La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il contesto storico Nel medioevo le città di Como e Milano, divenute liberi Comuni, entrarono in lotta fra loro per controllare il territorio circostante,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il contesto storico Nel medioevo le città di Como e Milano, divenute liberi Comuni, entrarono in lotta fra loro per controllare il territorio circostante,"— Transcript della presentazione:

1

2 Il contesto storico Nel medioevo le città di Como e Milano, divenute liberi Comuni, entrarono in lotta fra loro per controllare il territorio circostante, essenziale per la vita della città perché dalla campagna provenivano i prodotti alimentari e la manodopera. Generalmente la spartizione seguì i confini religiosi esistenti. A Lomazzo era però presente una strana anomalia...

3 ...Per oltre 1000 anni Lomazzo ha costituito un caso unico in Italia: un unico paese, per metà appartenente a una Diocesi (Como) e per metà ad unaltra (Milano). Lomazzo Comasco Pieve di Fino, Parrocchia romana di S. Siro Lomazzo Milanese Pieve di Appiano, Parrocchia ex ambrosiana di S. Vito. Così oltre a due parrocchie si formarono anche due Comuni.

4 Durante le lotte fra Como e Milano, Lomazzo divenne perciò il luogo di incontro neutrale fra le ambascerie delle due città. Tre furono i principali trattati di Pace fra Como e Milano: Pace del 1127, riconfermata nel 1196 Pace del 1249 stipulata a Lomazzo Pace del 1286, meglio nota come Pace di Lomazzo (dal secolo successivo Como si mise sotto la protezione di Milano, perdendo la sua indipendenza).

5 PACE DI LOMAZZO LO SCOPPIO DELLA GUERRA Nel 1276, a Como, la famiglia ghibellina dei Rusca prese il potere con la forza. Il Vescovo Giovanni de Avvocati non si piegò ai soprusi imposti e, per raggiungere il dominio assoluto, i Rusca decisero di eliminarlo. A principio del 1282 i Rusca appiccarono il fuoco al palazzo vescovile, rubarono i beni delle chiese di Como e compirono profanazioni. Poco mancò che anche il Vescovo ci rimettesse la vita.

6 Il Vescovo Giovanni de Avvocati ebbe appena il tempo di fuggire e cercò rifugio in terra milanese, protetto dallArcivescovo di Milano, Ottone Visconti. Gli unici strumenti di difesa nelle mani del Vescovo Avvocati erano quelli spirituali. il 25 aprile 1282 Giovanni de Avvocati rientrò nel territorio della sua Diocesi (Lomazzo S. Siro) per lanciare la scomunica contro Loterio Rusca, signore di Como. Loterio Rusca, sentendo il suo potere minacciato dalla scomunica che pendeva su di lui, decise di passare allattacco e di muovere guerra contro Milano.

7 La guerra durò quattro anni. Nellinverno del 1286 gli eserciti erano allo stremo delle forze, e fu gridata tregua. Como e Milano nominarono due arbitri, Lantelmo da Benzone e Matteo da Romana, che si incontrarono a Lomazzo e qui trovarono un accordo di pace. Giunsero allora tutte le autorità di Como e di Milano, con la presenza culminante dellArcivescovo Ottone Visconti. Il trattato di Pace fu letto e sottoscritto alla presenza degli ambasciatori di tutte le città e repubbliche lombarde.

8 Sabato 5 maggio ore 21,00 Rievocazione della Scomunica del 1282, avvenuta presso la chiesa di S. Siro. Domenica 6 maggio ore 14,30 Rievocazione della Pace di Lomazzo del 1286, avvenuta in Brolo S. Vito. A seguire, festa medioevale presso lArea Feste.

9 Sabato 5 maggio ore 21,00 Rievocazione della Scomunica del 1282, avvenuta presso la chiesa di S. Siro. Giunge da Milano il corteo del Vescovo comasco Giovanni de Avvogadri, con le guardie milanesi e dodici presbiteri. Ad accoglierlo una moltitudine copiosa di lomazzesi, nei loro abiti del 200. (presente ibi etiam fidelium in moltitudine copiosa, narrano le cronache). Nella piazza (ornata da una illuminazione medioevale) tra canti medioevali, suoni di tamburi e di trombe, ha luogo il suggestivo rito di scomunica. Il popolo offre al Vescovo alcuni doni, che li fa distribuire fra i presenti: la serata si conclude così con un piccolo rinfresco.

10 Domenica 6 maggio ore 14,30 Rievocazione della Pace di Lomazzo del 1286, avvenuta in Brolo S. Vito. Richiamati dall eccezionalità dellevento, giunge nel Brolo tutto il popolo lomazzese del tempo. Si incontrano due distinti cortei, uno da Milano con Ottone Visconti e laltro da Como con Loterio Rusca. Solenne proclamazione della pace. Gesti di riconciliazione. Esibizione di musici e sbandieratori. Il corteo si ricompone e si raggiunge lArea Feste, dove hanno luogo intrattenimenti medioevali. Tenzone medioevale di Tiro alla Fune fra due squadre del paese, Lumàzz de Sùra e Lumàzz de Sòtt. Cena medioevale con specialità tipiche presso lArea Feste.

11 . Lomazzo Comasco Lomazzo Milanese Corteo da Milano Corteo da Como

12


Scaricare ppt "Il contesto storico Nel medioevo le città di Como e Milano, divenute liberi Comuni, entrarono in lotta fra loro per controllare il territorio circostante,"

Presentazioni simili


Annunci Google