La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cremona, 9 ottobre 2010 Come gli studenti oggi imparano? Alessandro Antonietti Servizio di Psicologia dellEducazione e dellApprendimento (SPAEE) Università

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cremona, 9 ottobre 2010 Come gli studenti oggi imparano? Alessandro Antonietti Servizio di Psicologia dellEducazione e dellApprendimento (SPAEE) Università"— Transcript della presentazione:

1 Cremona, 9 ottobre 2010 Come gli studenti oggi imparano? Alessandro Antonietti Servizio di Psicologia dellEducazione e dellApprendimento (SPAEE) Università Cattolica di Milano

2 I. Calvino: Lezioni americane. Sei proposte per il prossimo millennio Leggerezza Rapidità Esattezza Visibilità Molteplicità

3 Il mio avvocato dice che posso fare causa alla scuola perché stanno violando il mio diritto di essere stupido

4 Non ci sono già abbastanza problemi nel mondo?

5 Fai finta di essere la star di un reality show in cui sei un bambino che può realizzare il suo sogno se studia sodo e prende bei voti

6 In un mondo sempre più complesso, talvolta vecchie domande richiedono nuove risposte

7

8 Il contino Guglielmo di Montenovo con listitutore e la governante (G. Naudin)

9

10 VALORINORME ATTESEESIGENZE CONOSCENZA SCUOLA STUDENTI INSEGNANTI GENITORI

11 IMPARARE è... Assimilare Scoprire Crescere Capire Interiorizzare Svilupparsi Trasformare Inventare Memorizzare Applicare Personalizzare Avventurarsi

12 IMPARARE è... Assimilare Scoprire Crescere Capire Interiorizzare Svilupparsi Trasformare Inventare Memorizzare Applicare Personalizzare Avventurarsi

13 Rapporto con un modello più esperto Rapporto con un modello più esperto Opportunità e Autoefficacia Opportunità e Autoefficacia TV Pensiero individuale COMPUTER Produzione Culturale Opportunità e Autoefficacia Opportunità e Autoefficacia SI NO

14 LIBRI Produzione Culturale Vissuti Negativi Opportunità e Autoefficacia Opportunità e Autoefficacia Dovere e Sfida Volontà e Piacere Attribuzione interna dellerrore e del successo Attribuzione interna dellerrore e del successo Successo come benessere Successo come benessere SINO

15

16 ANDARE VERSO

17

18 Adattare/Adattarsi a

19 ANDARE VERSO Adattare/Adattarsi a Partire da/Valorizzare

20 ANDARE VERSO ATTIRARE VERSO Adattare/Adattarsi a Partire da/Valorizzare

21 PER OGNI MATEMATICO Per ogni matematico c'è un senso di …………………….. nel ………………………. ai numeri già ………………………. di per sé c'è un …………………… pitagorico che a me non è servito adesso che nel 2 X 3 so cosa 6 per me Per ogni matematico che non si è mai …………………….. d'aver ……………………….. un calcolo che è già ……………………... di per sé rimane un ……………………. logico che a me non è servito adesso che nel so cosa 6 per me Per ogni matematico finisce …………………………….. se a confermar la regola è l'eccezione di per sé ma resta ………………………….. che a me non è servito adesso che - nell'io + te - so cosa 6 per me

22 Per ogni matematico c'è un senso di …………………….. nel ………………………. ai numeri già ………………………. di per sé c'è un …………………… pitagorico che a me non è servito adesso che nel 2 X 3 so cosa 6 per me

23 PER OGNI MATEMATICO Per ogni matematico c'è un senso d'infinito nel dar la caccia ai numeri già sfuggenti di per sé c'è un sogno pitagorico che a me non è servito adesso che - nel 2 X 3 - so cosa 6 per me Per ogni matematico che non si è mai pentito d'aver sbagliato un calcolo che è già grave di per sé rimane un senso logico che a me non è servito adesso che - nel so cosa 6 per me Per ogni matematico finisce l'infinito se a confermar la regola è l'eccezione di per sé ma resta un caso unico che a me non è servito adesso che - nell'io + te - so cosa 6 per me

24 Nel corso della propria esistenza, ogni essere umano può adottare due atteggiamenti: costruire o piantare. I costruttori possono dilungarsi per anni nei loro compiti, ma arriva un giorno in cui terminano la propria opera. A quel punto si fermano, e il loro spazio risulta limitato dalle pareti che hanno eretto. Quando la costruzione è finita, la vita perde di significato. Poi ci sono quelli che piantano. Talvolta soffrono per le tempeste e le stagioni, e raramente riposano. Ma al contrario di un edificio, il giardino non smette mai di svilupparsi. Esso richiede lattenzione continua del giardiniere ma, nello stesso tempo, gli permette di vivere una grande avventura. Paulo Coelho, da Frida

25 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Cremona, 9 ottobre 2010 Come gli studenti oggi imparano? Alessandro Antonietti Servizio di Psicologia dellEducazione e dellApprendimento (SPAEE) Università"

Presentazioni simili


Annunci Google