La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

13/11/11 13/11/11 13/11/11 1 1 1 1 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "13/11/11 13/11/11 13/11/11 1 1 1 1 1."— Transcript della presentazione:

1 13/11/11 13/11/11 13/11/11 1 1 1 1 1

2 Biologia.blu Dalle cellule agli organismi
13/11/11 13/11/11 13/11/11 David Sadava, H. Craig Heller, Gordon H. Orians, William K. Purves, David M. Hillis Biologia.blu Dalle cellule agli organismi 2 2 2 2 2

3 L’ereditarietà e l’evoluzione Capitolo A7 3 13/11/11 13/11/11 13/11/11
Sadava et al. Biologia.blu © Zanichelli editore 2011 3 3 3 3

4 Mendel, il padre della genetica
13/11/11 Mendel, il padre della genetica Gregor Mendel ( ) era un monaco e naturalista che condusse i suoi studi nel giardino del monastero di Brno, nell’odierna Repubblica Ceca. 4 Sadava et al. Biologia.blu © Zanichelli editore 2011 4 4

5 Gli strumenti della ricerca di Mendel
13/11/11 Gli strumenti della ricerca di Mendel Il controllo dell’impollinazione La scelta dei caratteri La scelta della generazione parentale L’approccio matematico 5 Sadava et al. Biologia.blu © Zanichelli editore 2011 5 5

6 La prima legge di Mendel: la dominanza
13/11/11 Gli individui ibridi della prima generazione filiale (F1) manifestano solo uno dei tratti presenti nella generazione parentale (P). Il tratto che compare in F1 è il tratto dominante, mentre il tratto recessivo non appare nella prima generazione filiale. 6 Sadava et al. Biologia.blu © Zanichelli editore 2011 6 6

7 La seconda legge di Mendel: la segregazione
13/11/11 La seconda legge di Mendel: la segregazione Quando un individuo produce gameti, le due copie di un gene (gli alleli) si separano, e ciascun gamete riceve solo una copia. Nella seconda generazione filiale (F2), ottenuta per autoimpollinazione di F1, si manifestano sia il tratto dominante che quello recessivo in rapporto 3:1. 7 Sadava et al. Biologia.blu © Zanichelli editore 2011 7 7

8 13/11/11 Il quadrato di Punnett Un modo per prevedere le combinazioni alleliche risultanti da un incrocio è il quadrato di Punnett: se su un lato si riportano i gameti femminili (aploidi) e sull’altro quelli maschili (sempre aploidi), all’interno si otterranno tutti i possibili genotipi (diploidi). 8 Sadava et al. Biologia.blu © Zanichelli editore 2011 8 8

9 La meiosi spiega la segregazione
13/11/11 La meiosi spiega la segregazione Gli elementi unitari dell’ereditarietà oggi sono chiamati geni e le diverse forme di uno stesso gene sono gli alleli. 9 Sadava et al. Biologia.blu © Zanichelli editore 2011 9 9

10 Il testcross Un testcross può rivelare se un organismo di fenotipo
13/11/11 Il testcross Un testcross può rivelare se un organismo di fenotipo dominante è omozigote o eterozigote, incrociandolo con un omozigote recessivo e osservando il fenotipo della progenie. 10 Sadava et al. Biologia.blu © Zanichelli editore 2011 10 10

11 La terza legge di Mendel: l’assortimento indipendente
13/11/11 La terza legge di Mendel: l’assortimento indipendente Durante la formazione dei gameti, geni diversi si distribuiscono l’uno indipendentemente dall’altro. Nell’esperimento, sedici possibili combinazioni alleliche originano nove genotipi che determinano quattro fenotipi in rapporto 9:3:3:1. 11 Sadava et al. Biologia.blu © Zanichelli editore 2011 11 11

12 l’assortimento indipendente
13/11/11 La meiosi spiega l’assortimento indipendente Gli alleli di geni diversi segregano in modo indipendente gli uni dagli altri durante la metafase I della meiosi. 12 Sadava et al. Biologia.blu © Zanichelli editore 2011 12 12

13 13/11/11 Le malattie genetiche Queste patologie sono dovute ad alleli dominati o recessivi. 13 Sadava et al. Biologia.blu © Zanichelli editore 2011 13 13


Scaricare ppt "13/11/11 13/11/11 13/11/11 1 1 1 1 1."

Presentazioni simili


Annunci Google