La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL TABACCO NEL QUADRO DI RIFORMA DELLA PAC Massimo SPIGOLA NOMISMA Area Agricoltura e Industria Alimentare Bovolone, 2 febbraio 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL TABACCO NEL QUADRO DI RIFORMA DELLA PAC Massimo SPIGOLA NOMISMA Area Agricoltura e Industria Alimentare Bovolone, 2 febbraio 2013."— Transcript della presentazione:

1 IL TABACCO NEL QUADRO DI RIFORMA DELLA PAC Massimo SPIGOLA NOMISMA Area Agricoltura e Industria Alimentare Bovolone, 2 febbraio 2013

2 Massimo SPIGOLA I TEMI DELLA RELAZIONE Le proposte di riforma dei pagamenti diretti per il : un confronto tra Commissione e Parlamento I numeri chiave del tabacco italiano Quali i possibili scenari per la coltura del tabacco nellambito della riforma della PAC? 202/02/2013

3 Massimo SPIGOLA IL NUOVO SCHEMA DI PAGAMENTO DIRETTO PROPOSTO DALLA COMMISSIONE 3 COMPONENTI OBBLIGATORIECOMPONENTI VOLONTARIE Pagamento di base (43-58%) Pagamento verde (30%) Pagamento per giovani agricoltori (2%) Pagamento accoppiato (10%) Pagamento per zone soggette a vincoli naturali (5%) In alternativa… Schema semplificato piccole aziende (10%) 02/02/2013

4 Massimo SPIGOLA LO STATO DELLARTE DEI PAGAMENTI DIRETTI IN ITALIA 02/02/20134 /ha Premio/ettaro per Provincia (2010)

5 Massimo SPIGOLA LA COMPONENTE DI BASE E IL PROCESSO DI CONVERGENZA/1 5 VALORE DEI TITOLI - Valore uniforme al 2019 (2020) Massimale nazionale (o regionale) / numero di titoli - Convergenza: 1° anno 40% del massimale nazionale pagamento di base uguale per tutti Commissione VALORE DEI TITOLI - Valore uniforme al 2019 (2020) Massimale nazionale (o regionale) / numero di titoli - +/- 20% rispetto al valore unitario medio - Max – 30% del valore dei titoli al 2014 (2015) - Convergenza: 1° anno non inferiore al 10% del massimale nazionale (o regionale) pagamento di base uguale per tutti Parlamento 02/02/2013

6 Massimo SPIGOLA LA COMPONENTE DI BASE E IL PROCESSO DI CONVERGENZA/2 6 In deroga al sistema precedente (art. 22 bis) gli Stati membri possono approssimare il valore dei diritti allaiuto a livello nazionale o regionale, in modo che il valore unitario degli stessi si sposti parzialmente, ma non del tutto, verso valori nazionali o regionali uniformi a decorrere dal In caso di tale opzione gli SM possono utilizzare la formula per la convergenza esterna tra Stati Parlamento 02/02/2013 Gli SM che ricorrono a tale opzione possono stabilire che il pagamento greening possa convergere insieme alla basic component per ogni singolo agricoltore. Il greening viene corrisposto agli agricoltori come percentuale del loro pagamento di base (individuale?) Anche la riserva nazionale può essere utilizzata per aumentare il valore del pagamento di base nel caso di: 1) agricoltori con ridotto valore dei diritti storici; 2) agricoltori che al 31/12/2013 detenevano diritti speciali

7 Massimo SPIGOLA LA COMPONENTE VERDE/1 le condizioni per accedere al greening 7 a)diversificazione colturale per le superfici a seminativo oltre i 3 ha b)mantenimento dei prati permanenti c)7% della superficie ammissibile da destinare ad aree ecologiche Commissione a)diversificazione colturale per le superfici a seminativo oltre i 10 ha (DUE colture tra 10 e 30 ha. TRE colture oltre i 30 ha) b)mantenimento dei prati e pascoli permanenti (mantenimento del rapporto tra prati e pascoli permanenti e SAT a livello di SM, Regione o subregione) c)3% della superficie ammissibile (ad esclusione di prati e pascoli permanenti e colture permanenti), per aziende oltre i 10 ha, da destinare ad aree ecologiche (colture che fissano lazoto, siepi, fossi,…). 5% dal 2016 (ed eventualmente 7% dal 2018) Parlamento 02/02/2013

