La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONFERENZA STAMPA AZIENDA SANITARIA LOCALE DI MATERA PERIODO 2009 - 2010 Matera 04 agosto 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONFERENZA STAMPA AZIENDA SANITARIA LOCALE DI MATERA PERIODO 2009 - 2010 Matera 04 agosto 2011."— Transcript della presentazione:

1 CONFERENZA STAMPA AZIENDA SANITARIA LOCALE DI MATERA PERIODO Matera 04 agosto 2011

2 La nascita della ASM 01/07/2008 Legge Regionale n. 12/2008: Riassetto organizzativo e territoriale del Servizio Sanitario Regionale 31/12/2008 Soppressione delle 5 Asl del S.S.R.: Asl n. 1 – Venosa Asl n.2 – Potenza Asl n. 3 – Lagonegro Asl n. 4 – Matera Asl n. 5 – Montalbano Istituzione di 2 nuove Aziende Sanitarie Locali su base provinciale: ASP e ASM Nascita Azienda Sanitaria Locale di Matera – ASM a seguito dell unificazione delle soppresse Asl n. 4 di Matera e n. 5 di Montalbano 01/01/2009

3 Le priorità assegnate dalla Regione alla ASM Attuazione concreta del processo di unificazione delle soppresse ASL Unificazione delle strutture e delle procedure Riassetto organizzativo e strutturale Nuovo organigramma aziendale Riconversione in senso territoriale degli Ospedali Distrettuali (Stigliano, Tinchi, Tricarico) Recupero appropriatezza negli Ospedali per acuti (Matera e Policoro) Potenziamento dei servizi territoriali e facilitazione dellaccesso al SSN Ricerca della sostenibilità economica da rendere compatibile con la tutela dei Livelli Essenziali di Assistenza Squilibrio strutturale reale tra costi e ricavi pari a circa 24 milioni di euro Lotta ad ogni forma di antieconomicità

4 Le azioni messe in campo dalla ASM Le azioni poste in essere dalla ASM si collocano allinterno dei 2 seguenti macro obiettivi: 1 Lo sviluppo di molteplici processi di integrazione gestionale e professionale sia allinterno dellAzienda sia al di fuori di essa 2 Il perseguimento di un costante innalzamento del livello della appropriatezza clinica ed organizzativa Esse sono riconducibili a: - Governo delle risorse umane - Politica del farmaco - Recupero dellappropriatezza clinica ed organizzativa - Gestione del rischio clinico, del contenzioso, dei costi assicurativi e della medicina legale

5 Il governo delle risorse umane Le azioni poste in essere dalla ASM nellambito del governo delle risorse umane, hanno consentito di contenere la crescita del costo del personale dipendente (+1,6%) significativamente al di sotto della media nazionale (+4%) Esse sono le seguenti: Blocco del turn over nelle percentuali definite dalla normativa regionale conseguente razionalizzazione di alcune linee della produzione Riduzione delle prestazioni aggiuntive a parità di volumi prestazionali Unificazione dei Dipartimenti aziendali con eliminazione delle duplicazioni ed affidamento di unico incarico di Direzione Nuova graduazione delle funzioni del personale della Dirigenza Sanitaria e non Sanitaria Nuova attribuzione degli incarichi di posizione organizzativa del personale del comparto Sospensione dellaccesso alla mensa da parte del personale dipendente al di fuori delle giornate di rientro lavorativo

6 La politica del farmaco 1/2 Le azioni poste in essere dalla ASM nellambito del governo della politica del farmaco hanno favorito lincremento della distribuzione diretta dei farmaci ed una riduzione della spesa per lassistenza farmaceutica convenzionata con un risparmio netto di oltre 2 milioni di Euro. Tali azioni sono le seguenti: Costituzione della Commissione farmaco – terapeutica aziendale per il monitoraggio sullapplicazione delle misure per il contenimento e la razionalizzazione dei costi dellassistenza farmaceutica Utilizzo sistematico degli audit clinici con i prescrittori specialisti ospedalieri sugli usi terapeutici e costi/terapia dei farmaci biologi ad elevato impatto economico

7 La politica del farmaco 2/2 Utilizzo sistematico degli audit con i Direttori della Farmacia territoriale e Ospedaliera per il monitoraggio costante della spesa farmaceutica Istituzione della Commissione Tecnica per la valutazione dellappropriatezza delle prescrizioni protesiche Attivazione del gruppo di lavoro MMG/PLS, Dipartimento Farmaceutico, Direzione Sanitaria ASM e Presidio Ospedaliero per elaborazione di protocolli e percorsi diagnostici terapeutici e assistenziali per il controllo della spesa farmaceutica e lappropriatezza prescrittiva

