La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Milano 10 Febbraio 2012 Innovhub – Stazioni Sperimentali per lindustria Divisione Stazione Sperimentale Carta, Cartoni e Paste per Carte Modulo Qualità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Milano 10 Febbraio 2012 Innovhub – Stazioni Sperimentali per lindustria Divisione Stazione Sperimentale Carta, Cartoni e Paste per Carte Modulo Qualità"— Transcript della presentazione:

1 Milano 10 Febbraio 2012 Innovhub – Stazioni Sperimentali per lindustria Divisione Stazione Sperimentale Carta, Cartoni e Paste per Carte Modulo Qualità Prodotto Claudio Bozzi

2 Milano 10 Febbraio …………………………………………………… Trattamenti superficiali Caratterizzazione della tensione superficiale Proprietà barriera dei materiali Misura del colore Caratterizzazione reologiche dei materiali 2/5

3 Milano 10 Febbraio …………………………………………………… Caratterizzazione della tensione superficiale La tensione superficiale di una materiale è forse la misura più appropriata per la valutare una grande quantità di processi industriale ( p.es. accoppiamento di film, incollaggio, stampa, resistenza ai grassi, resistenza allacqua, etc.). Apparecchio Misuratore di angolo di contatto 3/5 Trattamenti superficiali

4 Milano 10 Febbraio …………………………………………………… Proprietà barriera dei materiali Misurazione della permeabilità al vapor acqueo e allossigeno di carte, accoppiati e film plastici. Apparecchio Permeabilimetro 4/5 Misura del colore Misura di L*, a* e b* con Differenti illuminanti (C, D 50, D 65 ) e geometrie (0°/90°, 0°/45°, 0°/8°) Apparecchio Spettrofotometro Xenotest 1505 (ATLAS) per invecchiamento alla luce

5 Milano 10 Febbraio …………………………………………………… Caratterizzazione Reologiche dei materiali e Viscoelasticità La caratterizzazione della viscoelasticità di un materiale sia esso un liquido, un gel o un solido è una scienza poco nota ma di grandi potenzialità per la valutazione dei loro comportamenti. Tutti i materiali reali hanno un comportamento che si colloca allinterno delle due situazioni estreme: Elastico : tipico di un solido che sottoposto a sforzo si deforma ma alla cessazione della sollecitazione ritorna alla forma originale Viscoso : tipico di un liquido che sottoposto a sforzo si deforma senza tornare alla forma originale una volta cessata la sollecitazione Questi fenomeni sono tempodipendenti perché dovuti tempi di rilassamento dei materiali. Per esempio con queste tecniche si può studiare linvecchiamento di un materiale 5/5 Apparecchi: Reometro rotazionale per liquidi e gel DMTA (termoanalisi dinamico meccanica) per i solidi


Scaricare ppt "Milano 10 Febbraio 2012 Innovhub – Stazioni Sperimentali per lindustria Divisione Stazione Sperimentale Carta, Cartoni e Paste per Carte Modulo Qualità"

Presentazioni simili


Annunci Google