La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto Dimostratore Novara Wi-Pie – Linea 6 Giuliana Franceschinis, Roberto Pinna, Silvio Colombaro, Davide Casella e con la collaborazione di Paola.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto Dimostratore Novara Wi-Pie – Linea 6 Giuliana Franceschinis, Roberto Pinna, Silvio Colombaro, Davide Casella e con la collaborazione di Paola."— Transcript della presentazione:

1 Progetto Dimostratore Novara Wi-Pie – Linea 6 Giuliana Franceschinis, Roberto Pinna, Silvio Colombaro, Davide Casella e con la collaborazione di Paola Giannini, Daniele Theseider Dupré Dip. di Informatica, Univ. del Piemonte Orientale Villa Gualino Torino, 18 marzo 2008

2 Sommario Ruolo del Dipartimento di Informatica dellUniv. del Piemonte Orientale (DI-UPO) nel progetto I risultati: –Lezioni multimediali on-line, supporto a distanza per studenti –Prototipo di sistema per video-collaborazione configurabile (integrato in Moodle) –Interoperabilità Considerazioni conclusive Villa Gualino, Torino, 18 marzo

3 Ruolo del DI-UPO nel progetto Porta precedenti esperienze sulle-learning: sviluppo di strumenti e sperimentazioni (in particolare sul territorio novarese) Impegnato in particolare sul WP3: Ambienti di Virtual Classroom (capaci di sfruttare le opportunità offerte dalla banda larga) Sperimentazione dellinteroperabilità fra piattaforme di e-learning (opensource utilizzate dagli attori del progetto: Moodle, Docebo Villa Gualino, Torino, 18 marzo

4 I risultati (1/2) Sviluppo contenuti (fruibili a distanza) : –Lezioni registrate Podcast Streaming Formati per iPod, smart phone, ecc. –Materiale didattico in formato SCORM (Infolearning) Villa Gualino, Torino, 18 marzo (WP3: dimostratore Virtual Classroom)

5 I risultati (2/2) Video-collaborazione a distanza –Sviluppate due versioni di uno strumento configurabile (audio, video, lavagna condivisa, presentazioni condivise) –Integrazione dello strumento in Moodle Applicazioni di test –Tele-ricevimento studenti (da casa o da ITI Fauser) –Tele-lezioni di medicina Villa Gualino, Torino, 18 marzo (WP3: dimostratore Virtual Classroom)

6 Lavori in corso: interoperabilità Accesso ad aule virtuali comuni da diverse piattaforme Accesso a repository condivisi di materiale multimediale Sperimentazione con Moodle (UPO) e Docebo (ITI fauser) Villa Gualino, Torino, 18 marzo

7 Sviluppo contenuti per lezioni on-demand Corsi selezionati –Programmazione ad Oggetti: modulo SCORM (realizzato in collaborazione con Infolearning s.r.l.) –Linguaggi avanzati: lezioni registrate; combinazione di slideshow Power Point, lavagna e un ambiente di sviluppo per gli esercizi (realizzato con il supporto dei borsisti che collaborano al progetto). Sono in preparazione esercizi interattivi in standard SCORM –Esperimenti su altri corsi: Sistemi Operativi II, Laboratorio di Reti, Reti di Calcolatori II Villa Gualino, Torino, 18 marzo

8 Registrazione di lezioni: prodotti analizzati Commerciali Blueberry BBFlashBack DeskShare My Screen Recorder Pro 2.46 Qarbon ViewletCam 1.71 TechSmith Camtasia Studio 4 Adobe Captivate 2 Bemard D&G TurboDemo 7.5 Professional Tanida DemoBuilder 5.10 Open source Wink 2.0 CamStudio 2.0 Villa Gualino, Torino, 18 marzo

9 Camtasia studio 4 (caratteristiche distintive) Ricca scelta di formati di output: Swf+Flv, Avi, Wmv, Mov, iPod (h.264), Rm, Gif, Mp3 Registrazione da telecamera o scheda di acquisizione video Sovrapposizione clip video (Picture in Picure) Inserimento questionari SCORM 1.2 e SCORM 2004 Editor Audio Facilità dUso Villa Gualino, Torino, 18 marzo

