La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ministero della Salute COMUNITÀ EUROPEA ED ESPORTAZIONE: EQUIVALENZA NORMATIVA E PROBLEMATICHE SANITARIE PER LE DIVERSE PRODUZIONI ESPORTABILI VERSO LA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ministero della Salute COMUNITÀ EUROPEA ED ESPORTAZIONE: EQUIVALENZA NORMATIVA E PROBLEMATICHE SANITARIE PER LE DIVERSE PRODUZIONI ESPORTABILI VERSO LA."— Transcript della presentazione:

1 Ministero della Salute COMUNITÀ EUROPEA ED ESPORTAZIONE: EQUIVALENZA NORMATIVA E PROBLEMATICHE SANITARIE PER LE DIVERSE PRODUZIONI ESPORTABILI VERSO LA FEDERAZIONE RUSSA DR. PIETRO NOE Direttore Ufficio IX (Esportazione dei prodotti alimentari) Direzione Generale Sicurezza degli Alimenti e Nutrizione

2

3 SITO UFFICIALE DEL ROSSELKHOZNADZOR

4 ROSSELKHOZNADZOR Vlasov Head of Federal Service Dankvert Deputy Head Saurin Deputy Head

5 ANTERIORMENTE AL 2006 LUNICA LISTA DI STABILIMENTI ITALIANI ABILITATI PER LESPORTAZIONE IN RUSSIA RIGUARDAVA GLI STABILIMENTI DI MACELLAZIONE E DI SEZIONAMENTO DELLE CARNI BOVINE

6 GLI STABILIMENTI VENIVANO ISCRITTI IN LISTA SOLO A SEGUITO DI SOPRALLUOGO CON ESITO FAVOREVOLE DA PARTE DI ISPETTORI RUSSI UN RAPPRESENTANTE RUSSO ERA PRESENTE PERMANENTEMENTE IN ITALIA

7 TRA I REQUISITI RICHIESTI DALLE AUTORITÀ RUSSE FIGURAVA LESIGENZA CHE LE ATTIVITÀ DI MACELLAZIONE SEZIONAMENTO E DEPOSITO FRIGORIFERO AVVENISSERO NELLO TUTTE STESSO STABILIMENTO: SOSTANZIALMENTE ERANO ESCLUSI I LABORATORI DI SEZIONAMENTO ED I DEPOSITI FRIGORIFERI AUTONOMI LIMPIANTO DOVEVA AVERE UN CICLO COMPLETO DI PRODUZIONE

8 COMMISSIONE EUROPEA DG SANCO Dr.ssa Paola Testori Coggi Direttore Generale SANCO Esportazione verso la Russia: Dr.ssa CHAPOUX Catherine (SANCO) Dr.ssa CARROUEE Lucie (SANCO)

9 AD AGOSTO 2006 LA COMMISSIONE ANNUNCIAVA UNA ISPEZIONE FVO IN ITALIA IN STABILIMENTI ABILITATI PER LESPORTAZIONE VERSO LA RUSSIA EUROPEAN COMMISSIONHEALTH & CONSUMER PROTECTION DIRECTORATE-GENERAL Directorate F - Food and Veterinary OfficeDirector Grange, 31 July 2006JA/ams D(2006) Your Excellency, I would like to advise you that the Commission proposes to carry out a mission (reference number: DG(SANCO)/8145/2006) to Italy from 20 November to 1 December 2006 in respect of official controls related to safety of food of animal origin, certification for exports to the Russian Federation and animal welfare at the time of slaughter or killing …………………OMISSIS………………. Mr Pier Virgilio Dastoli, Head of EC Representation in Italy ESPORTAZIONIRUSSIA.DOC Report 8145 of year 2006.pdf

10 A FEBBRAIO 2007 LE AUTORITA RUSSE COMUNICANO IL RITIRO DEL LORO RAPPRESENTANTE IN ITALIA RITIRO RAPPRESENTANTE RUSSO IN ITALIA.doc

11 A FEBBRAIO 2008 VIENE FIRMATO IL MEMORANDUM DI INTESA TRA LA COMMISSIONE UE E LA FEDERAZIONE RUSSA SULLESPORTAZIONE DELLE CARNI IN RUSSIA MEMORANDUM UE FR CARNI.pdf

