La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La compilazione di Giustiniano nella cultura giuridica medievale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La compilazione di Giustiniano nella cultura giuridica medievale."— Transcript della presentazione:

1 La compilazione di Giustiniano nella cultura giuridica medievale

2 La compilazione giustinianea comprende frammenti di fonti giurisprudenziali e normative risalenti ad epoche differenti e corrispondenti a diverse forme di organizzazione La compilazione giustinianea e diritto vigente I frammenti contenuti nella compilazione giustinianea sono di sovente contradditori Le contraddizioni interne, attraverso l interpretazione, la rendono polivalente

3 Inoltre, ogni caso, ossia ogni negozio o istituzione che nella compilazione giustianea non erano previsti, trova e deve trovare nel corpus iuris una soluzione: è solo problema di interpretazione

4 SCUOLA DEI GLOSSATORI Metodo didattico Metodo scientifico

5 Metodo didattico I Leggere il testo (lectura) Fare esempi (ponere casum) Esame dei passi paralleli del corpus iuris (solutio contrariorum e distinctio = conciliazione di passi contrastanti del corpus iuris: ogni norma è valida perché applicabile a casi differenti) …………….

6 Metodo didattico II ……………. Principi o regole di carattere generale (notabilia, argumenta ad causas, generalia) Coppie di principi in opposizione tra loro (brocarda) ad es. in tema di ignoranza delle norme di diritto: ignorantia excusat -- ignorantia nocet vel non excusat) Questo principio si può applicare anche agli statuti: nessuno straniero è tenuto a conoscere gli statuti di unaltra città, ma vi sono norme comuni a tutti gli statuti (ad es. il divieto di portare armi dopo il tramonto o in certe zone della città)

7 Metodo didattico III ……………. Quaestiones de facto, quaestiones sabbatinae, quaestiones disputatae ad es.: quaestiones in schola Bulgari disputatae=Stemma bulgaricum; Quaestiones di Pillio: ad es. in una controversia giudiziaria tra due citta, il giuramento di calunnia deve essere prestato da tutti i membri della citta o soltanto dai consoli? Si afferma che basta il giuramento del defensor civitatis contro il principio secondo il quale quod omnes tangit ab omnibus comprobatur)

8 Metodo scientifico nellinterpretazione estensiva o restrittiva o nel travisamento del diritto romano La legge è contenuta in un solo libro il libro è privo di contraddizioni ogni caso deve essere disciplinato da quel libro

9 Metodo scientifico I La base della cultura dei dottori sta nelle arti liberali. La retorica e la dialettica sono fondate sulla Logica di Aristotele attraverso Cicerone e Boezio Quando il caso concreto non è risolto dalle norme occorre ricorrere ai principi generali (luoghi comuni dialettici = Topica): …………………………..

10 Metodo scientifico II ………………………….. MODUS ARGUENDI (metodi di argomentazione) Argomento a contrario Analogia (argumentum a simili: elasticità della norma, oppure risalire dal caso alla ratio decidendi, il problema è stabilire quando si può dire che un caso è simile) Argomento dal genere alla specie (argumentum a genere in specie) : ad esempio la frode è una forma speciale di dolo

11 I metodi della ricerca e dell insegnamento del diritto La lectura Quaestiones Le quaestiones legitimae e de facto Le distinctiones I casus Le dissensiones dominorum Le Summae Le regulae iuris e i brocarda

12 Un esempio: Giustificare le consuetudini cittadine contrarie al diritto romano imperiale vigente Giovanni Bassiano allievo di Bulgaro (Cremona, Piacenza, Mantova, Bologna … 1180 … ) consuetudo hominum modernorum (autonomia dei comuni cittadini e consuetudini locali) Giudici e arbitri: Forse e il mondo intero a sbagliare?

