La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 1www.labser.it IL GRUPPO PUBBLICO LOCALE – METODOLOGIA DI ANALISI a cura di: Dott. Marco Bertocchi: consulente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 1www.labser.it IL GRUPPO PUBBLICO LOCALE – METODOLOGIA DI ANALISI a cura di: Dott. Marco Bertocchi: consulente."— Transcript della presentazione:

1 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 1www.labser.it IL GRUPPO PUBBLICO LOCALE – METODOLOGIA DI ANALISI a cura di: Dott. Marco Bertocchi: consulente Labser s.r.l., Cultore della materia in Economia aziendale presso lUniversità degli Studi di Brescia Dott. Daniele Valerio: consulente Labser s.r.l., esperto di sistemi di programmazione e controllo Cesano Boscone, 26 gennaio 2009

2 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 2www.labser.it Indice 1I confini del gruppo pubblico locale 3 Pag. 3 2Mappare i servizi del gruppo pubblico locale 3Le soluzioni organizzative per il controllo del gruppo pubblico locale 29 Pag. 29 4I meccanismi di indirizzo e controllo 35 Pag. 35 5Le informazioni sulle partecipate 44 Pag. 44

3 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 3www.labser.it I confini del gruppo pubblico locale 1 1

4 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 4www.labser.it Definizione di Gruppo Aziendale Un gruppo aziendale richiede due requisiti di fondo: a. lesistenza di unaggregazione di società, ciascuna delle quali autonoma ed indipendente b. il fatto che tale pluralità di imprese sia posta in essere e governata dallinteresse prevalente di un unico soggetto: la capogruppo (Holding) Il gruppo di società è unaggregazione di imprese societarie, formalmente autonome ed indipendenti luna dallaltra, ma assoggettate tutte ad una direzione unitaria. Tutte sono, infatti, sotto linfluenza dominante di ununica società (società capogruppo o società madre), che direttamente o indirettamente le controlla e dirige secondo un disegno unitario la loro attività dimpresa, per il perseguimento di uno scopo unitario e comune. Grossi G. (2002)

5 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 5www.labser.it Dal Gruppo aziendale al Gruppo Pubblico Locale […] un gruppo di entità economiche comprendenti la controllante e una o più entità economiche controllate. […] Un complesso economico può comprendere entità economiche che perseguono allo stesso tempo obiettivi sociali ed obiettivi commerciali. Per esempio, un Istituto per ledilizia popolare comprende entità economiche che assegnano alloggi a prezzi popolari ed entità economiche che forniscono alloggi su basi commerciali (Punti 6.8 e 6.11) Gruppo pubblico locale IPSAS 6 Principio contabile internazionale per il settore pubblico Bilancio consolidato e contabilizzazione delle partecipazioni in società controllate

6 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 6www.labser.it Dal Gruppo aziendale al Gruppo Pubblico Locale Indica unentità economica che possiede congiuntamente tutte le seguenti caratteristiche: a)È unentità economica dotata di personalità giuridica b)Ha autonomia finanziaria e operativa per svolgere lattività dimpresa c)Vende beni ed eroga servizi, nel normale svolgimento della sua attività, ad altre entità economiche con la finalità di conseguire utili o coprire i costi d)Non fa affidamento su continui finanziamenti pubblici per essere unazienda funzionante (fatta eccezione per acquisti di materie a contrattazioni normali) e)È controllata da unentità economica del settore pubblico IPSAS 6 (Punto 6.8) Impresa a controllo pubblico

7 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 7www.labser.it Gruppo pubblico e servizio pubblico Per servizio pubblico si intende qualsiasi attività che si concretizzi nella produzione di beni o servizi in funzione di unutilità per la comunità locale, non solo in termini economici ma anche di promozione sociale, purché risponda ad esigenze di utilità generale o ad essa destinata in quanto preordinata a soddisfare interessi collettivi (Cons. Stato 2605/2001 e 2024/2003) Servizio pubblico Gli enti locali, nellambito delle rispettive competenze, provvedono alla gestione dei servizi pubblici che abbiano per oggetto produzione di beni ed attività rivolte a realizzare fini sociali e a promuovere lo sviluppo economico e civile delle comunità locali. (art. 112, TUEL).

