La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Forum della Filosofia 2010-2011 Gruppo Chaosmos del Campo dei Fiori Urbani Progetto di ricerca- dialogo Relatori: G. Ilardo, G.Pollio, G. Grazioli, S.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Forum della Filosofia 2010-2011 Gruppo Chaosmos del Campo dei Fiori Urbani Progetto di ricerca- dialogo Relatori: G. Ilardo, G.Pollio, G. Grazioli, S."— Transcript della presentazione:

1 Forum della Filosofia Gruppo Chaosmos del Campo dei Fiori Urbani Progetto di ricerca- dialogo Relatori: G. Ilardo, G.Pollio, G. Grazioli, S. De Falco, S. Scala Liceo Carlo Urbani di S. Giorgio a Cr. – Napoli Docenti: N. Malandrino, G. Scafoglio nulla ha fine campodeifioriurbani.wordpress.com III

2 Introduzione: in questo lavoro ci proporremo di caratterizzare in termini sintetici ciò che si può intendere per nichilismo, seguendo due delle direzioni di ricerca suggerite per il tema concorso Forum della filosofia : Il suo rapporto con le religioni e le ideologie tradizionali. Il suo impatto esistenziale per quanto riguarda luomo contemporaneo e le giovani generazioni. Lo faremo attraverso un confronto-dialogo a cinque voci e, misurandoci con le filosofie di Bruno e Nietzsche, esporremo i termini della nostra ricerca provando a rispondere ai due quesiti evocati nella taccia tema: quali problematiche si aprono per la riflessione filosofica? Quali prospettive e quali possibili risposte risultano proponibili?

3 Tutte le realtà che sono state presentate come nobili, vere, spirituali sono in realtà umane, troppo umane. Romanticismo, idealismo, positivismo, socialismo, evoluzionismo, cristianesimo, metafisiche e dogmatismi vari, sono costruzioni che esprimono solo gli istinti, appetiti, passioni e interessi più intimi delluomo. Nietzsche rifiuta così ogni tipo di metafisica e di religione, ed attacca lo stesso concetto di verità: secondo Nietzsche si sono chiamate verità gli errori utili, quelli che sono indispensabili alluomo per poter vivere, giacché non sopporta il vivere senza un senso… Il problema da cui partiamo, in questo progetto di ricerca sul Nichilismo in rapporto con la religione e lideologia, è ovviamente il tema nietzschiano della morte di Dio: il Nichilismo è quel processo che riguarda luomo come individuo singolo e che coinvolge tutta la storia moderna, riguarda quella decadenza progressiva della civiltà europea e implica il tramonto di tutti i suoi miti, morali, filosofici e religiosi Nietzsche, daltronde, non propone affatto di arrestarne la caduta: lOccidente, deve affrettarsi a conclusione e dichiarare, appunto, la morte di Dio, cioè portare a compimento la distruzione dei falsi valori su cui poggiano le filosofie.

4 La volontà di verità ha la sua radice proprio nel bisogno di stabilità, nella paura di instabilità. In questo senso, accettare il Nichilismo significa, innanzitutto, imparare a convivere con linstabilità costituiva della vita umana. Di qui la scelta nietzschiana di accelerare il crollo. Da qui parte la nostra proposta filosofica. Da una paura altrettanto forte, quella dellinfinito, capace di spaventare anche un uomo di scienza come Keplero, che rifiutava la tesi bruniana, proprio perché totalmente destabilizzante, comportando essa la perdita di ogni riferimento, di un centro e di un limite, dellalto e del basso. ad una nuova visione delluniverso deve corrispondere una nuova concezione delluomo.

5 IL PARADOSSO: proprio quella visione che aveva suscitato odio e disprezzo per Bruno finì per affermarsi anche grazie agli argomenti teologici già delineati dal Nolano. Infatti, langoscia cosmica e le difficoltà religiose furono superate in virtù dellidea secondo cui un universo infinito risultava più «adatto» a rispecchiare linfinita potenza di Dio: se i cieli e la terra narrano la gloria del loro Creatore, che cosa meglio di un cosmo infinito si prestava a celebrarla e magnificarla in tutta la sua grandezza? Ecco allora che linfinito, questo nulla che atterrisce, un vuoto senza riferimenti e misurabilità, che per Bruno è vita, è linfinitamente abitato, diventa proprio quel Dio di cui Nietzsche dichiara la morte. Proprio l«eresia» bruniana si era dunque capovolta in convincente «ortodossia», spianando la strada – grazie a questo avvenuto «recupero» teologico delle tesi cosmografiche rivoluzionarie – al suo completo assorbimento nella cultura «ufficiale»: la cultura di cui Nietzsche proclamerà a gran voce la fine e il crollo!

6 …Ma se questo assorbimento/asservimento della filosofia dellinfinito, se questa traduzione di Bruno, in realtà si rivelasse un tradimento del suo significato… non potremmo trovare nei simboli e nelle forme di chi sconfisse lapeirofobia, anche una via duscita dal nichilismo?