10 Registrazione di lezioni: modalità sperimentate (1) Senza supporto da parte del docente Con supporto da parte del docente –(2) Lezione tradizionale predisposta per la registrazione (con/senza supporto tecnico) –(3) Lezione dedicata alla registrazione per fruizione on- demand Modalità 1: UltraVNC + Camtasia + Microfono e WebCam Modalità 2-3: Camtasia + Microfono (+ tavoletta grafica) Prodotto finito: Audio e Slides sincronizzati + Table of Content + PIP video docente (sincronizzato con Audio e Slides) Definite linee guida, inclusive di suggerimenti sullimpostazione degli strumenti

11 Registrazione di lezioni: formati di output Villa Gualino, Torino, 18 marzo PDA PHONE SMART PHONE (Video in locale o streaming) IPOD Mpeg4 PC (flash o streaming) MP3 PLAYER

12 Video-collaborazione: sviluppo e sperimentazione Villa Gualino, Torino, 18 marzo Moodlemoot07, Reggio Emilia, Marzo 2007 (http://www.di.unipmn.it/tel)

13 Video-collaborazione: funzioni principali Crea unaula virtuale ricca di strumenti utili allapprendimento e la coordinazione a distanza Basato su Flash Disponibile Windows, Linux e MacOSX Ottimizzato per AS 2.0 Integra strumenti di –video conferenza –disegno –visualizzazione di presentazioni Villa Gualino, Torino, 18 marzo

14 Video-collaborazione: visione dinsieme Villa Gualino, Torino, 18 marzo Videoconferenza –Multi utente –Esclusione studenti e docenti –Zoom box –Eliminare audio, video o entrambi –Risoluzione e banda utilizzata variabile Chat Colori multipli People list Esclusione studenti e docenti

15 Video-collaborazione: Whiteboard & Slideshow Villa Gualino, Torino, 18 marzo WhiteBoard: Matita Freccia Rettangolo ( pieno e vuoto ) Ellisse/cerchio ( pieno e vuoto ) Evidenziatore Casella di testo Fino a sette lavagne condivise in contemporanea Possibilità di muovere gli oggetti (drag and drop) SlideShow: Movimento tra le slide condiviso Chiusura e apertura di slide in modo condiviso Presentazioni convertite da i più comuni formati ( PDF, PowerPoint, WORD, EXCEL, OpenOffice, ecc...)

16 Integrazione in Moodle (1/2) Introdotta una nuova risorsa in Moodle (FlashMeeting) Configurabile in ogni sua componente Possibilità di scegliere il server di collegamento Interoperabilità – Multi piattaforma Slide upload e possibilità di usare link internet direttamente o path locali Villa Gualino, Torino, 18 marzo By Bobo

17 Integrazione in Moodle (2/2) Villa Gualino, Torino, 18 marzo Alcuni preset per facilitare la scelta della configurazione Scelta dei server di collegamento come preset impostati dallamministratore

18 Verso uno strumento Open Source: Meeting Point Villa Gualino, Torino, 18 marzo Server RED 5 –Progetto Open Source –Java (ver. 6 Open Source) –Streaming e RPC Adobe Flash Player (client) –Diffusione quasi totale –Multipiattaforma Moodle –Piattaforma di e-learning Presentato a: UniMoodle07, Genova, Ottobre 2007

19 Verso lOpen Source Red5 non ha vincoli legati ad una licenza Implementa il protocollo RTMP (Real Time Messaging Protocol) usato da Flash Media Server per lo scambio dei messaggi con i client Implementa il protocollo RTMPT (RTMP Tunneled) che permette di far passare il flusso di dati attraverso un firewall Permette lo scambio di flussi audio/video con i client (Flash Player) Gestisce i meccanismi di base per limplementazione delle risorse condivise o Shared Object (oggetti condivisi da tutti i client e sincronizzati al variare di un valore) Villa Gualino, Torino, 18 marzo

