La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezione 2 Il software, le reti e la sicurezza. SOFTWARE Un computer senza software non può assolvere ad alcun compito Le funzioni svolte dal software.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezione 2 Il software, le reti e la sicurezza. SOFTWARE Un computer senza software non può assolvere ad alcun compito Le funzioni svolte dal software."— Transcript della presentazione:

1 Lezione 2 Il software, le reti e la sicurezza

2 SOFTWARE Un computer senza software non può assolvere ad alcun compito Le funzioni svolte dal software dipendono dalla sua tipologia Software di base Software applicativo programmi per lutilizzo e la manutenzione del computer programmi per lutilizzo specifico del computer in un determinato campo

3 SOFTWARE DI BASE Riunisce tutti gli strumenti che consentono al computer di operare. Il software di base per eccellenza è il Sistema Operativo Serve per poter gestire e mettere a disposizione dellutente linsieme delle risorse di cui si compone lHW Compiti : controllo corretto funzionamento di ogni componente gestione errori gestione memorizzazione informazioni gestione vie di comunicazione nelle reti supporto SW applicativo compatibile

4 SOFTWARE DI BASE interfaccia utente A seconda di come il SO dialoga con lutente (interfaccia utente), esso puo essere: Command Line Graphic User Interface (GUI) linterfaccia è scarna e lutente deve conoscere i comandi permessi e la loro sintassi (Es: MS-DOS) l tutti i programmi e le funzioni sono mostrate sullo schermo mediante simboli immediatamente riconoscibili (icone), lapproccio è intuitivo e facile da gestire (Es: Windows)

5 SOFTWARE DI BASE Command Line Graphic User Interface (GUI)

6 SOFTWARE APPLICATIVO Categoria che raggruppa le applicazioni dinteresse generale (Es: elaborazione di testi) ed i programmi più settoriali (Es: programmi di contabilità) ( Qui rientra anche il SW utilizzato nellautomazione del lavoro di ufficio (office automation): Elaborazione di testi Fogli di calcolo Database Programmi di presentazione

7 SOFTWARE APPLICATIVO Esistono molte altre categorie di programmi applicativi: citiamo ad esempio i programmi di grafica, di progettazione, di elaborazione di immagini, suoni e video, programmi statistici, di comunicazione, didattici, giochi... per tutti i gusti e per tutte le esigenze. Praticamente ogni settore o attività professionale, dall'architettura all'arredamento, dall'editoria alla finanza, utilizza ormai ampiamente strumenti software specifici, che non è qui possibile elencare neanche in maniera sommaria. Programmi specifici sono anche disponibili per la didattica di moltissime discipline, dalle lingue straniere alla matematica, dalla storia alla fisica.

8 RETI INFORMATICHE

9 Reti informatiche Scambio di dati tra calcolatori Scopo Permettere la comunicazione (ovvero lo scambio di dati) tra due o più calcolatori al fine di condividere le risorse software ed hardware come file e cartelle, stampanti, scanner ecc…

10 Reti informatiche Cosa occorre? La componente hardware un canale fisico di comunicazione tra i due calcolatori La componente software un insieme di norme che regolano lo scambio di dati (protocolli) Protocollo Non è sufficiente che i due calcolatori che intendano scambiarsi un file siano collegati fisicamente tra loro attraverso un cavo, ma è anche necessario che i calcolatori siano dotati di applicazioni (programmi) in grado di effettuare il trasferimento di un file. un insieme di regole e convenzioni relative ai messaggi consentiti ed al loro formato, che controllano lo scambio di informazioni in una comunicazione.

11 Reti informatiche Comunicazione tra le reti I messaggi vengono divisi in pacchetti e mandati da una rete allaltra.

12 Reti informatiche Rete LAN (Local Area Network) HUB Switch Router Internet

13 Reti informatiche Reti estese: Internet Rete1 Rete2 Rete3 Rete4 Collegamenti interni Collegamenti esterni ComputerGatewayBridge

14 Il World Wide Web Il WWW: un grande insieme di pagine multimediali create sfruttando il concetto di ipertesto. Un ipertesto è un insieme di documenti per i quali la consultazione non è obbligatoriamente sequenziale. Le pagine sono consultabili con programmi chiamati browser. Con i browser potete navigare tra le pagine grazie ad appositi collegamenti.