12 NEL 2008 VIENE TRASMESSA LA PRIMA LISTA DEGLI STABILIMENTI ITALIANI PER LESPORTAZIONE DI CARNI DI BOVINO DI SUINO DI EQUINO E DI POLLAME QUESTA E LA LISTA CHE ATTUALMENTE E PUBBLICATA SUL SITO DEL ROSSELKHOZNADZOR

13 A MAGGIO 2009 SU INDICAZIONE DELLA COMMISSIONE SI PROCEDEVA AD UN PRIMO AGGIORNAMENTO DELLA LISTA CARNI FRESCHE TALE AGGIORNAMENTO NON VENIVA ACCETTATO DALLE AUTORITA RUSSE CHE HANNO CONTESTATO IL NUMERO ECCESSIVO DI STABILIMENTI

14 SI E PROCEDUTO QUINDI A GENNAIO 2010 AD UNO SNELLIMENTO DELLA LISTA DEL 2009 ELIMINANDO GLI STABILIMENTI CHE NON AVEVANO UN CONTATTO COMMERCIALE O PER I QUALI LA ASL NON AVESSE CONFERMATO IL RISPETTO DELLA NORMATIVA RUSSA TUTTORA LE AUTORITA RUSSE NON HANNO APPROVATO UFFICIALMENTE LA LISTA DEL GENNAIO 2010 ELENCO STABILIMENTI CARNI SUINE DI POLLAME EQUINE BOVINE RUSSIA 31 Genn 2010 (2).xls lista carni lettera Vlasov marabelli (3).doc LETTERA CHIARIMENTI SU LISTA CARNI.pdf

15 Budella salate LISTA BUDELLA RUSSIA.XLS

16 A MAGGIO 2009 gli ispettori russi hanno proceduto ad una visita ispettiva in Italia su stabilimenti del settore delle carni e del latte Esito ispezione di maggio 2009.doc

17 Federal Law On Technical Regulation for Milk and Milk Products No 88-FZ of June 12, 2008 exprussiaPBL.PDF 88.3 Lait EN.DOC 88.3AddendumLimitsEN.DOC Protocol of 30 April 2009 on dairy products - EN (4).pdf Stabilimenti latte e prodotti a base di latte 22 settembre.IT.XLS

18 Prodotti della pesca Ispezione russa dal 23 al 27 febbraio 2009 Esito ispezione: cancellazione della lista Memo prod pesca.pdf Vlas-Mar-Ispezione Pesci esito.doc

19 Per tutti gli alimenti si applica la legge federale 29 sanpin_1078.pdf san_pin_2362.pdf Legge_Fed_n_29.pdf legge federale 29 2 gennaio 2000.pdf

20 SITO COMMISSIONE legislazione per export Russia indicazioni per settore carni

21 Prodotti a base di carne STABILIMENTI ITALIANO EXPORT RUSSIA PBC.xls

22 Prodotti composti / prodotti finiti Da: Inviato: martedì 8 giugno 2010 A: Noè Pietro; Cc: Facelli Pier Giuseppe Oggetto: Letter from Mr. Saurin to Mr. Van Goethem - reply to Sanco letter of on composite products Dear colleague, 1/ Although Rosselkhoznadzor is using the expression "finished products" on its website, it was clearly agreed in November 2009 in a meeting between Ms Testori Coggi and Mr Dankvert, that the requirement of listing of establishment applied only to meat products. Please see attached the report of this meeting for memory. It was confirmed in the attached letter from Mr Van Goethem to Mr Vlasov and in the attached letter of Mr Vlasov to Ms Testori Coggi that only meat products as defined in the EU are covered by the listing requirement. Therefore, we recommend to include in your list only establishments processing meat products, and to specify in the cover letter that, as agreed at the meeting of November 2009, this listing does not include establishment processing composite products. 2/ For composite products, the listing of establishment should not be requested, and we are trying to ask that the finished food products is certificate is requested only in the cases where the EU import conditions make it mandatory (if it contains meat or if it contains more than 50% of other products of animal origin). Regards, Lucie Carrouée DG SANCO D

