamenti sono pienamente fondati e tenuto presente, ai fini della determinazione delle sanzioni, i criteri indicati dallart.16 della Legge 689/81 VISTO lart. 5 del Reg. CE 852/2004 VISTO il DPR 327/80 e s.m.i. VISTA la Lege 689/81 e s.m.i. ORDINA Alla sig.ra………………………… nella sua qualità di trasgressore, di pagare la sanzione di ………………. INGIUNGE Alla suddetta di versare la somma di euro……………..sul c/c ……………………………………… entro 30 giorni dalla notifica dellal presente………………… Avverso il presente provvedimento è ammessa opposizione al Giudice di Pace del luogo in cui è stata commessa la violazione entro 30 giorni dalla data di notificazione Dalla Casa Comunale, Il Sindaco ____________________________

31 Ordinanza n° 03/AA.GG. IL SINDACO PREMESSO che alla via………………………di questo Comune è ubicato il caseificio di proprietà…………….. PRESO ATTO della nota prot. …….del ……con la quale il Comandane della P.M. ha comunicato che nel caseificio in questione sono state evidenziate le seguenti carenze …………………………………. CONSIDERATO, altresì, che ai sensi dellart. 6, comma 7 del D.Lvo 193/2007, lautorità competente fissa un congruo termine di tempo entro il quale gli inconvenienti riscontrati devono essere eliminati RITENUTO pertanto ordinare ladeguamentodella struttura di che trattasi……………………….. VISTO il D.Lvo 193/2004 VISTO il D.Lvo 267/2000 ORDINA DISPONE Dalla Residenza Municipale, Il Sindaco ________________________

32 LINGUAGGIO AMMINISTRATIVO

33 Anche gli atti amministrativi devono essere progettati e scritti pensando a chi legge. Oltre ad avere valore giuridico hanno un valore di comunicazione e come tali devono essere pensati ( Direttiva Ministero Funzione Pubblica 8 maggio 2002 )

34 PER MANCANZA DI MONETA DIVISIONALE I PAZIENTI SOLVENTI SONO PREGATI DI PRESENTARSI ALLO SPORTELLO MUNITI DELLA SUDDETTA I PAZIENTI DEVONO PAGARE CON I SOLDI CONTATI LA PRESTAZIONE PERCHE LA CASSA NON SEMPRE HA LE MONETE PER DARE IL RESTO

35 Per evitare difformità nellerogazione dei servizi forniti allutenza e per venire incontro alle esigenze di tutti in modo uguale e paritario, non influenzato da valutazioni personalistiche, si ricorda che per accedere alle visite specialistiche in regime di urgenza serve limpegnativa del medico curante con scritto urgente sulla ricetta. Se volete una visita specialistica urgente bisogna che il vostro medico di base scriva urgente sulla ricetta. Non possiamo concedere visite urgenti in altri casi per evitare disparità di trattamento tra un paziente e laltro. Grazie per la collaborazione.

36 E legittimo laccertamento basato sul c.d. redditometro effettuato nei confronti di un contribuente che ha acquistato a titolo oneroso un immobile di proprietà dei genitori. In ogni caso è sempre consentita, a carico del contribuente, la riprova contraria in ordine al fatto che manca del tutto una disponibilità patrimoniale, essendo questa meramente apparente, per avere latto stipulato, in ragione della sua natura simulata, una causa gratuita anziché quella onerosa apparente ( Cass. Civ., sent n° )

37 Interrogato : Stamattina presto andavo in cantina ad accendere la stufa e ho trovato tutti quei fiaschi di vino dietro la cassa del carbone. Ne ho preso uno per bermelo a cena. Non ne sapevo niente che la bottiglieria di sopra era stata scassinata. Impassibile, il brigadiere batte veloce sui tasti la sua fedele trascrizione: Il sottoscritto essendosi recato nelle prime ore antimeridiane nei locali dello scantinato per eseguire lavviamento dellimpianto termico, dichiara di essere casualmente incorso nel rinvenimento di un quantitativo di prodotti vinicoli, situati in posizione retrostante al recipiente adibito a contenimento del combustibile, e di aver effettuato lasportazione di uno dei detti articoli nellintento di consumarlo durante il pasto pomeridiano, non essendo a conoscenza dellavvenuta effrazione dellesercizio soprastante ( Italo Calvino, articolo su Il Giorno, 3 febbraio 1965 )