8 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 8www.labser.it Dal Gruppo aziendale al Gruppo Pubblico Locale E il potere di determinare le scelte amministrative e gestionali di unaltra entità economica così da ottenerne i benefici relativi IPSAS 6 (Punto 6.8) Controllo Non è sufficiente che un Comune detenga partecipazioni in più società perché si parli di gruppo pubblico locale: Non è sufficiente che un Comune detenga partecipazioni in più società perché si parli di gruppo pubblico locale: è necessario un intervento attivo e continuativo per mantenere aderente la funzione delle parti a quella del gruppo

9 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 9www.labser.it Dal Gruppo aziendale al Gruppo Pubblico Locale La società (o lente) è tenuta al consolidamento del bilancio Elementi presuntivi del potere di controllo La società (o lente) esercita un ruolo di controllo ai sensi dellart c.c.: Dispone della maggioranza dei voti esercitabili in assemblea ordinaria; Dispone di voti sufficienti per esercitare uninfluenza dominante in assemblea ordinaria; Esercita uninfluenza dominante in virtù di particolari vincoli contrattuali. Esercita unattività di direzione e controllo sulla base di un contratto con le società o di clausole contenute negli statuti delle società controllate Cod. civ., Libro V, Tit. V, Capo IX, Direzione e coordinamento

10 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 10www.labser.it Dal Gruppo aziendale al Gruppo Pubblico Locale Lente locale deve svolgere il proprio ruolo con competenze tecniche in grado di equilibrare: Laumento dellautonomia e delle potenzialità di crescita e di sviluppo delle singole unità produttive La tendenza allarmonizzazione e allintegrazione per seguire un ben definito orientamento strategico di gruppo

11 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 11www.labser.it Organi di rappresentanza e tutela Management e personale Organi di govern o Gruppo pubblico locale e relazioni di policy network Nella relazione di policy network con le aziende partecipate, il Comune assume 2 ruoli Policy network Aziende partecipate Comune Devoluzione funzioni, Trasferimenti, contracting out Servizi, collaborazioni Azionista dellazienda partecipata Titolare delle funzioni presidiate mediante lerogazione di servizi

12 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 12www.labser.it 1. Il ruolo del Comune/azionista Nel suo ruolo di azionista (di maggioranza o minoranza) il Comune contribuisce allandamento dellazienda tendendo a promuovere decisioni e azioni volte a: lefficienza produttiva Coniugare lefficienza produttiva con le attese degli stakeholder Creare sinergie tra le diverse società partecipate assicurando ulteriori margini di crescita e sviluppo Rispondere alle aspettative del mercato garantendo la qualità, continuità e sicurezza dei servizi

13 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 13www.labser.it Statuto delle aziende controllate Nomina organi societari e top management (CdA, Presidente, Amministratore delegato) Autorizzazione decisioni straordinarie di investimento Approvazione bilancio desercizio Scelta di opportuni sistemi di Corporate Governance aziendale 1. Il ruolo del Comune/azionista Comune/ azionista Approvazione business plan e piano industriale Operazioni di finanza straordinaria

14 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 14www.labser.it 2. Il ruolo del Comune/titolare di funzioni Il Comune, pur esternalizzando il servizio, resta il titolare della funzione presidiata, ossia ha la responsabilità finale sul soddisfacimento dei bisogni della collettività, e dei costi e benefici economici e sociali associati allerogazione dei servizi pubblici. Comune/ titolare Controllo della qualità e dellefficienza dei servizi pubblici esternalizzati, di cui esso è comunque titolare Verifica della conformità dellattività del Gestore del Servizio Pubblico alle strategie definite con il Contratto di servizio.

15 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 15www.labser.it Il controllo del gruppo pubblico: fabbisogni Controllo sul raggiungimento degli obiettivi Coordinamento Assegnazione di risorse e responsabilità Controllo del gruppo pubblico locale Fabbisogni interni Fabbisogni esterni Assicurare trasparenza, accessibilità ai servizi e coinvolgimento dei portatori di interesse Rendere conto dellutilizzo delle risorse e sulla qualità e quantità dei servizi erogati

16 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 16www.labser.it I fabbisogni di controllo del gruppo pubblico locale Linee programmatiche Programmi, ambiti, finalità (linee dazione) Integrazione con gli strumenti di programmazione sovracomunale Strumenti di governance interna Assetto organizzativo dellente Servizi offerti e formule gestionali Portafoglio delle partecipazioni Indirizzi strategici per le partecipazioni Strumenti di governance esterna