23 Aggiornamento liste: circolare aggiornamenti liste.pdf alici

24 ORTOFRUTTA Sito sul quale reperire gli MRL aggiornati richiesti dalle Autorità russe per i residui di fitofarmaci m PesticideLevel GN(1-9) ENG.DOC Extrapolated from GN 1-11-Oct09_eng.doc Addenda 12 -1_eng (2).doc

25 Ortofrutta MEMORANDUM ENG FINAL.DOC ESPORTATORI ORTOFRUTTA alfabet.xls Pages from RUSSIA NOTA MARZO 10.pdf laboratori prod ortofr (2).pdf Italy Laboratori privati.xls liste laboratori.doc

26 Bozza di nota per estensione di ICARUS Si fa riferimento ai requisiti stabiliti dal memorandum del 26 marzo 2008 firmato tra Unione Europea e Federazione Russa in materia di esportazione dei prodotti ortofrutticoli dai Paesi comunitari verso la Russia. Al riguardo al fine di poter assolvere allesigenza di fornire trimestralmente alle Autorità russe le informazioni sui controlli effettuati sulle partite dei prodotti destinate allesportazione in Russia viene prevista la possibilità per i singoli esportatori di potersi registrare sul sistema informatico ICARUS accedendo al sito web (……..) e compilando tutti i campi relativi ai dati dellesportatore Regione Ragione Sociale Mittente sede legale Indirizzo struttura di spedizione TIPOLOGIA dei Prodotti ortofrutticoli prodotti /commercializzati recapito telefonico ed indirizzo previsti per lacquisizione di una propria password per i successivi accessi al sistema e la registrazione dei dati relativi alle partite di prodotto da esportare verso la Federazione Russa. A tal fine si trasmette in allegato la lista degli esportatori attualmente registrati presso lo scrivente Ministero affinché la stessa venga diramata ai SIAN delle ASL per informare tutti gli esportatori di prodotti ortofrutticoli della necessità di registrarsi sul sistema informatico. La registrazione sul sistema informatico dovrà essere effettuata da tutti gli esportatori in lista e anche da quelli non presenti sulla lista e che dovessero iscriversi successivamente alla data della presente mail. Gli esportatori, per ciascuna partita spedita in Russia, dovranno registrare, entro 5 giorni lavorativi dalla data di partenza della merce,sul sistema informatico ICARUS i seguenti dati: 1) estremi del certificato fitosanitario: a) Regione b) numero c) data; 2) lotti di produzione compresi nella partita a) natura dei prodotti compresi nei lotti b) sostanza/e impiegata/e nel trattamento del lotto; 3) nel caso in sui sia previsto ai sensi del punto 6 del memorandum (attualmente per lesportazione di pere, mele, uva da tavola e nettarine) a) gli estremi del certificato SIAN - ASL - numero e data b) gli estremi del referto analitico - ragione sociale del laboratorio di analisi autorizzato per lesportazione in Russia - sede del laboratorio - data del referto. I dati aggregati per REGIONE – PARTITE – LOTTI – SOSTANZE – CERTIFICAZIONI saranno utilizzati per fornire trimestralmente dialle Autorità russe le garanzie sul controllo delle partite di prodotti ortofrutticole esportate in Russia.

27 PROPOSTE DI DOCUMENTI CONCERNENTI PIANI DI CAMPIONAMENTO PROPOSTA DI PIANO DI CAMPIONAMENTO SU CARNI E PRODOTTI A BASE DI CARNE DA CONDURRE DA PARTE DI STABILIMENTI CHE ESPORTANO VERSO LA FED.DOC E MAIL PROPOSTA CONTROLLO RADIOATTIVITA'.doc

28 CΠΑCИЬΑ ЬОЛСИОІ GRAZIE MOLTE CΠΑCИЬΑ ЬОЛСИОІ ИТА ЛИЯ


Scaricare ppt "Ministero della Salute COMUNITÀ EUROPEA ED ESPORTAZIONE: EQUIVALENZA NORMATIVA E PROBLEMATICHE SANITARIE PER LE DIVERSE PRODUZIONI ESPORTABILI VERSO LA."

Presentazioni simili


Annunci Google