38 Il linguaggio della P.A. presenta numerose caratteristiche che lo rendono inadatto a comunicare efficacemente con i cittadini: parole antiquate termini tecnici inutili neologismi sigle indecifrabili frasi lunghe e verbose periodare tortuoso complessità oscurità circolarità Il burocratese è un linguaggio a basso valore comunicativo, asimmetrico, che si disinteressa del cittadino

39 CAUSE Secondo la dottrina ci sarebbero motivazione inconsce, che sarebbero assimilabili a dei complessi, che portano il funzionario ad agire nellattività amministrativa utilizzando il burocratese complesso dellanonimato ( forme espressive che non fanno individuare lautore dellatto ) complesso della perifrasi ( riluttanza a chiamare le cose con il proprio nome comune ) complesso del foglio bianco ( titubanza per la brevità del testo, che porta ad essere prolissi) complesso del faraone ( paura di essere troppo semplici ) complesso delle citazioni ( citare formule utilizzate da altri professionisti ) complesso di Narciso ( utilizzo di parole ricercate ) complesso della cornucopia ( per la paura di non essere abbastanza convincenti si costruiscono inutili motivazioni )

40 Sua Maestà il Re esige che la Cancelleria Reale si sforzi di scrivere tutti i documenti in uno svedese chiaro e semplice ( Re Carlo XII di Svezia, 1713 )

41 GRAMSCI ( 1940 ) : A differenza dei funzionari francesi ed inglesi, che scrivono per il popolo, quelli italiani scrivono per i propri superiori

42 PERCHE SCRIVERE CHIARO ? perché va a vantaggio del cittadino perché va a vantaggio dellamministrazione perché lo vogliono le norme perché con la forma migliora la sostanza Cort. Cost. sentenze n°364/88 e n° 61/95 hanno riconosciuto il diritto alla ignoranza della legge formulata in modo oscuro o contraddittorio Art. 98 della Costituzione: una pubblica amministrazione realmente al servizio del cittadino deve garantire una comunicazione chiara ed univoca

43 REGOLE DI SCRITTURA DEL TESTO 1) SCRIVERE FRASI BREVI Ricerche dicono che frasi con piu di 25 parole sono difficili da capire e ricordare. Ogni frase deve comunicare una sola informazione. E sempre preferibile dividere la frase lunga, aumentando luso della punteggiatura Testo originale: Qualora dal controllo dovesse emergere la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici conseguiti sulla base della dichiarazione non veritiera, fermo restando quanto previsto dallart. 26 della legge 4 gennaio 1968, n° 15, in materia di sanzioni penali Testo riscritto: Chi rilascia una dichiarazione falsa, anche in parte, perde i benefici descritti e subisce sanzioni penali

44 2) USARE PAROLE DEL LINGUAGGIO COMUNE Testo originale: Lufficio trattamento economico in indirizzo cesserà la corresponsione degli emolumenti a decorrere dal 1° maggio 2001 Testo riscritto: Dal 1° maggio 2001 il nostro ufficio sospenderà i pagamenti

45 3) USARE POCHI TERMINI TECNICI E SPIEGARLI Contrariamente a quello che si crede, in un testo di servizio ( un testo che informa e fornisce istruzioni ) il numero di termini tecnici indispensabili è normalmente molto basso, in media cinque su cento. E bene usare solo quelli veramente necessari Testo originale: Tali disposizioni sono da identificare non tanto in diritti irrefragabili, il cui esercizio prescinde dalladozione di atti permissivi dellamministrazione, ma in situazioni giuridiche suscettibili di trasformazione a seguito di atti di tipo suindicato Testo riscritto: I cittadini che vogliono iniziare un attività devono chiedere unautorizzazione alle amministrazioni competenti

