La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

S.O.S.Dipendenze ( prof.ssa Lucia Figliola) PROGETTO S.O.S. DIPENDENZE Presentazione curata dagli alunni corsisti: Torelli Nicola, Hasani Alban, Avvisato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "S.O.S.Dipendenze ( prof.ssa Lucia Figliola) PROGETTO S.O.S. DIPENDENZE Presentazione curata dagli alunni corsisti: Torelli Nicola, Hasani Alban, Avvisato."— Transcript della presentazione:

1

2 S.O.S.Dipendenze ( prof.ssa Lucia Figliola) PROGETTO S.O.S. DIPENDENZE Presentazione curata dagli alunni corsisti: Torelli Nicola, Hasani Alban, Avvisato Roberta, Simeoli Giusy, Moccia Valentina, Castaldo Tania, Falanga M.Grazia, Gioello Claudia, Cantone Ettore, Maddaluno Mario, Lomagno Filippo, Pero Andrea, Morra Valentina, Maria Alessandra, Minucci Vittorio.

3 ~Dipendenza...~...è non essere più liberi di compiere le proprie scelte.

4 INTRODUZIONE: Ormai da anni in molti paesi europei si è sviluppata la cosiddetta cultura della droga e dellalcool. Le cause che possono portare una persona allassunzione di queste sostanze sono molteplici: La civiltà di oggi impone un ritmo e un ordine di vita troppo frenetico e spesso alcune persone non riuscendo a sostenerlo si rifugiano nel mondo della droga o dellalcool a volte allontanandosi da quello che è il mondo lavorativo. Nei giovani invece spesso nasce la voglia di provare nuove emozioni, il desiderio di non essere esclusi da un gruppo durante le serate in discoteca, difficoltà ad affrontare la realtà. Spesso però dimentichiamo che anche lalcool, se usato in modo spropositato, è una droga a tutti gli effetti, e può causare in egual modo dipendenza ma a differenza della droga viene venduto liberamente a tutte le fasce di età. Ovviamente i problemi in famiglia contribuiscono al bisogno dei giovani di allontanare i problemi della vita quotidiana. Nonostante si dedichi molto spazio ai problemi che causano queste sostanze le cifre parlano da sole, sono più di in Italia le persone dipendenti da queste sostanze e sono in continuo e spaventoso aumento. Si è abbassata letà media dei consumatori di alcool e un fenomeno nuovo è la diffusione del consumo tra le ragazze

5 Droga anfetamina eroina cocaina oppio metadone morfina metanfetamina ecstasy LSD

6 CLASSIFICAZIONE DROGHE Con questo lavoro intendiamo illustrare le varie droghe stupefacenti e i loro effetti sul nostro metabolismo. Le droghe si dividono in: Droghe deprimenti. Droghe stimolanti. Droghe allucinogene.

7 MARIJUANA La marijuana fa parte delle droghe dette deprimenti. Si assume fumandola o mangiandola sotto forma di dolci. Effetti : Sotto l'effetto di marijuana i soggetti hanno una sensazione di benessere e un aumento dell'appetito. Ha ripercussioni sul cervello e organi vari, un'assunzione prolungata della droga riduce la corteccia celebrale di circa 4 mm in soli due anni, abbassando il livello di attenzione e di applicazione.

8 HASHISH Come la marijuana, ha origine della cannabis, ma solo dalle secrezioni resinose delle sue infiorescenze, che vengono pressate fino ad assumere forma di blocchi. Anch'essa può essere fumata perlopiù mischiata al comune tabbacco, ma si può presentare anche sottoforma di "olio". Effetti: Gli effetti dell'ashish sono simili a quelli della marijuana, ma il suo uso massiccio e continuato può provocare intossicazione con manifestazioni di tachicardia e allucinazione. Come per la marijuana, la dipendenza fisica e minima mentre più elevata quella psicologica.

9 ECSTASY E' tra le droghe più diffuse al giorno d'oggi tra i giovani, viene derivata dall'anfetamina e crea danni sia fisici che psichici. Effetti : Provoca una esaltazione delle sensazioni fisiche, un forte stato di euforia e uno scardinamento dei freni inibitori. Non provoca assuefazione fisica ma porta ad effetti collaterali come vomito, collassi cardiaci, ictus e infarto.