8 Riqualificazione della rete ospedaliera 1/3 La riqualificazione della rete ospedaliera aziendale è avvenuta attraverso il progressivo adeguamento strutturale e funzionale degli Ospedali alla mission ad essi assegnata dalla programmazione regionale, che riconosce lOspedale di Matera come Ospedale per acuti sede di DEA di I livello, lOspedale di Policoro come Ospedale per acuti sede di P.S.A., e i rimanenti ospedali di Stigliano, Tinchi e Tricarico come ospedali distrettuali, ciascuno con una propria vocazione specialistica. Completamento del processo di riconversione in senso distrettuale dell Ospedale di Tricarico Avvio del processo di riconversione in senso distrettuale dellOspedale di Stigliano

9 Riqualificazione della rete ospedaliera 2/3 Avvio del processo di riconversione in senso distrettuale dellOspedale di Tinchi Gestione del processo di Bed Management finalizzata ad assicurare il setting assistenziale più appropriato al paziente che necessita di ricovero ospedaliero, sia nella fase di acuzie che in quella di post-acuzie, in particolare nella fase attuale di riorganizzazione della rete ospedaliera dellAzienda, in ottemperanza alle disposizioni regionali e nazionali che prevedono una ulteriore riduzione del numero dei posti letto nelle strutture di degenza Definizione ed attivazione dei percorsi peri-operatori destinati a disciplinare la gestione organizzativa di tutte le fasi operative che vanno dallimmediato pre-intervento al successivo post-intervento;

10 Riqualificazione della rete ospedaliera 3/3 Riorganizzazione delle attività di Day Hospital / Day Surgery e lattivazione del Day Service al fine di favorire lappropriatezza nella scelta del setting assistenziale da adottare, conseguendo risultati apprezzabili in termini di riduzione del tasso di ospedalizzazione, ottenuta attraverso la progressiva riduzione dei ricoveri, con specifico riferimento a quelli inappropriati, e la contestuale adozione di modalità assistenziali innovative ed in particolare del Day Service Attivazione di protocolli operativi con la Fondazione Don Gnocchi per assicurare lappropriatezza dei ricoveri ed il continuo monitoraggio sulla relativa applicazione Riorganizzazione delle attività chirurgiche effettuate negli ospedali aziendali al fine di favorire una maggiore appropriatezza e conseguentemente una riqualificazione dellofferta di prestazioni chirurgiche, con significativo recupero economico e con indubbio innalzamento del livello di qualità e di sicurezza delle prestazioni per lutenza

11 Gli Ospedali Distrettuali: lOspedale di Tricarico Il processo di riconversione dellOspedale di Tricarico, già in uno stato di avanzato consolidamento, è stato perfezionato attraverso la soppressione degli ultimi posti letto ordinari per acuti di: ostetricia ginecologia e chirurgia, previsti nella precedente dotazione, ed il contestuale potenziamento della Medicina di Lungodegenza e del Polo Riabilitativo, per il quale si è registrato il consolidamento degli ulteriori 16 posti letto destinati alla Lungodegenza Riabilitativa in R.S.A. LOspedale di Tricarico, dunque, si posiziona allinterno dello scacchiere aziendale quale branca della riabilitazione per la quale, inoltre, si configura quale centro di eccellenza a livello regionale in considerazione dellelevato livello di professionalità assicurato dalla Fondazione Don Gnocchi cui è stata affidata in convenzione la gestione delle attività, e che da anni è leader in questo specifico settore su scala nazionale. LOspedale di Tricarico è inoltre Punto Territoriale di Soccorso

12 Gli Ospedali Distrettuali: lOspedale di Stigliano 1/2 Il nuovo modello previsto per lOspedale di Stigliano, pur lasciando inalterata la dotazione complessiva di posti letto, ridefinisce gli assetti strutturali introducendo modelli innovativi in grado di migliorare qualità e quantità dellassistenza sanitaria in chiave prettamente territoriale. Nello specifico è stato adottato il modello articolata in: - Area medica unica di degenza articolata in: Medicina ad indirizzo geriatrico, Medicina di lungodegenza semplice e riabilitativa, Cure palliative ed Hospice - Punto Territoriale di Soccorso funzionante H24 + presenza ambulanza 118 medicalizzata - Laboratorio Analisi funzionante H 8 – 20 - Radiologia funzionante H 8 – 14 - Chirurgia in Day Surgery con attività chirurgica ASA1 in regime di Day Surgery per due sedute settimanali con lassistenza del medico anestesista

13 Gli Ospedali Distrettuali: lOspedale di Stigliano 2/2 -Ambulatori Specialistici per attività ambulatoriale e di Day Service che garantiscono i seguenti percorsi assistenziali ambulatoriali: Cardiologia, Dermatologia e Allergologia dermatologica, Diabetologia, Endocrinologia, Fisiatria, Gastroenterologia, Ecografia Internistica, Logopedia, Medicina Internistica, Nefrologia, Neurologia, Neuropsichiatria Infantile, Oculistica, Ortopedia, Ostetricia, Otorinolaringoiatria, Pediatria, Pneumologia e Allergologia respiratoria, Psichiatria, Ambulatorio Infermieristico Il modello adottato assegna allOspedale di Stigliano un ruolo strategico quale Centro di riferimento per la rete aziendale delle cure palliative.

