La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il problema è laccuratezza diagnostica Il problema è laccuratezza diagnostica ARTERIOPATIA DIABETICA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il problema è laccuratezza diagnostica Il problema è laccuratezza diagnostica ARTERIOPATIA DIABETICA."— Transcript della presentazione:

1 Il problema è laccuratezza diagnostica Il problema è laccuratezza diagnostica ARTERIOPATIA DIABETICA

2 AOP: DIAGNOSI American Heart Association Medical/Scientific Statement Circulation1994 The prevalence of peripheral arterial disease in populations depends on the criteria used for diagnosis The prevalence of peripheral arterial disease in populations depends on the criteria used for diagnosis

3 AOP: METODI DIAGNOSTICI u u Studio di Edimburgo (Int J Epidem, 1991) 1500 soggetti, età anni PREVALENZA questionario: 4.6 % ABI: 17 %

4 Circa la metà dei diabetici arteriopatici non ha dolore Circa la metà dei diabetici arteriopatici non ha dolore ACCURATEZZA DIAGNOSTICA

5 CLASSIFICAZIONE DI FONTAINE 1° STADIO: ASINTOMATICO 2° STADIO: CLAUDICATIO 3° STADIO: DOLORE A RIPOSO 4° STADIO: ULCERA O GANGRENA

6 QUESTIONARIO DI ROSE

7 …entrambe sottostimano lentità del problema…

8 …da sole non sono sufficienti per una diagnosi corretta…..

9 Fattori confondenti: temperatura ambiente assenza congenita nel 12% dei caucasici abilità dell operatore Marinelli et al JAMA 1979 non-invasive testing vs clinical evaluation of PAD 458 diabetici sensibilità 67% specificità 69% gold stantard: ABI, treadmill, ecoDoppler Fattori confondenti: temperatura ambiente assenza congenita nel 12% dei caucasici abilità dell operatore Marinelli et al JAMA 1979 non-invasive testing vs clinical evaluation of PAD 458 diabetici sensibilità 67% specificità 69% gold stantard: ABI, treadmill, ecoDoppler PALPAZIONE DEI POLSI

10 95% di SENSIBILITÀ SENSIBILITÀ 100% di SPECIFICITÀ SPECIFICITÀ nel rivelare una malattia angiograficamente significativa Fowkes: Int J Epidemiol 1988 INDICE CAVIGLIA-BRACCIO

11 Più della metà dei diabetici con ulcera ischemica ha CALCIFICAZIONI che falsano i valori pressori

12 TcPO 2 OSSIMETRIA TRANSCUTANEA

13 LOSSIMETRIA TRANSCUTANEA (TcPO 2 ) è un parametro di perfusione che misura il deficit FUNZIONALE di O 2 EDEMA, FLOGOSI !

14 ECODOPPLER Permette lo studio della placca stenosi o occlusioni Valuta il calibro venoso per by-pass LOCALIZZA LE OSTRUZIONI LOCALIZZA LE OSTRUZIONI

15 ECODOPPLER: ECODOPPLER: LIMITI valuta con difficoltà le arterie calcifiche e la peroniera non vede larcata plantare OPERATORE DIPENDENTE

16 TcPO 2 : 1mmHg ABI: 0.3

17 PALPAZIONE DEI POLSI: sensibilità e specificità bassa sensibilità e specificità bassaABI: calcificazioni calcificazioni TcPO 2 : edema, spessore cutaneo edema, spessore cutaneoECODOPPLER: operatore dipendente operatore dipendente PALPAZIONE DEI POLSI: sensibilità e specificità bassa sensibilità e specificità bassaABI: calcificazioni calcificazioni TcPO 2 : edema, spessore cutaneo edema, spessore cutaneoECODOPPLER: operatore dipendente operatore dipendente AOP: accuratezza diagnostica SEMPRE PROBLEMI

18 VALUTAZIONE VASCOLARE NON INVASIVA VALUTAZIONE VASCOLARE NON INVASIVA : Iposfigmia / assenza del polso tibiale posteriore e/o pedidio Indice caviglia-braccio 0.9 Ossimetria transcutanea al dorso del piede 50 mmHg EcoDoppler: stenosi emodinamicamente significative (> 50% del lume del vaso) VALUTAZIONE VASCOLARE NON INVASIVA VALUTAZIONE VASCOLARE NON INVASIVA : Iposfigmia / assenza del polso tibiale posteriore e/o pedidio Indice caviglia-braccio 0.9 Ossimetria transcutanea al dorso del piede 50 mmHg EcoDoppler: stenosi emodinamicamente significative (> 50% del lume del vaso) PROTOCOLLO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO DEL PIEDE ISCHEMICO ULCERATO

19 2 test positivi angiografia + PTA nello stesso tempo PTA non possibile By-Pass se possibile (valutazione: gravità AOP e ulcera, rischio chirurgico) PTA distale dopo by-pass prossimale valutazione defficacia, angiografica e FUNZIONALE 2 test positivi angiografia + PTA nello stesso tempo PTA non possibile By-Pass se possibile (valutazione: gravità AOP e ulcera, rischio chirurgico) PTA distale dopo by-pass prossimale valutazione defficacia, angiografica e FUNZIONALE FLOW-CHART DI TRATTAMENTO DEL PIEDE ISCHEMICO ULCERATO 6) terapia medica e/o chirurgica DEFINITIVA 6) terapia medica e/o chirurgica DEFINITIVA

20 ARTERIOGRAFIA PROTOCOLLO DIAGNOSTICO 221 soggetti studiati con: polsi + ABI + TcPO 2 + ecoDoppler 219 soggetti con stenosi > 50% STUDIO MULTICENTRICO: 6 CENTRI LUGLIO LUGLIO 2000 Journal of Internal Medicine, 252, , 2002

21

22 ARTERIOGRAFIA Larteriografia è lunico strumento in grado di visualizzare LE ARTERIE DEL PIEDE E CHE PERMETTE Larteriografia è lunico strumento in grado di visualizzare LE ARTERIE DEL PIEDE E CHE PERMETTE LA RIVASCOLARIZZAZIONE

23 ENDOLUMINALE CHIRURGICA DOPO LA DIAGNOSI QUALE PROCEDURA ?

24 OGNI PROCEDURA È BUONA purché SICURA ed EFFICACE

25 OGNI PROCEDURA È BUONA se toglie il dolore e salva il piede QUALE PROCEDURA ?


Scaricare ppt "Il problema è laccuratezza diagnostica Il problema è laccuratezza diagnostica ARTERIOPATIA DIABETICA."

Presentazioni simili


Annunci Google