17 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 17www.labser.it Il raccordo tra piano di zona e strumenti di programmazione e controllo Piano di zona RPP AreeProgetti RPPProgetti PEG Anziani Disabili … Sicurezza e solidarietà sociale Cesano per gli anziani Promozione della domiciliarità Minori e famiglia Inclusione Azioni di sistema PEG Cesano per i disabili Cesano per la prima infanzia Cesano per la famiglia e linfanzia Cesano per i minori in difficoltà Cesano per le persone in difficoltà Piano di zona

18 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 18www.labser.it I fabbisogni di controllo del gruppo pubblico locale Strumenti di governance interna Strumenti di governance esterna Linee programmatiche RPP Pianificazione RPP/bilancio PEG Programmazi one/budgeting PEG Attività operative Carta dei servizi Gestione Sistema di reporting interno Indicatori Benchmarking Carta dei servizi Controllo Linee programmatiche RPP Statuto Piano industriale RPP/bilancio Piano industriale - Budget Contratto di servizio Contratto servizio Rapporti con enti gestori Carta dei servizi Report periodici del gestore Analisi di bilancio Benchmarking Carta dei servizi

19 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 19www.labser.it Gli indirizzi agli organi partecipati Relazione previsionale e programmatica Sez Obiettivi degli organi gestionali dellente Mappa degli organismi partecipati: dati anagrafici, economici, servizi erogati strumenti di controllo, indirizzi strategici generali (raccordo con programmi e progetti) Programma 1Programma 2… Progetti RPP Progetti PEG Sezione dedicata agli indirizzi specifici agli organi partecipati Riferimento al ruolo delle partecipate nei servizi PEG

20 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 20www.labser.it La rilevanza strategica delle partecipazioni Mantenere/Valutare ladeguatezza organizzativa Valutare la dismissione Mantenere Mantenere/Valutare lattualità della partecipazione Rilevanza socio - politica Bassa Elevata Performance economica Bassa Elevata

21 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 21www.labser.it Mappare i servizi del gruppo pubblico locale 2 2

22 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 22www.labser.it La mappa dei servizi del G.P.L.: elementi chiave Politica È un ambito strategico di intervento: caratterizzato da una mission specifica; costituito da uno o più progetti, ciascuno dei quali è posto a presidio di unarea di bisogni specifica; È il livello di massima sintesi nella lettura delle politiche dellente: dovrebbe corrispondere ai programmi di linee programmatiche ed RPP. Progetto Rappresenta un livello intermedio di lettura delle politiche dellente. È costituito da uno o più servizi rivolti a segmenti di utenza specifici e posti a presidio di unarea definita ed omogenea di bisogni. Dovrebbe corrispondere al progetto PEG. Servizio Complesso di attività operative volte alla erogazione di prestazioni e alla realizzazione di prodotti: destinati a dati segmenti di utenza (interna o esterna); posti a presidio di bisogni specifici; attribuiti ad ununità organizzativa a cui sono associate risorse per la realizzazione di un risultato intermedio o finale.

23 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 23www.labser.it La mappa dei servizi del G.P.L.: elementi chiave Formula gestionale Rappresenta la modalità con la quale viene gestito il servizio: In economia; Istituzione; Convenzione; Azienda speciale; Consorzio; Fondazione; Associazione; Società. Soggetto gestore Nei casi di servizi affidati allesterno va indicato il nome dellorganizzazione cui è affidata la gestione del servizio Forme di affidamento Rappresenta la procedura adottata per laffidamento del servizio: Affidamento diretto; Concessione; Gara ad evidenza pubblica; Affidamento in house; Altro. CDR Nei casi di servizi affidati allesterno va indicato il nome dellorganizzazione cui è affidata la gestione del servizio

24 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 24www.labser.it Le soluzioni organizzative per il controllo del gruppo pubblico locale 3 3

25 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 25www.labser.it La funzione di controllo delle partecipazioni 1. Comune titolare di funzione Supporto alla definizione delle procedure di affidamento dei servizi pubblici e/o individuazione delle società partecipate cui affidare i servizi; Predisposizione degli schemi di contratti di servizio; Studio e valutazione di eventuali ipotesi di esternalizzazione; Analisi periodiche di benchmarking e customer satisfaction, reclami e segnalazioni dellutenza; Gestione di eventuali contenziosi inerenti i rapporti contrattuali in essere; Controllo di gestione dei contratti di servizio stipulati; Verifica periodica della qualità dei servizi mediante la carta dei servizi.