15 Il World Wide Web

16 Ogni pagina (più in generale, ogni risorsa in Internet) è caratterizzata da un indirizzo (lURL, Uniform Resource Locator).

17 Il World Wide Web Collegamenti: spesso indicati con una scritta sottolineata. Si fa clic su un collegamento per passare a visualizzare la pagina collegata.

18 Il browser Un browser web (in italiano: navigatore) è un programma che consente agli utenti di visualizzare e interagire con testi, immagini e altre informazioni, tipicamente contenute in una pagina web di un sito (o all'interno di una rete locale). Il browser è in grado di interpretare il codice HTML (e più recentemente XHTML) e visualizzarlo in forma di ipertesto. L'HTML è il codice col quale la maggioranza delle pagine web nel mondo sono composte: il web browser consente perciò la navigazione nel web. I browser solitamente vengono utilizzati su personal computer, ma non mancano altri dispositivi in grado di effettuare la navigazione con un browser, tra cui i palmari e gli smartphone.

19 Aprire un browser Per aprire un browser occorre: Fare doppio clic sullicona corrispondente sul Desktop. Oppure scegliere la voce corrispondente nel menu Avvio/Start.

20 Aprire un browser Allavvio del programma: tre casi La prima pagina visualizzata è quella impostata per default. La prima pagina visualizzata è quella impostata dallutente. La prima pagina visualizzata è vuota, per scelta dellutente.

21 Chiudere un browser Si può procedere nei modi seguenti: Scegliendo File nella Barra dei menu, poi la voce Chiudi. Facendo clic sul pulsante con il simbolo X nellangolo in alto a destra. Scegliendo la combinazione di tasti Alt+F4.

22 Visualizzare una pagina Web Per visualizzare una pagina di cui si conosce lindirizzo: 1. Digitare lindirizzo nellapposito spazio del browser. 2. Premere Invio (o fare clic sul pulsante Vai). 3. Attendere il caricamento della pagina richiesta.

23 Interrompere larrivo di una pagina Web Fare clic sul pulsante Termina della barra degli strumenti Pulsanti standard del browser. Internet Explorer

24 Aggiornare una pagina Web In Internet esistono pagine Web che vengono pubblicate per visualizzare informazioni in tempo reale. La frequenza del loro aggiornamento può dipendere dallarrivo di nuove notizie. La memoria cache è unarea del disco nella quale i browser memorizzano le ultime pagine che sono state visualizzate. Vantaggio della memoria cache: maggiore velocità (il browser può leggere la pagina dalla memoria, non da Internet).

25 Aggiornare una pagina Web Per essere sicuri del fatto che si sta visualizzando una pagina aggiornata e prelevata direttamente dal server su cui essa è pubblicata: Fare clic sul pulsante Aggiorna della Barra degli strumenti Pulsanti standard del browser.

26 Attivare un collegamento 1. Individuare il link desiderato, riconoscibile perché passandovi sopra il cursore questo assume la forma di una piccola mano. 2. Posizionarsi con il mouse. 3. Fare clic con il tasto sinistro del mouse. Attendere il caricamento del nuovo documento.

27 Attivare un collegamento Il classico collegamento è rappresentato da una scritta sottolineatura. Ma spesso si utilizzano anche pulsanti grafici, immagini, ecc.

28 Navigare avanti e indietro tra le pagine già visitate Per visualizzare la precedente pagina Web visitata: Fare clic sul pulsante Indietro sulla sinistra della Barra degli strumenti Per visualizzare nuovamente la pagina corrente: Fare clic sul pulsante Avanti sulla sinistra della Barra degli strumenti

29 Inserire dati in un modulo Per inviare informazione in Internet tramite un pagina Web si utilizzano i moduli (detti anche form). Un modulo contiene una serie di campi insieme a caselle e pulsanti operativi. Campi: nei campi possono essere inseriti dei dati. Caselle e pulsanti: lutente può operare le diverse scelte utilizzando il mouse.

