La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 1 AU – ASSOUTENTI Associazione Nazionale Utenti Di Servizi Pubblici Indagine sulla.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 1 AU – ASSOUTENTI Associazione Nazionale Utenti Di Servizi Pubblici Indagine sulla."— Transcript della presentazione:

1 Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 1 AU – ASSOUTENTI Associazione Nazionale Utenti Di Servizi Pubblici Indagine sulla fruizione del "servizio scuola" da parte degli studenti delle superiori a.s. 1997/98 1°quadrimestre

2 Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 2 SINTESI A CURA DELLADI Proponiamo questa indagine dellASSOUTENTI anche se risale a 7 anni fa, perché è abbastanza unica nel suo genere e perché mantiene per molti aspetti attualità di analisi, anche se, ovviamente, la situazione va riconsiderata e contestualizzata nel presente.

3 Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 3 LA COSTRUZIONE DELLINDAGINE La modalità di raccolta dei dati Sono stati richiesti i dati a tutte le scuole raggiungibili con , fax o posta ordinaria. Alcuni presidi non hanno fornito i dati invocando la legge sulla tutela della privacy. In merito è stato chiesto il parere del garante della privacy ; la risposta è stata che trattandosi di dati numerici e statistici era un "eccesso di zelo" motivare il rifiuto con la legge suddetta. Il fatto che tanti presidi abbiano ritenuto di non fornire i dati richiesti fa ritenere che la realtà possa essere peggiore di quanto emerge da questa ricerca Non sono state chieste informazioni al ministero della P.I. oppure ai vari Provveditorati agli Studi, perché non erano in possesso dei dati necessari. Infatti, le varie indagini ministeriali e non sulle diverse forme di dispersione scolastica tendono ad analizzare il numero degli alunni che abbandonano gli studi, ma non si soffermano ad analizzare il livello di fruizione del "servizio scuola" da parte di tutti quegli studenti che portano a termine lanno scolastico.

4 Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 4 LA COSTRUZIONE DELLINDAGINE Le caratteristiche del modello Alle scuole è stato chiesto di compilare una tabella per ogni classe del corso (quindi per la 1a, A, per la 2a A, ecc. ), nella quale indicare il numero degli alunni iscritti alla classe e per ogni giorno di lezione il numero degli alunni assenti. Lindagine ha riguardato il periodo che va dallinizio delle lezioni al 31 gennaio 1998 (in pratica, quasi dappertutto, il periodo del 1° quadrimestre della.s. 1997/98). E stato anche chiesto di indicare se le assenze erano dovute a "sciopero" o "autogestione" e di indicare il giorno in cui si era tenuta la cosiddetta "assemblea mensile". Sono stati così raccolti i dati di 140 scuole di tutta Italia così suddivise: Area geograficaNumero di scuole Nord48 Centro13 Sud79Totale140 Ciò ha permesso di esaminare: 673 Classi Alunni

5 Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 5 I RISULTATI DELLINDAGINE Fruizione del servizio scolastico: dato nazionale assoluto I alunni avrebbero dovuto effettuare, nel periodo considerato, giorni di scuola. Hanno invece frequentato per giorni, perdendo giorni di lezioni, pari al 21 %. Hanno cioè usufruito del servizio scuola solo per il 79 % di quando dovuto.

6 Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 6 I RISULTATI DELLINDAGINE Fruizione del servizio scolastico per aree geografiche Il livello di fruizione del servizio scuola non è omogeneo per aree geografiche, si passa da un livello di fruizione dell88,8 % nelle scuole delle regioni del Nord ad un livello di fruizione del 72,6 % nelle regioni del Sud. Come a dire che al Nord gli studenti vanno a scuola per 183 giorni su 206 previsti ( 206, anzichè 200, corrisponde agli aggiustamenti regionali), mentre al Sud solo per 149 giorni sui 206 previsti.

7 Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 7 I RISULTATI DELLINDAGINE Fruizione del servizio per tipo di scuole nel Nord gli studenti dei licei usufruiscono del servizio per il 93 % gli studenti degli istituti professionali ne usufruiscono per l84%. Fruizione del servizio per tipo di scuole nel Sud gli studenti dei licei usufruiscono del servizio scuola per una percentuale del 78,3 % quelli degli istituti professionali per una percentuale del 68,4%. Non sono stati estrapolati i dati della fruizione del servizio nelle scuole del Centro Italia stante il numero esiguo di scuole delle quali si avevano i dati.