46 4) USARE POCO ABBREVIAZIONI E SIGLE Testo originale: Le SS.LL. sono pregate di indicare al responsabile dellU.R.P.A. i membri della commissione preposta al rilascio del patentino Testo riscritto: Vi chiediamo di indicare al responsabile dellufficio regionale per le politiche agricole ( URPA ) i membri della commissione per il rilascio del patentino

47 5) USARE VERBI IN FORMA ATTIVA ED AFFERMATIVA Il testo con il verbo attivo ed informa affermativa è piu incisivo, le frasi sono piu brevi, la lettura e piu rapida Testo originale: Non volendo disconoscere a codesto ufficio il diritto di non ingerenza, viene tuttavia fatta richiesta che siano comunicati gli esiti della commissione Testo riscritto: Vi chiediamo di comunicarci i risultati dei lavori della commissione

48 6) LEGARE LE PAROLE E LE FRASI IN MODO BREVE E CHIARO Costruire il testo i modo semplice e compatto significa anzitutto rendere esplicito il soggetto e ripeterlo quando è necessario. E opportuno evitare le sequenze di parole che non hanno un verbo in forma esplicita Testo originale: …….stanti le urgenti ed indifferibili esigenze di personale in grado di garantire adeguata e qualificata attività di assistenza tecnica ai lavori ed agli interventi programmati dal settore dipartimentale 8….. Testo riscritto: Poiché il dipartimento 8 ha urgente bisogno di personale qualificato per svolgere i lavori e gli interventi programmati……..

49 7) USARE IN MANIERA COERENTE LE MAIUSCOLE, LE MINUSCOLE E LA PUNTEGGIATURA Testo originale: Lemergere di nuove modalità dinterazione anche nel settore pubblico che coinvolgono istituzioni di diversa natura hanno inevitabilmente posto quesiti intorno alle configurazioni sia dei processi di decision making politico sia nelle configurazioni delle amministrazioni pubbliche e responsabili dellofferta di servizi pubblici Testo riscritto: Anche nel settore pubblico emergono nuovi rapporti con istituzioni di diversa natura. Questo fenomeno pone due ordini di problemi. In primo luogo, dobbiamo ridefinire le procedure di decisioni delle istituzioni politiche. In secondo luogo, dobbiamo ridefinire le responsabilità delle amministrazioni pubbliche nella gestione dei servizi.

50 8) EVITARE NEOLOGISMI, PAROLE STRANIERE E LATINISMI Testo originale: Tale servizio, come è noto, dovra essere esternalizzato Testo riscritto: La gestione di questo servizio sara affidata ad un soggetto esterno Testo originale: Bisogna porre particolare attenzione alla policy implementation Testo riscritto: Bisogna curare con attenzione le fasi di attuazioni delle politiche Testo originale: Le agevolazioni saranno concesse anche ai conviventi more uxorio Testo riscritto: Le agevolazioni saranno concesse anche alle coppie conviventi

51 9) USO DEL CONGIUNTIVO Dove il contesto lo permette, è opportuno sostituire il congiuntivo con lindicativo o con linfinito. Lindicativo rende il testo piu diretto ed evita informazioni implicite o ambigue Testo originale: Ove la commissione potesse riunirsi per tempo, le delibere sarebbero ancora valide Testo riscritto: Se la commissione si riunirà per tempo, le delibere saranno ancora valide.

52 ESEMPIO DI SEMPLIFICAZIONE Testo originale: Di quanto sopra, io Segretario rogante ho ricevuto il presente atto scritto con mezzo meccanico da persona di mia fiducia e parte a mano da me personalmente su 4 fogli dei quali occupa i primi 3 per intero e fino qui del contratto, atto che viene da me letto alle parti i quali, avendolo riscontrato pienamente conforme alla loro volontà, dichiarano di accettarlo e, pertanto, assieme a me lo sottoscriviamo come appresso, unitamente agli allegati di cui viene omessa la lettura avendo le parti medesime dichiarato di averne preso conoscenza Numero parole: 90 Numero frasi: 1 Numero tecnicismi: 2 ( segretario rogante, parte ) Falsi tecnicismi: omettere invece di non leggere; sottoscrivere invece di firmare; prendere conoscenza invece di conoscere Concordanze errate: alle parti, i quali Sequenza di parole senza un verbo in forma esplicita : scritto con mezzi meccanici da persona di mia fiducia e parte a mano da me personalmente su 4 fogli Unitamente invece di insieme Forme stereotipate al posto del linguaggio comune: mezzo meccanico invece di macchina da scrivere, come appresso invece di di seguito