30 Inserire dati in un modulo Caselle di testo: sezioni rettangolari nelle quali lutente può scrivere, dopo aver fatto clic in un qualsiasi punto al suo interno. Possono esserci caselle di testo fisse o a scorrimento.

31 Inserire dati in un modulo Con il mouse, si possono eseguire scelte utilizzando: Elenchi a discesa: per scegliere un valore tra quelli presenti nellelenco,

32 Inserire dati in un modulo Con il mouse, si possono eseguire scelte utilizzando: Caselle di selezione (o di controllo) per impostare oppure disattivare una scelta.

33 Inserire dati in un modulo Con il mouse, si possono eseguire scelte utilizzando: Caselle di opzione (o caselle radio) per eseguire una scelta alternativa tra alcune già predefinite.

34 Inserire dati in un modulo Per concludere il lavoro, fare clic sul pulsante di conferma. Spesso è nel fondo della pagina, con scritte del tipo Invia, Ordinare, Registra, ecc. Facendo clic sul pulsante di conferma, viene dato il via allinvio dei dati al server. Normalmente viene poi restituita una pagina Web nella quale viene comunicato il risultato dellinvio.

35 Usare un motore di ricerca Motore di ricerca: per rintracciare e organizzare linformazione che si desidera tra milioni di pagine Web presente in Internet. Per visualizzare la pagina web di un motore di ricerca: Fare clic sulla barra dellindirizzo. Digitare con la tastiera lindirizzo del motore di ricerca (per esempio, Premere il tasto Invio.

36 Usare un motore di ricerca

37 Per ricercare risorse in lingua italiana usando il motore di ricerca Google: 1. Visualizzare la pagina web di Google. 2. Selezionare la casella Cerca solo le pagine in Italiano. 3. Nel campo principale della pagina digitare la parola chiave. 4. Premere il tasto Invio o cliccare sul pulsante Cerca con Google.

38 Usare un motore di ricerca Per ricercare risorse in una qualsiasi lingua: 1. Visualizzare la pagina web di Google. 2. Selezionare la casella Cerca nel Web (se non è già selezionato). 3. Nel campo principale della pagina digitare la parola chiave. 4. Premere il tasto Invio o cliccare sul pulsante Cerca con Google.

39 Usare un motore di ricerca I risultati di una ricerca vengono visualizzati.

40 Usare un motore di ricerca Il motore di ricerca elenca tutti i risultati, raggruppandoli in pagine, ognuna delle quali contiene un certo numero di riferimenti a siti Web. I riferimenti sono ordinati in base alla pertinenza.

41 Salvare una pagina Web Aprire la pagina desiderata. 1. Selezionare File nella Barra dei menu. 2. Selezionare la voce Salva con nome. A questo punto sono disponibile le usuali opzioni. Tipo di salvataggio: Pagina web completa di tutti gli elementi grafici. Solo la pagina HTML senza grafica. Semplice documento di testo TXT. Ecc.

42 Salvataggio di una porzione di testo 1. Selezionare con il mouse la stringa di testo. 2. Selezionare Modifica nella Barra dei menu. 3. Selezionare Copia. Il testo è pronto per essere inserito in qualunque applicazione supporti loperazione Incolla. Oppure usare il menu contestuale.

43 Salvataggio di unimmagine 1. Selezionare limmagine posizionandosi sopra di essa con il mouse e, dopo aver fatto un clic con il tasto destro, scegliere Salva immagine con nome. 2. Appare una finestra di dialogo, al cui interno vanno assegnati il nome e il percorso di salvataggio.