14 Gli Ospedali Distrettuali: lOspedale di Tinchi 1/2 Il nuovo modello previsto per lOspedale di Tinchi ridefinisce gli assetti strutturali introducendo modelli innovativi coerenti con gli scenari attuali e futuri che esaltano la valenza strategica dei piccoli ospedali nei percorsi della fragilità, della cronicità, della prevenzione, della continuità assistenziale, nella integrazione ospedale – territorio e nel sistema dellemergenza – urgenza. Tale modello prevede: Pronto Territoriale di Soccorso funzionante H24 + presenza ambulanza 118 medicalizzata Laboratorio Analisi funzionante H 8 – 14 Servizio di diagnostica radiologica ed ecografica funzionante H 8 – 14 Servizio di Dialisi articolato su due turni giornalieri Servizio di Endoscopia Digestiva in regime ambulatoriale secondo una distribuzione di accessi opportunamente calendarizzata

15 Gli Ospedali Distrettuali: lOspedale di Tinchi 2/2 -Day Service Pediatrico di Fisiopatologia Respiratoria ed Immunoallergologia pediatrica e di obesità e disturbi del sonno in pediatria da effettuarsi secondo calendario predefinito -Chirurgia in Day Surgery con attività chirurgica ASA1 in anestesia spinale, in regime ambulatoriale per interventi di piccola e micro chirurgia e per visite, secondo un calendario settimanale opportunamente definito -Ambulatori Specialistici per attività ambulatoriale e di Day Service opportunamente calendarizzate che garantiscono i seguenti percorsi assistenziali ambulatoriali: cardiologia, dermatologia, diabete mellito, endocrinologia, gastroenterologia, medicina di genere, medicina internistica, neuropsichiatria delletà evolutiva, odontoiatria, ortopedia, otorinolaringoiatria, oculistica, neurologia, cure palliative – terapia del dolore, ambulatorio infermieristico AllOspedale di Tinchi è conferito un ruolo strategico nellambito della rete delle attività riabilitative, al fine di promuovere lintegrazione in questo specifico settore tra Ospedale e Territorio

16 DATI DI ATTIVITA tasso di ospedalizzazione

17 DATI DI ATTIVITA saldo di mobilità extraregionale

18 DATI DI ATTIVITA ricoveri

19 DATI DI ATTIVITA principali indicatori di performance ospedaliera

20 DATI DI ATTIVITA interventi effettuati dal Servizio 118

21 DATI DI ATTIVITA prestazioni specialistiche ambulatoriali

22 DATI DI ATTIVITA prestazioni ADI

23 DATI ECONOMICI

24 Scostamento spesa farmaceutica convenzionata % distribuzione dei farmaci del PHT regionale in nome e per conto % oneri di distribuzione alle farmacie convenzionate e ai distributori intermedi % distribuzione dei farmaci di fascia A alle dimissioni e dopo le visite specialistiche % servizio di ossigenoterapia domiciliare* Totale spesa farmaceutica territoriale % % spesa farmaceutica territoriale/quota F.S.R. assegnata14,5%15,1%-4% % target regionale13,6%13,3%--2% Tetto di spesa attuale fissato dalla Regione Basilicata % Tetto di spesa teorico spettante da una corretta ripartizione del F.S.R % Spesa farmaceutica territoriale al netto degli oneri e del servizio di ossigenoterapia % SPESA FARMACEUTICA

25 Un giorno in ASM 2170 persone effettuano prestazioni specialistiche ambulatoriali 33 persone sono trattate dal persone accedono al pronto soccorso 506 persone sono ricoverate in ospedale 51 persone effettuano un intervento chirurgico 24 persone effettuano un trattamento di chemioterapia 73 persone effettuano un trattamento dialitico 230 persone fanno riabilitazione 486 ore di assistenza erogata in ADI 5 donne partoriscono in ospedale 316 vaccinazioni vengono somministrate Oltre 80 persone si rivolgono al consultorio 30 persone si rivolgono al centro di salute mentale Oltre 2000 persone accedono al CUP Oltre 6000 persone accedono al sito WEB aziendale 6483 ricette per farmaci sono presentate alle farmacie convenzionate 460 prestazioni specialistiche vengono effettuate dal SERT Almeno 20 persone telefonano ai numeri verdi aziendali 2 sopralluoghi eseguiti nei luoghi di lavoro 79 accertamenti preventivi di idoneità fisica 448 prelievi effettuati su allevamenti di animali 80 ordinativi di pagamento e incasso effettuati


Scaricare ppt "CONFERENZA STAMPA AZIENDA SANITARIA LOCALE DI MATERA PERIODO 2009 - 2010 Matera 04 agosto 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google