La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Con la parola di Papa Benedetto XVI In QUARESIMA prestiamo attenzione gli uni agli altri, per stimolarci a vicenda nella carità e nelle opere buone.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Con la parola di Papa Benedetto XVI In QUARESIMA prestiamo attenzione gli uni agli altri, per stimolarci a vicenda nella carità e nelle opere buone."— Transcript della presentazione:

1

2 Con la parola di Papa Benedetto XVI

3 In QUARESIMA prestiamo attenzione gli uni agli altri, per stimolarci a vicenda nella carità e nelle opere buone.

4 Cuore della vita cristiana è la carità, rinnoviamo il nostro cammino di fede personale e comunitario, segnato dalla preghiera, dalla condivisione e dal digiuno.

5 Fare attenzione, significa: osservare bene, accorgersi di una realtà, prestare attenzione a Gesù, nel fratello. Essere attenti gli uni verso gli altri, non da estranei e indifferenti alla sorte dei fratelli.

6 Spesso prevale lindifferenza, il disinteresse; la voce del Signore che chiama ognuno di noi a prendersi cura dell'altro, essere custode del fratello che è come me, creatura e figlio di Dio.

7 La cultura contemporanea sembra, invece, aver smarrito il senso del bene e del male. Responsabilità verso il prossimo significa volere e fare il bene dell'altro. Lattenzione allaltro comporta desiderare per lui o per lei il bene, sotto tutti gli aspetti: fisico, morale e spirituale.

8 Stare in guardia dal pericolo di avere il cuore indurito da una sorta di «Anestesia spirituale». Due esempi per capire: Quello del buon Samaritano, in cui un sacerdote e un levita passano oltre, davanti alluomo derubato e percosso dai briganti; - Lepisodio del ricco epulone che non si avvede della condizione del povero Lazzaro che muore di fame davanti alla sua porta.

9 Mai dobbiamo essere incapaci incapaci di avere misericordia verso chi soffre; il malvagio, invece, non intende ragione.

10 Prestare attenzione al fratello comprende altresì la premura per il suo bene spirituale, in vista della salvezza eterna. Ci si prende a cuore non solo della salute corporale del fratello, ma anche di quella della sua anima.

11 Tra le opere di misericordia spirituale cè quella di ammonire i peccatori = carità cristiana. Il rimprovero cristiano non è mai animato da spirito di condanna o recriminazione; è mosso sempre dallamore.

12 Quella attuale è una società come sorda, sia alle sofferenze fisiche e anche alle esigenze spirituali e morali della vita. Cercare ciò che porta alla pace, l'altro mi appartiene.

13 Stimolarci a camminare insieme nella santità, nell'attenzione reciproca. Il mutuo spronarsi ad un amore effettivo sempre maggiore è come la luce dell'alba che aumenta lo splendore fino al meriggio.

14 Esempre presente la tentazione della tiepidezza che soffoca lo Spirito; del rifiuto di gareggiare nello stimarsi a vicenda (Rm 12,10).

15 Trafficare i talenti, perché chi non avanza retrocede. – Cè urgenza di adoperarsi per gareggiare nella carità, nel servizio e nelle opere buone.

16 Testo: Messaggio di quaresima di Benedetto XVI Montaggio Pw.point: giuseper Prendendoci per mano camminiamo verso la Pasqua 2012 e verso la Pasqua eterna


Scaricare ppt "Con la parola di Papa Benedetto XVI In QUARESIMA prestiamo attenzione gli uni agli altri, per stimolarci a vicenda nella carità e nelle opere buone."

Presentazioni simili


Annunci Google