26 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 26www.labser.it La funzione di controllo delle partecipazioni 2. Comune azionista Relazioni istituzionali e rapporti economico – finanziari con società ed enti partecipati; Predisposizione atti, determine e proposte di delibera per costituzione di società e altre operazioni societarie; Verifica dei bilanci di società controllate e partecipate, aziende speciali, ed enti partecipati; Controllo dei flussi finanziari e analisi economico – finanziaria; Analisi e controllo dei programmi e dei risultati; (Predisposizione del bilancio consolidato di gruppo); Report sintetici agli organi politici sulle performance delle partecipate e del gruppo; Predisposizione delle delibere di indirizzo da esprimere nelle assemblee societarie; Valutazione dei processi di esternalizzazione di servizi e/o dismissione di partecipazioni.

27 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 27www.labser.it La funzione di controllo delle partecipazioni Le variabili da considerare Complessità dei flussi informativi dai soggetti gestori al Comune; Volume delle informazioni da gestire (informazioni di routine, tecniche, strategiche, economico – finanziarie); Complessità delle relazioni da governare; Nuove competenze tecniche richieste alle strutture dellente; Competenze già esistenti e convenientemente utilizzabili allinterno dellente; Competenze tecniche richieste per il monitoraggio dei servizi affidati; Governo dei rapporti con lutenza; Unitarietà di direzione del gruppo; Relazioni tra i diversi assessorati cui fanno riferimento le partecipazioni.

28 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 28www.labser.it Le soluzioni organizzative Soluzione tradizionale Tre soluzioni alternative per lo svolgimento della funzione di indirizzo, controllo e coordinamento delle aziende comunali Soluzione specialistica Soluzione innovativa

29 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 29www.labser.it Le soluzioni organizzative: la soluzione tradizionale Criticità del modello Criticità del modello: disarmonia e frammentarietàleccessiva disarmonia e frammentarietà allinterno dellamministrazione dei soggetti coinvolti nellesercizio di questa funzione; nessuna unità specializzatanon risulta possibile individuare nessuna unità specializzata nella gestione dei rapporti con le aziende partecipate. unottica settorialmente limitata le aziende del gruppo non hanno un punto di riferimento costante, ma diversi interlocutori che hanno unottica settorialmente limitata. Gli organi politici si avvalgono del supporto di strutture già esistenti nellente locale e competenti nelle diverse aree di attività in cui opera ogni azienda controllata. Soluzione tradizionale

30 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 30www.labser.it Le soluzioni organizzative: la soluzione tradizionale Soluzione tradizionale Direzione generale Settore trasporti e mobilità Settore Servizi alla persona Livello politico Settore finanziario Settore Ambiente Rapporti con le partecipate Soc. Ambiente S.p.A. Soc. Mobilità S.p.A. Azienda speciale Servizi.

31 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 31www.labser.it Le soluzioni organizzative: la soluzione specialistica Allinterno dellente locale è istituita unapposita unità organizzativa avente il fine di creare e mantenere un collegamento stabile e profondo tra ente locale e aziende controllate. Questa struttura, dotata di specifiche competenze professionali, ha il compito di: supportare gli organi politici nella definizione degli obiettivi strategici di gruppo supportare gli organi politici nella definizione degli obiettivi strategici di gruppo di costruire un punto di riferimento costante per le aziende in fase di implementazione degli obiettivi individuati dallente locale. di costruire un punto di riferimento costante per le aziende in fase di implementazione degli obiettivi individuati dallente locale. Soluzione specialistica

32 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 32www.labser.it Le soluzioni organizzative: la soluzione specialistica Soluzione specialistica Direzione generale Settore trasporti e mobilità Settore Servizi alla persona Livello politico Settore Ambiente Unità controllo partecipate Soc. Ambiente S.p.A. Soc. Mobilità S.p.A. Azienda speciale Servizi. Committenza Proprietà