10 CRACK Il crack è una sostanza derivata dalla cocaina, ed è spesso mischiato alla marijuana venduta dagli spacciatori per crearne dipendenza fisica. Effetti : Provoca effetti di euforia che si alterna a forme di depressione ed è fortemente devastante per i gravi danni provocati al sistema nervoso. Crea una dipendenza sia fisica che psichica.

11 MORFINA La morfina è un derivato dell'oppio e come esso è una sostanza euforizzante. E' usata sia a scopo terapeutico sia come sostanza base per l'eroina Effetti : Con l'assunzione di morfina nei sogetti sono provocate euforia e annullamento del dolore. Provoca una forte dipendenza sia fisica che psichica.

12 COCAINA La cocaina fa invece parte delle droghe esaltanti. Si assume per endovena ma può anche essere fumata o inalata. Effetti : Provoca danni al cervello.L'assunzione prolungata della droga provoca sia insonnia che depressione. Altera inoltre le percezioni sensoriali ed è alla base di molti incidenti stradali. Assumendola si ha un effetto euforizzante, ma a volte anche un effetto affaticante.

13 OPPIO Ottenuto dal " papaver sonniferum", la cui coltivazione ha origine nel bacino del mediterraneo, si presenta in forma di polvere o in forma solida. Può essere assunto per via orale, oppure fumato (più raramente per via rettale in forma di supposta). Effetti: La sua assunzione può provocare un eccitamento dei centri nervosi, con conseguente euforia, oppure uno stato di serenità e di rilassatezza. Dal punto di vista fisico, il suo uso prolungato può provocare disturbi all'apparato digerente e alla circolazione.

14 EROINA Definita scinetificamente come "Diacetilmofina", viene ottenuta attraverso la trasformazione chimica della morfina, a sua volta derivata dal " papaver sonniferum", ed è molto più forte, nei suoi effetti, della sostanza dalla quale ha origine. Si presenta fisicamente come polvere granulare bianca o marrone, solubile in acqua e quindi iniettabile, anche se può essere fumata o inalata. Effetti: L'eroina provoca effetti di euforia o di depressione, diminuendo o annullando gli stati di paura, di disagio o di dolore, e rallentando pulsazioni e respirazione. Provoca una forte dipendenza sia psichica che fisica.

15 LSD Detto anche "acido lisergico" è un prodotto di sintesi ottenuto estraendo la sostanza attiva, il dietilamide, da un fungo della segale e si presenta nella forma di una pillola o di un piccolo francobollo (è diffuso anche sciolto nelle zollette di zucchero). Effetti: L' LSD è un allucinogeno per eccellenza, provocando delle forti alterazioni nella coscienza del tempo e dello spazio. Non è provata la dipendenza fisica mentre quella psichica è legata alla tolleranza (e alla frequenza di assunzione) individuale.

16 ALCOOL L'alcool etilico, o etanolo, che tutti chiamiamo alcool, è una sostanza con proprietà psico-attive molto diffusa e contenuta a concentrazioni differenti in diversi tipi di bevande che incontriamo nella vita di ogni giorno. Effetti:L'organismo di una persona che usa o abusa abitualmente di alcool è un organismo minato. L'alcool, infatti, ha un assorbimento rapidissimo dal corpo attraverso il sangue ed è trasformato dal fegato per circa il 90% della quantità assunta. La restante parte viene eliminata da reni e polmoni. Le tossine sotto forma di metaboliti restano all'interno di vari apparati ed organi del corpo, danneggiandoli irrimediabilmente.