8 Massimo SPIGOLA 8 LA COMPONENTE VERDE/2 la diversificazione Le aziende oltre 3 ha devono avere almeno tre colture diverse. La principale non supera il 70% della superficie a seminativo. La minoritaria non copre meno del 5% Commissione Le aziende fra i 10 e 30 ha devono avere almeno due colture diverse e nessuna di queste colture copre meno del 20% della superficie a seminativo Le aziende con più di 30 ha devono avere almeno tre colture diverse. La coltura principale non supera il 75% della superficie e le due colture principali sommate non coprono più del 95% della superficie a seminativo Parlamento 02/02/2013

9 Massimo SPIGOLA 9 LA COMPONENTE VERDE/3 diritto ipso facto al pagamento verde COMMISSIONEPARLAMENTO Prati permanenti Colture sommerse Biologico Prati/pascoli permanenti (>75% della SAU e parte restante non superiore a 50 ha) Colture sommerse (>75% della SAU e parte restante non superiore a 50 ha) Biologico Beneficiari di pagamenti agro- climatico-ambientali Aziende in aree Natura 2000 Aziende con certificazione ambientale (nazionale o regionale): piano di efficienza energetica, di gestione delle acque,… Colture permanenti 02/02/2013

10 Massimo SPIGOLA SOSTEGNO ACCOPPIATO/1 02/02/ Commissione Definisce una serie di settori/produzioni a cui può essere concesso il sostegno accoppiato: tra questi manca il TABACCO (oltre a vino e carni suine) 10% del massimale nazionale dei pagamenti diretti (circa 400 mln )

11 Massimo SPIGOLA SOSTEGNO ACCOPPIATO/2 02/02/ Parlamento Il sostegno accoppiato potrà essere concesso a tutti i prodotti agricoli (Allegato I, esclusa Pesca) Le risorse disponibili sono pari al 15% del massimale nazionale dei pagamenti diretti (circa 600 mln ) Saranno privilegiate in via prioritaria le produzioni che nel hanno beneficiato di pagamenti accoppiati (tra cui il tabacco) La dotazione finanziaria complessiva per tutte le produzioni è pari a circa il 300% in più di quella attuale: possibilità di incrementare il valore del sostegno accoppiato

12 Massimo SPIGOLA IL CONTESTO DI RIFERIMENTO DEL SOSTEGNO ACCOPPIATO 02/02/ MISUREAMMONTARE DESTINATO (2011) CARNI BOVINE CARNI OVICAPRINE OLIO DOLIVA LATTE FRONDE RECISE TABACCO ZUCCHERO MISURE QUALITA MISURE AGROAMBIENTALI ASSICURAZIONI TOTALE

13 Massimo SPIGOLA LE ALTRE COMPONENTI E LAGRICOLTORE ATTIVO 13 Pagamento giovani: Regime obbligatorio per un massimale del 2%; Eventuali risorse non spese possono essere trasferite nella riserva nazionale con priorità per giovani e nuovi entranti Regime piccoli agricoltori: Regime facoltativo per un massimale che non dovrebbe superare il 15%. La definizione è ancora molto complessa e dipenderà da: Livello di aiuto previsto dallo SM Domande presentate Agricoltore attivo: Elementi di maggior flessibilità per gli SM che possono individuare, secondo criteri oggettivi, la definizione di Agricoltore Attivo (fatta salva una black list) 02/02/2013

14 Massimo SPIGOLA LE RISORSE FINANZIARIE PER I PAGAMENTI DIRETTI 14 mln 02/02/2013 Var. % COMMISSIONE: -6,9% PARLAMENTO: -5,8%

15 Massimo SPIGOLA LA SUDDIVISIONE DEL MASSIMALE NAZIONALE IN COMPONENTI mln – MASSIMALE NAZIONALE 02/02/2013 CommissioneParlamento Accoppiato400 mln Giovani80 mln Greening1.200 mln Pagamento flat mln 928 mln Pagamento storico mln Accoppiato600 mln Giovani80 mln Greening1.200 mln Pagamento flat mln 212 mln Pagamento storico mln Non sono stati considerati i pagamenti LFA e piccoli agricoltori in quanto marginali e di difficile quantificazione

16 Massimo SPIGOLA IL TABACCO IN ITALIA (2011) 02/02/ SAU (ha) PRODUZIONE (ton.) PLV (.000 ) RESA (ton./ha) Veneto ,33,1 Umbria ,92,8 Campania ,14,0 Altre Regioni ,72,1 ITALIA ,13,1