33 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 33www.labser.it Le soluzioni organizzative: la soluzione specialistica Soluzione specialistica - evoluzione Direzione generale Settore trasporti e mobilità Settore Servizi alla persona Livello politico Settore Ambiente Unità governance locale Raccordo con la governance sovracomunale Governance interna Controllo partecipazioni Presidio formule gestionali Soc. Ambiente S.p.A. Soc. Mobilità S.p.A. Azienda speciale Servizi. Committenza Proprietà

34 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 34www.labser.it Le soluzioni organizzative: la soluzione innovativa Lente diventa azionista unico della società madre, solitamente una holding pura, che detiene partecipazioni nelle diverse tipologie di aziende di servizi pubblici locali in precedenza controllate direttamente dallente locale Viene creato un apposito organismo aziendale, solitamente una società di capitali di proprietà dellente locale, specializzato nel coadiuvare gli organi politici nella definizione degli obiettivi strategici riguardanti laggregazione delle aziende controllate dallente locale. Soluzione innovativa

35 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 35www.labser.it Le soluzioni organizzative: la soluzione specialistica Direzione generale Settore trasporti e mobilità Settore Servizi alla persona Livello politico Settore Ambiente Soc. Ambiente S.p.A. Soc. Mobilità S.p.A. Azienda speciale Servizi. Committenza Proprietà Holding comunale S.p.A. Soluzione innovativa Proprietà

36 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 36www.labser.it Le soluzioni organizzative: matrice riassuntiva Soggetto responsabile dei rapporti EELL/Gruppo Caratteri del soggetto responsabile Soluzione Tradizionale Strutture dellEnte Locale competenti nelle aree in cui operano le aziende Presenza di più soggetti responsabili Strutture interne allEnte non specializzate Ottica limitata e rischio di duplicazioni Soluzione Specialistica Apposito Ufficio /Unità Organizzativa Struttura interna allente Specializzazione nella gestione dei rapporti con le partecipate Sviluppo di unottica unitaria di gruppo Soluzione Innovativa Organismo aziendale controllato dallEELL (Holding Pura) Struttura esterna allente, autonoma dal punto di vista organizzativo e giuridico Assunzione diretta delle partecipazioni delle diverse aziende del gruppo

37 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 37www.labser.it I meccanismi di indirizzo e controllo 4 4

38 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 38www.labser.it Il Contratto di Servizio Il Contratto di Servizio è uno strumento che disciplina i diritti e gli obblighi del gestore nei confronti dellente locale titolare del servizio e viceversa. Fonte: Formez, Il contratto di servizio nella riforma dei servizi pubblici locali

39 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 39www.labser.it Contenuti fondamentali del Contratto di servizio Oggetto del contratto Obblighi del gestore Oggetto dellEELL Profili economici del contratto Monitoraggio Garanzie continuità del servizio Sanzioni Cause estinzione rapporto Modifica contratto Foro competente Sottoscrizione Allegati ContrattodiServizio

40 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 40www.labser.it La multidimensionalità del Contratto di servizio Standard qualitativi Standard di sicurezza Condizioni di sicurezza Innovazione tecnologica Innovazione gestionale Manutenzione impianti Diffusione territoriale Condizioni economiche

41 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 41www.labser.it Gli standard nel contratto di servizio: alcuni indicatori ECONOMICITA Efficacia Efficienza Efficacia Quantitativa Efficacia Qualitativa Efficienza Tecnica Efficienza Economica

42 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 42www.labser.it Gli indicatori di efficacia quantitativa Livello di attività realizzato Volume delle realizzazioni operative effettuate attraverso la gestione e quindi la dimensione dell'attività svolta nel corso di un certo intervallo temporale. Es: Nr. utenti serviti Kmq serviti Nr. interventi manutenzione effettuati Dinamiche di attività Volume di attività intervenuta tra due riferimenti temporali (ad esempio l'inizio e la fine dell'esercizio) assunti come rilevanti. Es: Δ % utenti serviti Δ % kmq serviti Dinamiche di sviluppo Dimensione di particolari articolazioni nei quali un determinato fenomeno è segmentato (quali le fasce di utenza, i servizi prestati ecc.). Es: Nr. fasce di utenza servite Nr. quartieri serviti Fasce detà servite Grado di soddisfacimento della domanda di servizi Capacità di copertura dei fabbisogni (non necessariamente espressi) della collettività di riferimento. Es: Nr. interventi realizzati/ Nr. interventi programmati Nr. utenti effettivi/Nr. utenti potenziali Nr. utenti accolti/Nr. utenti richiedenti