53 Testo riscritto: Il contratto occupa 4 pagine ed è stato compilato, nelle parti scritte a mano, dal sottoscritto, Eugenio Verdi. I signori Mario Rossi e Luca Neri lo hanno letto e dichiarano di accettarlo, avendolo riscontrato pienamente conforme alla loro volontà. I documenti allegati non sono stati letti, perché i signori Rossi e Neri affermano di conoscerli. Sia il contratto, sia i documenti allegati vengono firmati dal sottoscritto, da Mario Rossi e la Luca Neri. Numero parole: 73 Numero frasi: 4

54 La leggibilità di un testo si fonde sul lessico e sulla sintassi Per il lessico è necessario : scegliere le parole del linguaggio comune preferire le parole brevi limitare il ricorso alle sigle ( ad eccezione dei termini entrati nelluso comune ) ridurre i termini tecnico-specialistici ( 1 ) rinunciare a perifrasi non necessarie ( 2 ) evitare le parole straniere ( ad eccezione dei termini entrati nelluso comune ) rinunciare ad arcaismi, neologismi, latinismi ( 3 ) ( 1 ) invece di oblazione, pagamento invece di istanza, richiesta invece di ingiunzione, ordine invece di obliterare, annullare o timbrare ( 2 ) invece di provvedimento esecutivo di rilascio, sfratto invece di condizione ostativa, impedimento ( 3 ) invece di dianzi, poco prima ; invece di all uopo, allo scopo

55 Per la sintassi è necessario : preferire frasi brevi formate da meno di parole escludere frasi con piu di 40 parole privilegiare la coordinazione rispetto alla subordinazione ( 1 ) servirsi soprattutto del modo indicativo ( 2 ) usare se possibile la forma attiva ( 3 ) limitare luso della costruzione impersonale ( 4 ) ( 1 ) invece di Se lAmministrazione valutasse, sulla base delle leggi in vigore, che non vi fossero le condizioni per soddisfare la richiesta, viene inviata al cittadino, da parte dellufficio che detiene latto, una lettera apposita per motivare il rifiuto meglio LAmministrazione non accoglie la richiesta. Lufficio invia al cittadino una lettera di spiegazione ( 2 ) invece di Qualora la data di scadenza coincidesse con un giorno festivo, i termini di presentazione delle domande verrebbero prorogati al primo giorno successivo, meglio Se la data di scadenza coincide con un giorno festivo, le domande potranno essere presentate il giorno dopo ( 3 ) invece di Il programma scientifico e gli aspetti logistici sono curati dal Gruppo di Scienze, meglio Il Gruppo di Scienze ha curato il programma scientifico e gli aspetti logistici ( 4 ) invece di Si allega il programma e la scheda di iscrizione meglio Alleghiamo il programma e la scheda di iscrizione

56 Le parole sono fatte, prima che per essere dette, per essere capite: proprio per questo, diceva un filosofo, gli dei ci hanno dato una lingua e due orecchie. Chi non si fa capire viola la libertà di parola dei suoi ascoltatori. E un maleducato, se parla in privato e da privato. E qualcosa di peggio se è un giornalista, un insegnante, un dipendente pubblico, un eletto del popolo. Chi è al servizio di un pubblico ha il dovere costituzionale di farsi capire ( Tullio De Mauro )

57


Scaricare ppt "STRUTTURA E REDAZIONE DI UN PROVVEDIMENTO AMMINISTRATIVO Dr. Alfredo Pecoraro Servizio Veterinario IAPZ A.S.L. Napoli 3 Sud."

Presentazioni simili


Annunci Google