44 Posta elettronica 1. Il messaggio viene digitato utilizzando un programma di posta elettronica (per esempio, Microsoft Outlook Express o Netscape Messenger). 2. Dopo avere indirizzato e spedito la posta, questa viene codificata e inviata tramite il modem. 3. Se lindirizzo di destinazione è corretto, la posta viene spedita. Il messaggio passa dal computer dellutente a quello del suo provider.

45 Posta elettronica 4. I dati vengono inviati in Internet. 5. I dati ricevuti dal provider vengono smistati verso le caselle di destinazione. 6. Quando il messaggio arriva al destinatario, rimane in attesa fino al primo collegamento a Internet. 7. Il modem e il computer del destinatario decodificano nuovamente i dati, rendendo il messaggio comprensibile al programma di posta elettronica del destinatario.

46 La struttura degli indirizzi Per esempio: Nome dellutente: bianco Simbolo di Nome del dominio: unito Identificativo del tipo di dominio: it Il numero dei domini dipende dal livello di appartenenza: per esempio

47 Aprire un programma di posta elettronica Fare doppio clic sullicona corrispondente sul Desktop. Scegliere la voce corrispondente nel menu Avvio/Start. Scegliere il simbolo di posta nel browser (di solito in basso)

48 Aprire un programma di posta elettronica

49 Chiudere un programma di posta elettronica Scegliere File nella Barra dei menu, poi la voce Chiudi. Oppure fare clic sul pulsante con il simbolo X nellangolo in alto a destra. Oppure scegliere la combinazione di tasti Alt+F4.

50 Creare un account Account: un profilo utente che corrisponde a un indirizzo e a una casella di posta elettronica. Tutti i dati per la creazione di un profilo utente devono essere impostati presso il proprio provider, che fornirà le seguenti informazioni: Indirizzo . User id (nome di identificazione dellutente). Password. Server di invio e server di ricezione.

51 Creare un account Con Outlook Express: 1. Avviare Outlook Express. 2. Nellarea di lavoro, selezionare Imposta account di posta elettronica. A questo punto si avvia una creazione guidata, che permette di creare un nuovo account.

52 Leggere uno o più messaggi Le scaricati sul computer vengono collocate nella cartella Posta in arrivo/Inbox, dove rimangono a disposizione. Quanti messaggi sono arrivati? Ciò è indicato dal numero in parentesi

53 Leggere uno o più messaggi La cartella Posta in arrivo/Inbox può essere aperta con un clic (se non è già aperta). Nellarea rettangolare a destra i messaggi saranno visibili ordinati secondo il mittente, loggetto o la data di spedizione.

54 Leggere uno o più messaggi Un clic su un messaggio nellelenco di messaggi: Lo seleziona Permette di visualizzarne il contenuto nel frame inferiore.

55 Aprire un allegato Insieme con il testo di una lettera inviata in posta elettronica possono essere trasmessi uno o più allegati. Gli allegati possono essere documenti di testo, immagini, fogli di lavoro, ecc. Per aprire un allegato è sufficiente fare doppio clic sullicona relativa. ATTENZIONE: non aprite allegati di mittenti sconosciuti, potrebbero contenere virus!

56 Aprire un allegato Per salvare un allegato: 1. Fare clic con il tasto destro sullicona del allegato. 2. Fare clic sulla voce Salva con nome.

57 Creare un nuovo messaggio Fare clic sul pulsante Nuovo messaggio/Compose posto in alto a sinistra sulla Barra degli strumenti standard.

58 Creare un nuovo messaggio Si aprirà la finestra di dialogo Nuovo/Compose che include due settori. In alto: caselle di testi nella quali indicare gli indirizzi (uno o più) e una breve definizione del contenuto del messaggio (soggetto o subject). In basso: lo spazio bianco dove digitare il testo vero e proprio.