8 Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 8 POSSIBILI OBIEZIONI AI DATI DELLINDAGINE Si dirà che sono dati parziali e riferiti al 1° quadrimestre in cui, come noto, si hanno scioperi, occupazioni ed autogestioni. Non si ha la pretesa che questa indagine sia scientifica perché si basa sui dati forniti liberamente dalle scuole che hanno inteso collaborare e nulla si sa delle scuole che, pur invitate, non hanno inteso fornire i dati o di tutte quelle altre scuole a cui non sono stati richiesti. Lo scopo non era quello di effettuare una indagine scientifica, ma soprattutto di verificare se le segnalazioni che venivano fatte allAssoutenti (e che negli anni passati lAssociazione ha puntualmente "girato" alle autorità competenti – M.P.I., Ministero degli Interni, Presidenza del Consiglio, Provveditorati Alla Pubblica Istruzione, Sovrintendenze Scolastiche Regionali), avevano un fondamento. Lindagine ha confermato che il fondamento è più ampio di quanto appariva. Si ha motivo di ritenere che, nel 2° quadrimestre, nelle scuole del Nord la frequenza scolastica può essere più alta, perché la maggior parte delle assenze erano dovute a scioperi o occupazioni dei mesi di novembre e dicembre, Si ritiene invece che nel 2° quadrimestre al Sud la situazione è peggiore anche per le abitudine degli studenti di non frequentare la scuola nelle ultime settimane, oltre che in tanti altri giorni di cui si parlerà più innanzi.

9 Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 9 CONSIDERAZIONI FINALI Le nuove assenze Nelle scuole, specialmente del Sud, le assenze, oltre che per scioperi, occupazioni o autogestioni (nei "tradizionali" mesi di novembre e dicembre), si verificano ormai di norma per ricorrenze cattoliche e non (s. Cosimo, s. Francesco, s. Giuseppe – festa del papà-, S.Valentino –festa degli innamorati-, la festa della donna), prima e dopo le festività di Natale e di Pasqua, il lunedì e martedì di carnevale (in qualche caso anche il mercoledì) negli ultimi giorni di scuola (in certe scuole già da fine maggio, con la chiusura anticipata, in pratica, di un paio di settimane dellanno scolastico). il giorno prima di una gita scolastica (si sa, bisogna prepararsi) il giorno dopo la gita scolastica (si sa, anche in questo caso, bisogna riposarsi). in occasione di incontro di calcio o altri sport dei campionati studenteschi (per non far mancare il tifo?). A proposito delle autogestioni dobbiamo segnalare che in diverse scuole tali giorni sono stati considerati come se le lezioni si fossero tenute regolarmente.

10 Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 10 CONSIDERAZIONI FINALI Ma ci sono altri giorni o momenti di scuola persi….. Nel corso dellanno ci sono molte altre occasioni in cui i giorni e le ore di effettiva lezione si riducano ulteriormente: assemblee di classe (mediamente due ore ogni mese) assemblee distituto (di norma una al mese ) assemblee sindacali e scioperi dei docenti o del personale ATA disservizi dei mezzi pubblici per i pendolari interruzioni per controllo uscite alunni, assenze, comunicazioni e circolari in caso di necessità entrata della classe alla 2° ora o anticipo delluscita. fisiologici i lievi ritardi o lingresso "giustificato" alla 2° ora dei singoli a settembre orario provvisorio che non copre tutte le ore di lezione previste le ore negli istituti tecnici e professionali ridotte a 50 le supplenze fatte da docenti a disposizione ridotte a babysitteraggio. manifestazioni religiose in orario scolastico (Pasqua, inaugurazione a.s.) Ed infine, in orario mattutino, feste da ballo (in discoteche o altri locali), pubblicizzate davanti alle scuole. Come resistere alla tentazione ?

11 Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 11 CHE FARE? Si possono fare considerazioni sociologiche. Si può "giustificare" questo dato con la progressiva perdita di valore della scuola, e la necessità che listruzione (il titolo di studio?) torni ad essere appetibile, non in termini di valore legale (anzi), ma perché capace di soddisfare le aspettative dei singoli e della società. Quindi necessità di migliorare la qualità globale della scuola, anche attraverso la creazione di un authority autonoma e indipendente che ne controlli la qualità

12 Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 12 CHE FARE? Si può ragionare sulla differenza tra il livello di fruizione nei licei e negli istituti professionali e quindi sulle aspettative di chi si iscrive ad un istituto professionale. Il "Progetto 92" ha portato ad un notevole ridimensionamento delle esercitazioni pratiche e delle ore di laboratorio negli istituti professionali. Ci si chiede: non esistevano per questo già gli istituti tecnici? Con il "Progetto 92" si è in parte snaturata listruzione professionale (oramai diventata anchessa istruzione tecnica) senza avere un adeguato sistema di formazione professionale. E urgente allora creare o rilanciare la formazione professionale in raccordo con il mondo del lavoro (industriale, ma soprattutto artigianale) per rispondere alle esigenze di quegli studenti non più motivati dallo studio scolastico tradizionale: vere alternanze scuola-lavoro, che non sono le attuali visite aziendali "spacciate" per "stage aziendali". Infine occorre praticare la terza via, ossia un serio apprendistato.


Scaricare ppt "Sintesi indagine AssoUtenti sul "Servizio Scuola" - a cura dell'ADi 1 AU – ASSOUTENTI Associazione Nazionale Utenti Di Servizi Pubblici Indagine sulla."

Presentazioni simili


Annunci Google