La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL FINANZIAMENTO DELLATTIVITÀ ECONOMICA Classe III dirigenti di comunità Modulo 2 Marcello Carvisiglia – 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL FINANZIAMENTO DELLATTIVITÀ ECONOMICA Classe III dirigenti di comunità Modulo 2 Marcello Carvisiglia – 2013."— Transcript della presentazione:

1 IL FINANZIAMENTO DELLATTIVITÀ ECONOMICA Classe III dirigenti di comunità Modulo 2 Marcello Carvisiglia – 2013

2 Il fabbisogno finanziario DEFINIZIONE: Il fabbisogno finanziario è costituito dalle risorse finanziarie che sono necessarie ad un soggetto economico per esercitare la propria attività. A seconda delle aziende considerate, i fabbisogni sono diversi: 2 ha un bisogno finanziario che dipende dalle esigenze e dallo stile di vita dei componenti avverte un fabbisogno finanziario sia al momento della sua nascita sia durante lo svolgimento dell'attività. ha un bisogno finanziario che deriva dallo svolgimento delle diverse attività per soddisfare i bisogni collettivi. FAMIGLIA IMPRESA PUBBLICA AMM. (PA) viene soddisfatto grazie al reddito ottenuto con il lavoro svolto da uno o più membri della famiglia. Le imprese si procurano i mezzi monetari occorrenti per coprire il loro fabbisogno sia tramite apporti dellimprenditore o dei soci, sia ricorrendo a finanziamenti di terzi (soprattutto banche) la PA utilizza le risorse finanziarie originate dal prelievo delle tasse e imposte oppure anche dalla vendita di aziende pubbliche. CHICOSACOME

3 Le operazioni di credito 3 DEFINIZIONE: Le operazioni di credito consistono nella temporanea cessione di una somma si denaro effettuata da un soggetto, a fronte della promessa di rimborso della somma stessa da parte di un altro soggetto, ad una scadenza determinata. Soggetti in avanzo finanziario: finanziario dispongono di mezzi monetari in eccedenza rispetto alle loro necessità di spesa, cioè al loro fabbisogno: tipicamente le FAMIGLIE Soggetti in avanzo finanziario: finanziario dispongono di mezzi monetari in eccedenza rispetto alle loro necessità di spesa, cioè al loro fabbisogno: tipicamente le FAMIGLIE Soggetti in disavanzo finanziario: domandano capitali in quanto non dispongono di mezzi monetari sufficienti a coprire il loro fabbisogno: tipicamente IMPRESE e STATO offrono risorse finanziarie domandano risorse finanziarie

4 Classificazione dei crediti 4 CATEGORIA ECONOMICA DURATA CREDITO AL CONSUMO: concesso alle famiglie (per lacquisto di servizi voluttuari che per lacquisto di beni durevoli)e alle aziende del privato sociale CREDITO ALLA PRODUZIONE: è quello concesso alle imprese orientate al profitto. Cediti a BREVE SCADENZA: hanno durata inferiore ad un anno Crediti a MEDIA SCADENZA: hanno una durata tra 1 e 5 anni. Crediti a LUNGA SCADENZA: hanno durata superiore ai 5 anni

5 Interesse 5 DEFINIZIONE: Linteresse è il compenso spettante al creditore che concede in prestito un capitale, per un determinato periodo di tempo INTERESSE SEMPLICE È linteresse che cresce linearmente in proporzione al capitale prestato. Varia in base al capitale, al tasso e al tempo (espresso in anni, mesi o giorni) MONTANTE Il montante, in matematica finanziaria, è il valore monetario riferito al termine di un intervallo di tempo comprensivo del capitale iniziale e degli interessi maturati nell'intervallo di tempo di riferimento. Dati: C = capitale r = tasso dinteresse n = anni m = mesi g = giorni I = interesse Calcoli per linteresse espresso in: AnniMesiGiorni


Scaricare ppt "IL FINANZIAMENTO DELLATTIVITÀ ECONOMICA Classe III dirigenti di comunità Modulo 2 Marcello Carvisiglia – 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google