43 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 43www.labser.it Gli indicatori di efficacia qualitativa Risorse e strutture a disposizione Si ipotizza che la disponibilità di un certo profilo quali/quantitativo di risorse contribuisca alla realizzazione di un servizio ottimale anche dal punto di vista qualitativo. Es: Nr. dipendenti a tempo indeterminato/ Nr dipendenti Età media delle dotazioni strumentali Processi di erogazione del servizio Si tratta di elementi che avvengono all'interno della società partecipata ma possono coinvolgere anche l'esterno. Es: Ore/Giorni di attesa di risposta a richieste/reclami Ore/giorni per elaborazione del progetto Output realizzato Rappresenta il risultato operativo derivante dal processo di erogazione del servizio. Tempo medio di intervento per utente. Es: Ore giornaliere di apertura degli uffici % dei servizi/interventi non rispondenti agli standard Analisi dei reclami Rappresentano elementi di valutazione pressoché naturali in quanto tendenzialmente spontanei, che tuttavia possono presentare livelli di destrutturazione spinti e tali da rendere piuttosto complessa la formulazione di appropriati giudizi di sintesi. Es: Nr. reclami/nr utenti Nr. reclami/casi trattati Le indagini di customer satisfaction Finalizzate a misurare il grado di soddisfazione degli utenti di servizi pubblici, sulla base del confronto tra le aspettative e le percezioni. Es: % customer satisfaction complessiva o per fasce dutenza % customer satisfaction su benchmarking

44 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 44www.labser.it Gli indicatori di efficienza tecnica Rapporto tra le risorse impiegate ed i risultati conseguiti Es:. Km da percorrere/nr mezzi a disposizione Nr utenti/ Nr operatori Mq spazi/ Nr operatori Risorse espresse in unità fisiche Assorbimento di risorse in termini assoluti, secondo una formulazione che dà in certa misura per acquisiti i risultati che quelle stesse risorse hanno contribuito a determinare (che sono lasciati in secondo piano). Es: Nr dipendenti Nr operatori Nr veicoli Livello di saturazione nell'utilizzo delle risorse Capacità di sfruttamento e di utilizzazione delle risorse a disposizione. Es: Ore lavorate/ore disponibili Ore macchina utilizzate/ ore macchina disponibili Mq utilizzati/ Mq disponibili Tempi Capacità di utilizzo del tempo, in termini di rispetto di determinate scadenze o di determinate durate. Es: Ritardi in hh/gg rispetto a cronogramma prestabilito Elaborazione report entro xx giorni

45 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 45www.labser.it Gli indicatori di efficienza economica Costo dell'output Condizioni di economicità che avvincono la gestione della società partecipata, in relazione alle diverse componenti che entrano in gioco. Es: Costo intervento di manutenzione Costo unitario per utente Costo per Mq Costo unitario di impiego Capacità di impiegare risorse in modo efficiente, tenendo conto non solo del profilo (economico) in sede di approvvigionamento, bensì anche nell'ambito dell'utilizzazione. Es: Costo ore/macchina Costo medio orario personale Costo per km percorso Costo di acquisto Possibilità/capacità di acquisire le risorse necessarie per lo svolgimento dell'attività a condizioni convenienti. Es: Costo/litro medio carburante Costo/kg materie prime Costo fattoriale unitario Costo di ciascun fattore produttivo per la realizzazione/erogazione di ogni unità di prodotto/servizio. Es: Costo personale per ogni intervento Costo personale per utente Costo macchina per intervento

46 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 46www.labser.it Le informazioni sulle partecipate 5 5

47 Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 47www.labser.it Le informazioni sulle partecipate Informazioni generali Informazioni sui servizi erogati Informazioni economico - finanziarie 4 Governance e controllo


Scaricare ppt "Labser S.r.l. Marco BertocchiDaniele Valerio 1www.labser.it IL GRUPPO PUBBLICO LOCALE – METODOLOGIA DI ANALISI a cura di: Dott. Marco Bertocchi: consulente."

Presentazioni simili


Annunci Google