59 Creare un nuovo messaggio Inserire un indirizzo nel campo del destinatario: Campo A: o To:

60 Creare un nuovo messaggio Inviare un messaggio in copia a qualcuno (con Netscape Communicator): Inserire lindirizzo del destinatario della copia. Fare clic sul pulsante To: accanto lindirizzo. Selezionare la voce Cc:

61 Creare un nuovo messaggio Inserire un titolo nel campo Oggetto/Subject

62 Allegare un file al messaggio 1. Creare un nuovo messaggio. 2. Fare clic sul pulsante Allega/Attach. 3. Nella finestra di lavoro che compare, selezionare la cartella in cui cercare il file. 4. Selezionare il file che si desidera allegare. 5. Fare clic sul pulsante Allega/Apri della finestra di lavoro.

63 Inviare un messaggio Fare clic sul pulsante Invia/Send.

64 Rispondere a un messaggio 1. Selezionare il messaggio a cui rispondere. 2. Fare clic sul pulsante Rispondi/Reply nella Barra degli strumenti standard. Si apre una finestra che riporta nella Barra del titolo lintestazione R: o Re: seguita dalloggetto del messaggio su cui si risponde. Non occorre reinserire lindirizzo del destinatario.

65 Rispondere a un messaggio Digitare la risposta. Il testo del messaggio originale viene riportato (evidenziato da una linea verticale sul lato sinistro) nella pagina in cui si scrive e si può modificare. Fare clic sul pulsante Invia/Send per spedire la risposta.

66 Rispondere a un messaggio Il pulsante Rispondi a tutti/Reply all permette invece di rispondere contemporaneamente a una serie di indirizzi . Allindirizzo del mittente del messaggio. A tutti gli altri destinatari del messaggio originale.

67 Inoltrare un messaggio 1. Selezionare il messaggio da inoltrare, facendo clic sulla riga corrispondente. 2. Fare clic sul pulsante Inoltra/Forward sotto la barra dei menu: si aprirà una finestra che riporta nella Barra del titolo la scritta Fw: seguita dalloggetto del messaggio che si sta inoltrando.

68 Inoltrare un messaggio 3. Inserire gli indirizzi dei destinatari. 4. Scrivere con la tastiera il testo che accompagna quello della lettera che si sta inoltrando. 5. Fare clic sul pulsante Invia/Send per inviare la lettera.

69 Sicurezza

70 70 Cause che possono incidere negativamente sulla sicurezza del sistema informatico:

71 GR: Arzuffi - Carreri -Rinetti -Smiroldo MR71 Errori Gli archivi elettronici hanno gli stessi problemi degli archivi cartacei: es.- ununità a dischi si può rompere provocando la perdita di tutti i dati in essa contenuti, - un errore del laboratorio può provocare la cancellazione non voluta di uno o più archivi. E necessario quindi la copia periodica degli archivi c.d. backup (salvataggio)

72 72 Hacker il termine indica persone che si collegano senza autorizzazione con messaggi o programmi ad altri sistemi informatici provocandone danni. Necessita quindi integrare il sistema con un controllo degli accessi

73 73 Virus Sono programmi costruiti con lo scopo di: rendersi visibili in qualche modo infettare un programma senza alterarne il funzionamento Autoriprodursi nellambiente creando effetti negativi sul sistema informatico La protezione può avvenire: Controllo dei supporti usati Controllo degli accessi della rete Uso di programmi antivirus

74 74 Diritto dautore Regolato dalla legge n° 633, 22 aprile Tutela i programmi per elaboratore, in qualsiasi forma espressi purchè originali, quali risultato di creazione intellettuale dellautore.

75 75 Tutela giuridica del Software Regolato dalla legge n° 518 del 29 dic 92, modificata dalla legge n° 248 del 18 agosto 2000 con la quale sono previsti sanzioni penali per chi produce per scopo di profitto copie di software, anche per uso personale.

76 76 Shareware Programmi distribuiti gratuitamente dallautore per fare conoscere e far provare il suo lavoro. E vietato luso commerciale.

77 77 Software freeware È di uso totalmente gratuito, ma non può essere ceduto,alterato o commercializzato.


Scaricare ppt "Lezione 2 Il software, le reti e la sicurezza. SOFTWARE Un computer senza software non può assolvere ad alcun compito Le funzioni svolte dal software."

Presentazioni simili


Annunci Google