La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COMUNE DI MASSA MARITTIMA REALIZZAZIONE PIATTAFORMA ECOLOGICA: RISPOSTA AD INTERPELLANZA DELLA LISTA CIVICA MASSA COMUNE ASSESSORATO AMBIENTE 5 Aprile.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COMUNE DI MASSA MARITTIMA REALIZZAZIONE PIATTAFORMA ECOLOGICA: RISPOSTA AD INTERPELLANZA DELLA LISTA CIVICA MASSA COMUNE ASSESSORATO AMBIENTE 5 Aprile."— Transcript della presentazione:

1 COMUNE DI MASSA MARITTIMA REALIZZAZIONE PIATTAFORMA ECOLOGICA: RISPOSTA AD INTERPELLANZA DELLA LISTA CIVICA MASSA COMUNE ASSESSORATO AMBIENTE 5 Aprile 2011 Giacomo Michelini - Assessore Delegato

2 OGGETTO INTERPELLANZA PUNTO N°1 Presentazione del progetto evidenziando le principali differenze tecniche ed economiche intercorse tra quello preliminare e quello finale; PUNTO N°2 Valutazione assegnazione del progetto a CO.S.E.CA. S.p.A.; PUNTO N°3 Bando per assegnazione finanziamenti della Regione Toscana: termini di partecipazione ed esito; PUNTO N°4 Liquidazione dei contributi e cronoprogramma.

3 PUNTO N°1 – PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Descrizione delle opere – progetto preliminare 1. scortico del piano di campagna e rifacimento del sottofondo; 2. pavimentazione impermeabilizzata nelle zone di scarico e deposito dei rifiuti; 3. realizzazione delle piazzole per il posizionamento degli scarrabili e della rampa di acceso per il conferimento dei rifiuti ingombranti; 4. regimazione delle acque meteoriche; 5. pubblica illuminazione; 6. recinzione e realizzazione accessi; 7. adeguata barriera esterna, realizzata con siepi e/o alberature o schermi mobili atta a minimizzare l'impatto visivo dell'impianto; 8. fornitura e posa in opera della cartellonistica; 9. sistemazione di immobili esistenti per la realizzazione di uno spazio per il personale che dovrà effettuare la sorveglianza ed il controllo del centro; 1. installazione sulle coperture di sistemi per la produzione di energie rinnovabili.

4 PUNTO N°1 – PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Descrizione delle opere – progetto finale In aggiunta alle opere del progetto preliminare: Ampliamento dellarea per poter differenziare un maggior numero di frazioni merceologiche: da 1500 mq a 2390 mq circa. Demolizione di un capannone fatiscente attualmente inutilizzato e successivo smaltimento della copertura in amianto.

5 PUNTO N°1 – PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Scarrabili Punti di raccolta Viste in sezione

6 PUNTO N°1 – PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Frazioni merceologiche raccolte Nel progetto preliminare: Carta e cartone Vetro Alluminio Materiali plastici Imballaggi Ingombranti Potature Nel progetto finale:

7 PUNTO N°1 – PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Valutazione dei costi PreliminareFinale Per opere , ,27 Per progettazione 5.600, ,83 Complessivi (inclusi IVA, incarichi, imprevisti..) , ,08 Maggiori oneri per aumento frazioni merceologiche ed adeguamenti strutturali ,69 Maggiori oneri per abbattimento capannone ,58 Ai suddetti aumenti, devono essere considerati anche maggiori oneri per IVA sui lavori e sulle spese tecniche, imprevisti e incentivo progettazione. Gli oneri relativi alla progettazione esecutiva sono calcolati pari al 10% dellimporto delle opere e omnicomprensivi di indagini geologiche e rilievi. Gli oneri progettuali nella fase preliminare non corrispondono ,00 ma sono quantificabili nella sommatoria delle voci di spesa incarichi professionali ,00 e incentivo progettazione - 600,00.

8 PUNTO N°2 – ASSEGNAZIONE DEL PROGETTO LEnte si è rivolto a CO.S.E.CA. S.p.A. per la redazione della progettazione in quanto esperto nel settore rifiuti avendo già progettato simili strutture nel territorio (ad oggi ne sono presenti 6), ed in grado di fornire un servizio che tenga conto delle problematiche connesse ad un centro di raccolta. La progettazione esecutiva è stata stimata per un importo pari al 10% delle opere e comprende, oltre ai vari pareri tecnici previsti per legge e ad un indagine geologica completa: 1.Redazione del progetto esecutivo 2.Direzione lavori 3.Gestione della sicurezza 4.Rilievi 5.Contabilità 6.Supporto nelle fasi di richiesta di finanziamento

9 PUNTO N°3 – FINANZIAMENTI REGIONALI LEnte ha partecipato al bando per lassegnazione dei finanziamenti stanziati dalla Regione Toscana con D.G.R.T del alla Comunità dAmbito Toscana Sud per incentivare lo sviluppo di servizi e strutture per la raccolta differenziata (Centri di Raccolta e Piattaforme Ecologiche). LEnte ha richiesto il massimo dei contributi stanziabili secondo bando: tale quota è pari al 50% dellimporto di progetto al netto dellIVA. Il Comune di Massa Marittima è risultato assegnatario della massima forma di sostegno prevista, per un importo pari a ,55.

10 PUNTO N°4 – LIQUIDAZIONE DEI CONTRIBUTI Ad oggi i contributi non sono stati liquidati e lo saranno in base alle varie fasi di realizzazione del progetto. Cronoprogramma dal momento della assegnazione delle risorse Appalto lavori: 3 mesi Contratto: 1 mese Esecuzione lavori: 6 mesi Collaudo struttura: 3 mesi

11 COMUNE DI MASSA MARITTIMA REALIZZAZIONE PIATTAFORMA ECOLOGICA: RISPOSTA AD INTERPELLANZA DELLA LISTA CIVICA MASSA COMUNE ASSESSORATO AMBIENTE 5 Aprile 2011 Giacomo Michelini - Assessore Delegato


Scaricare ppt "COMUNE DI MASSA MARITTIMA REALIZZAZIONE PIATTAFORMA ECOLOGICA: RISPOSTA AD INTERPELLANZA DELLA LISTA CIVICA MASSA COMUNE ASSESSORATO AMBIENTE 5 Aprile."

Presentazioni simili


Annunci Google