20 MeetingPoint Villa Gualino, Torino, 18 marzo Le applicazioni lato server sono scritte in Java Possibilità di strutturare il codice e creare complesse architetture modellate con gli oggetti Modularità intrinseca nel linguaggio Java Framework ricco e performante (compilazione parziale del codice)

21 Architettura più modulare e O.O. Basata su un Core centrale che gestisce I/0 e la connettività dei singoli componenti (speculare alla struttura lato server) Astrae i meccanismi di connessione e di interfacciamento ai dispositivi, componenti, finestre e files Modulare e espandibile Configurabile dinamicamente (per installare unapplicazione basta editare un file xml Villa Gualino, Torino, 18 marzo

22 Schema dellarchitettura Villa Gualino, Torino, 18 marzo core Com 1Com 2Com 3 Flash PlayerRed5 ClientServer Com 1Com 2Com 3 Record com 3 Com 3 OK

23 MeetingPoint: visione dinsieme Villa Gualino, Torino, 18 marzo

24 Nuova interfaccia grafica Villa Gualino, Torino, 18 marzo Sistema a finestre (come windows) Ispirato a Breeze (sistema commerciale della Adobe) Di facile utilizzo Gradevole alla vista Funzionalità di base: –Resize –Massimizzazione/Restore –Riduzione ad icona –Trasparenze –Stili dinamici –Menu del componente

25 Nuova interfaccia grafica Villa Gualino, Torino, 18 marzo Gestione degli errori Barra delle applicazioni attive Barra di avvio

26 Sviluppi futuri Progetto su SourceForge Possibilità di usare Flex ( linguaggio di programmazione dellAdobe rilasciato con licenza GPL ) per linterfaccia grafica lato client in modo da uniformare le licenze server e client –Flex è stato pensato per la realizzazione delle Rich Internet Applications Progettazione e stesura della relativa documentazione delle API che permetteranno l'integrazione di nuovi componenti La nuova integrazione in Moodle che passera dallattuale struttura a Risorsa alla più flessibile struttura a Modulo Villa Gualino, Torino, 18 marzo

27 Applicazioni Tele-ricevimento studenti (tutorato on-line) Lezioni remote (dallospedale di Novara, Facoltà di Medicina, verso vari ospedali piemontesi) … Riunioni di progetto Villa Gualino, Torino, 18 marzo

28 Collaborazioni con altri progetti Meeting Point come framework nel progetto: La domotica come strumento di pari opportunità per anziani e disabili La domotica come strumento di pari opportunità per anziani e disabili (Dipartimento di Informatica & Infolearning srl) Realizzazione di un gioco di carte condiviso –Audio video dei partecipanti –Tavolo di gioco condiviso –Installato su un sistema Linux Embedded Villa Gualino, Torino, 18 marzo

29 Collaborazioni con altri progetti Sviluppo in collaborazione con lUniveristà di Modena e Reggio Emilia per le attività del loro Centro E-learning di Ateneo Villa Gualino, Torino, 18 marzo

30 Interoperabilità Modalità per la realizzazione dellinteroperabilità di Flash Meeting tra Moodle e Docebo: Utile per seminari di interesse comune, attività di orientamento, ecc. Villa Gualino, Torino, 18 marzo Moodle Server FMS Client Docebo

31 Sede CSP, Torino,12 giugno Considerazioni conclusive Risultati raggiunti: –Sperimentati metodi per la produzione di materiale didattico multimediale fruibile on-demand: definite linee guida per produzione in tempi ragionevoli, prodotti diversi formati di output –Affiancamento utenti con tutor contattabili (nel contesto degli strumenti di comunicazione integrati nel LMS) –Aggancio di quiz di autovalutazione o altro materiale per autoapprendimento in formato SCORM –Realizzato uno strumento per video-collaborazione per tutorato on-line o conferenze/lezioni a distanza –Sperimentato strumento video-collaborazione in lezioni di medicina (via rete WiPie)


Scaricare ppt "Progetto Dimostratore Novara Wi-Pie – Linea 6 Giuliana Franceschinis, Roberto Pinna, Silvio Colombaro, Davide Casella e con la collaborazione di Paola."

Presentazioni simili


Annunci Google