17 Massimo SPIGOLA CONVERGENZA DEI PAGAMENTI E IMPATTI SULLE FILIERE: LO STATO DELLARTE 02/02/201317

18 Massimo SPIGOLA IL PROCESSO DI CONVERGENZA SECONDO LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE: TITOLO /HA 02/02/ PAGAMENTO STORICO GREENING PAGAMENTO FLAT ad ettaro 40% del PB % storico Dal 2015 in poi a queste componenti vanno aggiunte, quando presenti, i pagamenti legati a: 1) Giovane agricoltore % 21,5 mln (art. 68) 20,4 mln (art. 68) ACCOPPIATO

19 Massimo SPIGOLA 02/02/ PAGAMENTO STORICO GREENING PAGAMENTO FLAT IL PROCESSO DI CONVERGENZA SECONDO LA PROPOSTA DEL PARLAMENTO: TITOLO /HA Dal 2015 in poi a queste componenti vanno aggiunte, quando presenti, i pagamenti legati a: 1) Giovane agricoltore % 10% del PB % del PB caso per caso % storico 21,5 mln (art. 68) 20,4 mln (art. 68) ACCOPPIATO

20 Massimo SPIGOLA 02/02/ UNA ULTERIORE CLASUOLA DI GARANZIA DEL PARLAMENTO EUROPEO Secondo la proposta del Parlamento Europeo alla fine del periodo di applicazione i titoli di pagamento nellambito di uno Stato Membro (o Regione) possono: DISCOSTARSI FINO AL (+ O -) 20% RISPETTO AL VALORE MEDIO UNITARIO NON ESSERE RIDOTTI DI PIU DEL 30% RISPETTO AL PRIMO ANNO DI APPLICAZIONE

21 Massimo SPIGOLA ESISTONO ALTRI STRUMENTI IN GRADO DI SOSTENERE LA COMPETITIVITA DEL TABACCO?/1 02/02/ Una possibilità attiene lattivazione di un sottoprogramma «Competitività» nei PSR. Nellambito dei sottoprogrammi è possibile individuare anche altri temi non espressamente codificati, al fine di rispondere a … specifiche esigenze connesse alla ristrutturazione di determinati comparti agricoli aventi un impatto considerevole sullo sviluppo di una particolare zona rurale Misure Agroambientali: lesperienza portata avanti in alcuni territori potrebbe essere efficacemente riproposta anche nella programmazione Questo consentirebbe di legare insieme sostenibilità economica (almeno in parte) e ambientale (attraverso lincremento delle performance ambientali della coltura)

22 Massimo SPIGOLA ESISTONO ALTRI STRUMENTI IN GRADO DI SOSTENERE LA COMPETITIVITA DEL TABACCO?/2 02/02/ OCM UNICA: lestensione a tutti i settori delle OP e delle OI potrebbe contribuire a rafforzare la dimensione organizzativa delle filiere. Le OP trovano un sostegno finanziario nel quadro dello Sviluppo Rurale (art. 28) Il sostegno è in % della produzione commercializzata nei primi 5 anni successivi al riconoscimento: 10% (1° anno) 10% (2° anno) 8% (3° anno) 6% (4° anno) 4% (5° anno) Nel caso di un VPC > a 1 mln le % vengono dimezzate In tutti i casi massimale annuo =

23 Massimo SPIGOLA PER NON CONCLUDERE… La riforma del sistema dei pagamenti diretti determinerà impatti significativi per diversi territori/settori/aziende. I temi più rilevanti sono: Criteri di definizione del sostegno diretto (regionalizzazione?) Greening (quali impatti?) Convergenza dei pagamenti (quale criterio?) Il Parlamento Europeo ha migliorato e semplificato la proposta di riforma dei pagamenti diretti, in quanto ha costruito un percorso meno rigido e maggiormente in grado di intercettare le specificità settoriali e territoriali Un contributo determinante deriverà anche dalle scelte che lItalia è chiamata a fare su alcuni aspetti chiave. 02/02/201323

24 GRAZIE PER LATTENZIONE Massimo SPIGOLA NOMISMA Area Agricoltura e Industria Alimentare


Scaricare ppt "IL TABACCO NEL QUADRO DI RIFORMA DELLA PAC Massimo SPIGOLA NOMISMA Area Agricoltura e Industria Alimentare Bovolone, 2 febbraio 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google