La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bocca Faringe Esofago Fegato Stomaco Pancreas Intestino tenue Intestino crasso Gerlando Veneziano Broccia 3 D.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bocca Faringe Esofago Fegato Stomaco Pancreas Intestino tenue Intestino crasso Gerlando Veneziano Broccia 3 D."— Transcript della presentazione:

1 Bocca Faringe Esofago Fegato Stomaco Pancreas Intestino tenue Intestino crasso Gerlando Veneziano Broccia 3 D

2 La digestione degli alimenti comincia nella bocca. Al suo interno ci sono la lingua, le due arcate dentarie e sboccano le ghiandole salivari. Sulla lingua ci sono molte sporgenze, le papille,sensibili al sapore, al calore e al tatto. La lingua serve anche per rimescolare il cibo. Poi ci sono le ghiandole salivari che riversano nella bocca la saliva, composta da acqua, muco e da enzimi come la ptialina e il lisozima. La ptialina ha la funzione di favorire la scomposizione degli amidi in zuccheri più semplici, mentre il lisozima ha funzione antibatterica. I nfine ci sono i denti.denti Menù

3 La faringe è una cavità situata nella parte posteriore della bocca e comunica sia con lesofago, che sbocca nello stomaco, sia con la laringe, primo tratto dellapparato respiratorio. Menù

4 Al passaggio dallepiglottide, il bolo prosegue il suo viaggio nellesofago,un tubo di 20 cm che sbocca nello stomaco. Lesofago sacerne il muco con funzione lubrificante e viene attraversato dal bolo in pochi secondi. Le fibre muscolari di cui è formato lesofago si contraggono e si distendono per favorire il passaggio del bolo. Queste azioni involontarie vengono dette movimenti peristaltici. Menù

5 Il fegato è la più grossa ghiandola del corpo umano, può raggiungere il peso di 1,5 kilogrammi ed è situato al di sotto delle costole nella parte destra delladdome ed è diviso in due lobi. Il fegato ha la funzione di: Trasformare i grassi in sostanze utili alle diverse parti del corpo. Produrre proteine che riversa nel plasma del sangue. Libera il ferro contenuto nellemoglobina e lo mette a disposizione per produrre i globuli rossi. Rende innocue e facilmente eliminabili numerose sostanze tossiche. Produce la bile. Forma lurea,prodotto di rifiuto che deriva dal metabolismo dellproteine. Menù

6 Lo stomaco è un organo a forma di sacco che può raggiungere la capacità di 1,5 litri. Esso prosegue la digestione degli alimenti, il bolo alimentare, impastato e rimescolato nello stomaco, assume laspetto di un liquido denso detto chimo. Lo stomaco svolge due azioni: Lazione meccanica: il cardias è un muscolo ad anello che controlla il passaggio del bolo dallesofago allo stomaco; esso, contraendosi o rilasciandosi, apre e chiude il condotto come una vera e propria valvola. La parete dello stomaco è costituita esternamente da un tessuto muscolare che ne permette la contrazione e la dilatazione mentre, internamente è rivestita da una mucosa ricca di ghiandole. Il piloro è un muscolo ad anello che si apre in maniera intermittente per lasciare passare il chimo nellintestino. Lazione meccanica: il succo gastrico, prodotto dalle ghiandole della mucosa interna, è un liquido composto prevalentemente da enzimi(il più importante dei quali è la pepsina) e da acido cloridrico. Lacido cloridrico distrugge i batteri contenuti nei cibi e permette lazione della pepsina che attacca le proteine, spezzando le lunghe catene di aminoacidi in catene più corte, i peptoni. Alcune ghiandole gastriche sacernono il muco, che ha funzione di proteggere le pareti dello stomaco dallattacco corrosivo dellacido clo0ridico. Menù

7 Il pancreas è unalta grossa ghiandola, situata nelladdome a sinistra, sotto lo stomaco e sopra il colon trasverso. Che cosa fa il pancreas: Produce il succo pancreatico. Produce ormoni che vengono immessi nel sangue, in particolare linsulina. Il pancreas insieme al fegato regola il metabolismo del glucosio: se nel sangue cè troppo zucchero, il fegato trasforma in glicogeno la quantità in eccesso utilizzando linsulina. Mènù

8 Lintestino tenue è la parte più lunga dellintestino, ha un diametro di circa 2 centimetri ed è ripiegato più volte su se stesso; è suddiviso in tre parti: duodeno digiuno e ileo. Nel duodeno si riversano la bile e il succo pancreatico. Essi completano la digestione degli zuccheri, dei grassi e delle proteine. Menù

9 Lintestino crasso è il più corto e ha un diametro maggiore rispetto allintestino tenue. È disposto a cornice sui lati della cavità addominale ed è suddiviso in cieco, colon e retto. Lintestino cieco termina con una piccola diramazione chiamata appendice vermiforme,che va facilmente incontro a processi infiammatori (appendicite). Menù

10 I denti sono infissi sulle due arcate formate da mandibola e mascella. Ad essi è affidato il compito della masticazione. I denti, diversi per forma e funzione, presentano tutti la stessa struttura. Menù Bocca


Scaricare ppt "Bocca Faringe Esofago Fegato Stomaco Pancreas Intestino tenue Intestino crasso Gerlando Veneziano Broccia 3 D."

Presentazioni simili


Annunci Google