17 IL VIZIO DEL GIOCO Una trappola infernale

18 GIOCO D'AZZARDO La dipendenza dal gioco dazzardo è una delle più antiche, ha ripercussioni sulla vita sociale e sul benessere economico dellindividuo. E una delle dipendenze più comuni che riguarda tutte le fasce detà. Dal gratta e vinci alle slot machine si arriva ad un vero e proprio bisogno psicologico per cui non si riesce più a fare a meno della giocata. Giocare dazzardo quindi diventa un vero e proprio obbligo, il soggetto è portato sempre a giocare: prima perché perde e deve rifarsi, poi perché vince e deve continuare la serie positiva. Le varie possibilità di giocare attraggono, come abbiamo detto prima, sia i ragazzi (che lo trovano anche come strumento sociale) sia i più anziani.

19 DIPENDENZA DA INTERNET Quando ti svegli la notte per controllare l' , quando si rompe il computer e quasi impazzisci, quando non ti va più di uscire di casa perché vuoi stare davanti al computer... a questo punto forse è arrivato il momento di farsi curare, perché quelli sopra descritti sono i sintomi dell'Internet Addiction Disorder.

20 Bisogno di trascorrere un tempo sempre maggiore in rete per ottenere soddisfazione; marcata riduzione di interesse per altre attività che non siano Internet; sviluppo, dopo la sospensione o diminuzione delluso della rete, di agitazione psicomotoria, ansia, depressione, pensieri ossessivi su cosa accade on-line, classici sintomi astinenziali; necessità di accedere alla rete sempre più frequentemente o per periodi più prolungati rispetto allintenzione iniziale; impossibilità di interrompere o tenere sotto controllo luso di Internet; La Dipendenza da Internet, come per qualsiasi altra dipendenza, produce notevoli ripercussioni negative in molti ambiti della vita dellindividuo:

21 FACEBOOK Nellagguerrita sfida a suon di click, ancora una volta Facebook detiene il primato di social network preferito dai naviganti. Ma cè da chiedesi se questo strumento non stia forse prendendo troppo il sopravvento sul resto delle attività e delle abitudini giornaliere. Facebook crea dipendenza, anzi provoca addirittura una malattia. È quanto emerge da un'indagine che ha scoperto già ben 150 casi di "malati di Facebook.

22 Dipendenza da shopping o shopping compulsivo

23 Lo shopping compulsivo è un comportamento di acquisto guidato da un impulso urgente e irresistibile a comprare, che seppure riconosciuto eccessivo da chi lo mette in atto, viene ripetuto fino a che determina effetti dannosi per l'individuo e per le persone a lui legate. Il comportamento è quindi mantenuto nonostante gravi conseguenze personali e innumerevoli tentativi fallimentari di controllarlo e porvi fine. Le problematiche che seguono al comportamento di shopping compulsivo sono sentimenti di colpa, vergogna, umiliazione, problemi di salute, problemi familiari, lavorativi, legali e finanziari. L'individuo colpito può non vedere inizialmente il comportamenti come un problema ma, principalmente, come un sollievo immediato da ansia e stress emotivo e come fonte di gratificazione personale. Proprio questa apparente ricompensa iniziale rinforza il comportamento, determinando, poi, processi compulsivi e ripetitivi. Lo shopping compulsivo è utilizzato come un rimedio contro il senso di vuoto e la depressione, è un tentativo della persona di regolare i propri affetti. Il disturbo presenta diversi aspetti riconducibili ad altre patologie già chiaramente classificate quali la depressione, i disturbi d'ansia,tra i quali il disturbo ossessivo compulsivo, e il disturbo del controllo degli impulsi.

24 Conseguenze della dipendenza da shopping

25 Lo shopping compulsivo causa problemi significativi quali stress, interferenze con il funzionamento sociale e lavorativo, disagi familiari e coniugali e gravi problemi finanziari. Inoltre, si riscontrano molto spesso sentimenti di colpa e vergogna in seguito all'acquisto di oggetti che, il più delle volte, vengono nascosti al resto della famiglia oppure messi da parte, regalati o buttati via.

26 Non permettere a niente e nessuno di determinare il tuo destino.... Solo tu puoi salvarti da te stesso!


Scaricare ppt "S.O.S.Dipendenze ( prof.ssa Lucia Figliola) PROGETTO S.O.S. DIPENDENZE Presentazione curata dagli alunni corsisti: Torelli Nicola, Hasani Alban, Avvisato."

Presentazioni simili


Annunci Google