La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Economia Scelte Pubbliche - 20061 I gruppi di interesse Lezione 6.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Economia Scelte Pubbliche - 20061 I gruppi di interesse Lezione 6."— Transcript della presentazione:

1 Economia Scelte Pubbliche I gruppi di interesse Lezione 6

2 Economia Scelte Pubbliche Tipi di gruppi di interesse GdI di 2 tipi Agevolano obiettivi dei loro membri (sindacati, ordini professionali, pensionati) Influenzano lopinione pubblica (ambientalisti, pacifisti) Superati i costi di organizzazione svolgono pluralità di compiti (es. sindacati) Sfruttano inserimento nel mondo politico per favorire il proprio funzionamento (come sono finanziati i sindacati?)

3 Economia Scelte Pubbliche Origine dei GdI Logica dellAzione collettiva (Olson, 1970) Obiettivo di un GdI è BP per i suoi membri Obiettivo riunisce i membri ma crea free-riding 3 conseguenze + facile formare un GdI quando è piccolo GdI piccoli + efficienti Incentivi selettivi necessari per tenere insieme un GdI (es. closed shop) Dove incentivi selettivi sono presenti, adesione a GdI più elevata (UK vs. Francia)

4 Economia Scelte Pubbliche GdI e dilemma del prigioniero Lefficienza di un gdi dipende dalla pervasività del free-riding in situazioni PD Economia sperimentale Non tutti fanno free riding (nocciolo duro high demanders) % di free riding bassa nei giochi one shot, aumenta in quelli ripetuti La ripetizione del gioco riduce le informazioni differenziate (ciascuno sa meglio quanto gli altri contribuiscono al gdi) contribuzioni aumentano Free riding aumenta se il gruppo si espande Tipico di ogni associazione volontaria

5 Economia Scelte Pubbliche Lascesa e il declino delle nazioni Gdi spiegano lascesa e il decliono delle nazioni (Olson, 1982) Gdi cercano di ottenere posizioni di monopolio RS hanno scopi redistributivi Gdi interessati a movimenti lungo la frontiera delle possibilità di utilità, non a traslazione di essa (efficienza) Redistribuzione trasla la frontiera allinterno (perdita secca, etc.) Redistribuzione rallenta la traslazione verso lesterno della frontiera dovuta al processo tecnologico (scelte pro labor hoarding)

6 Economia Scelte Pubbliche Letteratura su hump shaped hypothesis Governance di 3/4 tipi Decentrata Intermedia Corporatista (con o senza governo) A livello decentrato, elasticità di domanda di lavoro assicura efficienza A livello intermedio si possono esternalizzare su altri settori i costi di scelte inefficienti ogni output è input in tutti gli altri settori W>MPL per livello di occupazione Sostituzione di L a K per crescita del PIL Corporatista ingloba gli interessi della società Calmfors e Driffill (1988) efficiente quanto decentralizzazione Olson (1982) costi di transazione + elevati

7 Economia Scelte Pubbliche Verifiche empiriche - 1 Alesina e Perotti (1997, tassazione e disoccupazione) Galli e Padovano (2003, crescita del reddito), Felli e Padovano (200?, crescita della TFP) confermano ipotesi di Olson differenze sistematiche di livelli di efficienza Galli e Padovano (2002) differenze sistematiche di policy Corporatismo: - I, + U, +GCONS, - TT, -SDINF Alvarez, Garrett & Lange (1991): conditional support hypothesis governi di sinistra hanno maggiore affinità ideologica con sindacati meglio politiche corporatiste. Governi di destra hanno meno affinità meglio politiche decentrate. Situazioni miste ancora meno efficienti Non esiste un supporto empirico convincente (Cameron lo trova sulle ore di sciopero)

8 Economia Scelte Pubbliche Verifiche empiriche - 2 Choi (1983) suppone che durata di stabilità è correlata con sviluppo di gdi (sclerosi istituzionale) sclerosi istituzionale è negativamente correlato con crescita (test poco specificato) Murrell (1983) verifica lipotesi su industrie nascenti e industrie mature, confrontando UK e Germania Critica a letteratura su sclerosi istituzionale è che non considera altre cause di crescita economica Lowell e Gallaway (1986) trovano un certo supporto considerando altre 11 variabili; altri (Wallis e Oates, 1988) trovano risultati opposti su diversi campioni e specificazioni risultato non robusto Muller e Murrell (1988) verificano che numero di gdi è positivamente correlato con anni di stabilità Problema teorico generale: bisogna vedere come gdi usano il sistema istituzionale (politico e economico) per svolgere la propria attività di pressione


Scaricare ppt "Economia Scelte Pubbliche - 20061 I gruppi di interesse Lezione 6."

Presentazioni simili


Annunci Google