13 AZZONE (fine XII, inizio XIII secolo) Allievo di Giovanni Bassiano Docente a Bologna Summa codicis Lectura (cfr. Lettura a C (Consuetudinis)

14 glosse al testo costituiscono l apparato della conoscenza e dell utilizzo delle fonti giustinianee e si diffondono in tutta l Europa prima con la circolazione dei manoscritti, poi, dall ultimo quarto del XV secolo, con la stampa Accursio e la glossa magna o ordinaria al Corpus Iuris civilis (Bologna )

15 Postaccursiani FONTI GIURIDICHEFORME LETTERARIE E STRUMENTI INTERPRETAT IVI ISTITUZIONI Statuti Prassi notarile Diritto romano Decretum e decretali Quaestiones Trattati o Comuni o Impero o Chiesa o Regni o Feudi

16 La trattatistica dei postaccussiarsiani ( ) Metodo: raccolta di quaestiones su un unico tema Temi principali: Statuti Diritto penale Processo Notariato

17 Il notariato nel XII Secolo Fino allXI secolo latto notarile non aveva efficacia probatoria: consisteva in un complesso di testimonianze convalidate dalle parti e dai testimoni e, in caso di contestazione, si soleva ricorrere al giudice per convalidarlo Fino allXI secolo latto notarile non aveva efficacia probatoria: consisteva in un complesso di testimonianze convalidate dalle parti e dai testimoni e, in caso di contestazione, si soleva ricorrere al giudice per convalidarlo Dal XII secolo è il notaio che conferisce efficacia probatoria allatto e latto fa di per sé piena prova Dal XII secolo è il notaio che conferisce efficacia probatoria allatto e latto fa di per sé piena prova

18 L ars notaria (1255) di Rolandino Passeggeri (Bologna ) alle origini del notariato moderno Tra un passato di formulari erratici e contra ius e alieni E un presente dibattuto tra exercitium dellarte e scientia iuris

19 L ars notaria (1255) di Rolandino Passeggeri Lattività del notaio, fondata sullesperienza dei rapporti sociali e sulla scienza del diritto deve offrire: Lattività del notaio, fondata sullesperienza dei rapporti sociali e sulla scienza del diritto deve offrire: Anchora di credibilità, efficacia e verità Anchora di credibilità, efficacia e verità Lucerna sulla via del diritto Lucerna sulla via del diritto Affidabilità sulla corrispondenza tra atto e la volontà di colui o coloro che si rivolgono al notaio (omnium hominum voluntates ) Affidabilità sulla corrispondenza tra atto e la volontà di colui o coloro che si rivolgono al notaio (omnium hominum voluntates ) Esempio di buoni costumi nei rapporti sociali Esempio di buoni costumi nei rapporti sociali

20 Statuti (fonte normativa del particolarismo giuridico Statuti (fonte normativa del particolarismo giuridico) Di città (municipali), di comuni rurali, di pieve, di valle (particolarismo territoriale) Di città (municipali), di comuni rurali, di pieve, di valle (particolarismo territoriale) Corporativi (particolarismo personale) Corporativi (particolarismo personale)

21 lex municipalis, idest consuetudo municipalis Cos ì secondo l interpretazione di due Glossatori: Piacentino (m il primo che scrive sui Tres libri del Codice)* Azzone ( … /39)

22 Il diritto delle autononomie cittadine dalla categoria della consuetudine a quella dello statuto Statuto: creazione di una nuova fonte di diritto non prevista dal diritto romano giustinianeo Statuto: creazione di una nuova fonte di diritto non prevista dal diritto romano giustinianeo Fonti sostanziali degli statuti: Fonti sostanziali degli statuti: Giuramenti di consoli (successivamente podest à ), giudici, notai …. Giuramenti di consoli (successivamente podest à ), giudici, notai …. Consuetudini Consuetudini Delibere delle assemblee Delibere delle assemblee

23 Alberto da Gandino pratico e podestà Il trattato De statutis: la giustificazione degli statuti, i modi della loro formazione, linterpretazione degli statuti e le questioni statutarie Il trattato De maleficiis: il diritto penale tra diritto processuale e diritto sostanziale

24 Guillaume Durand Lo speculum iudiciale Come nuova scienza del processo romano-canonico e comune: il superamento dellarbor actionum alle origini del diritto processuale civile moderno

25 Come giustificare il potere normativo e giurisdizionale delle corporazioni


Scaricare ppt "La compilazione di Giustiniano nella cultura giuridica medievale."

Presentazioni simili


Annunci Google