7 Restituire attraverso la scrittura filosofica quellespansione della vita a cui per natura tende la giovinezza e la sua potenza creativa Adottare il dialogo come genere letterario della filosofia, ma anche come un peculiare metodo filosofico, in considerazione del fatto che lo stesso "spirito di dialogo" dovrà ispirare l'andamento dei lavori del Forum di Filosofia Obiettivi e metodologia: rispondere al nichilismo ponendo noi stessi, ciascuno di noi, come interrogativo, con il proprio nome e il proprio senso. …Noi siamo il gruppo C CC Chaosmos del Liceo Urbani! cercano una via duscita dalla decadenza del proprio tempo e dal concetto di tempo, ne profetizzano uno nuovoMostrare i tratti comuni tra leroico furioso e loltre-uomo non solo dal confronto traCosì parlò Zarathustra e gli Eroici Furori ma anche tra i temi di Al di là del bene e del male o de La Genealogia della Morale di Nietzsche con Lo Spaccio della Bestia Trionfante di Bruno. (In entrambi il concetto di rovesciamento dei valori e della loro trasvalutazione, entrambi accusano senza pietà il cristianesimo, danno grande importanza al corpo e ai valori della vita terrestre, cercano una via duscita dalla decadenza del proprio tempo e dal concetto di tempo, ne profetizzano uno nuovo, entrambi consapevoli di esserne messaggeri e anticipatori.) proprio perché entrambi si sono liberati, a loro modo del tempo, rinunciare ad un approccio cronicistico e adottare un approccio zetetico, per problemi, provando a mettere per iscritto liter di una confusione-discussione.

8 Pagg. I-III Temi e argomenti: Una fessura per la verità Il rovesciamento nella ricerca Leros come teoria che diventa prassi Il furore dellEroe, la follia dellOltreuomo Razionalismo e irrazionalismo: Socrate tra Bruno e Nietzsche Sequenza 1 interstizio tra caos e universo, tra nulla e infinito Sono un nichilista radicale, ma non dispero ancora di trovare una via duscita, un pertugio attraverso il quale si possa arrivare a qualcosa F. Nietzsche, lettera a H. Koselitz (20 maggio 1887)

9 Sequenza 2 vita e verità, incertezza e tempo ciclico Pagg. III-VI Temi e argomenti: Critica di Bruno a Cristo: cattivo mago e incapace di morire Posizione antiluterana, antipaulina, anticristiana Unione con la Natura e accettazione del Caos, indiamento e volontà di potenza Il tempo di Bruno e Nietzsche : ruota del tempo o circolo universale e eterno ritorno Critica dellincapacità umana di vivere senza certezze Consapevolezza di essere eccezioni e il filosofico furore fino alla fine E noi medesimi e le cose nostre andiamo e vegnamo, passiamo e ritorniamo, e non è cosa nostra che non si faccia aliena e non è cosa aliena che non si faccia nostra G. Bruno, Cena delle Ceneri (1584)

10 Sequenza 3 letica del viandante, il futuro e i giovani Pagg. VII-IX Il futuro e ciò che sta in remota lontananza sia la causa del tuo oggi: nel tuo amico devi amare il superuomo come causa di te. Amici, non lamore del prossimo vi consiglio: io vi consiglio lamore del remoto F. Nietzsche, Così parlò Zarathustra ( ) Temi e argomenti: Lospite in-quietante e leros come amore del remoto Finalismo vs Caos: landare che salva sé stesso Non una nuova religione, ma un nuovo significato per il futuro Letica del viandante tra Bruno, Galimberti, Mary e Kavafis Lombra di Peter Pan e lesperienza che ricuce… Note e testi citati (bibliografia completa su campodeifioriurbani.wordpress.com) Nulla ha fine

11 Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondoSii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo Mahatma Gandhi fare esperienza Conclusioni: fare esperienza del cambiamento

12 Itaca ti ha dato il bel viaggio,senza di lei mai ti saresti messo sulla strada: che cos'altro ti aspetti? E se la trovi povera, non per questo Itaca ti avrà deluso. Fatto ormai savio, con tutta la tua esperienza addosso già tu avrai capito ciò che Itaca vuole significare. Kostantin Kavafis Letica del viaggio (erasmus, inter-rail) che già tanti giovani hanno adottato – in primis Bruno, con il suo lungo peregrinare da una corte allaltra dellEuropa, per realizzare il suo progetto di riforma – ha dunque per noi una condizione: landare salva sé stesso solo se non si perde nel viaggio, se trova una via per ritornare arricchiti dallesperienza del cambiamento: un andare e tornare, come una marea… lesperienza come tentativo implica un cambiamento, un influsso senza significato, a meno che non sia responsabilmente connesso con londata di ritorno, le conseguenze che ne defluiscono… Bruno torna in Italia, affronta le conseguenze, non si limita a rompere gli schemi del tempo, ma se ne assume la responsabilità: di questo si tratta, di formare unintelligenza nuova capace di rompere e ricucire, di imparare ad essere Ulisse e Penelope insieme, insieme Vendy e Peter Pan… per tornare ad amare il Futuro. …Quando proseguiamo lattività nel senso di sottoporci alle conseguenze di essa, quando il mutamento determinato dallazione si riflette in un mutamento apportato in noi, non si può più parlare di puro flusso, poiché esso si carica di significato e noi impariamo qualcosa. John Dewey


Scaricare ppt "Forum della Filosofia 2010-2011 Gruppo Chaosmos del Campo dei Fiori Urbani Progetto di ricerca- dialogo Relatori: G. Ilardo, G.Pollio, G. Grazioli, S."

Presentazioni simili


Annunci Google