La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nuove prospettive sulla storia del lavoro: la Global Labour History 14 anni dopo Pavia, 17 ottobre 2013 Relazione di Christian G. De Vito.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nuove prospettive sulla storia del lavoro: la Global Labour History 14 anni dopo Pavia, 17 ottobre 2013 Relazione di Christian G. De Vito."— Transcript della presentazione:

1 Nuove prospettive sulla storia del lavoro: la Global Labour History 14 anni dopo Pavia, 17 ottobre Relazione di Christian G. De Vito

2 Obiettivi: * presentare la Global Labour History: origine, sviluppo e nodi centrali; * discutere l’aspetto ‘spaziale’ della GLH; * stimolare una discussione sul ‘fare ricerca’ in prospettiva GLH. Struttura Parte 1. Cos’é la Global Labour History? Parte 2. Cosa vuol dire “global” nella Global Labour History?

3 Parte 1. Cos’é la Global labour history?
Ripensare la working class Costruire la rete “Fare” GLH

4 Ripensare la ‘working class’
‘Old’ labour history (fine XIX sec. – 1960s) ‘New’ labour history (1960s-1970s) Global Labour History Temi Partiti e sindacati socialisti, anarchici e social-democratici; Biografie dei leader; Operai (uomini) di fabbrica. Organizzazioni cristiane; Movimenti sociali e gruppi informali; “storia dal basso”, “storia della vita quotidiana”, “storia orale”; lavoratrici; Oltre la fabbrica. Organizzazioni formali e informali di vario tipo; Classe, genere, etnia, generazione; Periodizzazioni XIX e XX secolo (dopo la Rivoluzione Industriale) XVI-XX secolo – analisi centrata sull’origine e lo sviluppo della Rivoluzione Industriale. XVI-XX secolo (e prima) – analisi non centrata sulla Rivoluzione industriale, ma sul processo di mercificazione del lavoro Metodologia Eurocentrismo Nazionalismo metodologico Global history, filtrata attraverso la transnational comparative history e la social science history

5 Ripensare la working class
Oltre il lavoro salariato: multiple relazioni di lavoro attraverso le quali avviene la mercificazione del lavoro. Mettere in discussione la distinzione netta tra lavoro “libero” e “non libero”. Decostruire il nesso capitalismo-proletarizzazione-coscienza di classe-(progresso/modernità) Dibattito tra global labour historians subaltern workers (Van der Linden) labouring poor (Bhattacharya) subalterns (Van Schendel) industrial working class (Palmer)

6 Costruire la rete

7 Costruire la rete

8 “Fare” GLH: Collective Research Model
Quattro fasi: Storie “nazionali”; Studi comparativi scritti sulla base delle storie “nazionali”; Conferenza internazionale e discussione tra autori delle storie “nazionali” e degli studi comparativi; Revisione dei testi e pubblicazione.

9 “Fare” GLH Global Collaboratory on the History of Labour Relations
https://collab.iisg.nl/web/labourrelations Obiettivi: …to provide statistical insight into the global distribution of all types of labour relations in five historical cross-sections: 1500, 1650, 1800, 1900, and The second main goal will be the explanation of signaled shifts in labour relations world wide. ; Projectgroup: 5 membri 53 participanti (18 sull’Africa) Workgroups and workshops

10 Parte 2. Cosa vuol dire “global” nella Global Labour History?

11 Collective research model Prospettiva sulla spazialità
Il “global” nella GLH Collective research model Metodologia Prospettiva sulla spazialità “Covering the world” “Globale” = mondo Approccio macro-analitico (social science history) Marginalizzazione del “locale” (= case studies) Transnational comparative history Le connessioni nello spazio globale sono analizzare attraverso la comparazione tra fattori strutturali

12 Il “global” nella GLH Prospettiva sulla spazialità
Collective research model “Global history on a small scale” (Trivellato 2009) “Global” = mondo “Global” = metodo, mindset Marginalizzazione del “locale” (= case studies) “Local” = “a particular articulation of social interrelations at all scales” (Massey 1994). Le connessioni nello spazio globale sono analizzare attraverso la comparazione tra fattori strutturali “Following the traces” (Van der Linden 2009, 2013)

13 “Seguire le tracce” Tipo di connessioni Nella letteratura
Attraverso fattori strutturali macro, di tipo sociale, economico e culturale, che influiscono su produzione e consumo. Connected histories Histoire croisée New Imperial Histories Attraverso le migrazioni di gruppi e/o di individui Global migration history Diaspora studies Cross cultural trade studies “the individuals’ own connections” Trans-locality Attraverso catene di merci (produzione e conumo) Commodity chains Attraverso luoghi specifici Micro-history Attraverso “regioni” D. Massey D. Harvey

14 Sintesi delle principali caratteristiche della GLH:
1. Ambito tematico ampio: * classe, genere, etnia, generazione; * organizzazioni formali e informali; * approccio istituzionale + approccio “dal basso” 2. Focus sulla moltiplicità di relazioni di lavoro attraverso le quali si sviluppa la mercificazione del lavoro. 3. Metodologia “globale” * approccio comparativo transnazionale; * sensibilità rispetto alla dimensione dello spazio e della scala. 4. Longue durée * non centrata sulla Rivoluzione Industriale; * esplorazione della storia del lavoro pre-1500.


Scaricare ppt "Nuove prospettive sulla storia del lavoro: la Global Labour History 14 anni dopo Pavia, 17 ottobre 2013 Relazione di Christian G. De Vito."

Presentazioni simili


Annunci Google